“Arcadia” di Vittorio Iavazzo: un viaggio artistico tra mito e contemporaneità

Von Buren Contemporary ha il piacere di inaugurare il 16 maggio 2024 “Arcadia”, l'attesa mostra personale del talentuoso scultore napoletano Vittorio Iavazzo. Situata in Via Giulia a Roma, la galleria ospiterà questa esibizione fino al 12 giugno, offrendo un'immersione unica nell'arte contemporanea che dialoga con la mitologia classica.

Un ponte tra l'antico e il nuovo

L'esposizione prende il nome dall'Arcadia, la storica regione greca simbolo di un idillio pastorale, trasfigurata da Iavazzo in un contesto moderno. Le opere in mostra sono un invito a riflettere su temi universali come la perdita e la rinascita, attraverso un linguaggio artistico che fonde la tradizione scultorea con innovazioni materiali e tecniche.

Le sculture: un dialogo tra materiali e mitologia

Uno dei punti salienti della mostra è rappresentato dalle sculture di Apollo e Dafne, due figure chiave nel percorso allegorico proposto da Iavazzo. L'artista utilizza la carta pesta arricchita con ossidi per conferire alle opere un aspetto vissuto, quasi archeologico, che rimanda ai bronzi antichi. Allo stesso modo, le figure di Marte e Atena sono realizzate attraverso l'impiego di carta e polvere di terracotta, evocando la materialità degli antichi vasi greci. Questa scelta non solo rafforza il legame con il mondo classico, ma sottolinea anche l'importanza del riciclo e dell'uso sostenibile dei materiali.

La pittura e il viaggio interiore

Le tele di Iavazzo completano il percorso espositivo con una serie di dipinti che ritraggono creature del mitico Arcadia, come ninfe e fauni. L'artista sperimenta con materiali non convenzionali come il caffè e l'ossido di rame, che conferiscono ai suoi lavori un'aura di antichità e mistero. Questi dipinti non sono solo decorativi, ma narrativi, proponendo una visione dell'Arcadia che è tanto un rifugio quanto un campo di esplorazione emotiva e spirituale.

Vittorio Iavazzo: il profilo di un innovatore

Nato nel 1991 a Napoli, Vittorio Iavazzo ha consolidato la sua formazione artistica all'Accademia di Belle Arti della sua città natale, specializzandosi in illustrazione e grafica d'arte. La sua ricerca si distingue per l'integrazione tra metodi tradizionali e contemporanei, con un particolare interesse per l'ecologia e il riciclo creativo di materiali. Le sue opere, che spaziano dalla scultura alla pittura fino al disegno, riflettono una profonda sensibilità verso il passato, ma sempre con uno sguardo rivolto alle questioni del presente.

Info utili

Per chi desidera immergersi nell'universo artistico di Iavazzo, “Arcadia” sarà aperta al pubblico dal 16 maggio al 12 giugno 2024 presso Von Buren Contemporary in Via Giulia 13, Roma. Gli orari di visita sono dalle 11:00 alle 13:30 e dalle 16:00 alle 19:30, con la possibilità di prenotare visite su appuntamento nei giorni di domenica e lunedì. Un'opportunità imperdibile per esplorare come l'arte possa essere un ponte tra epoche e ideali.

About EZrome

Check Also

Ostia Antica Festival: al via la prima edizione il 17 luglio con Vinicio Capossela

#OstiaAnticaFestival #VinicioCapossela #EventiRoma #EZrome Il Teatro Romano di Ostia Antica ospiterà la prima edizione dell'Ostia Antica Festival, con artisti come Vinicio Capossela, Goran Bregović, Patti Smith e Carmen Consoli. La rassegna, organizzata da RTI Teatro Romano Ostia Antica, si terrà dal 17 luglio al 28 settembre, unendo tradizione e contemporaneità in un palcoscenico storico.

Francesco Cavestri il 18 luglio in concerto all’ENTROTERRE Festival

#FrancescoCavestri #EntroterreFestival #Jazz #EZrome Il giovane pianista Francesco Cavestri si esibirà al "ENTROTERRE FESTIVAL" il 18 luglio a Trevignano Romano. Presenterà i suoi ultimi lavori, tra cui "IKI – Bellezza Ispiratrice", accompagnato da un trio d'eccezione. Il concerto includerà brani originali e reinterpretazioni di giganti della musica come John Coltrane e i Radiohead.