Giovedì, 26 Novembre 2020

amazon prime video

 Ecco il programma delle visite culturali dell'Associazione Itinera: TUTTE LE VISITE SONO A PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA

tel: 0627800785 

 

NOVEMBRE

 

Domenica 1, ore 10.30 (Dott. B. Mazzotta)
ANTICHE TESTIMONIANZE ALL’ISOLA TIBERINA. La storia dell’isola sul Tevere attraverso le testimonianze antiche ancora visibili (il ponte Fabricio, il ponte Cestio, la prua di nave, il ponte Emilio oggi “rotto”). Scenderemo sulle sponde per raggiungere la Cloaca Massima. Aneddoti e leggende sull’origine e la storia dell’isola.
App. davanti alla chiesa di S. Bartolomeo all’isola Tiberina. Contributo € 7,50.

Sabato 7, ore 16.30 (Dott.ssa E. Zappacosta)
S. MARIA IN VIA. Documentata già dal X secolo, la chiesa viene ricostruita alla fine del ‘500 da G. della Porta e da F. da Volterra. All’interno la veneratissima Madonna del Pozzo del XII-XIV secolo, l’opera pittorica del Pomarancio, del Cavalier d’Arpino e di altri artisti dei secoli XVI e XVII.
App. in via del Tritone, angolo via S. Maria in Via. Contributo € 7,50 + offerta € 2,50.

Domenica 8, ore 16.30 (Dott. G. Marone)
I SOTTERRANEI DI S. SALVATORE IN ONDA. Un affascinante percorso al di sotto della cripta medievale della chiesa ci porterà alla scoperta dei resti di imponenti magazzini a più piani, costruiti lungo le sponde del Tevere, per lo stoccaggio delle derrate alimentari che giungevano in città grazie alle imbarcazioni che risalivano il fiume.
App. in via dei Pettinari 51. Contributo € 7,50 + offerta € 2,50.

Sabato 14, ore 16.00 (Dott. B. Mazzotta)
LA NUOVA RINASCENTE: LE SCOPERTE ARCHEOLOGICHE. Undici anni di lavoro hanno permesso a talenti dell’architettura e del design di “costruire” gli spazi della nuova Rinascente di Roma. All’interno i resti monumentali dell’Acquedotto Vergine, inaugurato nel 19 a.C. per alimentare le Terme di Agrippa e dalla terrazza la possibilità di ammirare un panorama a 360° sulla città. Una passeggiata nelle strade del rione Trevi ci condurrà alla scoperta del tessuto urbanistico antico e di altri resti dell’acquedotto augusteo.
App. in via del Tritone, angolo via del Nazareno. Contributo € 7,50.

Domenica 15, ore 10.30 (Dott. G. Marone)
PORTA SALARIA E IL SEPOLCRETO. La Porta Salaria ancora visibile sul selciato moderno conserva su un fianco una delle tante latrine pensili delle mura Aureliane per le sentinelle. La demolizione della porta ha restituito monumenti funebri della necropoli che si estendeva nella zona. Particolarmente commovente quella del fanciullo Q. Sulpicius Maximus.
App. in piazza Fiume, angolo via Salaria (sotto la Rinascente). Contributo € 7,50.

Martedi 17, ore 16.00 (Arch. M. Eichberg)
SS. MICHELE E MAGNO. Eccezionale possibilità di visitare la chiesa che sorge sul luogo dell’originaria scola fondata dai Frisoni nel IX secolo. Luogo di ricovero di Enrico VI durante la lotta per le investiture venne perciò distrutta e ricostruita nel corso del XII secolo. Restaurata nel corso del Settecento, conserva ancora l’ossatura medievale. Un piccolo gioiello poco noto
App. in largo degli Alicorni 21. Contributo € 7,50 + offerta € 2,50.

 

Sabato 21, ore 10.30 (Dott. V. d’Angelo)
LA CANONICA DI S. AGNESE F.L.M.. Eccezionalmente visitabile la struttura medievale della canonica, residenza privata della comunità religiosa e restaurata per volontà di Pio IX. Custodisce una piccola pinacoteca e un inedito ciclo di affreschi di scuola romana del XIV e XV secolo, non ancora completamente indagati.
App. in via di S. Agnese, angolo via Nomentana. Contributo € 7,50 + offerta € 2,50.

Domenica 22, ore 10.00 (Dott. G. Marone)
IL VICUS CAPRARIUS A FONTANA DI TREVI. Nei pressi della fontana di Trevi sono stati ritrovati due edifici, appartenenti a un isolato di età imperiale, che fronteggiavano il vicus Caprarius: un'insula di almeno tre piani trasformata in una lussuosa domus nel IV secolo e una cisterna con grandi vasche di un castellum aquae dell’acquedotto Vergine.
App. in piazza Trevi, angolo via S. Vincenzo. Ingresso € 3,00 + contributo € 7,50 + auricolari € 2,50.

Sabato 28, ore 10.30 (Dott. B. Mazzotta)
IL MAUSOLEO DI CAMPO BARBARICO. Lungo il tracciato dell’antica via Latina si slanciano i resti monumentali degli acquedotti Marcio e Claudio, dove il re dei goti Vitige nel 537 d.C. pose l’accampamento nel tentativo di “prendere” a Roma. Tra le casupole del caratteristico borgo moderno diverse sono le presenze archeologiche, tra cui un grande mausoleo della metà del II secolo d.C., raramente aperto al pubblico, con all’interno tracce di stucchi.
App. in via Campo Barbarico, angolo via Monte d’Onorio. Contributo € 7,50.

Domenica 29, ore 10.30 (Dott.ssa L. Falconi)
SULLE TRACCE DI BEATRICE CENCI. Ripercorreremo i luoghi vicini a una delle più famose figure femminili della storia rinascimentale di Roma. Itinerario tra vie, piazze e chiese del rione Regola, per conoscere e riscoprire angoli e aspetti di una zona ricchissima di storia e intensamente popolata fin dall’antichità.
App. in piazza delle Cinque Scole. Contributo € 7,50.

 

 

 

DICEMBRE

Sabato 5, ore 10.30 (Arch. M. Eichberg)
VALADIER A ROMA. Pensata già nel Seicento come ingresso monumentale della città per i pellegrini che arrivavano dalla via Flaminia, la “più parigina delle piazze di Roma” deve la sua famosa sistemazione urbanistico-edilizia all’architetto Giuseppe Valadier. Fu lui che ne iniziò lo studio nel 1793, realizzandola definitivamente nel secondo decennio dell’Ottocento. Un’insolita passeggiata, ci condurrà alla terrazza del Pincio, dove potremo ammirare la celebre casina intitolata all’architetto.

App. in piazza del Popolo, presso la Porta. Contributo € 7,50.

Domenica 6, ore 10.00 (Dott. G. Marone)
MUSE, POETI E ARTISTI NELLE STATUE DELLA CENTRALE MONTEMARTINI. Nella cultura romana la poesia, la musica e il teatro avevano un ruolo fondamentale. Le Muse, insieme ad Apollo, protettrici delle scienze e delle arti, rappresentavano l’ideale supremo dell’arte. La poesia aveva un ruolo importante nella formazione dei fanciulli, come nel caso di Sulpicio Massimo, morto all’età di 11 anni e vincitore del Certamen capitolino del 94 d.C.
App. in viale Ostiense 106. Ingresso gratuito (prima domenica del mese). Contributo € 7,50 + auricolari € 2,50.

 

Giovedi 10, ore 16.00
Le Grandi Mostre: I MARMI TORLONIA. COLLEZIONARE CAPOLAVORI. Vita, morte e miracoli di una collezione segreta da 200 anni. Nella nuova sede espositiva di Villa Caffarelli, costruita nel ‘500 in Campidoglio sopra il tempio di Giove, un viaggio tra 92 dei 620 marmi appartenenti alla collezione che il principe Alessandro Torlonia ha raccolto a partire dal 1875. Le opere in mostra sono capolavori che renderanno l’esposizione unica, tra questi spiccano la Fanciulla da Vulci e il cosiddetto Eutidemo, il Vecchio da Otricoli, l’Hestia Giustiniani, la grande tazza con le fatiche di Ercole e la statua di Meleagro.
App. sulla piazza del Campidoglio, sotto la statua del Marco Aurelio. Ingresso + auricolari + visita € 31,00 (con MIC e over 65 € 29,00).

Sabato 12, ore 10.30 (Dott.ssa L. Falconi)
LA GALLERIA COLONNA. Il Palazzo Colonna fu voluto da Martino V nel 1424 e poi ricostruito da N. Michetti nel 1730. L’esterno, benché importante ed armonioso, non lascia trasparire lo sfarzo e la bellezza degli interni dove gli splendidi saloni dalle volte affrescate ospitano un’importante collezione con opere del Guercino, Tintoretto, Dughet, Ricci, Carracci ed altri.
App. in via della Pilotta 17. Ingresso € 10,00 + contributo € 7,50.

Domenica 13, ore 10.30 (Dott. B. Mazzotta)
L’ANTIQUARIUM E I RESTI ARCHEOLOGICI DI VIA LUCREZIA ROMANA. Il poco noto Museo “periferico” di via Lucrezia Romana custodisce storie e oggetti della Roma antica, rinvenuti durante gli scavi degli ultimi 25 anni nel territorio del VII Municipio. Gli oggetti coprono un arco cronologico che va dal III millennio a.C. al tardo Impero Romano. Una passeggiata inedita ci porterà alla scoperta dell’antica via Castrimeniense, fiancheggiata da resti di tombe monumentali.
App. in via Lucrezia Romana 62. Contributo € 7,50.

Domenica 13, ore 15.45 (Dott.ssa E. Scalia)
LA PINACOTECA CAPITOLINA. Visita alla più antica collezione pubblica di dipinti, dove avremo la possibilità di ammirare capolavori di diverse scuole artistiche, prime fra tutte la scuola veneta e quella bolognese. Ci concentreremo, inoltre, ad ammirare la colossale opera del Guercino Il Seppellimento di Santa Petronilla, i due grandi capolavori di Caravaggio La Buona Ventura e il S. Giovanni Battista e le splendide opere di Pietro da Cortona.
App. sulla piazza del Campidoglio, sotto la statua del Marco Aurelio. Ingresso + auricolari + visita € 24,00 (€ 10,00 con tessera MIC). prenotazione con saldo entro il 23 ottobre

Sabato 19, ore 10.30 (Dott.ssa G. Squilloni)
S. MARIA IN COSMEDIN. La celebre e suggestiva chiesa della Bocca della Ve¬rità; antica diaconia e sede della schola greca. L’aula al¬tomedievale con i matronei (rarissimi a Roma) e le modifi¬che romaniche. Aperta su richiesta la singolare cripta a co¬lombario scavata da papa Adriano nell’antica ara di Ercole.
App. in piazza Bocca della Verità, davanti alla chiesa. Ingresso € 2,50 + contributo € 7,50.

Domenica 20, ore 10.00 (Dott. G. Marone)
L’ANTICO ORIENTE NEL MUSEO BARRACCO. Il mondo religioso e funerario è il tema principale ma importante è anche quello quotidiano del lavoro documentato dalle iscrizioni in cuneiforme delle tavolette sumeriche.
App. in corso Vittorio Emanuele II 168. Ingresso gratuito. Contributo € 7,50 + auricolari € 2,50.

 

 

GENNAIO

Sabato 2, ore 10.30 (Dott. B. Mazzotta)
ROMA SUI COLLI CELIO E OPPIO. Passeggiata archeologica alla scoperta di quella parte della Roma antica che sorgeva su due dei colli più importanti della città. Dal Colle Celio, con l’Arco di Dolabella e le monumentali strutture dell’acquedotto e del ninfeo di Nerone, attraverso la valle dell’Anfiteatro, fino a raggiungere l’Oppio, dove le Terme di Traiano hanno obliterato uno dei padiglioni più suggestivi della casa di Nerone.

App. in piazza della Navicella, angolo via di S. Stefano Rotondo. Contributo € 7,50.

Domenica 3, ore 10.30 (Dott. G. Marone)
I PONTI DI ROMA ANTICA. Alla fine del mondo antico almeno otto ponti scavalcavano il Tevere all’interno dell’area urbana. Di questi almeno due sono ancora in uso, il Fabricius e il Cestius; di un terzo, l’Aemilius, sopravvivono i resti nel rifacimento rinascimentale; degli altri, andati perduti, se ne conosce l’ubicazione. Passeggiando sul lungotevere ne scopriremo le storie e le leggende.
App. in via di Ponte Rotto, angolo lungotevere dei Pierleoni. Contributo € 7,50.

Sabato 9, ore 10.30 (Dott. B. Mazzotta)
I SOTTERRANEI DI S. PUDENZIANA. Eccezionalmente visitabili le strutture antiche presenti sotto S. Pudenziana, chiesa ricca di capolavori come il mosaico absidale del 390 d.C. e il ricco oratorio mariano. Lungo l’antico Vicus Patricius i resti di domus di età repubblicana e imperiale, di un’insula e di un’attività di macinazione del grano. Un percorso tra mosaici e affreschi ci condurrà alla scoperta forse del titulus Pudentis, dimora di un ricco rappresentante della famiglia degli Acilii Glabriones e proprietario di una fornace per la fabbricazione di laterizi.
App. in via Urbana 160, davanti alla chiesa. Contributo € 7,50 + offerta € 2,50.

Domenica 10, ore 10.30 (Dott.ssa G. Squilloni)
IL COFFE HOUSE DI PALAZZO COLONNA. Occasione esclusiva per visitare uno dei pochi esempi romani di Rococò, realizzato per iniziativa del Connestabile Fabrizio IV da Nicola Michetti tra il 1730 ed il 1733. L’interno costituisce un miracolo di armonia tanto da essere definito “il più delizioso e delicato spazio settecentesco a Roma”.
App. in piazza SS. Apostoli 67. Ingresso € 12,50 + contributo € 7,50.

Sabato 16, ore 10.00 (Dott.ssa E. Zappacosta)
LA PINACOTECA VATICANA. Visiteremo una sezione del grande complesso dei Musei Vaticani, inaugurata nel 1932 da Pio XI. Avremo modo di godere della bellezza di grandi capolavori raccolti dai papi nel corso dei secoli, a partire dal ‘700 fino alle acquisizioni novecentesche. Percorrendo le grandi fasi della storia dell’arte dal ‘400 al ‘700 incontreremo i capolavori di grandi artisti quali: Giotto, Perugino, Raffaello, Leonardo e Caravaggio.
App. in viale Vaticano 106. Ingresso + auricolari + visita guidata € 28,00.
prenotazione con saldo entro il 7 dicembre

Domenica 17, ore 10.30 (Dott.ssa G. Squilloni)
I PALAZZI DEL POTERE. Un caratteristico itinerario ci porterà, tra storia, aneddoti e curiosità, alla scoperta dei luoghi del “potere”. Da Palazzo Madama (sede del Senato) che prende nome da Margherita d’Austria, a Palazzo Montecitorio (sede del Parlamento) con la facciata progettata dal Bernini, per terminare con Palazzo Chigi (sede della Presidenza del Consiglio dei Ministri) dalla severa architettura tardo cinquecentesca.
App. in corso Rinascimento, angolo piazza Madama. Contributo € 7,50.

 

Giovedi 21, ore 15.30 (Arch. M. Eichberg)
LA CITTÀ UNIVERSITARIA. Il complesso, sorto negli anni ’30 su disegno di Marcello Piacentini, conserva, accanto ad architetture di stampo classicista, alcuni edifici profondamente innovatori, opera di Pagano, Ponti, Michelucci etc. Visiteremo la Cappella a pianta centrale e l’Aula Magna del Rettorato dove si trova l’affresco di circa 100 mq L’Italia tra le Arti e le Scienze di Mario Sironi, il più celebre esponente della pittura del movimento del Novecento.
App. in piazzale Aldo Moro, all’ingresso dell’Università. Ingresso € 5,00 + contributo € 7,50.

Sabato 23, ore 10.30 (Dott.ssa E. Scalia)
S. ANDREA AL QUIRINALE. Edificata tra il 1658 e il 1678 è uno dei capolavori architettonici di Bernini. L’interno dalla suggestiva pianta ellittica, definito “la perla del Barocco”, è un gioco di luci e ombre che prelude al Rococò, impreziosito dalla cupola decorata da Antonio Raggi e dai dipinti di Andrea Pozzo, Carlo Maratta e Baciccia.
App. in via del Quirinale 29, davanti alla chiesa. Contributo € 7,50 + offerta € 2,50.

Domenica 24, ore 10.00 (Dott.ssa E. Scalia)
IL MUSEO NAPOLEONICO. Un piccolo prezioso gioiello espositivo che ospita, all’interno del cinquecentesco Palazzo Primoli, cimeli napoleonici, memorie familiari, opere d’arte, suppellettili collezionate dal Conte Giuseppe Primoli imparentato, per parte femminile, ai Bonaparte.
App. in via Zanardelli 1. Ingresso gratuito. Contributo € 7,50 + auricolari € 2,50.

Domenica 24, ore 16.00 (Dott.ssa L. Falconi)
UN TÈ TRA I CAPOLAVORI DELLA COLLEZIONE TERRUZZI. Elegante occasione di sorseggiare un tè ammirando la collezione di quadri del magnate Terruzzi. all’interno dei suggestivi saloni dell’hotel Cavalieri dell’Hilton. Avremo la possibilità di godere di capolavori come uno splendido trittico del Tiepolo e molto altro in una visita davvero inusuale. Lontano dalle stanze dei musei una collezione straordinaria di opere selezionate.
App. in via A. Cadlolo 101. Consumazione obbligatoria + visita € 20,00.

Sabato 30, ore 10.30 (Dott. B. Mazzotta)
IL PORTO FLUVIALE DI TESTACCIO. Un’inedita visita ci condurrà alla scoperta dell’antico porto fluviale di età romana costruito nel 193 a.C. e riportato in luce negli ultimi decenni del secolo scorso. Visteremo i resti monumentali della Porticus Aemilia e scenderemo sulle sponde del fiume per visitare le banchine, gli ormeggi, i magazzini del grande porto fluviale della Roma antica. La storia degli approvvigionamenti della città.
App. in piazza S. Maria Liberatrice, angolo via Rubattino. Contributo € 7,50.

Domenica 31, ore 10.30 (Dott. G. Marone)
L’ANTICA VIA CELIMONTANA. Seguiremo l’antica via Celimontana a partire dall’arco di Dolabella, nei pressi di S. Maria in Navicella, ancora perfettamente conservata nel tracciato originario oggi percorso dalle vie S. Stefano Rotondo, D. Fontana e via Statilia per arrivare sull’Esquilino a Porta Maggiore. Lungo il percorso sono visibili antiche vestigia di tombe, acquedotti, obelischi e mitrei.
App. in piazza della Navicella 10, davanti alla chiesa. Contributo € 7,50.

Domenica 31, ore 16.00 (Dott.ssa E. Zappacosta)
S. SABA. La chiesa medievale del Piccolo Aventino ha mantenuto, pressoché integro, il suo aspetto originario con la decorazione ad affresco, la cripta semianulare e parte dell’arredo cosmatesco. Al suo interno importanti reperti altomedievali ed antichi affreschi staccati dal sottostante oratorio.
App. in via di S. Saba, davanti alla chiesa. Contributo € 7,50 + offerta € 2,50.

itinera
Associazione Culturale
via Augusto Dulceri 25 - 00176 Roma
tel. 0627800785


Ultime da ARvis.it

Sostieni i progetti di CESVI Onlus, combatti la fame e povertà nei paesi più poveri del mondo.
Ti preghiamo solo di ricordarlo nelle ricorrenze importanti scegliendo i regali solidali di CESVI, oppure le bomboniere CESVI, tra cui le bomboniere cresima solidali e i sacchetti portaconfetti per rendere l'evento ancora più speciale.

Info testata

Il portale EZ Rome e' una testata giornalistica di carattere generalista registrata al tribunale di Roma - Numero 389/2008
Direttore responsabile: Raffaella Roani - ISSN: 2036-783X

Info contenuti

Non si dà nessuna garanzia sulla correttezza delle informazioni e si invita esplicitamente a verificarne l'attendibilità con mezzi propri.
creative commons
This opera by Ez Romeis licensed under a Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 2.5 Italia License.