Giovedì, 21 Febbraio 2019

amazon prime video

Esposizioni e visite guidate da venerdì 8 a domenica 10 febbraio 2019. Venerdì 8, sabato 9 e domenica 10 febbraio 2019 continuano le attività nei Musei Civici della Capitale con mostre e attività didattiche per adulti e bambini, promosse da Roma Capitale, Assessorato alla Crescita culturale – Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali.

Venerdì 8 e sabato 9 febbraio dalle 19.30 alle 23.00 (ultimo ingresso alle ore 22.00) è possibile conoscere L’Ara com’era attraverso il progetto multimediale che permette di rivivere le vicende dell’altare monumentale nel corso dei secoli. Utilizzando particolari visori, elementi virtuali ed elementi reali si fondono, trasportando i visitatori in una visita immersiva e multisensoriale all’altare voluto da Augusto per celebrare la pace da lui imposta su uno dei più vasti imperi mai esistiti. L’esperienza, tra ricostruzioni in 3D e computer grafica, realtà virtuale e aumentata, della durata di circa 45 minuti, è disponibile in 5 lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo e tedesco. I visori non sono utilizzabili al di sotto dei 13 anni.

Nel fine settimana sono in programma, inoltre, visite guidate condotte da personale specializzato nell’ambito del progetto di accessibilità Musei da toccare, ideato con l’obiettivo di realizzare musei ‘senza frontiere’, a misura di tutti, e offrire all’intero pubblico la possibilità di accedere alle strutture museali e alle aree archeologiche, facilitando l’accesso al patrimonio culturale e valorizzando le buone pratiche rivolte all’inclusione.

Scoprire i Mercati di Traiano con le mani è la visita tattile-sensoriale con operatori specializzati prevista ai Mercati di Traiano venerdì 8 febbraio dalle ore 16.00 alle ore 18.30. Il complesso archeologico “si racconta” attraverso il contatto con le murature antiche del monumento e con le opere più significative della collezione permanente, provenienti dall’importante area dei Fori Imperiali. Anche il Museo di Scultura Antica Giovanni Barracco, l’ 8 febbraio dalle ore 10.30 alle ore 13.00, si offre all’esplorazione tattile: un percorso ricco e articolato, che consentirà un viaggio dal Vicino Oriente alla Roma della dinastia giulio-claudia attraverso la scoperta di una selezione di pezzi estremamente significativi e dal grande fascino.

Infine, con Accarezzando i Bonaparte, sabato 9 febbraio al Museo Napoleonico, sarà possibile cogliere i cambiamenti del gusto e della moda durante l’Ottocento e ripercorrere la storia d’Italia e d’Europa attraverso l’esplorazione tattile di opere e manufatti.

Le visite tattili-sensoriali sono visite speciali rivolte al pubblico dei visitatori con disabilità. Prenotazione obbligatoria al numero 060608 (tutti i giorni ore 9.00 - 19.00).

 

Numerose le iniziative previste domenica 10 febbraio alle 11.00: una visita nelle sale dell’ultimo piano del Casino Nobile di Villa Torlonia, dal titolo Arte e libertà. Gli artisti della Scuola Romana, condurrà alla scoperta della raccolta di pittura e scultura della cosiddetta “scuola romana” degli anni Trenta. Mostri e miti ai Musei Capitolini – iniziativa per adulti e famiglie con ragazzi dai 5 agli 11 anni – inizierà dal Palazzo Nuovo, con la narrazione della vita di Achille ispirata dal grande sarcofago presente nelle sale al pian terreno, proseguendo attraverso la Galleria e il Salone con le sculture di Leda e il cigno, di Ercole rappresentato in diversi momenti della sua avventura, delle Amazzoni. Nelle sale del Palazzo dei Conservatori i racconti mitologici proseguiranno prendendo spunto dagli affreschi con la leggenda delle origini di Roma, dalla testa di Medusa del Bernini e dalle sculture provenienti dagli Horti Romani. Infine, sempre domenica alle 11.00, è prevista una visita guidata alla mostra Balla a Villa Borghese per adulti e famiglie al Museo Carlo Bilotti di Villa Borghese.

Per i più giovani, al Museo Civico di Zoologia Scienza divertente. Microcosmo… i piccoli predatori del Pianeta, sabato 9 febbraio (15.30 – 17.30). Anfibi, rettili, ragni e insetti: si potranno osservare da vicino queste incredibili specie e scoprire le loro straordinarie tecniche di sopravvivenza. Museo-Game Predatori Sottomarini, domenica 10 febbraio, (15.00 – 16.00 – 17.00) condurrà i piccoli giocatori a esplorare territori deserti e oscure grotte, a far fronte a diversi imprevisti e cercare il miglior percorso per scovare e individuare le creature più temute della barriera corallina.

L’appuntamento di Archeologia in Comune di questo fine settimana sarà al Mausoleo di Monte del Grano sabato 9 febbraio alle 11.30, a cura di Simonetta Serra. L’appuntamento è a via Asconio Pediano (ingresso Parco), zona piazza di Tribuni. Ingresso a pagamento; visita guidata gratuita. Prenotazione allo 060608 (max 20 persone).

 

Numerose le MOSTRE da visitare durante il fine settimana, che si aggiungono al grande patrimonio di collezioni permanenti dei musei, a cominciare dalle due in corso ai Musei Capitolini, La Roma dei Re. Il racconto dell’archeologia e I Papi dei Concili dell’era moderna. Arte, Storia, Religiosità e Cultura. Proseguendo con Balla a Villa Borghese e L’acqua di Talete. Opere di José Molina, al Museo Carlo Bilotti di Villa Borghese, la prima incentrata sulle opere dipinte dall’artista nella villa e l’altra sulle origini del pensiero occidentale.

Al Museo di Roma, oltre a Il Sorpasso. Quando l’Italia si mise a correre, 1946-1961, è in corso Paolo VI. Il Papa degli artisti, una mostra dedicata al grande Pontefice, canonizzato da Papa Francesco il 14 ottobre. Da non perdere, alla Galleria d’Arte Moderna di via Francesco Crispi: Donne. Corpo e immagine tra simbolo e rivoluzione, una riflessione sulla figura femminile attraverso artisti che hanno rappresentato e celebrato le donne nelle diverse correnti artistiche e temperie culturali tra fine Ottocento, lungo tutto il Novecento e fino ai giorni nostri. Nel chiostro-giardino della Galleria, inoltre, l’installazione etica di Antonio Fraddosio Le tute e l’acciaio, dedicata agli operai dell’Ilva e alla città di Taranto.

Notevole, al Casino dei Principi di Villa Torlonia, Discreto continuo - Alberto Bardi. Dipinti 1964/1984, la grande antologica che ha ricevuto la Medaglia del Presidente della Repubblica. In mostra circa settanta opere, tra le più rappresentative della lunga attività dell’artista.

Oltre alla straordinaria Lisetta Carmi. La bellezza della verità, al Museo di Roma in Trastevere è in corso l’esposizione Vento, caldo, pioggia, tempesta. Istantanee di vita e ambiente nell’era dei cambiamenti climatici con la quale, attraverso un percorso di fotografie, Greenpeace racconta i cambiamenti climatici.

Inoltre, al Museo dell’Ara Pacis da non mancare la mostra che ripercorre la carriera straordinaria di Marcello Mastroianni e al Museo di Scultura Antica Giovanni Barracco e al Museo Ebraico di Roma l’esposizione dedicata all’archeologo e mercante d’arte Ludwig Pollak (Praga 1868 – Auschwitz 1943), che racconta la storia professionale e personale del grande collezionista, dalle sue origini nel ghetto di Praga agli anni d’oro del collezionismo internazionale, alla tragica fine nel campo di sterminio di Auschwitz-Birkenau.

Ai Mercati di Traiano – Museo dei Fori Imperiali Viaggio nel Colosseo - Magico fascino di un monumento, una mostra grafica sul fascino che “la magia” del Colosseo ha sempre esercitato sull’artista austriaco Gerhard Gutruf, attraverso una selezione delle sue opere realizzate in tecniche e formati differenti.

Da sabato 9 febbraio apre al pubblico Il mito rivisitato. Le maschere arcaiche della Basilicata, alla Casina delle Civette di Villa Torlonia. Filo conduttore della mostra 38 opere tra maschere e sculture realizzate dall’artista Nicola Toce narratrici di storie, legate ai territori lucani e alle loro tradizioni, un viaggio nello spazio e nel tempo, alla scoperta di storie e cronache di vita, fra natura impervia e borghi accoglienti.

Ritratto di un pianeta selvaggio, al Museo Civico di Zoologia, con le foto di Simone Sbaraglia, rappresenta un giro del mondo fotografico attraverso le meraviglie naturali dei cinque continenti e ha lo scopo di sensibilizzare l’opinione pubblica verso la bellezza e la fragilità del mondo naturale.

In occasione del 170° anniversario della proclamazione della Repubblica Romana del 1849, il 9 febbraio 2019 si svolgerà una cerimonia al Mausoleo Ossario Garibaldino e sono previste alcune iniziative al Museo della Repubblica Romana e della memoria garibaldina. Al Mausoleo Ossario garibaldino, sabato 9 febbraio, alle 10.00, cerimonia commemorativa sulle note risorgimentali rievocate dalla Banda del Corpo della Polizia Municipale. Sull’area marmorea del Mausoleo verrà deposta una corona in memoria dell’importante episodio storico per il quale Roma vanta sul gonfalone la medaglia d’oro al valor militare. Al termine della cerimonia, la sottostante cripta-sacrario, dove riposano le spoglie dei caduti, verrà riaperta al pubblico al termine di un lungo e complesso restauro. Per l’occasione l’area monumentale del Mausoleo Ossario Garibaldino osserverà un’apertura straordinaria dalle 8.00 alle 20.00. Per onorare la ricorrenza anche il Museo della Repubblica romana e della memoria garibaldina ospiterà alcuni eventi: sabato 9 febbraio alle 10.00 si svolgerà un incontro dal titolo “In nome del popolo sovrano. Ricordando Luigi Magni cantore del Risorgimento romano”, a cura dell’Associazione Amici di Righetto. Seguirà, alle 16.00 un appuntamento dal titolo “Nel 170° della ricorrenza della proclamazione della Repubblica Romana del 1849”, a cura dell’Associazione Amilcare Cipriani e Comitato Gianicolo.

In occasione del Giorno del Ricordo, la Casa del Cinema ha scelto di proporre sabato  9 febbraio una programmazione fortemente legata al tempo storico in cui l'Italia visse il dramma degli esuli giuliani. In collaborazione con la Cineteca Nazionale, verranno proiettati due film tra documento storico e racconto di finzione firmati dai grandi autori del cinema italiano: alle 17.00 La città dolente di Mario Bonnard  e  alle 19.00 Cuori senza frontiere di Luigi Zampa.

In collaborazione con Rai Teche, verrà inoltre presentata, in apertura di giornata dalle 16, l'inchiesta sulla storia sociale e politica dell'Istria negli ultimi cinquant'anni  Istria. Il diritto della memoria di Anna Maria Mori, da sempre impegnata come giornalista e testimone della storia e dei drammi della sua gente.

Sempre alla Casa del Cinema, nell’ambito della rassegna Prima dei serial: la grande avventura dello sceneggiato italiano, venerdì 8 febbraio alle 16.00 proiezione della quarta puntata (e replica prima e seconda puntata) di Sandokan, di Sergio Sollima (1976) con Kabir Bedi, uno degli sceneggiati più famosi e più apprezzati della storia della Rai (sabato 9 febbraio replica episodi 3 e 4).

Nell’ambito di Motion e Motion, un omaggio al cinema di Wim Wenders, replica, sabato 9 febbraio alle 18.00 di Same Player Shoots Again (Lo stesso giocatore spara di nuovo t.l.) Germania, 1967, 12’, cortometraggio, e Prima del calcio di rigore (Die Angst des Tormanns beim Elfmeter), Germania, Austria, 1972, 101’, v.o.sott.it.

Replica domenica 10  febbraio ore 16.00 di La Lettera scarlatta (Der scharlachrote Buchstabe), Germania, Spagna, 1973 , 90’, v.o.sott.it.

In corso la mostra Frame, il racconto per immagini dei nuovi protagonisti del cinema italiano: 40 ritratti, rigorosamente in bianco e nero, di attori che stanno imponendo la loro presenza nei film di maggior successo in Italia, descrivono i volti di questa nuova generazione: Marcello Fonte, pluripremiato protagonista dell’ultimo lavoro di Matteo Garrone “Dogman”, Alessio Lapice, interprete della serie tratta dal libro di Roberto Saviano “Gomorra”, Andrea Lattanzi, giovane emergente consegnato all’onore delle cronache grazie al lungometraggio “Manuel”, Jacopo Olmi Antinori, conosciuto dal grande pubblico grazie al suo ruolo nella produzione internazionale televisiva “Medici: The Magnificent”, Eugenia Costantini ed Elena Cucci, protagoniste dei film di Gabriele Muccino e Giovanni Veronesi, sono solo alcuni dei nomi coinvolti nel progetto fotografico.

Inoltre, nei giorni 9 e 10 febbraio, chi è in possesso del biglietto della partita Italia - Galles del torneo di Rugby Guinness Sei Nazioni 2019 potrà scoprire gratuitamente le bellezze museali conservate all’interno dei Musei Capitolini, della Centrale Montemartini, dei Mercati di Traiano – Museo dei Fori Imperiali, del Museo dell’Ara Pacis, del Museo di Roma, del Museo di Roma in Trastevere, dei Musei di Villa Torlonia, della Galleria Comunale d’Arte Moderna e del Museo Civico di Zoologia.

Per i possessori della MIC card è gratuito l’accesso ai Musei Civici e ai siti archeologici e artistici della Sovrintendenza Capitolina. Sono inoltre gratuite le visite e le attività didattiche che rientrano nel biglietto d’ingresso al museo, a esclusione delle mostre Marcello Mastroianni al Museo dell’Ara Pacis e Il Sorpasso. Quando l’Italia si mise a correre, 1946-1961 al Museo di Roma. La MIC è la card che al costo di 5 euro permette l’ingresso illimitato negli spazi del Sistema dei Musei Civici di Roma per 12 mesi. Con la MIC sono gratuite le visite e le attività didattiche che rientrano nel biglietto d’ingresso al museo, a cura dei funzionari della Sovrintendenza Capitolina, mentre non sono comprese le mostre al Museo di Roma a Palazzo Braschi e al Museo dell’Ara Pacis. Per informazioni www.museiincomuneroma.it

Il programma è suscettibile di variazioni, per info e aggiornamenti 060608 (tutti i giorni 9.00 19.00) museiincomuneroma.it

Info testata

Il portale EZ Rome e' una testata giornalistica di carattere generalista registrata al tribunale di Roma - Numero 389/2008
Direttore responsabile: Raffaella Roani - ISSN: 2036-783X
Questo Periodico è associato all'USPI - PI 09041871006

Info contenuti

Non si dà nessuna garanzia sulla correttezza delle informazioni e si invita esplicitamente a verificarne l'attendibilità con mezzi propri.
creative commons
This opera by Ez Romeis licensed under a Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 2.5 Italia License.