Mercoledì, 21 Ottobre 2020

amazon prime video

Ecco gli spettacoli di Dicembre allo Spazio Rossellini

NATALE AL ROSSELLINI_venerdì 13 dicembre ore21:00 – biglietto 5 euro

La magia del Natale nell’era dell’e-commerce

NATALE SU AMAZZON

Compagnia Matutateatro

scritto, diretto e interpretato da

Elena Alfonsi, Alessandro Balestrieri, Julia Borretti, Titta Ceccano, Andrea Zaccheo Scene di Jessica Fabrizi

musiche originali di Alessandro Balestrieri e Francesco Altilio assistente alla regia: Luca Faustinella

Nell’era dell’e-commerce i giorni che precedono il Natale sono caratterizzati da un grande fermento. Già dal Black Friday ci sono consumatori in lotta per accaparrarsi il regalo più conveniente, le città sono invase da corrieri che consegnano pacchi a destra e manca, centinaia di regali vengono ordinati a colpi di click ogni minuto. A casa di Babbo Natale, invece, arrivano poche letterine... E cosa succederebbe se anche Babbo Natale aprisse un suo profilo social? In pochi giorni il buon vecchio Babbo riacquista subito grande popolarità e manda in crisi il mondo dell’e- commerce. Gli eventi si scatenano e tra renne ballerine, super eroi e piani per eliminare Babbo Natale, ciò che resta alla fine sarà il messaggio d’amore che da sempre il Natale rappresenta.

"Non c'è epoca dell'anno più gentile e buona, per il mondo dell'industria e del commercio, che il Natale e le settimane precedenti". Così inizia “I figli di Babbo Natale”, l'ultima delle venti novelle che compongono Marcovaldo. Siamo all'inizio degli anni Sessanta e Italo Calvino intuisce la portata deflagrante della nascente società dei consumi e ci ride su a modo suo, con leggerezza, mai censore o maestro, lascia i suoi messaggi nascosti nel testo e affidati alla sua proverbiale ironia e la novella rimane intrisa della magia del Natale.

“Natale su Amazzon” è il nostro modesto tentativo di aggiornare questa ironia ai tempi nostri, prendendoci gioco di vizi e costumi che ci riguardano tutti, come l'acquisto compulsivo a colpi di click. In fondo, riprendendo Calvino, potremmo dire che “non c'è epoca dell'anno più gentile e più buona, per il mondo dell'e-commerce, che il Natale e le settimane che lo precedono”. Eppure l'atmosfera magica del Natale pervade tutto lo spettacolo non rinunciando alla poesia.

 

MUSICA_ sabato 14 dicembre ore 21:00 – biglietto 15 euro

FULMINACCI in concerto - La vita veramente

Dopo il grande successo di pubblico e critica, finalmente a dicembre il tour club de La Vita Veramente

Le date nei club saranno l’occasione per cantare insieme al giovane cantautore romano i brani contenuti nel suo disco d’esordio “LA VITA VERAMENTE” (Maciste Dischi/Artist First), grazie al quale ha vinto la Targa Tenco 2019 per l’Opera Prima, conquistando così uno dei maggiori riconoscimenti della Canzone d’Autore Italiana.

L’artista il 26 giugno ha ricevuto il premio “Giovani Mei – Exitwell”, portando a casa la nomina come miglior giovane indipendente dell’anno.

Fulminacci è un artista di rottura, spiazzante per la sua versatilità e per la sua brillantezza. Il suo primo album, uscito ad aprile, è stato acclamato fin da subito come uno degli esordi più importanti degli ultimi anni, dandogli il ruolo da protagonista del concerto del Primo Maggio 2019 a Roma e del Mi Ami Festival 2019 a Milano.

Il tour è prodotto e organizzato da Magellano Concerti in collaborazione con Maciste Dischi

Biglietti disponibili qui: bit.ly/2m8YccH

NATALE AL ROSSELLINI_ domenica 15 dicembre ore 16.30 – biglietto 5 euro

LUMEN – Tra scienza e sogno

Di e con Annarita Colucci

Aiuto regia Roberto Andolfi

Disegno Luci Martin Palma

Un progetto di Illoco Teatro e Teatro delle Semenze

“Per crescere bisogna fare ogni giorno una cosa di cui si ha paura”. (Marie Curie)

Lumen è il racconto di come l’uomo, nella storia, è riuscito a vincere le sue paure, a spiegare i fenomeni naturali grazie alla scienza, ma soprattutto all’immaginazione.

Lo spettacolo racconta il rapporto tra l’umanità e i misteri del cielo e delle stelle attraverso le peripezie e la vita privata di una famosa scienziata del Novecento: Marie Curie.

Intelligente e curiosa, Marie Curie fa i conti fin da giovane con la discriminazione femminile. Per poter studiare, infatti, è costretta a trasferirsi da Varsavia a Parigi, poiché in Polonia l'università è proibita alle donne. Nella città francese conosce e sposa Pierre Curie, insieme al quale vince il premio nobel per la fisica nel 1903, per aver scoperto due nuovi elementi chimici, il polonio e il radio. È la prima donna a ottenere tale premio e l'unica ad aver vinto un secondo Nobel, quello per la chimica nel 1935, per la scoperta della radioattività artificiale.

Una delle sue frasi più famose fu: “Non dobbiamo avere paura di qualcosa, dobbiamo solo comprenderla”.

Marie Curie è un simbolo forte della lotta contro i pregiudizi e le discriminazioni sociali. La scienziata, unica nella storia ad aver vinto due premi Nobel, combatte per tutta la vita contro chi la considera solo una povera donna venuta da un paesino sperduto della Polonia fino in Francia per seguire i suoi sogni. Marie Curie rappresenta inoltre la forza del coraggio che porta a superare i propri limiti e a spingere le proprie forze oltre il limite di quello che si crede possibile.

Lo spettacolo parla di quanto sia importante per l’uomo la curiosità; di come uno scienziato nel suo laboratorio non sia solo un tecnico ma anche un semplice ragazzo posto davanti ai fenomeni naturali come davanti ad una fiaba, e di quanto sia essenziale farsi delle domande, e cercare di darsi delle risposte anche apparentemente assurde.

Così la vita privata della scienziata scorre accanto alle vicende di alcuni protagonisti della storia della scienza e della filosofia: Copernico, Giordano Bruno, Galileo, Newton, Einstein.

Lo spettacolo utilizza il linguaggio del teatro d’oggetti e s’impreziosisce di momenti di danza e teatro d’immagine. Il racconto procede sempre affiancando la narrazione a momenti di dimostrazione pratica ed esperimenti ed osa, cercando di trasmettere complicate teorie scientifiche attraverso gli strumenti del gioco, dell’immagine poetica e del racconto.

MUSICA_ venerdì 20 dicembre ore 21:00 – biglietto 22 euro

CLEMENTINO feat. The Smoke Band

Opening Act: Debbit

Ospiti: Junior Cally, Nayt + OSPITE A SORPRESA

Clemente Maccaro, conosciuto con lo pseudonimo Clementino, è considerato uno dei pilastri del rap italiano.

Classe 1982, ha esordito nel 2006 con l’album “Napolimanicomio” seguito nel 2011 da “I.E.N.A”, acronimo di “Io E Nessun Altro”. Nel 2013 ha pubblicato il singolo d’oro “O’Vient”. Il video, con oltre 18 milioni di views su YouTube, ha trainato fino al quarto posto della hit parade il terzo album “Mea Culpa”, certificato disco d’oro. Il successivo album “Miracolo”, con cui irrompe alla #1 della classifica FIMI, è stato certificato oro e vanta numerose collaborazioni; tra tutte l’ultima registrazione di Pino Daniele “Da che parte stai”. Nel 2016 partecipa per la prima volta al Festival di Sanremo con il brano “Quando sono lontano” tornando nel 2017 nuovamente in gara con il brano “Ragazzi Fuori” presente nel disco “Vulcano” pubblicato a marzo dello stesso anno.

Clementino torna a due anni dall’ultimo disco con un nuovo lavoro che rappresenta il lavoro discografico della maturità e della svolta: “Tarantelle”.  L’album, che ha debuttato alla #3 della classifica FIMI e ha totalizzato oltre 13 milioni di stream su Spotify in sole due settimane, è caratterizzato dalla naturalezza nella scrittura e nella stesura delle rime sul beat, con un flow sempre diverso e sempre nuovo.

Dopo aver collaborato con la maggioranza dei nomi di rilievo della scena rap italiana, nell’ultimo album ha deciso coinvolgere alcuni tra i migliori artisti: Fabri Fibra, Gemitaiz, la giovane promessa Nayt e il fuoriclasse Caparezza.

L’album è stato anticipato dai singoli “Gandhi”, “Un palmo dal cielo”, “Hola!”, “Chi vuole essere milionario?” ft Fabri Fibra, il cui video è stato per giorni alla #1 delle tendenze di YouTube e “Mare di notte” uscito lo scorso settembre, una ballad introspettiva con un testo che ripercorre sogni, sfide ed esperienze passate dello stesso Clementino.

In attesa dell’inizio del Tarantelle Tour nei club italiani, Clementino torna con un nuovo singolo “Come Fa?”, interpretato in collaborazione con Madman e prodotto da Zef. Il brano è disponibile su tutte le piattaforme digitali.

NATALE AL ROSSELLINI_ sabato 21 dicembre – domenica 22 dicembre ore 17 – biglietto 5 euro

Argostudio in collaborazione con Argot Produzioni presenta
A Christmas Carol

liberamente ispirato a “A Christmas Carol” di Charles Dickens

traduzione e adattamento teatrale  di Tiziano Panici e Alice Spisa

con 

Emanuele Avallone, Beatrice Fedi, Eugenio Di Vito, Daniele Spadaro

regia Tiziano Panici

animazione a cura di Giacinto Compagnone

realizzazione burattino a cura di Daniele Spadaro

consulenza artistica burattino Andrea Calabretta

ideazione e realizzazione scene e Alessandra Muschella con il contributo di Lorenzo Terranera

costumi Arianna Pioppi

musiche originali Gabriele Rendina

foto di scena Manuela Giusto

regia video Riccardo Papa

Canto di Natale è una delle opere più famose e popolari di Charles Dickens. Una favola sull’importanza del Natale e sulla riscoperta dei sentimenti. Charles Dickens scrisse Canto di Natale col desiderio di coinvolgere grandi e bambini attraverso una favola, cercando di risvegliare sentimenti puri come l’amore e la tolleranza, il rispetto per gli altri e la capacità di apprezzare le piccole cose della vita.

A CHRISTMAS CAROL per la regia di Tiziano Panici, ripercorre attraverso la messa in scena il medesimo stile letterario di Dickens, un linguaggio immediatamente teatrale che mantiene sul suo pubblico una presa emotiva ininterrotta. Dopo 8 anni di repliche e di successi, e dopo essere stato ospitato nella stagione ragazzi “Il Teatro Fa Grande!” del Teatro Argentina di Roma 2017 lo spettacolo viene per la prima volta interrotto a causa della scomparsa dell’attore protagonista Renato Campese, nel ruolo di Mr. Scrooge. A un anno dalla scomparsa del grande attore la compagnia Argot ha deciso di allestire una nuova versione della storica produzione introducendo un nuovo importante elemento: il personaggio di Scrooge diventerà un burattino che verrà manovrata dai quattro storici interpreti dello spettacolo.

LABORATORIO_domenica 22 dicembre ore 11 – ingresso gratuito

Costruiamo il villaggio di Babbo Natale

In piedi su una pila di materiali di riciclo (cartoni, bottiglie, corrugati, cassette di plastica, giornali, fili di rame, colori e quant'altro), L'Aiutante di Babbo Natale chiederà ai bambini di aiutarlo a costruire il villaggio di Babbo Natale  interamente realizzato con gli scarti delle vecchie civiltà dei consumi, dichiara la necessità di rimboccarsi le maniche e "recluta" i folletti - operai tra il pubblico, coinvolgendo sia adulti che bambini.

Ingresso gratuito

Spazio Rossellini

via della vasca navale 58 – Roma

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

www.spaziorossellini.it

Cell 3452978091

La biglietteria apre nei giorni di spettacolo alle ore 19.00 – domenica ore 15.00

Ultime da ARvis.it

Sostieni i progetti di CESVI Onlus, combatti la fame e povertà nei paesi più poveri del mondo.
Ti preghiamo solo di ricordarlo nelle ricorrenze importanti scegliendo i regali solidali di CESVI, oppure le bomboniere CESVI, tra cui le bomboniere cresima solidali e i sacchetti portaconfetti per rendere l'evento ancora più speciale.

Info testata

Il portale EZ Rome e' una testata giornalistica di carattere generalista registrata al tribunale di Roma - Numero 389/2008
Direttore responsabile: Raffaella Roani - ISSN: 2036-783X

Info contenuti

Non si dà nessuna garanzia sulla correttezza delle informazioni e si invita esplicitamente a verificarne l'attendibilità con mezzi propri.
creative commons
This opera by Ez Romeis licensed under a Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 2.5 Italia License.