Lunedì, 16 Settembre 2019

amazon prime video

Valdin AFF«L'immigrato ha un mondo del passato a cui appartiene e un mondo del presente al quale sempre, più o meno, sarà estraneo; suo figlio invece sta in tutti e due e molte volte in nessuno. Per questo c'è bisogno che il processo di integrazione abbia successo, in modo che la seconda generazione non resti chiusa nel ghetto
«Su tutte le difficoltà riguardanti l'immigrazione, dico: diamo prima l'accoglienza e poi le difficoltà le affronteremo

La prima riflessione è dello scrittore spagnolo Antonio Muñoz Molina, mentre la seconda è del sacerdote “contro” Don Andrea Gallo. Sono solo due citazioni, in realtà del tema dell'immigrazione e dell'integrazione se ne parla ancora molto, anche se con modi di vedere le cose pure diametralmente opposti. Del resto, non si può far finta di niente, perché è una questione che riguarda l'Italia, ma anche altri Paesi europei. Si tratta di un dato di fatto e tutti, istituzioni in primis, dovrebbero farsene carico con grosso senso di responsabilità e abbandonando atteggiamenti che servono solo a stimolare gli istinti poco solidali e di grande diffidenza presenti nella popolazione. Un tema, quello dell'integrazione, sempre attuale e tutto lascia intendere che se ne parlerà ancora negli anni a venire. Intanto, però, cosa si può fare per riflettere assieme su questa difficile questione? Le iniziative sono le più diverse, ma qui parleremo di un evento sportivo che intende favorire l'integrazione delle comunità straniere, “Wind Integration Cup”.

Futsal WikiSi tratta del primo torneo interculturale di calcio a 5 in Italia, organizzato da Wind, patrocinato dal Coni ed in collaborazione con la Lega Calcio UISP, un Ente di Promozione Sportive, che sostiene i valori dello sport contro ogni forma di sfruttamento, d'alienazione e si oppone alla pratica del doping. Un torneo, questo, che interesserà, fra giugno, luglio e settembre 2012, diverse città italiane dove sono presenti moltissimi immigrati, ovvero Genova, Firenze, Milano, Parma, Reggio Calabria, Roma, Torino ed Udine.
Ecco la dichiarazioni di Mauro Accroglianò, direttore marketing Mobile Consumer di Wind: «L'iniziativa Integration Cup nasce dall'esigenza di essere sempre più vicini ad una parte della società, quella dei migranti che popola il territorio italiano. Da sempre Wind ha avuto un occhio di riguardo verso queste realtà, sia con offerte tariffarie sia con attività socio culturali volte all'integrazione delle persone. La nostra azienda è stata la prima compagnia italiana ad intuire le reali potenzialità economiche del mercato etnico.»
Tale torneo prevede, nel dettaglio, 8 squadre divise in gironi. Dai playoff di ogni singolo girone, usciranno poi le 8 finaliste, che avranno così modo di accedere alla fase finale, prevista a Roma (si disputerà dal 14 al 16 settembre, presso il centro sportivo Giulio Onesti dell'Acqua Acetosa). Le squadre che partecipano all'edizione romana sono: Sudamerica Unida, Siempre Amigos, Resto del Mondo, Liberi Nantes, D'.K.CHE, Casalboccone, Amazonas, Corazon Peruano.
Questa è, invece, la dichiarazione di Ronald Saturio, giocatore della squadra Sudamerica Unida - Case Rosse, che ben ci fa capire la valenza simbolica di “Wind Integration Cup”: «Iniziative come questa ci aiutano moltissimo ad integrarci e ci permettono di conoscere molte persone diverse. La mia squadra è composta da peruviani, italiani e un rumeno. Il calcio in particolare, mi consente di stare in forma e, soprattutto, di divertirmi e socializzare.»
Alla finale non è prevista soltanto la partita, ma anche uno spazio per gustare diversi piatti un po' distanti dal nostro solito: una cena multietnica aperta a tutti i partecipanti ed alle loro famiglie e amici, animata pure da gruppi musicali delle diverse etnie.
Non rimane, perciò, che dare un bel calcio alla diffidenza, all'ostilità e, in certi casi, a quella piaga chiamata razzismo. L'utilità dello sport lo si vede anche dall'organizzazione di un torneo di calcio a 5 di questo tipo.

Sostieni i progetti di CESVI Onlus, combatti la fame e povertà nei paesi più poveri del mondo.
Ti preghiamo solo di ricordarlo nelle ricorrenze importanti scegliendo i regali solidali di CESVI, oppure le bomboniere CESVI, tra cui le bomboniere cresima solidali e i sacchetti portaconfetti per rendere l'evento ancora più speciale.

Info testata

Il portale EZ Rome e' una testata giornalistica di carattere generalista registrata al tribunale di Roma - Numero 389/2008
Direttore responsabile: Raffaella Roani - ISSN: 2036-783X

Info contenuti

Non si dà nessuna garanzia sulla correttezza delle informazioni e si invita esplicitamente a verificarne l'attendibilità con mezzi propri.
creative commons
This opera by Ez Romeis licensed under a Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 2.5 Italia License.