Lunedì, 25 Giugno 2018

Ancora una volta sono le donne le protagoniste più colpite, insieme ai propri figli e a migliaia di bambini (il tasso di mortalità è attualmente di piu’ di due bambini al giorno!) dall’emergenza umanitaria che si sta consumando in questo periodo, da più di un anno, in Sud Sudan. Adesso i combattimenti uccidono tutti, anche donne e bambini che prima venivano invece in parte risparmiati. La popolazione in questa parte di Africa è inerme e sempre in continua fuga da guerre ed epidemie di ogni tipo.

Una crisi gravissima di cui pochi parlano. Le ‘cliniche’ organizzate da Medici Senza Frontiere faticano a fare fronte al disastro che si consuma, partendo dalla cura piu’ semplice di traumi accidentali o violenti, fino alle cure quotidiane per frequentissima malnutrizione, diarrea acuta e grave, dovuta alle pessime condizioni igieniche e all’acqua sporca che sono costretti a bere. Non c’è più nulla da mangiare e chi puo’ si ciba di corteccia di alberi, davvero l’ultima frontiera della fame.

Gli appelli si moltiplicano, ma l’unica a dar voce a questa tragedia è la stessa Medici senza Frontiere amplificata da qualche media, come Repubblica TV ad esempio, che mostra spesso i video che questi operatori umanitari diffondono. Ma non basta mai.

E a Roma proprio le donne, a dicembre, sono state vere protagoniste con passione e vigore, suonando per raccogliere fondi. ‘Ensemble Le Muse’ è un’orchestra di professioniste della musica da camera, tutte roman. Queste 15 donne, hanno contribuito per la raccolta fondi per il Sud Sudan organizzata da MSF Italia, cimentandosi prima di Natale con violini, archi, piano e clavicembalo, guidate dalla loro grande direttrice Laura Simionato. Una serata all’Ambra Jovinelli, antico teatro a due passi dalla multietnica stazione Termini di Roma, che ha visto questa magnifica orchestra tutta al femminile proporre una ‘Otto Stagioni’ di tutto rispetto. Le musiche delle Quattro Stagioni di Vivaldi prima e quelle di Astor Piazzolla poi, sono state infatti suonate magistralmente in due atti qualche sera prima di Natale.

Per salvare 200.000 persone in fuga in Sud Sudan non smetteremo mai di ricordare che occorrono cibo, acqua, e cure immediate. E gli aiuti non sono mai abbastanza.

Per info: www.medicisenzafrontiere.it/msfinforma/dossier.asp?IdDossier=10

Sostieni i progetti di CESVI Onlus, combatti la fame e povertà nei paesi più poveri del mondo.
Ti preghiamo solo di ricordarlo nelle ricorrenze importanti scegliendo i regali solidali di CESVI, oppure le bomboniere CESVI, tra cui le bomboniere cresima solidali e i sacchetti portaconfetti per rendere l'evento ancora più speciale.

Info testata

Il portale EZ Rome e' una testata giornalistica di carattere generalista registrata al tribunale di Roma - Numero 389/2008
Direttore responsabile: Raffaella Roani - ISSN: 2036-783X
Questo Periodico è associato all'USPI - PI 09041871006

Info contenuti

Non si dà nessuna garanzia sulla correttezza delle informazioni e si invita esplicitamente a verificarne l'attendibilità con mezzi propri.
creative commons
This opera by Ez Romeis licensed under a Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 2.5 Italia License.