Lunedì, 19 Novembre 2018

amazon prime video

Sofferenza, compattezza e personalità: questa la ricetta del successo esterno della Virtus Roma sul difficile parquet dell’Edilnol Biella. Gli uomini di coach Bucchi riescono a ottenere due punti fondamentali per risollevare il morale dopo il tonfo di domenica a Bergamo e per rimanere attaccati alle prime posizioni in classifica.

Gara subito in salita per i romani, con il primo quarto che termina 26-21 per i piemontesi. In avvio il parziale di 8-0 è tutto merito degli americani di casa Harrell e Sims (omonimo del pivot di Roma) e della giovane ala britannica Wheatle; la reazione dei capitolini non si fa attendere, grazie ai punti di Daniele Sandri e Amar Alibegovic, che riportano il punteggio in equilibrio.

Il secondo quarto non varia molto dal primo. Biella sempre molto attiva a rimbalzo e alla continua ricerca del tiro in ritmo: le triple di Saccaggi e Torgano conducono i padroni di casa sul 39-27 al minuto ’15 (+12 massimo vantaggio). Il tiro dalla distanza di Roma con Landi e l’energia dei soliti Moore e Sims consentono alla Virtus di concludere i primi venti minuti di gioco con un distacco recuperabile di 8 punti (49-41).

Nel secondo tempo il match non sembra prendere una piega diversa, al contrario: la compagine piemontese si esalta davanti ai propri tifosi accumulando il massimo vantaggio al minuto ’28 (+16). Le due triple di Saccaggi, la fisicità di Wheatle e Sims e il talento di Harrell fanno illudere i biellesi di avere ormai la partita in mano.

Ma questa volta la Virtus non si arrende. A differenza della serata da incubo di Bergamo, i romani restano in partita e sono abili ad approfittare del rilassamento di Biella, apparsa anche un po’ stanca negli ultimi 10 minuti per via dei tanti minuti giocati dal quintetto titolare.

A fare la differenza sono gli uomini della panchina Tommaso Baldasso e Massimo Chessa: la tripla di quest’ultimo regala il primo vantaggio alla Virtus (65-66) al minuto ’35 a suggello di un clamoroso parziale di 2-14 in soli cinque minuti di gioco.

I minuti decisivi sono appannaggio di Nic Moore, assoluto protagonista con 11 punti nell’ultima frazione di gioco. I canestri dalla media distanza e i tiri liberi del play americano permettono alla squadra di coach Bucchi di portare a casa una vittoria per 79-73, molto importante per il morale del gruppo.

I tifosi della Virtus attendono ora i propri beniamini al PalaEur mercoledì 26 ottobre nel derby con la Leonis Roma, per confermare le buone cose viste nella prime giornate di Lega A2.

Sostieni i progetti di CESVI Onlus, combatti la fame e povertà nei paesi più poveri del mondo.
Ti preghiamo solo di ricordarlo nelle ricorrenze importanti scegliendo i regali solidali di CESVI, oppure le bomboniere CESVI, tra cui le bomboniere cresima solidali e i sacchetti portaconfetti per rendere l'evento ancora più speciale.

Info testata

Il portale EZ Rome e' una testata giornalistica di carattere generalista registrata al tribunale di Roma - Numero 389/2008
Direttore responsabile: Raffaella Roani - ISSN: 2036-783X
Questo Periodico è associato all'USPI - PI 09041871006

Info contenuti

Non si dà nessuna garanzia sulla correttezza delle informazioni e si invita esplicitamente a verificarne l'attendibilità con mezzi propri.
creative commons
This opera by Ez Romeis licensed under a Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 2.5 Italia License.