L’estetica della deformazione alla Galleria d’Arte Moderna

La Galleria d'Arte Moderna di Roma si prepara ad accogliere una mostra che celebra una delle stagioni più originali della artistica italiana del XX secolo: l'espressionismo italiano degli anni Venti-Quaranta. L'esposizione, intitolata “L'estetica della deformazione. Protagonisti dell'espressionismo italiano”, sarà aperta al pubblico dal 6 luglio 2024 al 2 febbraio 2025, in concomitanza con il centenario della Galleria stessa.

Un viaggio nell'espressionismo italiano

L'espressionismo italiano, sviluppatosi tra gli anni Venti e Quaranta del Novecento, rappresenta una delle stagioni più affascinanti e originali della cultura artistica italiana. Questo movimento, pur essendo nato in gruppi e sodalizi più o meno definiti e longevi, ha apportato un contributo fondamentale alla ricerca artistica contemporanea. La mostra “L'estetica della deformazione. Protagonisti dell'espressionismo italiano” si propone di esplorare questa esperienza estetica e poetica che si è sviluppata tra le due guerre mondiali.

Attraverso un dialogo suggestivo e stimolante tra la collezione della Galleria d'Arte Moderna e opere provenienti da altre collezioni capitoline, come i Musei di Villa Torlonia e la Casa Museo Alberto Moravia, nonché dalla prestigiosa Collezione Giuseppe Iannaccone di Milano, mai esposta prima nella Capitale, sarà possibile comprendere in modo sfaccettato la variegata realtà dell'espressionismo italiano. Particolare attenzione sarà rivolta alle personalità e ai gruppi che hanno avuto come centri d'azione le città di Roma, Milano e Torino.

Artisti e opere in mostra

La mostra ospiterà opere di alcuni dei più importanti esponenti dell'espressionismo italiano. Tra gli artisti presenti figurano nomi come Afro, Arnaldo Badodi, Renato Birolli, Bruno Cassinari, Gigi Chessa, Filippo De Pisis, Renato Guttuso, Carlo Levi, Mario Mafai, Giacomo Manzù, Marino Mazzacurati, Roberto Melli, Francesco Menzio, Ennio Morlotti, Fausto Pirandello, Antonietta Raphaël, Aligi Sassu, Scipione, Luigi Spazzapan, Ernesto Treccani, Italo Valenti, Emilio Vedova e Alberto Ziveri.

Alcuni di questi artisti, come Guttuso e Levi, si muovono all'interno di più d'uno di questi scenari, invitando a un approccio più fluido e trasversale che non strettamente topografico. Questo permetterà ai visitatori di apprezzare la complessità e la ricchezza del movimento espressionista italiano, attraverso una panoramica che abbraccia diverse città e contesti culturali.

Promozione e organizzazione dell'evento

La mostra “L'estetica della deformazione. Protagonisti dell'espressionismo italiano” è promossa da Roma Capitale, Assessorato alla Cultura, Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali, in collaborazione con la Collezione Giuseppe Iannaccone di Milano. L'organizzazione dell'evento è curata da Zètema Progetto Cultura, una realtà consolidata nel panorama culturale romano.

L'inaugurazione della mostra sarà preceduta da una preview stampa, prevista per venerdì 5 luglio 2024 alle ore 11. Questo evento offrirà ai giornalisti l'opportunità di scoprire in anteprima le opere esposte e di approfondire i temi trattati dalla mostra, attraverso un percorso guidato dai curatori e dagli organizzatori.

Info utili

La mostra “L'estetica della deformazione. Protagonisti dell'espressionismo italiano” si terrà presso la Galleria d'Arte Moderna di Roma, situata in Via Francesco Crispi 24. L'esposizione sarà aperta al pubblico dal 6 luglio 2024 al 2 febbraio 2025, con orario di visita dal martedì alla domenica, dalle ore 10.00 alle 18.30. L'ultimo ingresso sarà consentito un'ora prima della chiusura.

Per ulteriori informazioni sulla mostra, è possibile contattare il numero 060608, attivo tutti i giorni dalle ore 9.00 alle 19.00. La Galleria d'Arte Moderna di Roma offre un'esperienza unica per scoprire e approfondire una delle stagioni più affascinanti della cultura artistica italiana, attraverso un percorso espositivo che celebra il centenario della Galleria stessa.

About EZrome

Check Also

Ostia Antica Festival: al via la prima edizione il 17 luglio con Vinicio Capossela

#OstiaAnticaFestival #VinicioCapossela #EventiRoma #EZrome Il Teatro Romano di Ostia Antica ospiterà la prima edizione dell'Ostia Antica Festival, con artisti come Vinicio Capossela, Goran Bregović, Patti Smith e Carmen Consoli. La rassegna, organizzata da RTI Teatro Romano Ostia Antica, si terrà dal 17 luglio al 28 settembre, unendo tradizione e contemporaneità in un palcoscenico storico.

Francesco Cavestri il 18 luglio in concerto all’ENTROTERRE Festival

#FrancescoCavestri #EntroterreFestival #Jazz #EZrome Il giovane pianista Francesco Cavestri si esibirà al "ENTROTERRE FESTIVAL" il 18 luglio a Trevignano Romano. Presenterà i suoi ultimi lavori, tra cui "IKI – Bellezza Ispiratrice", accompagnato da un trio d'eccezione. Il concerto includerà brani originali e reinterpretazioni di giganti della musica come John Coltrane e i Radiohead.