Mercoledì, 16 Gennaio 2019

amazon prime video

Notizie

Ultime news da Roma e provincia e dalla regione Lazio, ma anche comunicati di uffici stampa specializzati e video divertente e non solo.

La storia della banda della Magliana continua ad ispirare, dopo il film di Michele Placido e la serie tv di Giancarlo De Cataldo, ora arriva anche il cd, che uscirà il 19 ottobre.
Romanzo Criminale sotto forma di musica, questa è l’ultima idea ispirata alle vicende della Banda della Magliana, che ha dato vita ad un cd musicale con 11 brani ispirati ai personaggi della famosa serie tv.

Il primo singolo del cd di Romanzo Criminale, è il Libanese Re cantata da Francesco Sarcina leader de Le Vibrazioni.
Nella canzone dedicata al Libanese, il personaggio principale di Romanzo Criminale, si cerca di raccontare in musica la forza e il dolore del protagonista della famosa serie tv. 

Al cd, oltre al leader de Le Vibrazioni, hanno partecipato numerosi artisti del panorama pop rock italiano. I brani raccontano altri personaggi della fiction romana, il cantante dei Velvet Pierluigi Ferrantini in “Il Sangue è freddo” o i Rezophonic in “Vita da Dandi”. Al cd hanno partecipato molti altri artisti come Marta sui Tubi, Roberto Angelini, Marco Cocci, Genio, The Niro, i Bud Spencer Blues, Aimèe Portioli e i Calibro 35, gruppo che rivisita le colonne sonore dei film polizieschi degli anni Sessanta e Settanta.

Il cd è prodotto da Matteo Cifelli, con la partecipazione di Gary Wallis (collaboratore di Pink Floyd, Genesis e Tom Jones), Paul Stacey (Oasis) e Toby Chapman (Spandau Ballet).

Quest’autunno Romanzo Criminale laz fa da padrone: dopo il cd il 18 novembre c’è l’appuntamento su Sky Cinema con la seconda serie.



Sono settimane che su Facebook c’è un gran vociferare su un evento che si svolgerà oggi a piazza del Popolo. Finalmente è tutto confermato, migliaia di ragazzi si sono dati appuntamento alle  17.00 nella piazza romana per ballare insieme l’ultimo singolo della rivelazione musicale dell’anno, Marco Mengoni.

La canzone che darà vita ad un divertentissimo flash mob sarà il singolo “Stanco. Deeper Inside”.  L’unicità dell’evento romano di quest’oggi è che in piazza a ballare con i migliaia di fan ci sarà il Re Matto ma anche un ospite di tutto rispetto Lorella Cuccarini. La famosa presentatrice romana, ha deciso di accontentare il vincitore di X Factor che ha sempre sognato di poter ballare con lei.
Come una brava fatina Lorella ha avverato il sogno di Marco e quest’oggi sarà in piazza del Popolo in una straordinaria perfomance collettiva.
I passi del Flash Mob di oggi sono già su You Tube
da qualche tempo in un video molto ironico girato dallo stesso Mengoni che la Cuccarini ha già imparato per l'appuntamento di oggi.
I fortunati che potranno andare questo pomeriggio a piazza del Popolo potranno vedere e partecipare dal vivo la performance mentre per tutti gli altri bisognerà aspettare domenica pomeriggio, quando su Rai 1 a "Domenica In" verrà trasmesso il video del grande evento.

Intanto gli impegni romani di Marco Mengoni continuano, molto attesa è la sua performance con Renato Zero il 9 Ottobre in uno dei concerti che il grande cantautore ha organizzato in onore dei suoi sessant’anni.
Mi raccomando oggi tutti a piazza del popolo alle ore 17.00 per ballare a ritmo di “Stanco. Deeper Inside”!


Uno dei simboli di Roma è a rischio di “estinzione” per i suoi prezzi eccessivi.
Stiamo parlando delle botticelle, ossia le carrozze con i cavalli che si aggirano per la città eterna per proporre ai turisti “suggestivi” giri del centro storico.

Fino a qui tutto bene, se non fosse che oggi questo “simbolo” della città è sotto accusa per le eccessive tariffe che chiedono i vetturini per un tour. Sembra che siano arrivati a chiedere 600 euro per un passeggiata di due ore per le vie storiche della capitale.
Se a denunciare questo fatto, fosse stato un ignaro turista non sappiamo quanto questa notizia avrebbe fatto scalpore, ma dal momento che i due turisti truffati erano due giornalisti delle Iene, il celebre programma di Italia 1, capirete come ora un’intera categoria è a rischio.
Le due “Iene” si sono mascherate da turisti spagnoli e hanno chiesto a una botticella di fare un giro per la capitale. Al termine si sono visti presentare un conto a dir poco salato di 600 euro per due ore!
Questo perché a Roma le botticelle non sono tenute a rispettare un prezziario ufficiale al pari di qualsiasi altra attività. Non solo, sembra che molti dei vetturini facciano pagare le salate tariffe senza rilascio della fattura.
Sull’argomento è intervenuta anche l’Oipa che ha denunciato lo stato in cui versano i cavalli, chiedendo quindi la soppressione delle botticelle, sostituendole con carrozze elettriche, nel rispetto degli animali.
Intanto a seguito della denuncia delle Iene al vetturino incriminato è stata sospesa la licenza, non solo, è stata predisposta una proposta di regolarizzare il servizio delle botticelle, per garantire maggiore trasparenza agli utenti.
Dal ministero del Turismo sono arrivati forti critiche su questo avvenimento, che ha portato a parlare dei vetturini come di detrattori turistici, che rovinano l’immagine turistica di Roma all’estero.
Come andrà a finire?

Il comune di Roma, grazie ai fondi di Roma Capitale, ha aperto oggi, 5 ottobre 2010, un interessantissimo bando per finanziare le imprese neo costituite (non più di 18 mesi) o costituende con una considerevole cifra pari a 6,5 milioni di euro. I requisiti sono piuttosto semplici da rispettare: avere una sede in una periferia romana e avere le idee chiare (business plan) su come effettuare gli investimenti. I settori di attività sono tra i più eterogenei: dal sociale all'editoria, dall'informatica alla ristorazione. Ovviamente, in fase di valutazione, particolare punteggio verrà assegnato a tutte quelle imprese impegnate nel sociale, come ad esempio gli asili nido o l'assistenza domiciliare. Il particolare interessante è proprio che possono partecipare le aziende che ancora non sono effettivamente costituite, quindi, si può dire, che i fondi di Roma Capitale finanziano l'intraprendenza e l'innovazione in periferia. Maggiori informazioni e possibilità di scaricare il formulario al sito: http://www.autopromozionesociale.it/

Dal 24 settembre 2010 sono in corso i Mondiali di Volley maschile 2010. Dal 4 ottobre è sbarcata a Roma e Firenze la terza fase del campionato che durerà sino al 6 Ottobre.  
Il 9 e  il 10 Ottobre la capitale ospiterà le semifinali e le finali, incoronando i vincitori.

Sono molti gli appassionati del volley che in questi giorni si riversano nella capitale grazie anche all’iniziativa dei Villaggi della Gioventù, nati per veicolare fra i giovani i valori positivi della pallavolo e per promuovere interscambi culturali tra tifosi delle varie squadre mondiali che partecipano alla competizione.
Il progetto è nato dalla collaborazione fra il COL dei Mondiali di Pallavolo di Roma, il Ministro Giorgia Meloni e il Dipartimento della Gioventù della Presidenza del Consiglio dei Ministri.
In programma diverse attività ludiche in concomitanza con i Mondiali di Pallavolo, che oltre che nella Capitale sono state promosse anche a Milano e Catania.
Nelle tre città, sedi delle competizioni di Volley, sono stati allestiti negli spazi adiacenti ai Palazzetti degli stand sportivi tra cui campi di pratica per la pallavolo.

Nelle zone più disagiate delle città, verranno realizzati all’interno di scuole statali i campi di pratica permanenti di pallavolo.
Non solo sport ma anche riflessione tra i giovani
, nei villaggi della gioventù ci saranno dibattiti tra i giovani e ed esperti su tematiche come droga, alcool, cattiva alimentazione, ed incidenti stradali. Questo e molto altro ai villaggi della gioventù, un progetto che fa capire quali sono i valori positivi dello sport da trasmettere ai giovani.

Lo scorso Giovedì è stata tentata un’impresa mondiale all’Ospedale Bambino Gesù di Roma: è stato trapiantato un cuore artificiale ad un paziente di 15 anni (ha 15 anni ed è affetto da una malattia muscolare sistemica che lo ha costretto ad una sedia a rotelle. Un patologia molto grave che lasciava al ragazzo pochi giorni di vita perché non eleggibile ad un trapianto di organo umano. Ecco la ragione che ha condotto a questa decisione estrema N.d.A.).

Un intervento mai effettuato in un paziente così giovane, per le difficili condizioni ormonali e biologiche. L’intervento, eseguito dall’equipe medica di cardiochirurgia guidata dal Dott. Antonio Amodeo, è durato dieci ore.
La grande novità è che di solito il trapianto di cuore artificiale viene fatto come un “tamponamento” in attesa dell’arrivo di un cuore umano, in questo caso invece il cuore bionico accompagnerà il giovane per il resto della vita.

Il cuore artificiale, che ha un peso di 400 grammi, è una pompa idraulica attivata elettricamente, attraverso uno spinotto collocato dietro l'orecchio sinistro del ragazzo al quale è collegata la batteria, della durata di dieci ore. Il rischio di coaguli e di rigetto sono alti, ma il giovane paziente è costantemente monitorato. La prognosi rimane riservata ma sembra che già si è svegliato e ha ripreso, con l’aiuto dei sanitari, a fare delle piccole attività quotidiane come lavarsi i denti.

L’obiettivo è quello di poter sperimentare nell’ospedale romano, cuori anche più piccoli di soli 90 grammi. Entusiasti i vertici politici come il ministro della Salute Ferruccio Fazio che ha affermato come: “L'Italia ha grandissime eccellenze non solo nel Lazio ma anche in tutte le altre regioni. Abbiamo una buona sanità, lo dicono le statistiche, non facciamoci condizionare da alcuni episodi".

Gli auguri alla famiglia e le congratulazioni all’equipe medica del Bambino Gesù di Roma, sono stati fatti anche dal sindaco di Roma Gianni Alemanno e dal governatore della Regione Lazio Renata Polverini.

Manca solo una settimana e finalmente vi sarà l’inaugurazione della mostra romana più attesa di questa stagione espositiva.
Stiamo parlando dell’esposizione dedicata ad uno dei pittori più amati al mondo Vincent Van Gogh.
Dall’8 Ottobre 2010 al 6 Febbraio 2011 la capitale ospiterà 60 opere del grande genio olandese, che rivoluzionò il modo di fare pittura con la sua personalissima visione del mondo e dell’arte, nella mostra dal titolo “Vincent Van Gogh. Campagna senza tempo e città moderna”.

Una mostra su cui la capitale ha scommesso molto, sperando di duplicare il successo della mostra di Caravaggio dello scorso anno alle Scuderie del Quirinale.
I presupposti ci sono, eccome! Van Gogh è un pittore che affascina numerosi appassionati d’arte, a Roma l’ultima mostra dedicata al grande pittore fu 22 anni fa. Non solo, la mostra proporrà non solo opere di Van Gogh ma anche trenta dipinti dei suoi colleghi contemporanei: Cezanne, Pissarro, Millet, e Gauguin.
Una mostra che mostrerà il Van Gogh famoso e quello meno conosciuto con la visione di opere provenienti dalle collezioni private.
Verrà data un’immagine inedita quella non solo di pittore dei paesaggi agresti ma anche cittadini. Anzi la città, era per Van Gogh la possibilità di forgiare la sua identità artistica di pittore moderno, come i suoi colleghi dell’epoca, che immortalavano il brulicare della vita cittadina.
Le opere che saranno in mostra provengono dai più importanti musei del mondo:  Van Gogh Museum, il Rijksmuseum, il Guggenheim, l’Hammer Museum, la National Gallery del Canada, la Tate National e il Louvre.
La curiosità è tanta non rimane che aspettare ancora pochi giorni.

Erano state programmate per questa estate le aperture notturne del monumento di Roma più famoso il Colosseo, ma ora continueranno anche ad Ottobre.

Dal 21 agosto, il sabato sera l’anfiteatro Flavio ha aperto le sue maestose porte per farsi ammirare in tutto il suo splendore di notte. L’iniziativa promossa dalla Soprintendenza speciale per i beni archeologici di Roma, ha avuto un enorme successo, registrando un tutto esaurito.
Le speciali aperture notturne erano previste sino al 2 ottobre, visto però l’enorme successo e le numerose richieste sono stati programmati tre nuovi appuntamenti: il 9, 16, e 23 ottobre.
All’inizio i turni di visita erano sei ora saranno ben undici. I turisti saranno guidati alla scoperta del Colosseo da un archeologo specializzato.
La visita al celebre monumento romano è resa ancora più suggestiva per la particolare illuminazione. Sul piano dell’arena è stata messa infatti una mongolfiera che illumina i sotterranei, le gallerie e le arcate interne del monumento. Il percorso, che dura tre quarti d’ora, si conclude sul piano dell’arena, dove si può osservare una strabiliante visione sugli abissi del Colosseo.
Il Colosseo da questa estate sta dando il meglio di sé, tra pochi giorni sarà visitabile a trecentosessanta gradi, con l’apertura del terzo anello e dei sotterranei.
Un’iniziativa che è piaciuta molto ai turisti stranieri che hanno potuto vedere nella loro vacanza romana, il più famoso monumento del mondo, come altri non lo avevano mai visto.
Per visitare il Colosseo di notte è obbligatoria la prenotazione, (06-39967700), il costo della visita è di 15 euro.

L’attesa è tanta, ma fortunatamente mancano ancora pochi giorni, il 14 Ottobre 2010 è vicino. Di cosa stiamo parlando? Dell’anteprima di Roma Sposa 2010 ovviamente.
Sono tantissimi gli sposini e non solo, che aspettano con trapidazione questo evento.

Roma Sposa è frequentata non solo da coppiette in procinto di fare il grande passo, ma anche dagli appassionati, o semplicemente da chi ama le fiere e vuole essere aggiornato sulle tendenze legate al matrimonio.
Dal 14 Ottobre al 17 Ottobre 2010 l’anteprima di Roma Sposa 2010 presenterà tutte le novità legate al mondo del matrimonio.

In uno spazio di 30.000 metri quadri vi saranno 350 aziende specializzate del settore che presenteranno ben 2.000 marchi.
All’Anteprima vi saranno tutte le innovazioni sulla moda, sugli accessori e sui servizi dedicati alle nozze.
Troverete quindi le nuove collezioni delle bomboniere, ma anche i fotografi, gli addobbi floreali, le agenzie di viaggi, il settore beauty, le auto d’epoca, i più rinomati ristoranti  e servizi di catering e ovviamente il settore più atteso dalle spose, quello degli abiti da sposa.
I principali atelier della capitale presenteranno in anteprima le collezioni del 2011. Questo e molto altro all’Anteprima di Roma Sposa, che quest’anno sarà ospitata al Palazzo dei Congressi all’Eur!

RomaSposa 2010: Roma amoR...sposarsi nella città eterna

Caravaggio oltre a essere, nella storia dell’arte, uno degli artisti più studiati, non smette mai di stupirci. Gli studiosi continuano ad indagare ed analizzare documenti e dipinti  per capire nuovi risvolti sulla sua vita e sulle sue opere. Ecco perché continuano ad essere scoperte opere e documenti del grande artista che nel Seicento ha rivoluzionato il modo di fare pittura.

Da non perdere il 16 dicembre 2010 al Complesso di Sant’Ivo alla Sapienza la mostra di alcuni documenti inediti relativi ad un contratto di affitto della casa romana in cui soggiornava il grande pittore a via Firenze.
Documenti di estrema importanza ritrovati grazie alla campagna di ricerca e restauro avviata dall’Archivio di Stato, in occasione delle celebrazioni del IV centenario della morte del grande artista. Documenti che potranno mettere chiarezza sulla tormentata vita del pittore e sul suo arrivo a Roma.

Le scoperte su Caravaggio non finiscono qui, di ieri è  la notizia del ritrovamento di un nuovo dipinto attribuito al grande Michelangelo Merisi.
Si tratta di una raffigurazione di Sant’Agostino. La notizia arriva in concomitanza con la pubblicazione della nuova monografia dedicata al grande genio Lombardo scritta da Franscesca Cappelletti. Ad interessarsi del dipinto è stata la storica dell’arte Silvia Danesi Squarzina, che però ha precisato come essendo di proprietà di una collezione privata e al centro di ulteriori studi attributivi, il dipinto non può essere ancora pubblicato.
In attesa di ulteriori sviluppi su questo nuovo “mistero” vi terremo aggiornati.

L’attesissima data del primo concerto che aprirà il tour di Renato Zero si sta avvicinando: l’appuntamento è fissato il 29 settembre a piazza di Siena a Villa  Borghese.

Finalmente l’attesa è quasi finita il 29 settembre tutti i fan del grande Renato potranno ascoltarlo nello straordinario tour che il cantante romano organizza da mesi.
Un tour organizzato per festeggiare il sessantesimo compleanno di Renato Zero che sarà il 30 settembre. In quella data Renato sarà sul palco festeggiando in questo modo con tutti coloro che lo hanno sempre amato e seguito in tanti anni di carriera. A festeggiare il grande cantautore vi saranno anche Loredana Bertè, Raffaella Carrà, Massimo Ranieri, Fiorella Mannoia, Andrea Bocelli, Mariella Nava e non per ultimo Giorgio Panariello.

Da giorni il grande cantante sta preparando un repertorio di 80 canzoni che si alterneranno negli otto concerti, l’uno diverso dall’altro.
Le altre date sono il 2,3,5,6,8 e 9 ottobre. Come si immaginava è già tutto esaurito mancano pochissimi posti per le due ultime serate.
Nei dintorni di Piazza di Siena ci saranno una serie di eventi in onore del grande cantautore romano. Da non perdere le esposizioni dove sono esposti gli eccentrici costumi di scena degli anni ’70, ma anche i dischi rari, oggi oggetti ambiti per diversi collezionisti.  In un villaggio con cinema vi sarà invece, la proiezione di film come “Ciao Nì”, “Orfeo9” e “Zerofobia”. 

 Renato Zero in concerto per i suoi 60 anni!

È il caso di dire che in questi giorni a Roma non si parla d’altro, è lei il personaggio più famoso della capitale. Di chi stiamo parlando? Dell’aquila della Lazio ovviamente.

Dopo la sua prima apparizione pubblica dell’altra sera, l’aquila più famosa d’Italia non riesce ad avere un po’ di pace.
Ora dopo la denuncia degli  animalisti la Forestale ha cominciato le verifiche sulla sua regolarità.
La prima verifica è sulla regolare importazione dell’esemplare che fa parte del tipico esemplare con la testa bianca, proveniente dai grandi laghi dell’America del nord.
I controlli sono doverosi per capire se questa iniziativa della squadra bianca celeste rispetti il regolamento del Comune sulla tutela degli animali del 24 ottobre 2005. Secondo il regolamento è infatti “vietato su tutto il territorio comunale qualsiasi forma di spettacolo o di intrattenimento privato con o senza scopo di lucro con animali sia domestici che selvatici”.
Ci sono però delle eccezioni previo parere dell’ufficio competente sulla tutela degli animali.
Finalmente la notizia tanto attesa è arrivata: l’aquilotto può volare se vi è sempre la presenza di un veterinario. I controlli continueranno nei prossimi giorni. Siamo in attesa dei nuovi riscontri. Intanto ci siamo tolti già qualche dubbio. Il look della mascotte laziale è piuttosto sobrio come avrete visto tutti ha indossato nelle zampette un sobrio nastrino bianco celeste!
Se abbiamo novità naturalmente vi informeremo.


L’assessore Stefano Zappalà ha consegnato alla giunta di Renata Polverini il piano turistico regionale triennale che sarà discusso entro i primi di ottobre.
Nuove idee e nuove iniziative per potenziare il turismo della nostra regione, così è stato concepito il nuovo piano turistico triennale della regione Lazio.
Già 4000 copie del documento sono state date agli operatori del settore. Quali sono le principali novità in arrivo? La più importante è quella che vede la valorizzazione di aree culturali e naturalistiche della regione che per ora sono ancora poco utilizzate a livello turistico, così come la necessità di potenziare il numero di visitatori.
Le zone che saranno interessante dal pianto turistico saranno quelle legate al mondo etrusco, le stazioni termali, il Terminillo, i percorsi delle vie sacre, le ville imperiali e i luoghi legati alla presenza ebraica. Aree da visitare che però sino ad oggi non sono state ampiamente sfruttate.
Le novità sono anche legate alle professioni turistiche per cui si prevede l’istituzione di una Scuola di alta formazione del turismo. Non solo, l’obiettivo è anche quello di far divenire Roma centro turistico internazionale, con il progetto di avviare nella capitale la fiera mondiale del turismo.

Buona l’idea dell’introduzione della carta del turista un vademecum per tutti coloro che verranno nella nostra regione, finalizzata a dare buoni consigli, informazioni sulle strutture ricettive, sui siti ambientali ed artistici, ma anche raccomandazioni con una sezione dedicata ai doveri del turista.
La nostra regione guarda avanti vedremo il bilancio nel 2013 quando il piano sarà concluso.

Grandi novità per il Colosseo questo autunno. Per anni se ne è stato “sonnacchioso” accogliendo i suoi turisti e ospitando qualche mostra, quest’autunno invece  il vero protagonista della capitale è lui, riprendendosi quel prestigio che ha sempre avuto nel passato.
I romani il Colosseo lo conoscono bene e così come i milioni di turisti che lo visitano durante l’anno. C’è stata però una parte dell’anfiteatro Flavio che è sempre rimasta segreta e che ora invece verrà riaperta il pubblico.

Se lo scorso fine settimana il Colosseo ha lasciato senza fiato tutti coloro che lo hanno potuto ammirare in fiamme ora ci sono altre novità in arrivo.
Sembra infatti che entro la prima decade di Ottobre verrà riaperto il terzo anello e i suoi sotterranei.
Tutti gli appassionati del Gladiatore e di Massimo Decimo Meridio potranno finalmente ammirare i luoghi dove sostavano le belve e i gladiatori prima degli spettacoli.
Ad annunciare la grande notizia è stato il sottosegretario ai Beni Culturali Francesco Giro che ha aggiunto che saranno anche chiusi i lavori di messa in sicurezza del primo e secondo ordine del Colosseo.
Un evento questo, di rilevanza mondiale che pone Roma sotto i riflettore e al centro dell’offerta culturale del nostro paese.
Così come il Colosseo saranno aperti nuovi cantieri anche per gli altri siti archeologici della capitale, a dimostrazione di come quest’anno il comune di Roma ha come priorità la valorizzazione dell’Area archeologica della città.
Non vediamo l’ora di  poter ammirare le novità del Colosseo. Mi raccomando l’11 Ottobre “al mio segnale scatenate l’inferno”!

Un’aquila vera sorvolerà lo stadio al volo

È il caso di dire che ormai se ne inventano di tutti i colori, pur di dare nuova linfa vitale ad un settore.
Tra questi vi è anche quello del calcio e l’ultima idea arriva da una squadra della nostra città la Lazio. La proposta viene da parte di Claudio Lotito, tramite un videomessaggio sul sito ufficiale della squadra: «Un'aquila volerà per tre minuti allo Stadio Olimpico prima di tutte le partite della Lazio servirà per riavvicinare la gente allo stadio». Un’idea ispirata dai portoghesi, che nello stadio di Da Luz fanno  volare due rapaci nel campo, in onore della squadra del Benfica.
Una “tendenza” che ora dovrebbe arrivare anche nella capitale, con la mascotte portoghese che verrà in trasferta a Roma e  che verrà addestrata tre ore al giorno a Formello.

Avete capito bene ben tre ore di allenamento al giorno, non vorremo che poi l’aquila chiedesse il compenso dei giocatori, visto che si allena quanto loro. Quale sarà il nome della mascotte laziale? Ancora non lo sappiamo; l’arduo compito spetta ai tifosi laziali.

Scherzi a parte, immediata è arrivata la replica degli animalisti che hanno chiesto l’intervento della Forestale. Sembra infatti che l’idea di Lotito è vietata dal regolamento del Comune di Roma e può essere perseguita come reato di bracconaggio. Insomma, la patata è bollente, visto che l’aquila come tutti sanno è un predatore e potrebbe uccidere gli altri uccelli. Non solo, visto che il rapace non è italiano è da verificare se è dotato di tutte le necessarie certificazioni.
Vedremo come andrà a finire la vicenda. Vogliamo però fare una serie di considerazioni. Come verrà vestito l’aquilotto? Con la maglietta diversa a seconda se la Lazio gioca in casa o va in trasferta? Domani scoprirete questo avvincente mistero, perchè la mascotte laziale farà il  suo primo ingresso ufficiale di sera all'Olimpico in occasione della Partita Lazio- Milan.

Speriamo che la Roma, non voglia “copiare” l’iniziativa, ci manca solo un lupetto che si aggira per l’Olimpico. Voi cosa ne pensate?



 

Ieri è tornato a casa il tenente Alessandro Romani, caduto in Afghanistan.  A Ciampino ad accoglierlo, vi erano la sua famiglia, il ministro della Difesa Ignazio La Russa, il sindaco della Capitale Gianni Alemanno, il governatore del Lazio Renata Polverini ed i vertici militari.

Oggi 20 Settembre mentre Roma festeggia i suoi 140 anni da capitale, dalle 9 alle 12 il tenente può essere “salutato” nella camera ardente presso il Policlinico Militare “Celio” in Roma, mentre dalle 15.30 nella storica Basilica di Santa Maria degli Angeli saranno svolti i solenni funerali.
La capitale per ricordarlo lo celebrerà con un minuto di silenzio, non solo il Sindaco Alemanno  ha proclamato per oggi il lutto cittadino, con le bandiere della città a mezz’asta a partire dalle 15.30.
Il giovane tenente romano verrà sepolto nello storico cimitero del Verano come richiesto dalla famiglia.
Il Campidoglio in accordo con il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ha deciso di annullare l’appuntamento conclusivo per le celebrazioni dei 140 anni di Roma Capitale, il concerto al Teatro dell’Opera previsto per le 21.

Consueto appuntamento il 18 settembre allo stadio Nando Martellini delle Terme di Caracalla per celebrare, con una staffetta lunga 12 ore, il compianto cardiologo dell'ospedale Grassi di Ostia, Alberto Rizzi. Alla allegra competizione del Memorial Alberto Rizzi faranno da cornice diversi eventi folkloristici e degustazioni di prelibatezze dei Castelli Romani. A metà pomeriggio ci sarà poi la festante gara dei più piccoli volta a promuovere il sano sport tra gli atelti in erba. La manifestazione terminerà alle 20 con la premiazione della squadra che avrà totalizzato il maggior numero di giri di pista. Non rimane che partecipare a questa unica occasione per una giornata sana all'aria aperta.

''Questo palazzo e' l'esempio della vera reggia barocca preso ad esempio da tutte le reggie europee. Abbiamo voluto che il palazzo risorgesse nella sua ricchezza nonostante ci sia arrivato smembrato e spogliato. Ora Roma si può fregiare di un grande palazzo barocco come Galleria Nazionale d'arte antica''. Queste sono le parole di Mario Lolli Ghetti, direttore generale dei Beni Culturali all’indomani della riapertura di uno dei palazzi storici più preziosi della capitale.

La storia di Palazzo Barberini è stata per Roma una “spina nel fianco” per diverso tempo. L’acquisto del palazzo risale al 1849, ma renderlo totalmente struttura museale è stata un’operazione difficile, che ha visto lottare tre generazioni di storici dell’arte. Questo perché ci sono state non poche difficoltà per liberare la struttura dagli istituti culturali che vi erano all’interno.
Oggi si è riuscito a liberare un piano di 7000 metri quadrati che permette di ospitare il patrimonio di opere d’arte sono state chiuse, sino ad oggi,  nei depositi del Palazzo.
Ieri sono state riaperte ben 14 sale, 9 al pian terreno e 5 al piano nobile. I lavori sono ancora da terminare, manca infatti il rifacimento di due facciate: quella posteriore che da sul giardino ad opere del Maderno e quella laterale che affaccia su piazza Barberini. Dovranno cominciare anche i lavori per l’apertura del secondo piano.
L’inaugurazione della “nuova” galleria è fissata per Domenica con una serata dal titolo “Notte a Palazzo Barberini”. Una giornata in cui il pubblico potrà visitare oltre Palazzo Barberini, anche le nuove sale della Galleria Corsini, e la Villa Farnesina Chigi, dove ci sono i celebri affreschi di Raffaello e Sebastiano del Piombo, e all’Orto Botanico. L’accesso sarà gratuito fino ad esaurimento posti, che non saranno prenotati. Una navetta sarà disponibile per il collegamento da Palazzo Barberini e gli altri siti romani.

La data è fissata da tempo l’8 ottobre 2010, gli U2 si esibiranno in un mega concerto nella capitale.  
La corsa ai biglietti è cominciata già un anno fa, ma in questi giorni c’è stato un gran chiasso sulla notizia che vi sono degli ultimi posti rimasti.
Questa ha creato nei fans della famosa band una rincorsa all’ultimo biglietto rimasto.

Ci sono però ad oggi ancora delle incognite sulla reale disponibilità di posti per il concerto di Bono Vox e compagni. Prima di tutto ancora non si sa se l’agibilità dello stadio sia stata rilasciata, visto che di solito viene riconosciuta a pochi giorni dal live, quando il palcoscenico è montato. Il numero reale degli spettatori sono calcolati i base all’ingombro delle strutture, per questo il numero dei biglietti può variare sino all’ultimo istante.
La capienza massima dell’Olimpico è di 80.000 persone, anche se il numero si può modificare in base all’evento
Se negli altri concerti, del U2 tour 360° 2010, i posti sono aumentati per la presenza di the Cawl, un palco a forma di artiglio, che messo al centro dello Stadio  permette di avere maggiore spazio, qui a Roma il grande palco non può essere montato.  Sembra comunque che dal 16 settembre sono disponibili gli ultimi posti della Curva Nord dello Stadio Olimpico, al costo di 95 euro più 14.25 euro di diritto di prevendita. Gli affari per il concerto non sono andati però come gli organizzatori speravano. Ormai sono pochi gli spettatori che pagano per un concerto che ha a disposizione anche dei posti nel retropalco. Non solo, sembra inoltre che il Dvd dell’evento è già in commercio, togliendo l’effetto sorpresa su come sarà il concerto!
In tempi di crisi riusciranno gli U2 a fare il sold out visto che oggi non è più così scontato, prendendo in considerazione anche il costo dei biglietti 287 euro per la prima fila!

I posti rimasti sembra che siano solo 300! Chi si accaparrerà gli ultimi biglietti?

L’Ara Pacis cambierà volto entro il 2013, questo è quello che è stato approvato ieri in Campidoglio dal sindaco della capitale, Gianni Alemanno, e dall’assessore all’urbanistica Marco Corsini.
I lavori cominceranno nella primavera 2011. Una delle opere più discusse degli ultimi anni continuerà la sua trasformazione che sarà però più che altro urbanistica. Secondo il progetto dell’architetto Meier verrà tolto il muretto che creava una divisione con le due chiese barocche di fronte il famoso monumento romano.
Il Lungotevere in Augusta verrà interrato con un sottopasso di 600metri, verrà realizzato un parcheggio con 308 posti macchina e verrà pedonalizzata l’area antistante dove appunto vi sono le due chiese barocche  questo per un costo di 26.4 milioni di euro.
Non solo, verrà riqualificata l’intera area di Piazza Augusto Imperatore con nuove aree verdi e la copertura delle scalinate all’entrata del monumento. La piazza verrà quasi del tutto pedonalizzata. Il tutto verrà realizzato grazie a finanziamenti pubblici di 17 milioni di euro.
Una delle zone più antiche di Roma continuerà la sua trasformazione, siamo curiosi di vedere come saranno i lavori finiti.

Sottocategorie

Fatti di particolare evidenza della Capitale e dintorni.

Informazioni e notizie degli Uffici stampa specializzati di Roma e del Lazio.

Info testata

Il portale EZ Rome e' una testata giornalistica di carattere generalista registrata al tribunale di Roma - Numero 389/2008
Direttore responsabile: Raffaella Roani - ISSN: 2036-783X
Questo Periodico è associato all'USPI - PI 09041871006

Info contenuti

Non si dà nessuna garanzia sulla correttezza delle informazioni e si invita esplicitamente a verificarne l'attendibilità con mezzi propri.
creative commons
This opera by Ez Romeis licensed under a Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 2.5 Italia License.