Martedì, 16 Luglio 2019

amazon prime video

ROMA - Il “Giardino Pietro Lombardi” di Via Sabotino, balzato alle cronache nel febbraio del 2018 perché a rischio chiusura per una contesa tra ATER e Comune di Roma, si pone oggi come un modello virtuoso ed efficace di cittadinanza attiva, e un laboratorio da replicare per la rinascita della città di Roma.

A oggi, infatti, il comitato cittadino Amici di Via Plava del quartiere Della Vittoria non soltanto è riuscito a farsi approvare dalle Istituzioni il progetto di riqualificazione del parco, oggi in fase avanzata di esecuzione, ma se lo vedrà perfino esporre quale progetto meritevole d'attenzione alla Biennale dello Spazio Pubblico (Roma, dal 30/05 al 1/06 2019. http://www.biennalespaziopubblico.it/). Sabato 1 giungo, inoltre, nel parco il Comitato mette in cantiere un progetto ambizioso di contrasto alle fake news e pseudoscienza con la prima edizione di “#Scienza Social. Festival delle Scienze di Prati Della Vittoria”. Tema: “Alberi in città: sradicare il mito per piantare la realtà”. L'evento nasce da una collaborazione tra Amici di Via Plava, Ordine dei Dottori Agronomi e Dottori Forestali della provincia di Roma, Municipio Roma I Centro, ENEA, ATER Roma e Divulgo, associazione culturale per la divulgazione delle scienze, natura e tecnologie.

DICHIARAZIONI

Avv. Eleonora Piraino, Presidente del comitato cittadino Amici di Via Plava: «Amici di Via Plava,  per statuto, prevede la promozione tra i cittadini della cultura scientifica. Tant'è che il progetto di riqualificazione del “Giardino Pietro Lombardi” prevede che il parco diventi un avamposto della comunicazione al pubblico della scienza. È prevista la prima biblioteca di divulgazione scientifica in parco pubblico, è stato piantato un Ginkgo biloba, albero che risale a 250 milioni di anni fa  considerato un “fossile vivente”, e abbiamo anche lo spazio eventi chiamato “Piazza della Scienza”. Il festival Scienza Social è conseguenza di una intenzione precisa: coinvolgere il territorio e renderlo protagonista. Anche per questo il nostro progetto di riqualificazione del parco sarà esposto alla Biennale dello Spazio Pubblico. È un riconoscimento importante. E anche una misura di quanto sia realmente possibile, lì dove le Istituzioni si dimostrino aperte e pronte, che ogni singola persona possa diventare attore virtuoso e protagonista del rilancio della città di Roma. E se a distanza di poco più di un anno in un parco a rischio chiusura si terrà un festival delle scienze con la presenza dell'ENEA e dell'Ordine dei Dottori Agronomi e Dottori Forestali della provincia di Roma non possiamo che sentirci felici e orgogliosi di aver intrapreso un percorso che rappresenta una speranza per tutti.»

Dott. Patrizio Zucca, Presidente dell'Ordine dei Dottori Agronomi e Dottori Forestali della provincia di Roma: «Viviamo oggi in un mondo in cui, soprattutto sui social, si è bombardati da notizie spesso totalmente infondate, in grado però di alimentare in una parte dell'opinione pubblica quella cultura del sospetto e del “complottismo” nei confronti delle verità scientifiche, anche le più consolidate, che potremmo definire con il termine collettivo di “terrapiattismo”, per citare solo l'ultima e forse più nota sciocchezza diffusa su internet e cioè che la Terra non sarebbe tonda... Il nostro contributo al festival sarà quello di affrontare in maniera scientifica le problematiche legate allo stato di salute e stabilità degli alberi, oltre che illustrare le peculiarità dell'Arboricoltura, cioè alle tecniche relative alla loro corretta e scientifica coltivazione.»

Dott. Ing. Renato Sartini, giornalista scientifico, Direttore di Scienza Social: «Il metodo scientifico è l'unico strumento a disposizione del cittadino per poter distinguere i fatti dalle opinioni. In una società sempre più inquinata da fake news e da affermazioni basate sul nulla, la scienza rappresenta, quindi, un punto fermo cui poter fare riferimento. Scienza Social nasce proprio con l'intento di dare ai cittadini la possibilità di acquisire un metodo per districarsi in quella che oramai è una “giungla di notizie” in cui non tutto è “commestibile”. In quest'ottica, il tema di questa prima edizione “Alberi in città: sradicare il mito per piantare la realtà” vuole affrontare la questione che attanaglia la città di Roma e molte altri comuni: la gestione del verde pubblico, nell'ottica del rischio per i cittadini e di un adattamento ai cambiamenti climatici. L'obiettivo è quello di coinvolgere nel tempo il territorio di Prati Della Vittoria facendolo diventare un laboratorio-avamposto della comunicazione della scienza, anche in un'ottica della cosiddetta citizen science, la scienza fatta coi cittadini».

Avv. Anna Vincenzoni, Assessore all'Ambiente del Municipio Roma I Centro: «Il festival della scienza si inserisce in un progetto di più ampio respiro che è quello, da sempre portato avanti dal comitato Amici di Via Plava, di rendere il 'Giardino Pietro Lombardi' di Via Sabotino un avamposto della scienza, in cui far sorgere anche la prima biblioteca scientifica in parco pubblico. Questo è il primo di una serie di incontri che hanno la finalità di far emergere, grazie a un approccio razionale,  le verità scientifiche che si celano dietro alle tante fake news propinate ai cittadini.»

PROGRAMMA

#ScienzaSocial

Festival delle Scienze di Prati Della Vittoria.

“ALBERI IN CITTÀ: SRADICARE IL MITO PER PIANTARE LA REALTÀ”.

Hashtag: #scienzasocial

La prima edizione del festival si svolgerà sabato 1 giugno 2019, dalle ore 10 alle 16 presso il “Giardino Pietro Lombardi” in Via Sabotino 7/A. Pausa pranzo ore 13-14. Si consiglia ai partecipanti pranzo al sacco.

L'evento, promosso dal comitato Amici di Via Plava, nasce d'intesa con l'Ordine dei Dottori Agronomi e Forestali della provincia di Roma, il Municipio Roma I Centro, in collaborazione con ENEA, ATER e Divulgo, associazione culturale per la divulgazione delle scienze, natura e tecnologie. Media Partner del festival è la testata Romah24 - Prati Borgo San Pietro.

Il Comitato, per premiare i mecenati che con le loro donazioni liberali hanno sostenuto e sostengono la riqualificazione del parco, ha ritenuto giusto considerare Partner dell'evento: U.S.I.-Unione Sanitaria Internazionale, Diptec, professionisti della videosorveglianza, Kids & Us sede di Roma Mazzini, le storiche pasticcerie romane Antonini (dal 1927) e Vanni (dal 1929), e la Profumeria Parenti di Via Monte Santo (dal 1975).

PERCHÈ UN FESTIVAL DELLE SCIENZE

Al centro del progetto c'è la volontà di diffondere tra la cittadinanza il metodo scientifico al fine di arginare i fenomeni fake news e pseudoscienze che minano sempre di più la società in quanto trasformano semplici opinioni in fatti (mai dimostrati).

La ricerca scientifica, inoltre, rappresenta uno dei capisaldi per il rilancio del Paese e risulta fondamentale per la Società prendere coscienza del grave ritardo che l'Italia ha nei confronti dell'Europa e del mondo in generale.

ATTIVITÀ EDUCATIVE

Durante l'evento saranno previste le seguenti attività educative:

- “I Dottori degli alberi. Come si visitano e curano pazienti vegetali.” (laboratorio)

Sarà possibile assistere e partecipare attivamente ad alcune analisi scientifiche cui vengono sottoposti gli alberi per verificarne lo stato di salute. Su tutto la TOMOGRAFIA, cioè la TAC, e l'analisi con Resistograf, che consente entrambi lo studio interno del tronco.

- “Il ciclo di vita degli alberi.” (lezione)

Si tratta di una lezione sul ciclo di vita dei nostri amati alberi affinché si possa comprendere come nascono e quali difficoltà possono incontrare durante il loro cammino di vita vegetale.

- “Giochiamo con le piante!” (lezione-laboratorio)

L'attività prevede il coinvolgimento del pubblico per imparare ad analizzare e studiare la vegetazione presente nel parco attraverso schede formative da compilare.

- “Lasciamo la CO2 dov'è!” (lezione-laboratorio)

Impariamo a riciclare il legno creando oggetti utili. Così l'anidride carbonica rimarrà nel legno e non verrà emessa nell'ambiente contribuendo al riscaldamento del pianeta.

- “Progetto ANTHOSART: sperimentare il verde urbano con le specie native.” (laboratorio)

Anthosart Green Tool è uno strumento online di ENEA che consente di progettare aree verdi scegliendo le specie giuste della flora d'Italia. Quelle più idonee sulla base dell'area geografica e delle caratteristiche dell'ambiente. Progettiamo il verde del parco di Via Sabotino parco insieme!


CONVEGNI

Durante il Festival sono previsti due incontri per parlare di:

- “L'importanza di un festival delle scienze in una società di fake news.”

(Inizio ore 11:00, presso “Casetta della Scienza)

Si affronterà la questione del ruolo della scienza, quindi di un festival, per il progresso della società alla luce del fenomeno delle fake news e di un mondo che oramai si basa sempre di più sulle opinioni piuttosto che fatti dimostrabili.

Modera: Dott.ssa Giuliana BEVILACQUA, giornalista scientifico.

Intervengono: Dott. Patrizio ZUCCA Presidente Ordine dei Dottori Agronomi e Forestali della Provincia di Roma, Dott. Ing. Renato SARTINI Direttore Scienza Social, Avv. Anna VINCENZONI Assessore Ambiente Municipio Roma I Centro, Avv. Eleonora PIRAINO Presidente Amici di Via Plava.

- “La gestione degli alberi in città. Dal problema della cocciniglia all'adattamento climatico.”

(Alle ore 15:00, presso “Piazza della Scienza”)

Si parlerà della questione della gestione degli alberi e del verde anche alla luce di un adattamento ai cambiamenti climatici quindi all'emergenza clima. Si affronterà la questione della presenza a Roma della cocciniglia che mette a rischio la sopravvivenza, nel giro di pochi anni, del pino domestico, una delle caratteristiche paesaggistiche della città. Si presenterà il progetto ANTHOSART (https://anthosart.florintesa.it/) per la progettazione delle aree verdi.

Modera: Dott. Renato SARTINI, giornalista scientifico.

Intervengono: Dott. Patrizio ZUCCA Presidente Ordine dei Dottori Agronomi e Forestali della Provincia di Roma; Dott.ssa Patrizia MENEGONI Ricercatrice ENEA Progetto ANTHOSART; Dott. Bruno SANTORO; Dott. Franco PAOLINELLI.

 

EVENTO ORGANIZZATO DA:

- Amici di Via Plava

- Ordine dei Dottori Agronomi e Dottori Forestali della provincia di Roma

- Municipio Roma I Centro

- ENEA: ; Progetto Anthosart

- ATER Roma

- Divulgo

(l'Associazione ha ricevuto nel 2016 il Patrocinio del Ministero dei Beni e le Attività Culturali per la presentazione del documentario scientifico “Giallo Ocra. Il mistero del fossile di Matera”.)

Media Partner:

- Romah24 - Prati Borgo San Pietro:

Partner:

- U.S.I.

- Diptec

- Kids & Us

- Antonini

- Vanni

- Profumeria Parenti

Fonte Comitato cittadino Amici di Via Plava

Info testata

Il portale EZ Rome e' una testata giornalistica di carattere generalista registrata al tribunale di Roma - Numero 389/2008
Direttore responsabile: Raffaella Roani - ISSN: 2036-783X
Questo Periodico è associato all'USPI - PI 09041871006

Info contenuti

Non si dà nessuna garanzia sulla correttezza delle informazioni e si invita esplicitamente a verificarne l'attendibilità con mezzi propri.
creative commons
This opera by Ez Romeis licensed under a Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 2.5 Italia License.