Roma Pride 2024 celebra 30 anni di orgoglio con l’arte di SakoAsko

Il Roma Pride 2024 si appresta a celebrare un traguardo storico: 30 anni dal primo Pride italiano, svoltosi nel 1994. Quest’anno, l’evento non solo commemora tre decenni di battaglie e conquiste per i diritti della comunità LGBTQIA+, ma lancia anche un potente messaggio visivo con il manifesto creato dall’artista colombiano Santiago Olivares, noto come SakoAsko. L’opera simboleggia la resilienza e la crescita continua della comunità, nonostante le sfide e le avversità.

L’opera di SakoAsko: un simbolo di forza e continuità

Il manifesto del Roma Pride 2024 presenta un albero maestoso, metafora della comunità LGBTQIA+, le cui radici profonde attestano la solidità e la storicità del movimento. Ogni ascia incisa nel tronco rappresenta gli attacchi e le discriminazioni subite nel corso degli anni. Tuttavia, l’albero continua a crescere, simbolo di una comunità che, nonostante le ferite, avanza unita e forte verso il futuro. Quest’immagine non è solo un ricordo delle lotte passate, ma anche un simbolo di speranza e di inarrestabile progresso.

Un momento di riflessione e rinnovato impegno

Mario Colamarino, portavoce del Roma Pride 2024, sottolinea l’importanza di questo anniversario non solo come celebrazione, ma anche come momento di riflessione e rinnovato impegno. “Quest’anno celebriamo 30 anni di orgoglio, di lotta e di progresso. La nostra battaglia per i diritti e l’inclusione continua più forte che mai,” afferma Colamarino. Il Pride è visto come un’occasione per ricordare i progressi fatti e per riaffermare la determinazione a combattere contro qualsiasi tentativo di regredire nei diritti e nelle libertà conquistate.

L’invito a partecipare

L’edizione 2024 del Roma Pride non è solo una festa, ma un appello alla partecipazione attiva. Colamarino invita tutti a unirsi alla marcia del 15 giugno, per celebrare i traguardi raggiunti e per continuare a lottare per un futuro in cui nessuno sia lasciato indietro. “Viviamo in un Paese governato da chi cerca di riportare la nostra comunità indietro di cinquant’anni. Noi non lo permetteremo,” dichiara con forza il portavoce, ribadendo l’importanza di una società giusta e civile.

Info utili

Il Roma Pride 2024 si terrà il 15 giugno, attraversando le vie della Capitale con partenza da uno dei punti storici del movimento. L’evento sarà un momento di celebrazione, ma anche di protesta e di visibilità, sottolineando l’importanza di continuare la lotta per l’uguaglianza e la giustizia. È un’occasione per tutti, indipendentemente dall’orientamento sessuale o dall’identità di genere, di mostrare il proprio supporto alla comunità LGBTQIA+.

About EZrome

Check Also

Roma Unplugged Festival: dal 6 al 14 luglio 2024

Musica #Festival #Roma #EZrome Il Roma Unplugged Festival 2024 ritorna per la sua terza edizione dal 6 al 14 luglio, unendo musica, storia e natura nel Parco dell'Appia Antica. Artisti come Noemi e Adriana Calcanhotto si esibiranno in contesti storici suggestivi. L'evento include concerti, masterclass e visite guidate per un'esperienza culturale totalizzante.

Melodie in villa: concerti gratuiti nelle ville romane

#MelodieInVilla #EstateRomana2024 #ConcertiGratuiti #EZrome Roma ospita "Melodie in Villa", una serie di dieci concerti gratuiti fino al 28 luglio, organizzati in ville e parchi della città. L'evento, promosso dall'Assessorato alla Cultura di Roma Capitale, offre un programma variegato che spazia dalla musica classica alle sonorità etniche, coinvolgendo sia musicisti professionisti che giovani talenti.