Domenica, 08 Dicembre 2019

amazon prime video

Citt_universitariaNon ci sono soltanto le lezioni da frequentare, gli esami da sostenere, le segreterie didattiche, ecc... C'è uno spazio anche per la musica, la musica classica, o comunque sonorità assolutamente non commerciale. Il posto non è uno qualsiasi, bensì si tratta dell'Aula Magna dell'università “la Sapienza”, situata nel palazzo del Rettorato. La IUC, Istituzione Universitaria dei Concerti di Roma, si occupa proprio di organizzare tali eventi e i risultati sono molto positivi; l'interesse c'è ed i nomi in programma sono, senza dubbio, all'altezza.

La nuova stagione 2011-2012, che inizia il 22 di ottobre, è nel segno della qualità musicale e non mancano concerti di assoluto interesse per gli amanti di questo tipo di musica. Qui ci sarà un riassunto della fitta programmazione.
Si inizia, quindi, il 22 con le sinfonie n.5 e n.7 di Beethoven, eseguite dall'Orchestre des Champs Elysées, diretta da Philippe Herreweghe. Le imponenti sinfonie non possono che richiamare diverso pubblico ed il direttore è, senz'altro, un nome di tutto rispetto.
Si prosegue il 5 ed il 7 novembre con due momenti di classe ma, allo stesso tempo di rigore, con “Bach e Vivaldi: Suites e Concerti” e “Musica pourparler I: United Colors of Music” con una selezione di Debussy e Chopin.
Uno dei momenti più attesi dell'intera stagione sarà, certamente, “Viaggi di Ulisse”, in programma martedì 8 novembre. Il direttore è un nome molto popolare, Nicola Piovani, compositore di tante colonne sonore come, ad esempio, quella del film “La vita è bella”. Lo spettacolo si snoderà attraverso i testi di Joyce, Omero e dello stesso Piovani; inoltre ci saranno i disegni di Milo Manara. Un vero e proprio viaggio, perciò, nelle varie forme d'arte come la letteratura e la musica.
La stagione continua con il concerto di Ramin Bahrami, che propone opere di Scarlatti e Bach (12 novembre) e “The Duke Ellington Orchestra”, con musiche di due compositori statunitensi, Duke Ellington e Billy Strayhorn (15 novembre).
Altro appuntamento di richiamo è “Musica pourparler II: Africa o delle Origini”, con i percussionisti del conservatorio romano di Santa Cecilia (il 22 dello stesso mese). L'intenzione dichiarata è quella di avvicinare gli studenti ad un tipo di sonorità un po' distante dalla loro quotidianità; non è un caso se saranno presenti dei motivi della tribù Ewe del Ghana.
Il 29 ci sarà una serata dedicata al vincitore del Concorso Internazionale Tchaykovsky 2011, sezione violoncello, Narek Hakhnazaryan. Verranno eseguiti motivi di Paganini e Schumann.
Il 3 dicembre, invece, spazio a Sergey Dogadin, il vincitore della sezione violino del medesimo concorso, che eseguirà musiche di Bizet e Beethoven.
Il 5 ci sarà il terzo appuntamento di “Musica pourparler”, intitolato “Pieranunzi vs Scarlatti”, mentre il 17 è in programma altro momento dedicato al vincitore del Concorso Tchaykovsky, questa volta sezione pianoforte. Daniil Trifonov si dedicherà a motivi di Chopin e Liszt.
Ulteriore momento di forte richiamo della stagione, sarà l'esibizione, precisamente il 14 gennaio 2012, dopo la naturale pausa natalizia, del soprano Anna Caterina Antonacci, accompagnata dall'Accademia degli Astrusi. Le musiche proposte saranno quelle di Monteverdi, Corelli, Strozzi, Geminiani, Purcell e Martini.
Molto fitto anche il calendario di febbraio, che inizia il 7 con “The Hilliard Ensemble: Chiare, fresche e dolci acque”, una serata dedicata a Jacopo da Bologna, Dufay e Pisano.
Due donne, invece, si esibiranno quattro giorni dopo, ovvero Francesca Dego, al violino, e Francesca Leonardi al pianoforte.
Il 25 c'è uno spettacolo, invece, in apparenza azzardato, “Salti mortali: una crociera in 1a classe sull'Acheronte, da Haendel a Michael Jackson”. I protagonisti di quest'ultimo originale spettacolo saranno il pianista Antonio Ballista e il soprano Lorna Windsor.
Da non perdere lo spettacolo del 10 marzo, “Chaplin: La febbre dell'Oro”. Ci sarà, infatti, la proiezione del capolavoro di Chaplin, il tutto accompagnato dall'Orchestra Italiana del Cinema, che eseguirà le musiche originali.
Il giorno dopo è previsto un momento dedicato alla fiaba, in questo caso musicale. Il titolo dello spettacolo è “Il Sole, di chi è?” e gli attori sono quelli della Ditta Gioco Fiaba.
L'ultimo spettacolo del mese è quello del 31, “...E il programma lo scegliete voi!”, un concerto particolare che vedrà il pianista Emanuele Arciuli, eseguire un programma completamente allestito dagli stessi abbonati.
La lunga stagione finisce il 12 giugno con una serata tutta dedicata al tango, “Tierra mia querida”.
Ci sono diverse forme di abbonamento e riduzioni per gli studenti, un motivo in più per assistere alle serate.
Università significa formazione e preparazione ma, almeno in questo caso, è un mezzo per avvicinare i giovani studenti ad una musica lontana nel tempo, ma anche distante a livello concettuale. Pure così si può fare cultura.

Sostieni i progetti di CESVI Onlus, combatti la fame e povertà nei paesi più poveri del mondo.
Ti preghiamo solo di ricordarlo nelle ricorrenze importanti scegliendo i regali solidali di CESVI, oppure le bomboniere CESVI, tra cui le bomboniere cresima solidali e i sacchetti portaconfetti per rendere l'evento ancora più speciale.

Info testata

Il portale EZ Rome e' una testata giornalistica di carattere generalista registrata al tribunale di Roma - Numero 389/2008
Direttore responsabile: Raffaella Roani - ISSN: 2036-783X

Info contenuti

Non si dà nessuna garanzia sulla correttezza delle informazioni e si invita esplicitamente a verificarne l'attendibilità con mezzi propri.
creative commons
This opera by Ez Romeis licensed under a Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 2.5 Italia License.