Martedì, 24 Novembre 2020

amazon prime video

ciscoQuando si parla di calcio a Roma il pensiero corre subito alla Roma e alla Lazio. Ma fra le tante associazioni sportive calcistiche della Capitale e dintorni ce ne è una che negli ultimi anni ha saputo organizzarsi e migliorarsi fino a confermarsi come terza realtà calcistica della città di Roma.

Stiamo parlando della Cisco Roma, società nata di fatto nel settembre 2003. Ma per quanto possa sembrare giovane così non è dato che in realtà la Cisco Roma acquisì quell’anno la Lodigiani, società calcistica nata nel più lontano 1972. Non si può quindi parlare di Cisco Roma senza raccontare la storia della Lodigiani che, grazie alle lungimiranze imprenditoriali del suo fondatore, Malvicini, si pose in breve tempo fra le migliori realtà calcistiche dilettantistiche romane e non.  L’intuizione fu nel cercare di strutturare un reparto giovanile che permettesse ai giovani talenti di maturare le prime esperienze di calcio per poi effettuare il salto fra i veri professionisti. Un po’ quello che in Formula 1 è stato fatto per molti anni dalla scuderia Jordan.

Senza stare ad elencare tutti i ragazzi che passando per la Lodigiani sono approdati al grande calcio facciamo un nome solo: Francesco Totti. E immaginiamo che sia sufficiente.

Fra la fine degli anni settanta e gli inizi degli anni ottanta la Lodigiani, dopo aver fatto molto bene nel calcio dilettantistico, compie il salto fra i professionisti. Nella stagione ’79-80 centra la qualificazione nella serie D. Sempre con Malvicini alla guida, Attardi in panchina e Sagramola come direttore sportivo viene preparata una squadra molto competitiva che riuscirà nel 1983 a conquistare l’ingresso nella serie C-2 e a vincere la Coppa Italia dilettanti.

Questi due importanti traguardi spingono Malvicini a investire sempre di più nel suo progetto, affiancato anche da altri imprenditori. In particolar modo lo sforzo era sempre rivolto verso il reparto giovanile che continuava a produrre giocatori per la serie A e la serie B. L’apice di tanto lavoro e impegno fu toccato nel 1992, quando a 20 anni dalla sua fondazione, la Lodigiani agguanta la promozione in C1.

Come ogni cosa terrena però, quando si raggiunge l’apice inizia il declino. Questo avvenne quando Malvicini e Sagramola nel 1999 decisero di lasciare la guida della squadra che nei campionati successivi subirà ben due retrocessioni.

E’ nel 2003 che entra finalmente in scena il gruppo Cisco rilevando la Lodigiani e trasformandola in quella che dalla stagione 2005-2006 sarà denominata Cisco Roma. L’obiettivo riportare la nuova squadra ai fasti della vecchia riprendendo quelli che erano stati i capisaldi della gestione vincente: entusiasmo e settore giovanile. Riuscendoci. Ciò che è importante sottolineare è che pur nascendo dalla Lodigiani, la Cisco Roma non ne rappresenta la continuazione.

Ad oggi è di proprietà di Mario e Davide Ciaccia e gioca nella Lega Pro – Campionato Nazionale 2^ divisione – Serie C ed è allenata da Giuseppe Incocciati. Grazie alla vittoria del 20 dicembre scorso, ottenuta in casa contro il Catanzaro primo in classifica, la Cisco si è portata a sole tre lunghezze dal vertice occupato da Catanzaro e Juve Stabia.

Ultime da ARvis.it

Sostieni i progetti di CESVI Onlus, combatti la fame e povertà nei paesi più poveri del mondo.
Ti preghiamo solo di ricordarlo nelle ricorrenze importanti scegliendo i regali solidali di CESVI, oppure le bomboniere CESVI, tra cui le bomboniere cresima solidali e i sacchetti portaconfetti per rendere l'evento ancora più speciale.

Info testata

Il portale EZ Rome e' una testata giornalistica di carattere generalista registrata al tribunale di Roma - Numero 389/2008
Direttore responsabile: Raffaella Roani - ISSN: 2036-783X

Info contenuti

Non si dà nessuna garanzia sulla correttezza delle informazioni e si invita esplicitamente a verificarne l'attendibilità con mezzi propri.
creative commons
This opera by Ez Romeis licensed under a Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 2.5 Italia License.