Lunedì, 30 Marzo 2020

amazon prime video

dottor_cupDa un po’ di tempo a questa parte, vi sarete accorti che Roma è stata “addobbata” di una serie di manifesti che recitano più o meno così: “Riduzione delle liste d’attesa prenotazioni mediche entro 72 ore”.
In molti  si saranno domandati in che cosa consiste questa iniziativa, e soprattutto a che cosa serve e come si può usufruire di questo servizio.
Il nome prescelto è quello di Dottor Cup ed è un servizio promosso dalla Regione Lazio grazie all’interessamento del presidente Renata Polverini.

In che cosa consiste? Semplicemente in un accordo che è stato siglato tra la Regione Lazio e le organizzazioni sindacali dei medici di medicina generale e i pediatri di libera scelta,  al fine di abbattere le liste di attesa nella nostra regione.
Un grande obiettivo, in quanto è risaputo come nella nostra regione trovare degli appuntamenti convenzionati in breve tempo era diventata una vera e propria missione impossibile.
Liste d’attesa che per alcuni esami strumentali sfioravano anche diversi mesi, creando dei seri pericoli per i pazienti, molti dei quali erano obbligati a rivolgersi a strutture private, alcune delle quali con prezzi proibitivi.
Ora invece, sembra che tutto sia stato semplificato: dal 15 gennaio 2011, infatti la Regione Lazio garantisce appuntamenti entro 72 ore,  per le prestazioni urgenti, relative a branche come: radiologia, radiodiagnostica, (tac, rmn, ecografie, mammografie) cardiologia e angiologia.
Fino a qui tutto bene, se non fosse che in realtà il Nuovo Dottor Cup, non ha fatto altro che pubblicizzare un servizio che esiste già da qualche anno.

I medici di base, infatti, hanno da diverso tempo un numero Cup per le urgenze, che possono usare a loro discrezione, per aiutare i loro pazienti, per agevolare la prenotazione di alcuni esami che sono difficoltosi da trovare.
E’ molto semplice, hanno un numero speciale, al quale risponde il personale del Cup che chiede le credenziali del medico e provvede alla prenotazione telefonica dell’appuntamento.

dottor_cup_2Di solito le prenotazioni si trovavano entro i 10 giorni e non ci sono mai stati grandi problemi, questo secondo le nostre fonti non ufficiali.
La linea si prendeva con facilità, cosa che avviene anche ora, ed il personale del Cup è molto qualificato e disponibile.
Quello che sembra essere cambiato in peggio è che la facilità che si aveva prima, nel trovare alcuni appuntamenti, ora non c'è più.

Questo forse perché l’iniziativa è stata pubblicizzata e probabilmente ora sono di più i medici che utilizzano il servizio e sono anche di più i cittadini che sono venuti a conoscenza del servizio che hanno a disposizione.
Questo però nell’immediato ha portato a delle difficoltà, in quanto alcuni appuntamenti che erano già difficili  da trovare in precedenza, come Tac e Rmn, ora lo sono ancor di più. Molto migliore la situazione nelle altre tipologie diagnostiche a cui si può accedere con le prenotazioni, che davvero hanno una disponibilità reale di 72 ore, con in più la possibilità di scegliere la struttura più vicina alla residenza del paziente.

Da alcune fonti del settore medico, in via non ufficiale, abbiamo appreso come abbia poco senso mettere in evidenza che trovare una Tac entro 72 ore sia un vantaggio, questo perché per poterla fare,  il paziente deve avere a disposizione degli esami strumentali propedeutici all'esame stesso.  Questo vuol dire che poi il medico e il paziente si trovano in difficoltà ad eseguire questi esami in brevissimo tempo, perchè per questi magari ci sono liste d'attesa più lunghe.

Insomma, sicuramente un'iziativa positiva che può migliorare ulteriormente. Nel frattempo a Roma sono stati aperti dei reparti di alcuni ospedali anche la Domenica e sicuramente tra  qualche tempo, le cose miglioreranno.

Noi di Ez Rome rimaniamo all’ascolto, voi avete da raccontarci di qualche cosa al riguardo?

Ultime da ARvis.it

Sostieni i progetti di CESVI Onlus, combatti la fame e povertà nei paesi più poveri del mondo.
Ti preghiamo solo di ricordarlo nelle ricorrenze importanti scegliendo i regali solidali di CESVI, oppure le bomboniere CESVI, tra cui le bomboniere solidali battesimo e i scatoline portaconfetti CESVI per rendere l'evento ancora più speciale.

Info testata

Il portale EZ Rome e' una testata giornalistica di carattere generalista registrata al tribunale di Roma - Numero 389/2008
Direttore responsabile: Raffaella Roani - ISSN: 2036-783X

Info contenuti

Non si dà nessuna garanzia sulla correttezza delle informazioni e si invita esplicitamente a verificarne l'attendibilità con mezzi propri.
creative commons
This opera by Ez Romeis licensed under a Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 2.5 Italia License.