scalinata_trinita_di_monti

Una romantica sosta sulla scalinata più bella di Roma

scalinata_trinita_di_montiLa scalinata di Trinità dei Monti, proscenio dell’omonima chiesa francescana che vi si trova alle spalle, è senza dubbio la scalinata per antonomasia della capitale.
È stata costruita in un punto strategico per collegare Piazza di Spagna, nella quale confluiscono le principali vie commerciali della città, alla passeggiata di viale della Trinità dei Monti, dalla quale si può godere di uno dei paesaggi più belli di Roma.
La scalinata, che ogni giorno viene attraversata da migliaia di turisti ed è sempre piena di gente, non è da considerarsi unicamente come punto di ritrovo costantemente iper affollato, ma anche come luogo dove poter instaurare una situazione più intima data la sua particolare atmosfera.

 

Piazza_di_Spagna_e_scalinataPuò ritenersi quindi una scelta molto indicata per i più romantici che, seduti su uno di quei 135 gradini, tra una chiacchera e l’altra, riescono a creare in quel contesto un piacevole momento in compagnia del proprio amato/a.
Grazie alle terrazze-giardino che si affacciano sulla scalinata, secondo il disegno che progettò Francesco De Sanctis nei primi anni del ‘700, il quadro scenografico nella quale si inserisce quest’opera monumentale è davvero molto suggestivo. La scalinata stessa, sontuosa e aristocratica, è rivelatrice di un forte senso di teatralità derivante dalla corrente artistica barocca.
Le decorazioni, l’effetto scenico che si produce man mano che ci si avvicina grazie alle lunghe e profonde prospettive culminanti con quinte o sfondi a carattere monumentale, sono tipiche della grande architettura barocca.
Nulla di regolare caratterizza questa scalinata, come la serie di rampe e terrazzi che grazie all’uso di forme rettilinee, curve e poligonali producono un effetto in perenne movimento scenografico.

In primavera, quando i fiori dei balconi fioriscono, si respira il loro profumo, l’aria si fa più calda e i raggi del sole illuminano i gradini facendo risplendere il colore bianco del marmo, non si può resistere al fascino dell’ambiente e sembra di far parte di una pittura impressionista.
Dopo una passeggiata per le vie del centro, trascorrere alcuni momenti di piacevole sosta sulla scalinata gustandosi un gelato alla vista di uno degli scorci più belli di Roma, risulta sempre molto gradevole, soprattutto se a farci compagnia è una persona a cui teniamo particolarmente.
E se poi vogliamo aggiungere un pizzico di intellettualità, per chi è affascinato dalla letteratura inglese, proprio accanto alla scalinata c’è la Keats-Shelley Memorial House, una casa museo tributo ai due poeti britannici.
Sempre in piazza di Spagna, è situata inoltre la storica sala da tè Babington’s che con i suoi dolci deliziosi e tisane e infusi di tutti i tipi, può coronare il vostro pomeriggio con un tocco di classe.

Certo è anche che per chi cerca una situazione di pace e tranquillità immersa in un’atmosfera maggiormente romantica, deve attendere l’ora del tramonto e ancor più la sera, quando pian piano la piazza comincia a spopolarsi, le saracinesche dei negozi vengono abbassate e le luci soffuse dei lampioni sprigionano un’aria tenue e insieme coinvolgente e l’ambiente diventa tutto ad’un tratto più caratteristico di quanto già non lo fosse prima.
Una volta in cima alla scalinata, la fatica comincia a farsi sentire, ma appena ci si volta a guardare quello che si è appena lasciato alle spalle pensiamo che ne è valsa la pena: Piazza di Spagna dominata dalla sua Barcaccia centrale, la più celebre fontana della città, con le vie storiche di Roma che la circondano è un’opera d’arte che non conosce eguali.
E per finire in bellezza, dopo aver attraversato la passeggiata del Pincio, si apre una delle più belle viste della Città Eterna.

{amazonWS:keywords=ciondolo pandora}

About Raffaella Roani

Check Also

“Il mondo alla prova dall’esilio”: eventi a Villa Medici

#Esilio #VillaMedici #EZrome “Il mondo alla prova dall’esilio” si terrà il 29 e 30 maggio 2024 a Villa Medici di Roma, con una serie di eventi gratuiti e a pagamento dedicati all’analisi dell’esilio. L’evento prevede conferenze tenute da esperti, un concerto mediterraneo e uno spettacolo teatrale, offrendo una riflessione critica sulle dinamiche dell’esilio e sulle risposte di solidarietà.

Leonardo Fabbri punta all’oro agli Europei di Atletica Roma 2024

#EuropeiAtletica #LeonardoFabbri #RecordItaliano #EZrome Leonardo Fabbri si prepara a puntare all’oro ai Campionati Europei di Atletica Leggera Roma 2024. Con un nuovo record italiano nel getto del peso, Fabbri promette uno spettacolo imperdibile. L'evento si terrà allo Stadio Olimpico dal 7 al 12 giugno, con la finale del getto del peso maschile prevista per l'8 giugno.

Lascia un commento