“Finché morte non ci separi?… -La Menzogna dell’Amore-” in scena al Teatro Tordinona

Dal 6 al 10 marzo, il Tordinona di Roma diventa il palcoscenico di un'opera teatrale di grande impatto sociale e culturale: “Finché morte non ci separi?… -La Menzogna dell'Amore-“, scritta e diretta da Giuseppe Oppedisano. Questo spettacolo si addentra con coraggio e sensibilità nelle dinamiche oscure che portano al femminicidio e alla violenza sulle , presentando al pubblico la riscrittura di storie realmente accadute.

Un viaggio nel cuore della violenza di genere

“Finché morte non ci separi?…” non è solo uno spettacolo teatrale; è un kolossal emotivo che racchiude in sé sei storie intense, interpretate da 27 personaggi. Attraverso queste narrazioni, lo spettacolo esplora diversi tipi di violenza – dalla psicologica ed economica, a quella etnico/religiosa, dagli stupri di massa alla violenza domestica, fino al bullismo e alla violenza di gruppo tra adolescenti. Ognuna di queste storie è un pezzo di un mosaico più ampio che illustra gli “amori bugiardi” e le relazioni malate che troppe donne si trovano a vivere.

L'importanza della consapevolezza e del dialogo

L'opera di Oppedisano nasce dalla necessità di mantenere alta l'attenzione su temi dolorosamente attuali, con l'intento di non lasciare che l'indifferenza o la rassegnazione prevalgano sulla consapevolezza e sull'azione. La violenza sulle donne, come emerge chiaramente dallo spettacolo, non conosce confini geografici, sociali o economici; è un fenomeno globale che richiede un cambio culturale profondo, a cui anche gli uomini sono chiamati a partecipare attivamente.

Attraverso la figura di Virgilio, che funge da narratore onnisciente, lo spettacolo ci guida attraverso le vite delle vittime e dei loro carnefici, svelando le dinamiche intime e i lati più oscuri degli “amori bugiardi”. Il palco diventa un luogo di analisi collettiva, dove passato, presente e futuro si intrecciano per raccontare non solo le storie di chi è sopravvissuto ma anche di chi, tragicamente, non c'è più.

Uno spazio di riflessione e cambiamento

La scelta di una scenografia essenziale permette allo spettatore di concentrarsi pienamente sulle storie narrate, facendo dell'esperienza teatrale un momento di profonda riflessione personale e collettiva. “Finché morte non ci separi?…” si propone di essere uno spunto per un necessario dialogo sociale e culturale, un cammino verso la comprensione e il superamento della violenza di genere.

Info utili

Lo spettacolo sarà in scena al Teatro Tordinona di Roma, situato in Via degli Acquasparta 16, dal 6 al 10 Marzo, con inizio alle ore 20:45 e la domenica alle ore 18:30. Il costo del biglietto intero è di 15,00 euro, tessera compresa, mentre il ridotto è di 12,00 euro, tessera inclusa. Per ulteriori informazioni e prenotazioni, è possibile contattare il teatro al numero 06.7004932.

About EZrome

Check Also

Japan Day: Un viaggio nel cinema giapponese contemporaneo

#CinemaGiapponese #Cultura #EventoRoma #EZrome Il Japan Day dell'Asian Film Festival delinea un percorso narrativo attraverso la nuova cinematografia giapponese, offrendo uno sguardo intimo sulle relazioni umane. Una giornata di proiezioni che, dal dramma alla fantasia, rivela la complessità delle emozioni e della società nipponica, invitando al dialogo tra culture.

Trentacinquesima edizione del Festival delle Cerase a Palombara Sabina

#FestivaldelleCerase #CinemaItaliano #BorisSollazzo #EZrome Dal 19 al 21 aprile a Palombara Sabina si svolgerà il trentacinquesimo Festival delle Cerase. Guidato da Boris Sollazzo, il festival promette un programma ricco con la partecipazione di celebri nomi del cinema italiano.