Lunedì, 19 Agosto 2019

amazon prime video

mascotte-mondiali-2010-sud-africaInizia il girone E e tocca all'Italia che incontra il Paraguay sotto una pioggia battente e un freddo rigido che fa giocare molti in maniche lunghe. Persino Buffon undossa una calzamaglia bianca per proteggere le gambe e la schiena. Parte bene l'Italia che fa gioco e mantiene la prevalenza territoriale, ma il Paraguay attende sornione, chiuso in difesa, le possibili ripartenze. Il gioco risente anche della pioggia e del terreno buono ma fradicio che fa perdere diverse volte l'equilibrio ai giocatori. Ci sono diverse azioni di attacco dell'Italia, ma pochissime conclusioni. La più pericolosa se la procura Montolivo con una discesa in solitaria che però conclude debolmente e centrale. Al 39° passa in vantaggio il Paraguay, immeritatamente, su l'unica volta che riesce ad affacciarsi verso la nostra area e nella maniera in cui sanno rendersi più pericolosi, cioè su palla ferma. Segna Alcaraz, un difensore, di testa su cross dalla tre quarti da punizione, passando in mezzo tra Cannavaro e De Rossi. Da qui l'Italia si disunisce, forse per la delusione, e non riesce più a produrre gioco, ma per fortuna arriva la fine del primo tempo. Inizia il secondo tempo e l'Italia rientra senza Buffon tra i pali, al suo posto Marchetti che esordisce in un Mondiale. La ripartenza sembra inizialmente la proseguzione della fine del primo tempo, ma poi piano piano si ricomincia a macinare gioco, complice anche l'ingresso in campo di Camoranesi al posto di Marchisio che parte subito sparato sulla fascia destra. E finalmente al 17° su calcio d'angolo di Pepe il portiere del Paraguay Villar esce a vuoto e permette a De Rossi che arriva da dietro di ribadire in porta il gol del pareggio. Da qui l'Italia riprende in mano la partita e prova ancora a colpire con Montolivo e con Gilardino, ma con scarsa fortiuna. Si prova a cambiare due volte il modulo, passando dal 4-2-3-1 al 4-4-2 e poi di nuovo al 4-2-3-1 con le sostituzioni di Camoranesi per Marchisio e poi di Di Natale per Gilardino, ma il risultato non cambia più. Adesso bisognerà vedere come finirà l'altra partita tra Nuova Zelanda e Slovacchia per capire chi sarà il nostro vero avversario e capire come sta il nostro portiere Buffon. Abbiamo tempo fino a domenica 20 per preparare la nuova partita con la Nuova Zelanda.

Sostieni i progetti di CESVI Onlus, combatti la fame e povertà nei paesi più poveri del mondo.
Ti preghiamo solo di ricordarlo nelle ricorrenze importanti scegliendo i regali solidali di CESVI, oppure le bomboniere CESVI, tra cui le bomboniere cresima solidali e i sacchetti portaconfetti per rendere l'evento ancora più speciale.

Info testata

Il portale EZ Rome e' una testata giornalistica di carattere generalista registrata al tribunale di Roma - Numero 389/2008
Direttore responsabile: Raffaella Roani - ISSN: 2036-783X

Info contenuti

Non si dà nessuna garanzia sulla correttezza delle informazioni e si invita esplicitamente a verificarne l'attendibilità con mezzi propri.
creative commons
This opera by Ez Romeis licensed under a Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 2.5 Italia License.