Sabato, 08 Maggio 2021

amazon prime video

Centri di cultura

Associazioni culturali, luoghi di incontro, centri di aggregazioni sono realtà importanti e spesso troppo poco raccontate di una città che tende a disperdere ed isolare!

libreriaNel cuore della Capitale, in via IV Novembre, nelle immediate vicinanze di Piazza Venezia si trova lo stabile che fu edificato a partire dalla fine del Cinquecento su iniziativa del Cardinale Michele Bonelli sede non solo della Provincia di Roma ma anche di una delle Biblioteche più ricche della Capitale specializzata nella documentazione della storia locale.

Nasce nel 1912 e si configura sin da subito come la biblioteca specializzata in storia, arte, tradizioni popolari, costume, e territorio della provincia di Roma, ai sensi del Regolamento approvato con Deliberazione Consiliare n. 9 del 17 settembre 2003.

Leggi tutto...

Biblioteca1Volumi catalogati, incasellati su scaffali impolverati e ampi saloni ordinati dove il silenzio e scalfito, ogni tanto, dal ticchettio dei tacchi di qualche studioso o visitatore che si muove alla ricerca di un particolare e antico tomo. Luoghi che vivono e respirano di cultura. Giganti di una storia passata e presente raccontata attraverso altre migliaia di storie scritte e impresse sulle pagine di quei volumi che “intasano”, mostrandosi sapientemente, gli scaffali delle biblioteche.

Leggi tutto...

Sant_Andrea_della_ValleMichelangelo, Paolo Veneziano, Caravaggio, Gian Lorenzo Bernini, Tiziano, Francesco Francia sono solo alcuni degli autori più illustri e rappresentativi della storia dell’arte internazionale. Le loro opere sono custodite, tutelate e offerte alla pubblica fruizione all’interno di musei, pinacoteche e chiese.

A Roma, nella chiesa di Santa Maria del Popolo, sono conservate, per esempio, due bellissime tele del Caravaggio, raffiguranti “la crocefissione di San Pietro” e “la Conversione di San Paolo”; mentre, nella cripta della chiesa di Santa Francesca Romana è conservata la tomba dedicata alla Santa, opera del Bernini.

Leggi tutto...

GianniRodari3“Chiedo scusa alla favola antica, se non mi piace l'avara formica. Io sto dalla parte della cicala che il più bel canto non vende, regala” (Alla Formica di Gianni Rodari).

Gianni Rodari: scrittore, pedagogista, e specializzato in testi per bambini e ragazzi. Dal 1980, anno della sua morte, sono state pubblicate decine di opere che parlano di lui, ed esistono anche centinaia di parchi, circoli, biblioteche, ludoteche, strade, e scuole materne ed elementari intitolate a lui. La città di Roma ha scelto di ricordare l’uomo e lo scrittore, fantasioso e originale, con la Biblioteca Comunale nel Municipio Roma VII a Tor Tre Teste.

Leggi tutto...

accademia-polacca-2In un dei più grandi palazzi della Capitale, Palazzo Doria, posizionato tra Via del Corso, Piazza del Collegio Romano, Via della Gatta e Via del Plebiscito, “popolato” da stanze meravigliose abbellite da affreschi in stile barocco, ha sede l’Accademia Polacca delle Scienze Umanistiche di Roma.

Il Centro di Studi a Roma, assieme alla sua Biblioteca, comunemente chiamato Accademia Polacca, possiede una delle più grandi raccolte bibliotecarie di tematica polacca all’estero. Ed è la più antica tra le sei sedi distaccate dell’Accademia Polacca delle Scienze, localizzate nelle principali capitali europee: Parigi, Vienna, Berlino, Bruxelles e Mosca.

Leggi tutto...

incontroI giovani sono la linfa vitale di una città viva, attiva, dinamica, Roma lo sa bene. Ed è per questo che ha deciso di confermare e rinvigorire il suo amore nei confronti dei ragazzi, offrendo loro una nuova e moderna opportunità di crescita e sviluppo. Su questi obiettivi guida è nato e si sta sviluppando il progetto “Roma Capitale dei giovani”. Al progetto la città sembra credere molto, visto che alla sua presentazione hanno partecipato il sindaco, l’assessore alla famiglia ed il presidente del circuito Biblioteche di Roma. La recente novità dell’iniziativa è l’inaugurazione del sito www.incontragiovani.it, un portale informativo riguardante iniziative rivolte ad un target under 35. Il portale intende costituire un canale di dialogo diretto tra l’Amministrazione capitolina ed i ragazzi, un collettore virtuale delle iniziative e dei progetti del Comune di Roma, tutte volte a far incontrare i giovani romani tra 14 e 35 anni, che potranno ottenere informazioni, avanzare richieste e proposte e sperare di vedere valorizzate le proprie idee e capacità creative.

Leggi tutto...

Scaffale_libriE’ nata il 31 gennaio 1925. E’ stata di proprietà del Ministero della Pubblica Istruzione dall'anno della fondazione fino al 1975, anno di istituzione del Ministero per i Beni Culturali e Ambientali. Rientra, infatti, nel gruppo delle 47 biblioteche pubbliche statali italiane che dipendono direttamente dal Ministero per i Beni Culturali ed Ambientali. Fin dall’origine, la sua utilità è stata esclusivamente di ricerca per il settore medico tanto che i testi, i volumi, i saggi, e tutto ciò che la compongono sono, ancora oggi,  preziosi e importanti per gli studi del settore medico-chirurgico. La Biblioteca è allocata all'interno del Policlinico Umberto I di Roma, nella palazzina dell'amministrazione ospedaliera, al numero civico 155 dell’alberato Viale del Policlinico e si chiama Biblioteca Medica Statale.

Leggi tutto...

copertina-brochureZona Esquilino. Fermata della metro: Vittorio Emanuele. Mosaici coloratissimi agghindano le pareti dell’atrio della metropolitana. Alcuni gradini ed ecco Piazza Vittorio. Una piazza completamente porticata secondo la moda piemontese e unica nel suo genere a Roma.  Ma il luogo è reso ancora più unico dalla frastagliata e variopinta etnicità che si incontra sotto quei portici e nelle vie circostanti. E’ sicuramente il più originale, il più colorato, il più vivace e il più cosmopolita tra i rioni di Roma. C’è il celebre mercato dell’Esquilino, la moltitudine di negozi e negozietti con prodotti Made in China, alimentari con prodotti tipici e ristoranti dove poter assaggiare i più disparati tipi di cucina, dalla cinese all'indiana, dalla giapponese alla vietnamita.

Leggi tutto...

CasadelleLetterature_2Casa delle Letterature. Un binomio dal sapore poetico che rievoca legami tra il quotidiano e la forma più alta di espressione dell’essere umano. La “casa” e il suo legame giornaliero con la famiglia, i ricordi, e la storia; e le “letterature”, quelle manifestazioni dell’essere umano che hanno come mezzo il linguaggio verbale e come risultato dei testi. Ed ecco che nella logica antropologica il tutto si lega alla definizione di cultura di cui, nel lontano 1871, Taylor ne parlava come il complesso che include le conoscenze, le credenze, la morale, le abitudini e gli oggetti materiali di una comunità. Un puro caso? Sicuramente no. Perché la Casa delle Letterature è un “cuore” propulsore di cultura, incastonato nelle radici storiche della città di Roma, e interamente dedicato alla diffusione della conoscenza letteraria italiana e straniera del Novecento e del nuovo Millennio.

Leggi tutto...

FacciataBiblioteca“Tutte le vie erano popolose come nelle domeniche di Maggio. Su la piazza Barberini, su la piazza di Spagna una moltitudine di vetture passava in corsa traversando; e dalle due piazze il romorio confuso e continuo, salendo alla Trinità de' Monti, alla via Sistina, giungeva fin nelle stanze del palazzo Zuccari, attenuato. Le stanze andavansi empiendo a poco a poco del profumo ch'esalavan ne' vasi i fiori freschi.” Sono passati più di 120 anni da quando Gabriele D’Annunzio parlava nella sua opera, Il Piacere, di Palazzo Zuccari. Il via vai di vetture e il romorio confuso tipico della zona, con l’andare del tempo, si è intensificato, ha cambiato tonalità, e si è costernato a una nuova quotidianità ma Palazzo Zuccari, opera dell’artista di origine urbinate, Federico Zuccari, con le sue tre mostruose bocche aperte, la porta e le finestre, è ancora là: all’incrocio tra Via Felice (oggi Via Sistina) e Via Gregoriana. A due passi da Trinità dei Monti. Nelle sue stanze non risiede più la regina Maria Casimira di Polonia (1702) e tanto meno artisti come Joshua Reynolds, Johann Joachim Winckelmann, o Jacques-Luis David.

Leggi tutto...

fondazione_bellonci“Gli studenti sono i destinatari, dei nostri progetti di promozione della lettura, abbiamo con loro un rapporto che si è consolidato nel tempo e che ci dà sempre più stimoli a migliorare le proposte culturali e ad aggiornare costantemente le modalità della loro partecipazione che è sempre molto entusiasta”. E’ la Dottoressa Gabriella D’Angelo, Responsabile Relazioni Esterne della Fondazione Maria e Goffredo Bellonci, a spiegare il legame della Fondazione con il mondo giovanile e in particolare con quello studentesco.

Leggi tutto...

Mostra_Camera_Oscura_DecisionsNel periodo storico in cui arte e cultura rischiano di confondersi con il clamore, ma soprattutto con il rumore prodotto, eventi “silenziosi” come quelli proposti dal Caffè Letterario riportano un mondo spesso distante ad un livello reale, visibile, tangibile. Solo in tal modo è possibile apprezzare le opere degli artisti, attribuendo il giusto valore all’opera realizzata. La location è ormai da anni una garanzia a livello culturale, mettendo di frequente i propri spazi a disposizione per la rappresentazione di interessanti kermesse di notevole richiamo, anche internazionale. In tal senso, distante anni luce dagli schiamazzi di “Amici” o “X-Factor”, “Camera Oscura” è uno di quegli eventi di cui, nonostante la notevole offerta che la capitale propone, si continua a sentire sempre la mancanza.

Leggi tutto...

biblioteca_Lincei1Al di là di Porta Settimiana, oltrepassate le antiche Mura Aureliane, su un lastricato di sampietrini, si percorre Via della Lungara, un tempo Via Recta. Lungo questa via nel corso dei secoli nacquero le ville suburbane della nobiltà laica ed ecclesiastica. Percorrendo la strada poco distante dalla porta, al civico 10, si apre l'ingresso di uno tra i più straordinari palazzi di Roma: Palazzo Corsini. Al suo interno  hanno trovato collocazione la Galleria Corsini, l’Accademia dei Lincei (la prima Accademia Scientifica d’Europa) e la relativa Biblioteca dell’Accademia Nazionale dei Lincei e Corsiniana. La nascita dell’Accademia risale al 1603 per volere di Federico Cesi, scienziato e naturalista italiano. E la Biblioteca, fin delle sue origini, esprimeva quelle che erano gli interessi propriamente scientifici dell’Accademia. Tommaso Corsini, nel 1883, con la vendita allo Stato italiano del palazzo di famiglia, donò la Biblioteca Corsiniana all’Accademia. Dall’ unione tra la Biblioteca dell'Accademia Nazionale dei Lincei e la Biblioteca Corsiniana nacque appunto l’attuale  struttura. E mentre sugli scaffali della Biblioteca troneggiavano tomi di opere filosofiche, matematiche, geografiche, astronomiche, storiche, filologiche, letterarie, insieme a testi  astrologici, alchemici ed ermetici, gli studiosi delle varie discipline si incontravano nelle sue sale e discutevano. Discutevano del loro tempo, delle loro idee e di come «leggere questo grande, veridico et universal libro del mondo».

Leggi tutto...

Villa_Medici2C’era una volta, circa tre secoli e mezzo fa, un signore di nome Jean-Baptiste Colbert che insieme ad altri due, Charles Le Brun e Gian Lorenzo Bernini, espressero un desiderio: creare una Accademia sia per i vincitori del "Prix de Rome", e sia per i borsisti protetti da qualche grande signore. Era il 1666, e forse questi tre signori erano già sicuri che il loro sogno sarebbe vissuto ed si sarebbe evoluto nel corso del tempo.  Nasce così l’Accademia di Francia a Roma dove gli artisti, attraverso un percorso di studi e una disciplina molto rigorosa, avevano la possibilità di accrescere la loro formazione grazie al contatto con Roma e l’Italia. I giovani, pittori, scultori e architetti, giunti nella Capitale, dovevano dedicarsi alla copia di opere antiche o rinascimentali.

Leggi tutto...

birra_spinaI brindisi natalizi sono tradizionalmente ricchi di bollicine. Spumanti e champagne trovano ampio spazio nella dispensa di ogni famiglia italiana, per poi troneggiare sulla tavola alla fine dei pasti più importanti delle festività, primi tra tutti quelli di Natale e Capodanno.

A fare compagnia ai prodotti per così dire “vinicoli”, da qualche tempo è arrivato un prodotto che riservava i suoi accostamenti solo a pochi piatti, soprattutto pizza e patatine fritte. Si tratta della birra, che da qualche anno sta spopolando nei gourmet più esclusivi, con accostamenti insospettabili accanto a pietanze di ogni tipo. E all’insegna della birra si veste di clima natalizio il “Christmas beer festival 2010”, che raggiungerà il suo apice con la grande festa “Birre sotto l’albero”. Arrivata quest’anno alla sua quarta edizione, la rassegna si svolge in due locali che hanno fatto del culto della birra il loro cavallo di battaglia.

Leggi tutto...

biblitecaangelicaSono passati poco più di quattro secoli dalla sua apertura. Si trova incastonata tra l’antico orgoglio della Roma barocca con la sua  Piazza Navona, dove le opere dei maestri Bernini, Borromini, Rainaldi e Cortona immobili scandiscono lo scorrere del tempo e la curiosità dei turisti, e la Basilica di Sant’Agostino in Campo Marzio, nel rione Sant’Eustachio.

Secondo le informazioni storiche è stata la prima biblioteca della capitale ad essere aperta al pubblico e insieme alla Ambrosiana di Milano e alla Bodleian Library di Oxford, una delle prime in Europa. Siamo nel 1604 e il Vescovo agostiniano  Angelo Rocca fonda la Biblioteca Angelica. Il pensiero di Sant’Agostino e l’Ordine agostiniano sono alla base dell’evoluzione della Biblioteca nel corso tempo.

Leggi tutto...

Scuole_serali_studenteL’apprendimento avviene in maniera istintiva per diversi anni durante la prima infanzia. In questa fase della vita, ogni input esterno entra spontaneamente nel bagaglio informativo di una persona. Poi entra in gioco la scuola e si affronta un percorso scolastico più o meno lungo. In seguito, ciascuno è libero di scegliere quali informazioni acquisire, arricchendo le proprie conoscenze in base a propensioni, preferenze ed esigenze personali. Pertanto, da atto puramente istintivo l’apprendimento passa ad essere una scelta, dettata da un bisogno naturale di miglioramento ed adattamento alle condizioni esterne.

Leggi tutto...

Rome_rione_XX_testaccio_logoE' ancora on line la petizione contro la chiusura della Città dell'Altra Economia di Testaccio, che ha già raccolto 14 mila adesioni.

Nata da un piano di riabilitiazione del Campo Boario nel quartiere Testaccio, grazie all'azione congiunta del Comune di Roma e di circa quaranta organizzazioni no profit, oggi, dopo tre anni di attività, la Città dell'Altra Economia sta lottando contro la sua chiusura voluta da recenti disposizioni comunali.

Leggi tutto...

Salone_CasanatensePavimentata con vecchi e caratteristici sanpietrini, Via Sant’Ignazio a Roma, non costeggia solo la Chiesa di Sant’Ignazio di Loyola ma ospita anche una delle 46 biblioteche pubbliche statali gestite dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali. Stiamo per aprire la porta, attraversare sale dall’odore antico, sfiorare scaffali possenti e sfogliare pagine di libri. Stiamo per entrare nella Biblioteca Casanatense.

Poco più di trecento anni di storia, perché nasce nel 1701 per volere dei Padri Domenicani del Convento di Santa Maria sopra Minerva e del Cardinale Girolamo Casanate, e il gioco è fatto. Oggi, essa è parte dell'Insula Sapientiae, il complesso domenicano che gravita proprio sulla basilica di Santa Maria sopra Minerva, la cui unità è stata ripristinata, e per la prima volta dal 1870, in occasione della "Giornata europea del patrimonio" del 2007, è stata aperta al pubblico nella sua interezza.

Leggi tutto...

ceis_logoAlla fine degli anni ’70 in un portoncino nel cuore di Roma, a piazza Benedetto Cairoli, in un palazzo della Santa Sede messo a disposizione da papa Paolo VI, aperto sulla strada per accogliere e dare una mano ai giovani in difficoltà, nasce il Centro Italiano di Solidarietà di Roma (CeIS).

Fondato da don Mario Picchi, da oltre trent’anni, cerca di dare una mano ai giovani in difficoltà, combattendo in primis la droga, e l’emarginazione e la sofferenza che ne conseguono.
Sin dai primissimi anni con il fondatore, il giovane sacerdote proveniente dal Piemonte e chiamato a Roma come cappellano delle ferrovie, si sono impegnati operai, impiegati, insegnanti, artisti, studenti, professionisti e semplici cittadini che desiderano mettere ciascuno a disposizione degli altri la propria esperienza e il proprio tempo.

Leggi tutto...

Ultime da ARvis.it

Sostieni i progetti di CESVI Onlus, combatti la fame e povertà nei paesi più poveri del mondo.
Ti preghiamo solo di ricordarlo nelle ricorrenze importanti scegliendo i regali solidali di CESVI, oppure le bomboniere CESVI, tra cui le bomboniere solidali battesimo e i scatoline portaconfetti CESVI per rendere l'evento ancora più speciale.

Info testata

Il portale EZ Rome e' una testata giornalistica di carattere generalista registrata al tribunale di Roma - Numero 389/2008
Direttore responsabile: Raffaella Roani - ISSN: 2036-783X

Info contenuti

Non si dà nessuna garanzia sulla correttezza delle informazioni e si invita esplicitamente a verificarne l'attendibilità con mezzi propri.
creative commons
This opera by Ez Romeis licensed under a Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 2.5 Italia License.