Lunedì, 24 Giugno 2019

amazon prime video

Ripa -_s_Prisca_abside_1150966A Santa Prisca, la martire romana (uccisa quando imperatore era Claudio, 41-54 d.C.) che secondo la tradizione venne battezzata dallo stesso apostolo Pietro, è dedicata la chiesa omonima situata sull'Aventino.

Tale chiesa venne edificata nel IV o V secolo, tuttavia venne gravemente danneggiata durante l'invasione dei Normanni, precisamente nel Sacco di Roma avvenuto nel 1084. Oggi possiamo ammirare, però, gli effetti del restauro risalente al 1660, quindi con una facciata completamente diversa. La chiesa è stretta tra un convento ed un'ala della sagrestia, che in tempio antichi costituiva una delle due navate laterali. All'interno troviamo diverse colonne, praticamente, gli unici elementi che ci rimangono dell'edificio originale. Nella prima cappella di sinistra troviamo il fonte battesimale, costituito da un unico capitello sormontato da una piccola statua raffigurante il battesimo del Cristo. La navata centrale presenta un soffitto a cassettoni lignei e possiamo osservare gli affreschi del Seicento, raffiguranti santi, angeli ed apostoli, ad opera del pittore fiorentino Anastasio Fontebuoni. Costui si occuperà anche degli affreschi del presbiterio, alcuni di questi simboleggianti “Il Martirio di Santa Prisca” e “Il trasporto delle reliquie di Santa Prisca”. Domenico Cresti o Crespi, chiamato pure il Passignano, si occupò invece dell'altare maggiore. Infine è da segnalare l'organo a canne costruito nel 1954, per volere del cardinale Angelo Giuseppe Roncalli, poi divenuto Papa Giovanni XXIII.

Sostieni i progetti di CESVI Onlus, combatti la fame e povertà nei paesi più poveri del mondo.
Ti preghiamo solo di ricordarlo nelle ricorrenze importanti, ad esempio per un compleanno, scegliendo i regali solidali di CESVI, oppure i regali last minute

Info testata

Il portale EZ Rome e' una testata giornalistica di carattere generalista registrata al tribunale di Roma - Numero 389/2008
Direttore responsabile: Raffaella Roani - ISSN: 2036-783X
Questo Periodico è associato all'USPI - PI 09041871006

Info contenuti

Non si dà nessuna garanzia sulla correttezza delle informazioni e si invita esplicitamente a verificarne l'attendibilità con mezzi propri.
creative commons
This opera by Ez Romeis licensed under a Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 2.5 Italia License.