locandina-bambini_del_mondo
locandina-bambini_del_mondo

Adozione internazionale a Roma, Settima edizione de “I Bambini del Mondo”

locandina-bambini_del_mondoAdottare un bambino, sempre più coppie anche a Roma hanno questo pensiero negli ultimi anni. Sarà per il calo della fertilità, definizione generica che nasconde una miriade di situazioni in cui, pur desiderandolo, il bebè non arriva, oppure per una visione più aperta della famiglia, non più luogo dei forti legami di sangue, ma centro di affetto e di crescita corale. In altre parole i trentenni o quarantenni di oggi se ne infischiano abbastanza del patrimonio genetico dei loro figli, purché sia concesso loro di educarli crescendo assieme, facendo famiglia.

L'adozione è però una strada molto difficile e dura e spesso, soprattutto in una grande città, ci si potrebbe sentire troppo soli. Basti pensare che la coppia deve passare una lunga trafila di esami e colloqui che garantiscano allo Stato l'effettiva idoneità della famiglia ad accogliere un nuovo bimbo. Scherzando qualcuno chiama questo percorso "prendere la patente di genitori". Pur di avere l'autorizzazione a donare un po' di affetto ci si sottopone con ostinazione anche a prove non proprio edificanti, proprio come un vero percorso ad ostacoli. Un di queste prevede che i concorrenti debbano convincere i loro genitori, spesso in terza o quarta età, spesso non proprio il modello della comprensione, a firmare un'autorizzazione all'adozione. Di colpo, dopo anni di sudati progressi per emanciparsi dallo stato di bamboccioni, come spesso vengono etichettati, i moderni quarantenni devono rimettersi i calzoncini corti e chiedere il permesso di avere un figlio a mamma e papà. Non c'è scampo o reddito che tenga, la legge parla chiaro, ne va dell'asse ereditario!

bambino_in_adozioneComunque, se tutto va bene e si riceve il decreto di idoneità, soprattutto per la scarsità di minori italiani, è quasi obbligatorio rivolgersi all'estero, spesso incappando in tutta una serie di problemi anche di carattere culturale ed economico.

Dal 2001 il comune di Roma ha previsto un servizio prezioso, quello del Centro Pollicino, del dipartimento delle politiche sociali. Assistenti sociali, psicologi e operatori affiancano le coppie che vogliono dare una famiglia a un bimbo. Li accolgono, li orientano e li consigliano, colmando con grande umanità tutte quelle che possono essere le lacune di un percorso altrimenti molto burocratizzato.

In questo spirito il Centro Pollicino organizza la settima edizione de "I Bambini del Mondo". Il 3 febbraio 2009 alle 15,30 alla sala della Protomoteca in Campidoglio ci sarà il primo di una serie di 5 incontri di informazione ed orientamento sull'adozione internazionale. Ci saranno testimonianze di chi ce l'ha fatta e la possibilità di sentire la vice presidente della Commissione Nazionale Adozioni, dott.ssa Bacchetta, sullo stato delle adozioni internazionali nel 2008. Sembra che lo scorso anno ci sia stato un incremento di ben il 18%, nel solo Lazio 391 coppie sono riuscite ad adottare un minore straniero nel 2008 (dati commissione adozioni cfr link sotto). Anche se in Italia non siamo ai primi posti (vedi Lombardia con quasi mille bambini), siamo comunque ben piazzati in classifica.

L'occasione è particolarmente importante per chi, confuso dalle troppe voci che si sentono in rete, spesso contraddittorie e inutilmente allarmistiche, volesse un momento di informazione pacata e al tempo stesso affidabile per decidere dove andare a cercare i propri figli evitando gli errori più comuni che, purtroppo, possono fare la differenza fra una famiglia ed una coppia senza figli.

 

Calendario

3 febbraio 2009 – Europa

3 marzo 2009 – America

7 aprile 2009 – Africa

5 maggio 2009 – Asia

9 giugno 2009 – Esperienze a Confronto

 

Info 06.68806880 – chiamare il giorno prima di ogni evento per aver conferma della disponibilità della sala

Scarica la locandina dell'evento: icon Bambini dal Mondo – locandina evento (750.63 kB 2009-01-21 18:15:57)

Per approfondire il tema dell'adozione: www.commissioneadozioni.it

About Valerio Amendolagine

Check Also

Andromeda: la première italiana del film di Luciana Fina

Première #Cinema #Televisione #EZrome Domenica 2 giugno 2024 al Cinema Intrastevere di Roma, si terrà la première italiana di "Andromeda", il nuovo film di Luciana Fina. Nell'ambito dell'UnArchive Found Footage Festival, il film esplora il periodo storico della televisione pubblica italiana tra il 1966 e il 1976, intersecando memoria e sperimentazione.

No-Tabacco Race – #Io respiro: corsa contro il fumo all’Università di Tor Vergata

#NoTabaccoRace #Sensibilizzazione #SalutePubblica #EZrome La "No-Tabacco Race - #Io respiro" si terrà il 31 maggio 2024 presso l'Università di Roma Tor Vergata. L'evento non competitivo punta a sensibilizzare sui danni del fumo e promuovere una vita sana. Con la partecipazione di oltre 400 iscritti, l'iniziativa prevede visite gratuite e stand informativi nel campus universitario.

Lascia un commento