“Vivien”: un omaggio teatrale a Vivien Leigh al Teatro Lo Spazio

Dal 14 al 17 marzo, il Lo Spazio diventa scenario di un evento teatrale straordinario che promette di emozionare e stimolare la riflessione. “Vivien”, scritto con maestria da Donatella Busini e diretto dal talentuoso Mauro Toscanelli, non è solo uno spettacolo: è un viaggio attraverso la vita, i sogni e le sfide di una delle figure più affascinanti e complesse del secolo scorso, Vivien Leigh.

Alla scoperta di “Vivien”

Ambientato nei primi anni '70, in un manicomio, lo spettacolo introduce il pubblico alla storia di una donna che si convince di essere la figlia dell'iconica attrice Vivien Leigh. Questa premessa intrigante serve da catalizzatore per un'indagine che si snoda attraverso sentieri inusuali, sfociando in un finale sorprendente e profondamente emotivo. Con una narrazione che oscilla tra sogno e realtà, “Vivien” mira a riscattare e celebrare la figura di Leigh, riconosciuta come un talento brillante, sebbene spesso travagliato, del panorama cinematografico e teatrale.

La complessità del personaggio di Leigh, la sua fragilità accanto a una intelligenza notevole e uno spirito anticonformista, trovano in questo spettacolo una sorta di tributo artistico. Al di là di una semplice narrazione biografica, “Vivien” gioca con le verità psicoanalitiche, trasformando la storia in un omaggio appassionato al teatro, alla sua capacità di rappresentare la vita attraverso le sue molteplici sfaccettature.

Un cast d'eccezione

Sul palco del Teatro Lo Spazio, Alessandro Calamunci, Ilaria Fantozzi, Caroline Pagani, il regista stesso Mauro Toscanelli, e Alessandro Bevilacqua danno vita ai personaggi di questa intricata tessitura narrativa. La loro interpretazione promette di essere un elemento chiave per trasmettere l'intensità emotiva e la complessità dei temi trattati.

Il teatro come specchio della vita

“Vivien” è, in ultima analisi, un atto di amore verso il teatro e la sua eterna capacità di riflettere, interpretare e persino trasformare la vita. Rappresentando un “teatro nel teatro”, lo spettacolo si pone come un ponte tra la realtà e la finzione, tra il personale e l'universale, offrendo al pubblico non solo intrattenimento di alta qualità, ma anche spunti di riflessione profondi sul significato dell'arte e dell'esistenza.

Info utili

Per coloro che desiderano immergersi in questa esperienza unica, “Vivien” andrà in scena al Teatro Lo Spazio, situato in Via Locri 43, Roma. I biglietti sono disponibili al prezzo di 15 euro per l'intero e 12 euro per il ridotto, con la possibilità di godere di un aperitivo al bar del teatro a partire dalle 20.00. Gli spettacoli avranno luogo alle ore 21, eccezion fatta per la domenica, quando la rappresentazione inizierà alle 17. Per maggiori informazioni e prenotazioni, è possibile contattare il teatro ai numeri 339 775 9351 o 06 77204149.

About EZrome

Check Also

Trentanovesima edizione del Romaeuropa Festival: una celebrazione dell’arte contemporanea

#RomaeuropaFestival #ArteContemporanea #Cultura #EZrome Dal 4 settembre al 17 novembre, il Romaeuropa Festival illumina Roma con una celebrazione dell'arte contemporanea, presentando 100 spettacoli internazionali che spaziano dalla musica alla danza, dal teatro alle arti digitali.

Fiabe delle terre al Centrale Preneste Teatro

#FiabeDelleTerre #TeatroPerBambini #Cultura #EZrome Il 21 aprile, "Fiabe delle Terre" porta al Centrale Preneste Teatro un reading di fiabe popolari da tutto il mondo. Un evento per bambini e adulti per riscoprire l'arte dell'ascolto e del racconto.