Mercoledì, 21 Ottobre 2020

amazon prime video

lauranuccilliSceneggiatrice e autore di testi per Rai, Mediaset e anche cinema e teatro, Laura Nuccilli è nata e lavora a Roma. Studi all’estero in Inghilterra. Vive ora a Roma, in pieno centro. E in particolar modo scrive i testi delle più famose 'fiction' attualmente in TV.

Dal 1998 sono suoi molti testi di  Un posto al sole, la fiction italiana in onda da circa 12 anni. E’ quindi in onda in prima serata tutte le sere su RAI 3. Dal 2005 ha seguito invece Distretto di Polizia 6, ambientato a Roma per CANALE 5  e R.I.S. Delitti imperfetti dal 2005 al 2007, fino ai dialoghi di INCANTESIMO su RAI 2 e AGRODOLCE su RAI 3. Laura è anche una bravissima copy e collabora in pubblicità e a nuovi progetti di serie televisive. Ha scritto anche un libro, illustrato, pubblicato nel 1994 da Sinnos, intitolato "Vacanze a Punta Rossa".


Siamo molto curiosi, hai 2 parole da spendere?
….molte di più!

Laura, cosa abbiamo dimenticato di te?
….che una delle mie piu' care amiche sostiene che non so cucinare e anche se nego sempre,  credo che tutto sommato abbia ragione lei... 

Ma non su come scrivi. Da dove è nata l'idea di scrivere sceneggiature?
Ho cominciato a lavorare in pubblicità scrivendo headlines e testi. Quando si deve lanciare un prodotto e' assolutamente necessario riuscire ad essere brevissimi ma allo stesso tempo molto originali e incisivi e si deve fare un grande lavoro di scelta, selezione, sottrazione tra quello che si vorrebbe dire e lo spazio che si ha per scrivere. Da li' ho cominciato a capire l'enorme potenzialita' che possono avere le parole che scegliamo per suscitare in chi ci legge emozioni e pensieri e mi sono sempre piu appassionata alla scrittura.  

torre_orologioParlaci un po' della vita da sceneggiatore di fiction. Quali i tempi, i luoghi e le fonti di ispirazione... magari hai un luogo particolare a Roma?
I tempi variano molto a secondo del tipo di progetto che si scrive e della durata delle puntate. In genere si va da un minimo di 10 giorni ad un massimo di un mese e mezzo tra la presentazione della prima stesura e quella della versione finale approvata dagli editor. Per quanto riguarda le ambientazioni, spesso le "location" sono gia' decise dalla produzione in base ad attenti calcoli di budget,  per esempio nel calibrare la percentuale di scene all'aperto e non. Quando devo scrivere,  a casa trovo mille motivi per distrarmi e allora preferisco andare alla casa della letteratura in P.zza dell'Orologio. E' una biblioteca con splendide sale di lettura e un chiostro davvero magico. 

Raccontaci quali sono igredienti principali, necessari a rendere succosa la puntata di una fiction. Per non stancare. 
Evitare come la peste i luoghi comuni (ma io ne ho appena usato uno!) , sia nei dialoghi che nelle situazioni, creare personaggi che possano risuonare con le esperienze che ciascuno di noi vive e conosce ma che siano anche in grado di sorprendere ed aprire prospettive nuove, che siano credibili ma non piatti e streotipati. 

E come trovare idee nuove continuamente?
Guardando quello che accade intorno ma cercando un punto di vista inusuale,  poco esplorato, ispirandosi alle persone e alle cose che conosciamo, leggendo e ascoltando di tutto. Credo che la prima molla per "inventare" qualcosa di nuovo sia la curiosità e poi la capacità di rielaborare in modo originale  i tanti spunti che il mondo intorno ci offre continuamente. Una buona abitudine è anche quella di  appuntarsi notizie e fatti che ci incuriosiscono e che al momento non sapremmo bene come utilizzare ma che potrebbero tornarci utili per una storia che ci capiterà di voler scrivere in futuro

Ci si ispira al 'quotidiano' ma come non renderlo banale?
Evitando gli sviluppi troppo facili e scontati, cercando sempre di dare un'anima e delle motivazioni forti anche ai personaggi o alle situazioni più semplici. Provare a non restare mai in superficie e non smettere di interrogarsi su come rendere le trame convincenti e plausibili

Cosa si aspetta il pubblico da una trama?

Credo e immagino davvero tante cose, a seconda del tipo di serie che si sceglie di vedere, ma sicuramente se io fossi solo uno spettatore la prima cosa che vorrei quando guardo una puntata, di un qualsiasi genere di fiction, è che non mi dia una sensazione di scontato, che sia in grado di sorpendermi, emozionarmi, farmi riflettere.

Un posto al sole’ e' essenzialmente ambientato a Napoli, a Palazzo Palladini e sulle sue splendide vedute. C'è un luogo in questa fiction o se vuoi più di uno dove un episodio è stato ambientato a Roma?
Sicuramente alcuni episodi a New York, ma che io ricordi non credo ne siano mai state girati e ambientati a Roma.

"Romanzo criminale" ad esempio è stato girato in parte a Via Ugo Bassi, splendida via monteverdina dove tu hai abitato in passato. C'è qualche luogo famoso o gettonato che sai indicare 'ottimo' per fiction?
Roma ha un'inesauribile campionario di fantastiche location. Ad esempio Testaccio, alcuni scorci di Monti, Piazza Farnese e via Giulia, l'Aventino, il Gianicolo, lo stesso Monteverde, sono tutti posti perfetti per girare. Ma ce ne sono mille altri……

E quali secondo te i luoghi 'fictionani' per eccellenza a Roma?
Penso sicuramente la garbatella, visto che è ormai diventata il sinonimo dei "Cesaroni" ….e poi un po' tutti i luoghi che ho citato prima. 

Hai un particolare ristorante o ‘cult place’ dove ambienteresti tu una fiction....
Io trovo assolutamente bello un centro sociale, il Rialto, che si trova accanto a piazza Mattei. E' una ex scuola piena di sale, salette e con un belllissimo cortile interno. Perfetto per girare una fiction alternativa! 

Ultime da ARvis.it

Sostieni i progetti di CESVI Onlus, combatti la fame e povertà nei paesi più poveri del mondo.
Ti preghiamo solo di ricordarlo nelle ricorrenze importanti scegliendo i regali solidali di CESVI, oppure le bomboniere CESVI, tra cui le bomboniere cresima solidali e i sacchetti portaconfetti per rendere l'evento ancora più speciale.

Info testata

Il portale EZ Rome e' una testata giornalistica di carattere generalista registrata al tribunale di Roma - Numero 389/2008
Direttore responsabile: Raffaella Roani - ISSN: 2036-783X

Info contenuti

Non si dà nessuna garanzia sulla correttezza delle informazioni e si invita esplicitamente a verificarne l'attendibilità con mezzi propri.
creative commons
This opera by Ez Romeis licensed under a Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 2.5 Italia License.