Il cinema di Pietro Marcello a San Cosimato organizzato da I ragazzi del Cinema America

A San Cosimato arriva Pietro Marcello, cineasta dal linguaggio realista e fortemente romantico, nel 2020 vincitore del David di Donatello per la Migliore sceneggiatura adattata con “Martin Eden”.

? 9 giugno, PIETRO MARCELLO e NICOLA GIULIANO presentano IL PASSAGGIO DELLA LINEA (2007, 60 min): Il titolo deriva da un'opera di Georges Simenon, “Le passage de la ligne”, di cui viene citata una frase in apertura del film: «Tre volte ho attraversato la linea di confine, la prima volta di frodo, con l'aiuto di un contrabbandiere, in qualche modo, almeno una volta legittimamente, sicuramente sono stato uno dei rarissimi che sono tornati di spontanea volontà al punto di partenza».

? 10 giugno, LA BOCCA DEL LUPO (2009, 68 min): Il film racconta la storia di Vincenzo Motta detto Enzo, condannato a una lunga pena detentiva. Nel carcere di Genova si innamora di una transessuale, Mary Monaco, con un passato da eroinomane. Mary lo aspetterà per i successivi dieci anni che lui trascorrerà in carcere scontando la pena;

– a seguire , IL SILENZIO DI PELESJAN (2011, 25 min): Pietro Marcello tratteggia il ritratto di Artavazd Pelešjan, un regista armeno, sconosciuto al grande pubblico, che teorizza una nuova idea di montaggio (montaggio a distanza) basata, nell'ottica di una costruzione emotiva, non tanto sulla contiguità dei piani ma sul loro distanziamento.

? 23 giugno, BELLA E PERDUTA (2015, 87 min): Pulcinella, la storica maschera della tradizione campana, funge da intermediario tra i vivi e i morti e ha la missione di esaudire le ultime volontà di un semplice pastore campano, Tommaso Cestrone: portare in salvo un bufalotto di nome Sarchiapone. Il viaggio di Pulcinella inizia dalla Reggia di Carditello, residenza borbonica abbandonata a se stessa nel cuore della terra dei fuochi, dove si trova il giovane bufalo, per poi continuare verso nord, in un lungo viaggio attraverso un'Italia bella e perduta.

? 10 luglio, MARTIN EDEN (2019, 129 min): In una Napoli senza tempo, tra il biennio rosso e gli anni ‘70, il giovane marinaio Martin Eden, proletario individualista, sogna di diventare uno scrittore e conquista l'amore di una giovane borghese grazie al suo bagaglio culturale da autodidatta, ma ben presto sente di star tradendo le proprie origini. Liberamente ispirato all'omonimo romanzo di Jack London (1909), il film è stato presentato in concorso alla 76ª Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia e Luca Marinelli ha vinto la Coppa Volpi per la migliore interpretazione maschile nel ruolo di Martin Eden. Nel 2020 vincitore del David di Donatello per la Migliore sceneggiatura adattata.

? Pietro Marcello, nato nel 1976, è un regista che ha fatto del documentario un genere per comunicare con lo spettatore. Il suo debutto è avvenuto su Radiotre nel 2002 con il radiodocumentario “Il tempo dei magliari”, cui farà seguito il debutto alla regia con i corti “Carta” e “Scampia”. La prima partecipazione alla Mostra Internazionale del Cinema di Venezia avviene con “Il passaggio della linea” nel 2007, documentario realizzato interamente a bordo dei treni espressi che attraversano l'Italia. La sua firma è quella di alternare scene di finzione con immagini d'archivio. Immagini potenti, che provengono dalle fonti più disparate e che hanno l'obiettivo di tracciare una storicità.

********************************

? PROGRAMMA COMPLETO
sito web: ilcinemainpiazza.it

Finché sarà in vigore il coprifuoco, gli orari potrebbero cambiare: consulta l'ora di inizio di ogni singola proiezione su ilcinemainpiazza.it

L'ingresso è gratuito attraverso la piattaforma Prenotaunposto.it con registrazione obbligatoria su prenotaunposto.it/ilcinemainpiazza.

Ogni mattina a partire dalle ore 9 potrai riservare un posto per gli della sera stessa, fino a esaurimento.

La tua prenotazione indicherà il punto esatto dove posizionarti in piazza. Ti consigliamo di portare da casa un telo o un cuscino.

Per sapere di più sulle prenotazioni e sulle altre misure anti-coronavirus attive durante il Festival, leggi su /ilcinemainpiazzaFAQ.

********************************

Controlla gli orari su ilcinemainpiazza.it

Piazza San Cosimato (Trastevere, Roma)

Lunedì e martedì riposo settimanale

********************************

Il Cinema in Piazza si svolge sotto l'Alto Patrocinio di European Parliament e sotto il patrocinio del Ministero della , con il sostegno della Regione Lazio, Lazio Innova, dell'Ente Regionale RomaNatura e col patrocinio di Roma Capitale e del Roma Municipio I Centro. Tutta l'iniziativa è resa possibile grazie al supporto del main sponsor BNL BNP Paribas e di Iberdrola Italia, nonché con il contributo di Poste Italiane, Camera di Commercio Roma, ASP Asilo Savoia, Otto per Mille Valdese e Fai Cisl nazionale. Confronti è il media partner dell'edizione 2021, RomaTodayil local media partner e Radio Rock il radio partner. Un ringraziamento va poi a Medici Senza Frontiere, Charity Partner dell'evento, e a D-Vision Movie People, Pulse Films e Prenotaunposto.it, partner tecnici. L'iniziativa è organizzata in collaborazione con l'Ambasciata di Germania Roma, l'Istituto Giapponese di Cultura in Roma e la Cineteca Nazionale. Ringraziamo inoltre tutte le attività commerciali di Trastevere che hanno voluto contribuire alla realizzazione del progetto, ciascuna con le proprie possibilità.

Fonte: Ass. Piccolo America

 

 

 

About EZrome

Check Also

Diva: Una Sinfonia per Weimar al Goethe-Institut

#Weimar #Cultura #Teatro #EZrome "Diva: Una Sinfonia per Weimar" al Goethe-Institut di Roma, uno spettacolo che omaggia l'epoca di Weimar attraverso le vicende di DIVA, la Nuova Donna, simbolo di emancipazione e cultura.

Un amore di Buzzati rivive sul palco dell’Altrove

#Buzzati #Teatro #Cultura #EZrome "Un amore" di Dino Buzzati prende vita sul palco dell'Altrove Teatro Studio di Roma, in una lettura drammatizzata che intreccia le voci degli allievi dell’Accademia D’Arte Scenica alla musica del cinema italiano. Una serata per riassaporare le atmosfere del 1960 attraverso il talento emergente degli attori.

Lascia un commento