Giornata della Donna a Roma: arte, storia e omaggi

In occasione della Giornata Internazionale della Donna 2024, Roma si appresta a vivere tre giorni densi di culturali, omaggi e percorsi tematici dedicati alle figure femminili che hanno segnato la storia, l'arte e la società. Dal 7 al 9 marzo, la Capitale si trasforma in un palcoscenico vivace, attraverso una varietà di appuntamenti organizzati da Roma Capitale e la Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali. Questo articolo intende esplorare in dettaglio le iniziative in programma, riflettendo sul loro significato e sul contributo alla valorizzazione del patrimonio femminile in ambito culturale e sociale.

Arte e tecnologia si incontrano: “Donne in Pinacoteca”

Il cuore degli eventi speciali dedicati a questa celebrazione è il progetto “ in Pinacoteca”, una innovativa audioguida multimediale che permetterà ai visitatori della Pinacoteca dei Musei Capitolini di immergersi nelle storie di otto donne protagoniste di altrettante opere d'arte. Questo approccio, che fonde arte, storia e tecnologia, offre una narrazione personalizzata per ogni opera, permettendo di esplorare in profondità le vite e i contesti delle figure rappresentate. La presentazione del progetto, arricchita da una visita guidata, sarà un'occasione unica per riscoprire il patrimonio artistico sotto una luce diversa, grazie anche all'introduzione dell'Assessora Monica Lucarelli e agli approfondimenti forniti da esperti del settore.

Storia e memorie: Omaggi e percorsi

La programmazione si arricchisce di omaggi e percorsi che spaziano dalla storia antica alla modernità, testimoniando l'impegno di Roma nel valorizzare il contributo femminile in diversi ambiti. L'omaggio a Lucia Sebastiani, scomparsa di recente, presso l'Archivio Storico Capitolino rappresenta un momento di riflessione sul ruolo delle donne nella ricerca storica e nella conservazione della memoria. Allo stesso tempo, gli incontri organizzati nei Musei in Comune offrono spunti per conoscere figure femminili che hanno animato la scena artistica, culturale e politica di Roma, dall'epoca augustea fino all'età moderna.

Dall'arte di strada alla storia: Attività sul territorio

L'impegno per la celebrazione della Giornata della Donna si estende oltre gli spazi museali, coinvolgendo il tessuto urbano con iniziative come il percorso di Street Art a San Lorenzo. Questo evento mette in luce il contributo dell'arte urbana nella narrazione di temi legati alla resistenza, all'accoglienza e alla solidarietà, offrendo una nuova prospettiva sulla figura femminile nello spazio pubblico. Inoltre, l'itinerario “Essere donna a Roma tra il XVI e il XVIII secolo” rappresenta un'occasione per esplorare i luoghi della città che raccontano storie di donne, evidenziando come il loro ruolo abbia attraversato trasformazioni significative nel corso dei secoli.

Info utili

Le attività programmate per la Giornata Internazionale della Donna sono gratuite, ma richiedono una prenotazione obbligatoria al numero 060608. L'ingresso ai siti archeologici e ai musei è soggetto alla tariffazione vigente, tuttavia, l'accesso è gratuito per i possessori della MIC Card. Per ulteriori informazioni, è possibile contattare il numero 060608, disponibile tutti i giorni dalle 9:00 alle 19:00. Questa iniziativa rappresenta un'opportunità imperdibile per celebrare il contributo femminile alla e alla storia di Roma, attraverso un viaggio arricchente tra arte, memoria e scoperta.
La Capitale romana offre un programma ricco e variegato, che attraversa epoche e discipline diverse, dalla pittura all'archeologia, dalla storia all'arte di strada. Questi eventi non solo rendono omaggio alle donne che hanno contribuito alla cultura e alla società, ma invitano anche alla riflessione sul ruolo delle donne nel passato e nel presente, stimolando un dialogo aperto e inclusivo. In questo modo, Roma conferma il suo impegno verso la promozione di una cultura che riconosce e celebra le diversità, contribuendo al progresso sociale e culturale.

PROGRAMMA
APPUNTAMENTI NEI MUSEI

Giovedì 7 marzo

Ritratti al femminile
Ore 16.30 (max 15 partecipanti)
Storie di protagoniste della vita artistica, culturale, sociale di Roma. Attraverso ritratti dipinti o scolpiti del Museo di Roma, scopriamo alcune significative figure femminili del XVIII e XIX secolo.
A cura di Donatella Germanò
Museo di Roma a Palazzo Braschi | Piazza S. Pantaleo/Piazza Navona

Venerdì 8 marzo

Eroismo al femminile. Le donne della Repubblica Romana
Ore 11.00 (max 15 partecipanti)
La Repubblica Romana è storia di coraggio e patriottismo; in occasione della Festa della Donna scopriremo le storie e i ruoli delle protagoniste che hanno partecipato alla difesa di Roma.
A cura di Mara Minasi e le volontarie del Servizio Civile Universale
Museo della Repubblica Romana e della memoria garibaldina | Largo di Porta S. Pancrazio

Donne in Pinacoteca
Ore 15.00 (max 25 partecipanti)
Un progetto multimediale di “audioguida” dove arte, storia e tecnologia si incontrano. Attraverso il proprio smartphone ciascuno potrà seguire un percorso di visita in cui le protagoniste di alcuni dei capolavori della Pinacoteca raccontano la loro storia. Intervengono: Monica Lucarelli (Assessora alle Politiche della Sicurezza, Attività Produttive e Pari Opportunità), Ilaria Miarelli Mariani (Direttrice della Direzione Musei Civici della Sovrintendenza Capitolina), Federica Maria Papi (Responsabile Pinacoteca Capitolina), Riccardo Lozzi (CEO & Founder della startup LotzArt)
Musei Capitolini, Pinacoteca Capitolina | Piazza del Campidoglio, 1

Storie di donne alla GAM!
Ore 15.00 (max 25 partecipanti)
Un appassionante storytelling sulle donne protagoniste delle mostre in corso alla GAM, dai Maestri del XX secolo in dialogo coi Miaz Brothers fino al Gruppo 70: donne rappresentate o donne artiste, in un'avvincente indagine sul femminile.
A cura di  Claudio Crescentini e Daniela Vasta
Galleria d'Arte Moderna | Via Francesco Crispi, 24

La lezione di Lucia Sebastiani: la passione per gli archivi
Ore 16.30 (ingresso libero fino a esaurimento posti)
Archivisti, studiosi e ricercatori, insieme ai colleghi, amici e allievi, rendono omaggio alla figura di Lucia Sebastiani, appassionata e coinvolgente professoressa di storia moderna e autrice di numerosi saggi e monografie, scomparsa a novembre 2023. Studiosa originalissima, coraggiosa e indipendente, ha dedicato la propria vita alla ricerca e allo studio in archivio, formando poi molti giovani grazie all'insegnamento.
Saluti istituzionali: Federica Pirani (Direttrice dell'Archivio Storico Capitolino); introduce: Elisabetta Mori (Archivista storica); intervengono: Martina Amico (Bibliotecaria), Marco Bascapé (Soprintendente archivistico e bibliografico della Puglia), Francesca Terraccia (Archivista e Storica dell'Età moderna), Sofia Boesch Gajano (Professoressa di Storia medievale), Raffaele Pittella (Professore di Archivistica bibliografia biblioteconomia – Roma Tre), Temide Bergamaschi (Archivista storica), Marina D'Amelia (Professoressa di Storia moderna)
Archivio Storico Capitolino, Sala Ovale | Piazza dell'Orologio, 4

Hilde e l'Italia. Visita alla mostra
Ore 17.00 (max 20 partecipanti)
, sostantivo femminile: con uno sguardo rivolto alla storia e all'attività delle grandi fotografe, la storica dell'arte e Direttrice dei Musei Civici della Sovrintendenza Capitolina Ilaria Miarelli Mariani illustra le opere di Hilde Lotz-Bauer (1907-1999) in mostra.
A cura di Ilaria Miarelli Mariani, con Roberta Perfetti e Silvia Telmon
Museo di Roma in Trastevere | Piazza S. Egidio, 1/b

Il prezzo della libertà: storie di donne della Roma di Augusto
Ore 17.30 (max 15 partecipanti)
L'età augustea è stata un'epoca di pace, prosperità e ritorno ai valori romani. Essere donna e appartenere alla famiglia imperiale era un peso cui si poteva resistere aderendo allo stile di vita di Augusto, come Livia, o soccombere ribellandosi, come Giulia.
A cura di Maria Paola Del Moro
Mercati di Traiano Museo dei Fori Imperiali | Via IV Novembre, 94

ITINERARI

Giovedì 7 marzo

Un percorso nella Street Art a San Lorenzo
Ore 10.00 (max 20 partecipanti)
Un percorso itinerante nello storico quartiere di San Lorenzo, tra le principali opere di Street Art che ne raccontano la storia e l'identità attraverso temi quali la Resistenza, l'accoglienza, la solidarietà e i diritti civili.
A cura di Salvatore Vacanti con i volontari del Servizio Civile Universale “Street Art a Roma”
Appuntamento: Parco Caduti 19 Luglio 1943, ingresso di via dei Peligni

Sabato 9 marzo

Essere donna a Roma tra il XVI e il XVIII secolo
Ore 17.30 (max 25 partecipanti)
Un itinerario nei rioni Colonna e Campo Marzio, nei luoghi destinati alle donne tra il XVI e il XIX secolo: dal Convento delle Convertite al “Serraglio delle pubbliche meretrici”, dall'Ospedale delle Celate alle modelle di Trinità dei Monti.
A cura della Sovrintendenza Capitolina con Zètema Progetto Cultura
Appuntamento: piazza S. Silvestro, angolo via delle Convertite

About EZrome

Check Also

“Leviatano” al Teatro Trastevere; un viaggio nel ridicolo e nel coraggio

#Leviatano #TeatroTrastevere #StupiditàUmana #EZrome “Leviatano” di Riccardo Tabilio, un viaggio tra incompetenza straordinaria e genio visionario, approda al Teatro Trastevere di Roma, promettendo un'esperienza teatrale unica e provocatoria.

“Alice”, il dramma sulla vendetta e il perdono al Teatro Altrove

#Alice #Teatro #Riflessione #EZrome "Alice", al Teatro Altrove di Roma, è un dramma che naviga i turbolenti mari della vendetta e del perdono, esplorando la devastazione emotiva e sociale del femminicidio attraverso il confronto tra due madri.