La storia di Luigi Tenco al Teatro Palladium

La storia di Luigi Tenco al Palladium con Antonio Iovane e Ilaria Pilar Patassini, per la Rassegna “Le parole non bastano. in dialogo con la musica” 

Domani 1° marzo prende il via al Teatro Palladium la 2a edizione della rassegna a ingresso gratuito Le parole non bastano. Libri in dialogo con la musica, in cui protagonista è il dialogo tra musicisti, attori e scrittori nell'ottica di amplificare attraverso la lettura e momenti musicali, la forza delle immagini e delle emozioni richiamate dalle pagine scritte. Ideata dal prof. Luca Aversano – Presidente della Fondazione Teatro Palladium Roma Tre, e dalla scrittrice Mariolina Venezia, la rassegna è articolata nelle quattro serate dell'1, 15 e 29 marzo e del 5 aprile.

Il primo appuntamento di mercoledì 1° marzo alle ore 19.00 ruoterà attorno alla figura e alla storia di Luigi Tenco, con il reading Un uomo solo. Parole e musica intorno alle ultime ore di Luigi Tenco tratto dall'omonimo romanzo edito dalla Mondadori (2022) dello scrittore e giornalista Antonio Iovane, sul palco insieme alla cantautrice Ilaria Pilar Patassini e al chitarrista Antonio Ragosta.

Cosa è accaduto nelle ultime ore di vita di Luigi Tenco? Come ha vissuto, cosa ha pensato in quel 26 gennaio 1967, giorno dell'esibizione sul palco di Sanremo e della sua morte danno vita allo spettacolo musicale e teatrale, con la regia di Laura de Strobel, che racconta quei momenti.
Nel suo romanzo, Antonio Iovane scandaglia le ultime ore di vita dell'artista per comprendere i suoi incontri, il rapporto conflittuale con Dalida, gli scatti di rabbia, il confronto con gli altri artisti del Festival, le prove tese con il Maestro Reverberi, l'insofferenza davanti al protocollo televisivo, il rapporto con la fidanzata Valeria, la convinzione che tutto è già stato deciso, la delusione per l'ultima esibizione.
Nel reading Un uomo solo, Iovane nel ruolo di se stesso scrive, interroga, condivide con il pubblico questa storia e tutte le domande legate all'abisso in cui Tenco precipiterà; Pilar interpreta invece Dalida, la diva franco-italiana innamorata di Tenco, anche lei artista dalla vita travagliata e complessa. Pilar interpreta anche la musica, da Ciao amore, ciao, presentata al Festival, a Lontano, lontano, Mi sono innamorato di te, Preghiera in gennaio fino a Entrez sans frapper della stessa artista francese.

Le canzoni, le letture e le interviste scandiscono quelle ore, ricostruendo il percorso che ha portato Tenco dal palco di Sanremo al finale tragico che ancora oggi lascia molte domande inevase.

 

Gli altri appuntamenti della rassegna
Mercoledì 15 marzo alle ore 19.00 l'autrice Alice Cappagli dialoga il critico musicale Giovanni Vacca sul suo libro Ricordati di Bach (Einaudi, 2020), accompagnata dal violoncello di Giulia Sanguinetti.

Mercoledì 29 marzo alle ore 19.00 la rassegna ospita il noto scrittore Maurizio De Giovanni in un recital per il suo romanzo Caminito (Einaudi, 2022).

 

Mercoledì 5 aprile ore 19.00 protagonista la scrittrice Rita Charbonnier con il libro La sorella di Mozart (Marcos y Marcos, 2022) accompagnata da Emanuele Frenzilli al pianoforte. Dialoga con l'autrice il prof. Claudio Giovanardi.

 

Ingresso gratuito.

 

Info
Piazza Bartolomeo Romano, 8 – Roma Tel. 06 57332772

Ufficio Stampa Teatro Palladium
Fiorenza Gherardi De Candei

 

 

 

Fonte: Fiorenza Gherardi De Candei 

F

Fiorenza Gherardi De Candei

About EZrome

Check Also

Itinerari: un viaggio tra natura, arte e cultura a Roma

Dal 10 marzo al 21 aprile, lo Spazio Sferocromia a Roma diventa il palcoscenico di “ITINERARI viaggio tra natura, arte e cultura”, una rassegna multidisciplinare ad ingresso libero che promette di arricchire la primavera romana con eventi culturali unici.

“I Giusti nello Sport”: Un convegno per riflettere e ispirare al IC Porto Romano

#GiornataEuropeaDeiGiusti #ValoriNelloSport #Educazione #EZrome L'IC Porto Romano ospita "I Giusti nello Sport", un convegno che celebra la Giornata Europea dei Giusti attraverso lo sport, con la partecipazione di campioni olimpici e mondiali e degli alunni, in un dialogo tra passato, presente e futuro sui valori di giustizia, coraggio e integrità.

Lascia un commento