Forma e Materia: la scultura italiana del Novecento in mostra a Roma

Dal 2 al 30 marzo 2024, la Galleria Russo di Roma diventa di un evento espositivo di rilevanza storica e culturale: “Forma e Materia. La grande scultura italiana del Novecento”. Curata da Fabio Benzi, la mostra offre al pubblico la possibilità di ammirare circa 30 opere che hanno segnato il percorso evolutivo della scultura italiana nel corso del XX secolo, presentando lavori di artisti del calibro di Giacomo Balla, Duilio Cambellotti, Pietro Consagra, Giorgio de Chirico, Lucio Fontana, e molti altri. Un viaggio attraverso le diverse correnti artistiche che hanno caratterizzato il secolo scorso, dalla fine dell'impressionismo di Medardo Rosso alla narrazione mitologica di Cambellotti, dal dinamismo di Balla all'astrazione di Melotti.

Un dialogo tra passato e presente

La mostra si propone come un ponte tra passato e presente, illustrando come la scultura italiana abbia contribuito in modo significativo al panorama artistico internazionale. Attraverso l'esposizione di opere realizzate in bronzo, terracotta, cera, ceramica e grès, “Forma e Materia” celebra la diversità dei materiali utilizzati dai maestri della scultura per dar vita alle loro visioni artistiche. Questa rassegna non solo evidenzia le tecniche scultoree sviluppate nel Novecento, ma anche come queste si siano intrecciate con i cambiamenti sociali, culturali e critici dell'epoca.

Innovazione e tradizione

Fabio Benzi, nella sua prefazione al catalogo della mostra, pubblicato da Gangemi Editore, sottolinea come la storia della scultura moderna sia stata segnata da continue sperimentazioni e sfide, attraverso le quali gli artisti italiani hanno lasciato un'impronta indelebile nella scultura internazionale. La mostra, allestita con la collaborazione dell'architetto Maurizio di Puolo, docente al Politecnico di Milano e alla Facoltà di Architettura di Valle Giulia di Roma, si configura come un'esplorazione della “terza dimensione” artistica, offrendo ai visitatori una prospettiva unica sulle opere esposte.

Info utili

La Galleria Russo, situata in Via Alibert, 20 a Roma, apre le porte a questo straordinario viaggio nella scultura italiana del Novecento con un opening previsto per il 2 marzo dalle ore 18:00 alle 21:00. L'ingresso alla mostra è gratuito, rendendo quest'evento culturale accessibile a un vasto pubblico. Gli orari di apertura sono dal lunedì, dalle 16:30 alle 19:30, e dal martedì al sabato, dalle 10:00 alle 19:30, offrendo ampie possibilità di visita per appassionati d'arte, studenti e turisti.

“Forma e Materia” si presenta come un'occasione imperdibile per immergersi nella grande scultura italiana del Novecento, scoprendo o riscoprendo artisti che hanno saputo interpretare e influenzare i movimenti artistici internazionali. Una mostra che, attraverso il dialogo tra forma e materia, celebra la capacità di innovazione e la profondità espressiva degli scultori italiani, testimoniando il loro ruolo cruciale nell'evoluzione dell'arte moderna

About EZrome

Check Also

Japan Day: Un viaggio nel cinema giapponese contemporaneo

#CinemaGiapponese #Cultura #EventoRoma #EZrome Il Japan Day dell'Asian Film Festival delinea un percorso narrativo attraverso la nuova cinematografia giapponese, offrendo uno sguardo intimo sulle relazioni umane. Una giornata di proiezioni che, dal dramma alla fantasia, rivela la complessità delle emozioni e della società nipponica, invitando al dialogo tra culture.

Trentacinquesima edizione del Festival delle Cerase a Palombara Sabina

#FestivaldelleCerase #CinemaItaliano #BorisSollazzo #EZrome Dal 19 al 21 aprile a Palombara Sabina si svolgerà il trentacinquesimo Festival delle Cerase. Guidato da Boris Sollazzo, il festival promette un programma ricco con la partecipazione di celebri nomi del cinema italiano.