MAXXI: 12 marzo “Le Storie dell’Architettura”

Ultimo appuntamento con LE STORIE DELL'ARCHITETTURA al MAXXI. Il ciclo di incontri dedicati alla mostra BUONE NUOVE. in architettura

per raccontare l'evoluzione al femminile della professione di architetto dalle pioniere di inizio ‘900 fino alle archistar di oggi

 

Sabato 12 marzo 2022 – ore 11.30
“La sfida delle donne. Da Lina Bo Bardi a Zaha Hadid” con Margherita Guccione

Auditorium del MAXXI | ingresso € 5 su prenotazione
necessario esibire il Super Green Pass | gratuito per gli architetti iscritti all'OAR*
*riconosce n. 2 CFP per gli architetti, obbligatoria la registrazione online su formazione.architettiroma.it
in collaborazione con l'Ordine degli Architetti P.P.C. di Roma e provincia e la Casa dell'Architettura

maxxi art

Ultimo appuntamento al MAXXI Museo nazionale delle arti del XXI secolo con Le Storie dell'Architettura, a cura di Irene de Vico Fallani, lezioni autorali quest'anno dedicate alla mostra BUONE NUOVE. donne in architettura, che racconta l'evoluzione al femminile della professione di architetto dalle pioniere di inizio ‘900 fino alle archistar di oggi (a cura di Pippo Ciorra, Elena Motisi, Elena Tinacci, allestimento di Matilde Cassani, al MAXXI fino all'11 settembre 2022).
Sabato 12 marzo alle 11.30 appuntamento con Margherita Guccione, Direttore MAXXI Architettura, per l'incontro “La sfida delle donne. Da Lina Bo Bardi a Zaha Hadid”: due percorsi paralleli per ambizione e determinazione, accomunati dalla sfida d'immaginare nuovi mondi in cui le differenze di genere siano superate da un'idea di libertà.
Libertà dalle convenzioni e dagli stereotipi culturali, per assecondare la propria creatività: «Senza la capacità di affrontare l'ignoto non può esserci progresso», dice Zaha, dove la libertà non è solo individuale ma collettiva: «Gli architetti devono avere un contatto profondo con il vivere, è possibile sostituire il me con il noi», dice Lina.
Ripercorrere due esistenze tenacemente dedicate all'architettura e radicalmente visionarie ci fa riflettere sulle ragioni della loro opera fuori schema e sulla complessità del contributo femminile alla del progetto contemporaneo.

saluti
Alessandro Panci Presidente OAR
Marco Maria Sambo Segretario OAR e Direttore AR Magazine
Luca Ribichini Presidente Commissione Cultura Casa Architettura OAR
introduce
Elena Tinacci Coordinamento e Ricerca MAXXI Architettura

 

Margherita Guccione, architetto, è direttore del MAXXI Architettura. Per il MAXXI, dal 2003, ha elaborato il progetto culturale del Museo di architettura e oggi ne cura la programmazione scientifica e l'attività culturale. Nel 2020 è stata nominata Direttore Generale per la Creatività Contemporanea (DGCC) del Ministero della Cultura ed in questa veste ha promosso progetti innovativi per l'arte, la contemporanea e la rigenerazione urbana. Nuovamente nominata nel 2021Direttore del MAXXI Architettura, ha diretto nella sua carriera il Servizio Architettura contemporanea della DG- DARC_MiC (2003-2009) ed è stata Soprintendente per i beni architettonici, artistici – storici e il paesaggio di Caserta e Benevento (2000-2002). È autrice di numerosi scritti e saggi sull'architettura del Novecento e del XXI secolo, e sul rapporto tra contemporaneità e conservazione.

UFFICIO STAMPA MAXXI

 

 

Fonte: LETIZIA D'AMATO s.r.l. STUDIO DI COMUNICAZIONE

About EZrome

Check Also

Casalinghi disperati al Teatro de’ Servi a Roma: il ritorno di una commedia amata

#CasalinghiDisperati #TeatroDeServi #Commedia #EZrome Una commedia ironica e profonda, "Casalinghi Disperati" torna a Roma con un cast brillante. Attraverso risate e riflessioni, la pièce esplora la vita di tre uomini separati che condividono un appartamento, affrontando le sfide quotidiane con un sorriso.

“The Cinema Show Quintet” al Museo del Saxofono: un ponte tra colonne sonore e rock progressive

#TheCinemaShowQuintet #ColonneSonore #RockProgressive #EZrome Il 20 aprile al Museo del Saxofono, "The Cinema Show Quintet" esplorerà le magie delle colonne sonore e del rock progressive degli anni '70, in una serata di musica trasversale e coinvolgente.

Lascia un commento