Roma-Termini--Italy--at-nightNon è stato certamente il massimo per i tanti cittadini romani, passeggeri e turisti, destreggiarsi dalle parti della stazione Termini, e questo a causa dei lunghi lavori di adeguamento del nodo, che hanno comportato notevoli problemi. Quale nodo? Proprio quello di Termini, il sistema di gallerie, passaggi, scale mobili e ascensori che collegano sotto piazza dei Cinquecento metro A, metro B, ferrovia e livello stradale.

Adesso i problemi sembrano essere terminati, perché si sono conclusi i lavori, dopo l'ultima verifica apportata dai tecnici dell'Atac. Per l'esattezza, il primo cantiere ha aperto nell'aprile 2010 ed a dicembre 2012 sono poi terminati i lavori interni al nodo; adesso il tutto si conclude con l’apertura della galleria in uscita dalla metro A e con gli ultimi ripristini su piazza dei Cinquecento (dove tornano a fare capolinea i bus). La superficie interessata è di circa 30mila metri quadri e su 24mila metri quadri di spazio esterno. Sono state sostituite 14 scale mobili (18, invece, quelle del tutto nuove), 5 i nuovi ascensori, rinnovate le finiture, attrezzature antincendio e restyling generale degli ambienti.
Costo totale dei lavori, 63 milioni di euro, in particolare 44,6 a carico di Roma Capitale e 18,4 erogati direttamente dallo Stato.
All’inaugurazione hanno preso parte il sindaco di Roma, Gianni Alemanno, l’assessore alla Mobilità Maria Spena ed i vertici di Roma Metropolitane e Atac.