Martedì, 16 Luglio 2019

amazon prime video

l “Fighting Spirit Muay Thai – Road to Thai Fight” di sabato 27 aprile in palio due titoli mondiali WKN di K1 e un titolo internazionale di Muay Thai.

Riflettori puntati sul ring dell'Atlantico Live di Roma dove sabato 27 aprile, a partire dalle 17.30, i migliori atleti di arti marziali si sfideranno per conquistare due titoli mondiali WKN di K1 e un titolo internazionale di Muay Thai durante il “Fighting Spirit Muay Thai – Road to Thai Fight”, giunto quest'anno alla sua settima edizione.

Il “Fighting Spirit Muay Thai – Road to Thai Fight” – organizzato da Gianluca Colonnese e patrocinato dall’Ente Nazionale per il Turismo Thailandese e dalla Fikbms (Federazione italiana Kickboxing, Muay Thai, Savate, Shoot Boxe), l’unica federazione riconosciuta dal Coni – incoronerà il nuovo campione del mondo WKN di K1 in due diverse categorie di peso. Per conquistare il titolo, il romano Alessandro Moretti sfiderà il francese Brandon Vieira nei 62 kg, mentre Emanuele Tetti da Genzano di Roma contenderà la cintura allo spagnolo Samuel Babayan nella categoria dei 53 kg. In palio anche il titolo internazionale Against Drugs di muay thai della WMC – l’unica sigla riconosciuta dall’IFMA, il Comitato internazionale olimpico - per il quale il romano Cristian Marzullo combatterà contro il greco Giorgios Moustakis.

Tanti i match che vedono impegnati atleti di Roma e del Lazio: Cristian Serafini di Civitavecchia (Team Finori) affronterà Flavio Ventricini di Ostia (Ngu Team); Tiziano Vari di Colleferro (Team Colonnese) combatterà contro il romano Federico Fava (Team Rocchi); Alessio Malatesta di Capena (Team Malatesta) dovrà vedersela con il thailandese Yodpitee Petchrungruang; Gianmarco Giosi di Tivoli (Bulls Team) salirà sul ring contro il francese Brice Delval; derby romano tra Georgian Cimpeanu (Team Lanzilao) e Francesco Picca (Team Invictus).

Tra i più importanti Prestige Fight, quello che vedrà combattere il campione romano di muay thai e kick boxing Gabriele Casella, contro il francese Corentin Jallon. Altro nome di spicco, quello di Sudsakorn Sor Klimnee - pluricampione thailandese con oltre 350 match all’attivo e considerato uno tra i dieci fighter di muay thai più forti al mondo – che sfiderà l’albanese Samed Memaj.

“Grande novità di quest’anno sarà il circuito Road to Thai Fight”, spiega Gianluca Colonnese, promotore dell’evento. “Per la prima volta – prosegue - otto atleti di due diverse categorie di peso, 65 e 70 kg, parteciperanno al torneo che porterà i due vincitori direttamente in Thailandia, al “Thai Fight”, l’evento di muay thai più importante al mondo che ospita i migliori fighter del circuito”.

A contendersi un biglietto per la Thailandia saranno anche Leonardo Giosi di Tivoli (Bulls Team), Daniel Ghercioiu di Roma (Team XC-1) e Giorgio Leonardi di Capena (Team Malatesta).

Credits foto Valerio Saccomandi

Info testata

Il portale EZ Rome e' una testata giornalistica di carattere generalista registrata al tribunale di Roma - Numero 389/2008
Direttore responsabile: Raffaella Roani - ISSN: 2036-783X
Questo Periodico è associato all'USPI - PI 09041871006

Info contenuti

Non si dà nessuna garanzia sulla correttezza delle informazioni e si invita esplicitamente a verificarne l'attendibilità con mezzi propri.
creative commons
This opera by Ez Romeis licensed under a Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 2.5 Italia License.