Il 21° Asian Film Festival celebra la Corea a Roma

L'Asian Film Festival, giunto alla sua ventunesima edizione, ha sempre rappresentato un punto di riferimento per gli appassionati di cinema asiatico in Italia, un ponte culturale che connette lontani universi narrativi al pubblico italiano. Quest'anno, il festival si tinge di colori e tematiche particolari, celebrando un anniversario importante: i 140 anni di relazioni internazionali tra Italia e Corea. È in questo contesto che sabato 13 aprile 2024, il Cinema Farnese Arthouse di Roma apre le sue porte al “Korean Day”, un evento dedicato interamente alla nuova cinematografia coreana. Un programma ricco e variegato attende gli spettatori, con opere che spaziano dall'amore alla crescita personale, dalla lotta contro i propri demoni alla scoperta di sé attraverso l'arte e la letteratura.

Un viaggio nella nuova cinematografia coreana

Il “Korean Day” si preannuncia come un viaggio emozionante attraverso le ultime tendenze del cinema sudcoreano, con inizio alle ore 16:45 con “Heavy Show” di Yun Su-ik, una commovente narrazione di amore, crescita e rinascita. Proseguendo, alle 18:30 “In Our Day” di Hong Sang-soo offre uno sguardo introspezione su due mondi paralleli, mentre alle 20:00 “Lesson” di Kim Kyung-rae esplora il conflitto tra passione e professione. La serata si conclude con “Sleep” di Jason Yu, un intrigante dramma che esplora i confini tra realtà e sogno. Questa selezione di film non solo evidenzia la versatilità e la profondità del cinema coreano contemporaneo, ma serve anche a sottolineare temi universali di amore, solitudine, e ricerca dell'identità, rendendo queste storie accessibili e significative per un pubblico globale.

Dialoghi tra culture: L'importanza della collaborazione internazionale

L'evento, realizzato in collaborazione con l'Istituto Culturale Coreano in Italia, non è solo un'occasione per celebrare la cinematografia, ma anche un momento di incontro e dialogo tra culture. La presenza del regista Kim Kyung-rae, figura prominente nel panorama cinematografico coreano, arricchisce ulteriormente il programma, offrendo ai partecipanti la possibilità di interagire direttamente con uno degli artisti più influenti del cinema asiatico contemporaneo. La scelta di proiettare i film in lingua originale con sottotitoli in italiano è un ulteriore segno di rispetto e apprezzamento per l'autenticità culturale e linguistica delle opere presentate, permettendo al pubblico di immergersi completamente nelle storie e nelle emozioni trasmesse.

Info utili

Per gli appassionati di cinema e per chi è alla ricerca di una serata diversa all'insegna della e dell'intrattenimento di qualità, il “Korean Day” offre una varietà di opzioni per tutti i gusti e le tasche. I biglietti per le singole proiezioni variano da un minimo di 4 euro a un massimo di 7 euro, con riduzioni per studenti universitari e over 65. Inoltre, sono disponibili abbonamenti speciali che includono accesso a tutte le proiezioni, materiali esclusivi e la possibilità di partecipare a estrazioni finali di premi unici. L'evento si svolgerà presso il Cinema Farnese Arthouse, situato in Piazza Campo De' Fiori 56 a Roma, rendendolo facilmente accessibile sia per i residenti che per i visitatori della capitale.

About EZrome

Check Also

“Il granello. Crocevia di un neo”: cortometraggio sulla prevenzione del melanoma

#cortometraggio #melanoma #prevenzione #EZrome "Il granello. Crocevia di un neo", diretto da Frida Bruno, è un cortometraggio che sensibilizza sulla prevenzione del melanoma. La proiezione, seguita da un dibattito con esperti, avrà luogo martedì 4 giugno 2024 alle ore 19:00 presso il Multisala Barberini di Roma. Ingresso libero con prenotazione consigliata.

Rino Gaetano Day 2024: La XIV edizione celebra il cantautore a Testaccio

#RinoGaetanoDay #Musica #Roma #EZrome Il Rino Gaetano Day 2024 si terrà domenica 2 giugno a Testaccio Estate – Città dell’Altra Economia, Roma. L'evento gratuito ricorda il cantautore con musica, solidarietà e la partecipazione di numerosi artisti. Un appuntamento imperdibile per celebrare il talento e l'eredità di Rino a 43 anni