Lunedì, 19 Ottobre 2020

amazon prime video

CartaBimbo2010RomaUn fiocco rosa e azzurro è stato appeso anche al comune di Roma nel gennaio 2009.
E’ nata infatti Carta Bimbo, l'iniziativa dell'Assessorato alle Politiche Sociali pensata per alleggerire economicamente le famiglie che hanno appena accolto l’arrivo della cicogna.

L’iniziativa inaugurata l’8 maggio 2009, il giorno della festa della mamma, è rivolta a tutte le neomamme che partoriscono all'interno delle Strutture Ospedaliere Convenzionate con il Comune di Roma, le quali messe in contatto con un tutor, alle quali verrà consegnata la carta, attiva dal momento dell’iscrizione di mamma e figlio nel data base. Il tutor illustrerà inoltre alla neomamma tutte le opportunità del progetto durante i primi 3 mesi di vita del piccolo: la possibilità di usufruire di sconti dal 20 al 30% su prodotti per l’infanzia acquistati nelle farmacie comunali e nei negozi convenzionati, l’assicurazione per servizi sanitari di emergenza, l’assistenza telefonica 24 ore su 24, visite specialistiche domiciliari.
Dopo i primi 3 mesi, le agevolazioni rimarranno attive solo per i redditi più bassi.

mamma_bimbo-300x282Un progetto fortemente voluto dal sindaco Alemanno, che con queste parole introdusse l’iniziativa in Campidoglio il giorno della presentazione:  “In una fase di crisi bisogna evitare che essa venga pagata dai soggetti più deboli, la nostra è un’iniziativa per sostenere le famiglie e per incentivare la natalità. […] si tratta di un progetto qualificante che implementeremo cercando altri contributi e aumentando così gli sconti e l’assistenza offerta”.
Al momento dello start up, il portafoglio stanziato dall’amministrazione comunale per la “carta bimbo” poteva contare su 540 mila euro, ma come da auspicio del Sindaco, il budget è stato implementato rendendo possibile la continuazione di questa iniziativa di successo.

E’ comunque bene sapere che con un reddito da 0 a 22 mila euro l’anno, ci si posiziona nella prima fascia del paniere che prevede sconti più alti.
In seconda fascia invece, con un reddito dichiarato fino a 35 mila euro, le agevolazioni si riducono. In pratica, le famiglie risparmieranno 1500 euro l’anno, se si tiene conto che secondo le stime delle associazioni dei consumatori il costo che ogni famiglia deve affrontare il primo anno di vita del bambino è in media di 7.330 euro.

I prodotti potranno essere acquistati presso una delle 42 farmacie o nei 90 negozi che hanno deciso di aderire a questa iniziativa.
A disposizione delle neomamme vi sono oltre 20 mila carnet di buoni sconto ogni anno, grazie alla convenzione tra il l'Amministrazione capitolina e il Gruppo  Carrefour Italia, che dà la possibilità di acquistare una serie di prodotti per la prima infanzia di varie marche nei 111 punti vendita del Gruppo presenti sul territorio capitolino, di cui 4 Ipermercati Carrefour, 70 punti Gs e 37 punti Dì per Dì.
Ogni carnet prevede buoni sconto pari ad un totale di  88 euro per i prodotti di consumo per bambini, dal latte ai pannolini, e 66 euro sui prodotti per l'infanzia come bagnetti, bilancia pesa bebè, scalda biberon, etc,.
In alcuni negozi sarà anche allestito uno spazio dedicato solo ed esclusivamente alle mamme in possesso della card.

card_carta_bimboGrazie ad un ulteriore convenzione tra il Comune di Roma e la Banca di Credito Cooperativo di Roma le famiglie hanno la possibilità di accedere all'erogazione di microcredito a condizioni vantaggiose.

Per consultare l’elenco dei negozi convenzionati vai al sito www.farmacap.it/cartabimbo o chiama il numero verde 800200105.

Per ulteriori informazioni visita il sito www.cartabimbo.it

Ultime da ARvis.it

Sostieni i progetti di CESVI Onlus, combatti la fame e povertà nei paesi più poveri del mondo.
Ti preghiamo solo di ricordarlo nelle ricorrenze importanti scegliendo i regali solidali di CESVI, oppure le bomboniere CESVI, tra cui le bomboniere solidali battesimo e i scatoline portaconfetti CESVI per rendere l'evento ancora più speciale.

Info testata

Il portale EZ Rome e' una testata giornalistica di carattere generalista registrata al tribunale di Roma - Numero 389/2008
Direttore responsabile: Raffaella Roani - ISSN: 2036-783X

Info contenuti

Non si dà nessuna garanzia sulla correttezza delle informazioni e si invita esplicitamente a verificarne l'attendibilità con mezzi propri.
creative commons
This opera by Ez Romeis licensed under a Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 2.5 Italia License.