Lunedì, 21 Ottobre 2019

amazon prime video

Comunicati

Informazioni e notizie degli Uffici stampa specializzati di Roma e del Lazio.

Raffaele Paganini, uno dei ballerini più bravi del nostro paese è in scena al Teatro Italia sino al 30 gennaio 2011, con lo spettacolo un americano a Parigi.

Paganini, nonostante i suoi 52 anni, nel palco è ancora un ragazzino, e ha un entusiasmo da vendere e lo dimostra nell’ultimo spettacolo in scena al Teatro Italia dove un interpreta un americano a Parigi.
Lo spettacolo teatrale si nutre sia del poema sinfonico di Gershwin che quest’anno compie sessant’anni, che della versione cinematografica di Vincente Minnelli.
Lo scenario è quello della Parigi degli anni Venti dove ancora si respira la stagione impressionista,  che verrà rivissuta attraverso i numerosi cambi di scena. Il protagonista è Paganini che con la sua compagnia e le coreografie sono di Luigi Martelletta da vita a questo strepitoso spettacolo.
Paganini dimostra di essere perfetto per questa parte, ed è affiancato da un ensemble di 9 elementi, che danzano al ritmo delle celebri melodie gershwiniane come: Want’ Em You Can’t Get’Em a Rialto Ripples fino alle celeberrime Rhapsody in Blue, The Man I Love, Summertime.

Raffaelle Paganini dopo aver avuto il massimo che un ballerino può desiderare, ha creato una sua compagnia per trasmettere ai giovani i suo bagaglio culturale ed artistico.
Per tutti gli amanti della danza uno spettacolo da non perdere al Teatro Italia sino al 30 gennaio  2011.

Giunto alla sesta edizione, “Sensofwine” è un appuntamento che richiama l’attenzione e la gremita presenza di moltissimi appassionati enologi, degustatori e sommelier. Durante il weekend 29 e 30 gennaio 2011, il Palazzo dei congressi dell’Eur ospiterà una intensa due giorni interamente dedicata ai grandi vini italiani ed alle 250 aziende vinicole partecipanti.

Gli eventi si svolgeranno secondo un programma originale ed in una veste completamente rinnovata. Al centro dell’attenzione, un percorso sensoriale organizzato secondo l’appartenenza regionale, che guiderà i visitatori alla scoperta dei moltissimi patrimoni enogastronomici della tradizione italiana.

Le interessanti novità di questa sesta edizione sono diverse, tutte da scoprire:

- Il Salotto delle anteprime, dedicato ai vini che non figurano ancora sulle guide né sul mercato
- Wine bar "Sensofwine
", degustazioni con servizio al tavolo nell’atmosfera suggestiva del Wine bar
- Degustazioni guidate
, tenute dall’esperto Luca Maroni (organizzatore dell’evento)
- Selezione di eccellenze gastronomiche
, suddivise per regione e con degustazione libera
- SensofArt...L'arte incontra i sensi, un’area interamente dedicata all’incontro dell’arte con i sensi ed il vino

Il Palazzo dei Congressi si trova in Piazza John Fitzgerald Kennedy n.1.

Il biglietto d’ingresso costa 25 euro, si entra dalle 15 alle 22 entrambi i giorni.

L’accesso, previo accredito,  è gratuito per gli operatori del settore quali ristoratori, enoteche, bar e wine bar, albergatori.

Per info: http://www.sensofwine.com o 06.33219811.

Una leggenda siciliana del sedicesimo secolo rivisitata in versione rock? È lo spettacolo in scena in questi giorni al Teatro Parioli dal titolo la Baronessa di Carini Opera Rock.

Una storia avvincente condita di amore e odio ambientata ai tempi del Regno di Sicilia è in scena sino al 30 gennaio 2011 al Teatro Parioli. La Baronessa di Carini è stata trasposta  in versione rock da  Tony Cucchiara. L’ idea nacque nel 1980 l’opera fu prodotta dal Teatro Stabile di Catania, e girò i più importanti teatri sia nazionali che internazionale.
Dopo trent’anni è tornato con la regia di Angelo Tosto e un nuovo cast che vede come protagonisti Annalisa Cucchiara e Luca Notari e ben sedici ballerini e cantanti, che si esibiscono  in spettacolari coreografie.
Le vicende sono quelle della baronessa Laura Lama che fu esiliata dal padre dal Palermo, che si invaghisce un cugino Ludovico Vemagallo.
I due istaurano una relazione clandestina, che però viene scoperta dal fratello che immediatamente fa la spia al vecchio barone che decide di fare giustizia.
I due sono condannati a morte e precipitano nell’inferno. I due amanti si faranno compagnia per l’eternità, infernale in una chiave più passionale che di dannazione.
A fare da sfondo al tutto balli e canzoni dell’epica popolare rivisti in chiave e rock e più vicini al nostro gusto musicale.
Uno spettacolo suggestivo in scena sino al 30 gennaio 2011 al Teatro Parioli.

Si terrà a Roma, il 26 gennaio prossimo, in Piazza Montecitorio,  la manifestazione intitolata “L’Italia per Asia Bibi: libertà giustizia, diritti umani”. Asia Bibi , quarantacinquenne pakistana, è la prima condannata  per blasfemia nel suo paese.

E’ da oltre un anno e mezzo rinchiusa nel carcere di Sheikhupura (nella provincia del Punjab).

Mentre si attende che l’Alta Corte di Lahore dia l’avvio al processo di appello, gli organizzatori della manifestazione chiedono  “libertà, salvezza e giustizia per Asia Bibi; abolizione o revisione della legge sulla blasfemia in Pakistan; rispetto dei diritti umani fondamentali”.

La ma manifestazione è organizzata da: l’Associazione Parlamentari Amici del Pakistan, l’Associazione di Cooperazione Internazionale Italia-Pakistan (Isiamed), l’Associazione Pakistani cristiani in Italia, Amnesty International – Sezione Italiana,  la Comunità di Sant'Egidio,  la conferenza “Religions for Peace”; l’Umanitaria Padana Onlus, TV2000, che ha già lanciato la raccolta di firme “Salviamo Asia Bibi”.



La cantante toscana Nada è in scena in questi giorni, e ancora fino al 30 gennaio, al Teatro Vascello con lo spettacolo “Musicaromanzo”, ispirato e tratto da  Il mio cuore umano, un romanzo della stessa Nada che narra della sua infanzia e adolescenza nella Toscana degli anni ’50 e ’60.
Da questa storia autobiografica e poetica, fatta di magia, passione, pazzia, sentimento, morte, natura, nasce questo spettacolo, dove la bambina protagonista del libro racconta la sua crescita.

Il diventare donna, con le sue difficoltà e le sue paure, i suoi sogni e le sue speranze, è al centro del racconto di Nada che, nello spettacolo, racconta la vita vista con gli occhi di una bambina e poi con gli occhi di una donna, ripercorrendo il passato. Infanzia e maturità si intrecciano tra prosa e canzoni, con il tentativo di trovare il giusto equilibrio tra l’ingenuità del passato e la conquista del futuro, pur mantenendo quei sentimenti che l’hanno aiutata a creare il suo fragile e allo stesso tempo forte “cuore umano”.

Dunque Nada si cimenta in una storia personale, una storia di vita attraverso uno spettacolo immancabilmente accompagnato dalle sue canzoni più celebri, tra cui, Amore disperato, Senza un perché, Pioggia d’Estate, Bolero, Sul porto di Livorno e anche l’inedito Raccogliti.

Stasera all’Auditorium Parco della Musica comincerà una evento assolutamente da non  perdere in quanto mette insieme alcuni nomi noti del nostro panorama musicale con quelli di giovani talenti.

Stiamo parlando della rassegna Generazione X che vedrà ogni sera l’esibizione di grandi nomi del pop, rock, jazz italiano e nuovi talenti della musica italiana, all’Auditorium Parco della Musica.
Da Carmen Consoli, a Paolo Fresu, da Niccolò Fabi a Samuele Bersani questi sono alcuni dei famosi che canteranno con i non famosi, come MArteLabel, Fabio Abate, Giulia Ananìa, Kento, e Dieci Unità Sonanti.
Il 24 gennaio vi sarà un evento dentro l’evento; una serata speciale dedicata alla musica rock dal titolo Repubblica Roma Rock che vedrà l’esibizione alle ore 21 di Momo, Mini k Bros,e  Raffaele Casarano. Una piccola Woodstock italiana organizzata in collaborazione con il quotidiano Repubblica.
Gli artisti emergenti sono stati scelti tra centinaia di file audio che sono stati spediti, alla fine sono rimasti i migliori.
Un evento da non perdere, l’appuntamento è da questa sera sino al 1 febbraio 2011. Se volete ascoltare la buona musica l’Auditorium vi aspetta.

La comunità di Sant’Egidio ha aperto recentemente nel quartiere di Tor Bella Monaca un centro diurno per l’assistenza agli anziani. Il centro è aperto dalle 16 alle 19 ogni giovedì, la giornata solitamente di riposo dei badanti, venendo così incontro alle tante famiglie che altrimenti non saprebbero fornire ai propri cari un’assistenza sostitutiva.
Oltre compagnia e calore umano, gli anziani possono dedicarsi a semplici attività manuali finalizzate sia  all’intrattenimento, sia a stimolare l’uso della memoria e dei riflessi.
I parenti sono ovviamente i benvenuti, per contribuire a creare un ambiente familiare e accogliente, dove l’anziano si senta parte di una comunità, grazie anche al coinvolgimento in piccoli compiti come la preparazione della merenda.
Secondo dati relativi all’anno 2009, gli anziani ultra 65enni del comune di Roma sono oltre 608.000, cioè il 20% dei residenti. Come del resto in tutt’Italia, anche nella capitale l’assistenza verso questa fetta di popolazione è molto carente, e si riflette sugli anziani stessi in termini di solitudine e di abbandono, oltre che sulle loro famiglie.
Lodevole l’iniziativa della comunità di Sant’Egidio e dei suoi volontari, da sempre in prima linea nell’assistenza ai più deboli.
Per informazioni contattare la comunità allo 06 – 89 92 234

Lui è uno dei cantautori più amati in Italia. Su Facebook ha circa 1 milione e trecento mila fan. Le sue canzoni hanno accompagnato i momenti più belli di tantissime persone. Di chi stiamo parlando? Di Ligabue che sarà a Roma con ben tre date per il suo Quasi Acustico – Tour Teatri 2011.

L’appuntamento romano è fissato con ben tre date in diversi teatri.
Il 1 febbraio il Liga è in scena al Gran Teatro di Tor di Quinto, il 2 febbraio all’Auditorium Parco della Musica mentre il 3 febbraio all’Auditorium Conciliazione.
Tre concerti i cui biglietti sono in vendita solo on line per combattere il fenomeno del secondary ticket market. I biglietti saranno quindi nominativi in questo modo non potranno essere ceduti a terzi.
Dopo il grande successo del suo ultimo disco, Arrivederci Mostro, Ligabue ha deciso di regalare ai suo fan un nuovo tour, che toccherà le più importanti città italiane con ben 28 concerti. Il concerto sarà  quasi acustico. In che senso? il cantautore italiano e la sua band, suonerà non solo con strumenti acustici ma anche in minima parte con una strumentazione elettronica.
Le emozioni in teatro saranno sicuramente ben diverse da quelle che si provano in uno stadio o in uno palazzetto.
Uno spettacolo musicale ripulito nella sua essenza, che vedrà protagonista la musica e la fantastica voce di Ligabue.

La Galleria Tondinelli omaggerà Federico Fellini con una mostra che inizierà il 20 gennaio, giorno della nascita del grande maestro del cinema italiano, e terminerà il 20 febbraio. L’evento, dal titolo “Federico Fellini. Disegni”,  sarà curata da Costanzo Costantini e Floriana Tondinelli e ospiterà 30 disegni, rari e preziosi di Fellini, oggi, appartenenti  alla collezione di M. Antonello Geleng che insieme a Rinaldo e Giuliano ha lavorato a lungo per lui.

Cinema e pittura. Due universi, due forme d’arte all’apparenza diverse. Un binomio a cui Federico Fellini era riuscito a pensare con univocità: “il cinema con il suo  linguaggio specifico, autonomo, indipendente, non somiglia a nessun altro linguaggio, ne al teatro, ne alla letteratura, ne alla musica, meno che alla pittura. Ma è imparentato geneticamente con la pittura, perché l’uno e l’altra non possono esistere senza la luce. L’immagine è luce. Il cuore di ogni cosa, sia per il cinema che per la pittura, è la luce.”

La Galleria Tondinelli-Complesso Monumentale di San Carlino alle Quattro Fontane è in Via Quattro Fontane, 128/a - 00184 Roma - Telefono 0039 064744300 - E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. . Altre informazioni sono disponibili sul sito internet della galleria: www.galleriatondinelli.it .

La Reale Accademia di Spagna di Roma (RAER) continua a dimostrare un attivissimo fermento sul panorama della cultura spagnola in tutte le sue manifestazioni. Inaugurata il 12 gennaio, l’evento “Giovani architetti spagnoli. Una finestra sull’ignoto” rimarrà attivo fino al 31 gennaio ed esporrà i lavori di giovani architetti, vincitori di un bando con 700 partecipanti, provenienti dalla penisola iberica e dalle Isole Canarie e Baleari.
L’elevato livello qualitativo dei lavori esposti è frutto dal dettagliato lavoro effettuato dai membri della giuria internazionale, composta da eminenti architetti e critici d’arte.

Il leit-motiv dei lavori è quello dello sviluppo razionale dell’architettura cittadina, con un occhio di riguardo ad un migliore utilizzo delle risorse e degli spazi disponibili, soprattutto quelli delle periferie. Tale tendenza si riscontra in tutte le opere, nonostante queste siano nate in siti geograficamente molto distanti tra loro e con caratteristiche sociali nettamente differenti. Una tendenza che sembra svilupparsi come reazione naturale ad un modello urbanistico non più sostenibile, che ha finito con il saturare il concetto di vivibilità dei giovani.

L’Accademia Reale di Spagna si trova al Gianicolo, in via San Pietro in Montorio n.3. L’ingresso all’esposizione è libero.

I riferimenti della RAER per chiedere informazioni e rimanere aggiornati sulle attività sono il sito Internet http://www.raer.it ed il centralino telefonico: 06.5812806.

In pochi giorni nel palco del Teatro Ambra Jovinelli vi è un altro spettacolo firmato Roberto Saviano. Dopo Terra Padre ora è la volta di Santos in scena dal 25 gennaio al 30 gennaio 2011.

Saviano è l’autore dello spettacolo che sarà in scena dal 25 gennaio al 30 gennaio al Teatro Ambra Jovinelli. Protagonisti quattro ragazzini che vengono “assunti” come vedette della camorra.  Il loro compito? Molto semplice: giocare a calcetto in una piazza e avvisare se arriva qualcuno di sospetto o la polizia.

Il cast di Santos è lo stesso di Gomorra: Ivan Castiglione, Francesco Di Leva, Giuseppe Gaudino, Giuseppe Miale Di Mauro, Adriano Pantaleo, la regia è di Mario Gelardi. La storia racconta la carriera di questi ragazzi che da grandi si trovano a dover scegliere tra il calcio e la delinquenza.
Il calcio come ancora di salvezza per fuggire da una vita fatta di espedienti.
Uno dei ragazzi verrà “espulso” dal gruppo perché invece di avvisare il capoclan decide, in una delle partite, di terminare l’azione di gioco, una scelta questa che gli salverà la vita.

Una favola dolce amara che mostrerà la vita di chi riesce a seguire i propri sogni e si salverà e chi invece ne realizza altri e dovrà affrontare la dura realtà.
Da non perdere, dal 25 gennaio al 30 gennaio al Teatro Ambra Jonivelli di Roma.

E' ampio 300 metri quadri ed è frutto di un sondaggio pubblico avviato dai primi di gennaio: si tratta del nuovo ristorante che verrà aperto nelle palazzine ex caserme di fronte alla grande struttura di Zaha Hadid.

Vince sulle altre opzioni "Maxxi Cafè", "Maxxi21", "Maxxiventuno", e grazie alla votazione del pubblico, che ha potuto eleggere il nome del nuovo ristorante del MAXXI. Si tratta dell'iniziativa, o meglio operazione di marketing, ideata dai responsabili del colossale museo d'arte contemporanea di Roma: un sondaggio pubblicato nel sito internet per delineare il nome che la gente meglio apprezza e meglio ricorderà del ristorante che sarà ospitato all'interno degli spazi del museo. Ispirato al Tokio.eat del Palais de Tokio parigino, ha vinto sugli altri con il 34 percento dei consensi.

E non finisce qui! Ai pochi fortunati, estratti tra tutti i votanti, è stato regalato un invito al ristorante e dieci ingressi omaggio al museo.
Il ristorante sarà accessibile dalla piazza centrale interna al museo e sarà inaugurato nel prossimo mese di febbraio, seguito poi dall'apertura del bar.

Il 13 gennaio è stata inaugurata la prima esposizione sul tema del mercato del falso, con l’obiettivo di tutelare l’originalità dei prodotti Made in Italy, descrivendo il fenomeno della contraffazione ed evidenziandone gli impatti negativi sul sistema produttivo e sui consumatori. L’evento è stato promosso ed organizzato da Unioncamere e dal Ministero dello Sviluppo Economico e sarà aperto al pubblico fino al prossimo 6 febbraio. Tra gli Enti presenti, l’Agenzia delle Dogane, la Guardia di Finanza, l’Istituto Poligrafico Zecca dello Stato e l’Università La Sapienza.

L’esposizione sarà ospitata nella prestigiosa e centralissima sede di Palazzo Ruspoli e vedrà come protagoniste diverse aziende leader del marchio “Made in Italy” nel mondo che sono spesso oggetto di contraffazione.
Le categorie merceologiche oggetto degli incontri saranno le più svariate, tra cui moda, motori, giocattoli, cosmesi, industria alimentare. Nell’ambito degli eventi, ad ogni marchio e ad ogni prodotto italiano sarà associato un originale percorso sensoriale, pensato per esaltarne e valorizzarne le qualità, consentendo in tal modo ai visitatori di apprezzarne originalità e creatività.

 

Palazzo Ruspoli si trova in via del Corso n.418 e l’ingresso all’evento è gratuito.

Siamo sicuri che tutti almeno una volta nella vita siete andati a pattinare sul ghiaccio.
Così come sicuramente molti di voi all’inizio pensavano che fosse un gioco da ragazzi, ma immediatamente appena siete approdati nella pista, la dura realtà è apparsa chiara e definita: pattinare sul ghiaccio è difficilissimo!

Il pattinaggio sul ghiaccio è una vera e propria disciplina frutto di un allenamento molto duro.
Da qualche anno a questa parte il nostro paese si è aperto verso questa disciplina olimpionica, grazie ad alcuni atleti che sono ormai divenuti dei volti noti in tutto il nostro paese.
Tra tutti basta nominare, la bravissima Carolina Kostner. Proprio la Kostner è la testimonial di un grande evento che si terrà a Roma dedicata al pattinaggio sul ghiaccio.
Stiamo parlando di Golden Celebrities on Ice che sarà in scena al Palalottomatica di Roma il 5 febbraio 2011 alle 21. Campioni olimpionici e mondiali di pattinaggio artistico proporranno alla città eterna uno spettacolo straordinario.  Gli spettatori rimarranno senza parole nell’ammirare la performance live di questi campioni.
Con i loro costumi scintillanti, la loro eleganza, la loro grazia sembrerà di vedere degli dei volare sul ghiaccio.  Lo spettacolo sarà a base di sentimenti miscelati con l’espressività, la poesia, la musica e la danza sul ghiaccio.

Le musiche saranno dal vivo, interpretate da cantanti famosi.  Per adesso la partecipazione è stata confermata dai Matia Bazar, Franscesco Renga e Max Gazzè.
Uno spettacolo da non perdere per la carica emotiva che sa regalare. L’appuntamento è il 5 febbraio alle ore 21 al Palalottomatica.

Domani 19 gennaio, si giocherà il derby di Coppa Italia valido per gli ottavi di finale della Tim Cup.

Nonostante i disordini avvenuti nella Capitale sabato 8 gennaio in occasione dei festeggiamenti per la fondazione della società laziale, si è deciso di mantenere il turno serale del derby nel corso della riunione dell'Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive allargata alle Società di Roma e Lazio a cui hanno preso parte anche il Capo di Gabinetto del Questore di Roma Filippo Santarelli ed il Dirigente del Commissariato Prati Bruno Failla.
In occasione di tale incontro l'intera tribuna Tevere dell’Olimpico, dove in passato si sono verificati scontri tra le opposte tifoserie, sarà riservata a ragazzi e militari, «anche in coerenza con il progetto di celebrazione del 150esimo anniversario delle forze armate - sottolinea l'Osservatorio - arato dalla Lega calcio per la Tim Cup», mentre i tifosi e gli abbonati di Roma e Lazio che saranno spostati in altri settori dell'impianto.

Roberto Saviano non ha bisogno di presentazioni. Negli ultimi anni è diventato lo scrittore italiano più famoso nel mondo per la pubblicazione del libro Gomorra.

Dopo questo libro per lo scrittore napoletano è tutto cambiato, ora vive sotto scorta, ma allo stesso tempo ora la sua parole sono diventate delle vere e proprie “armi” capaci di smascherare quello che non funziona nel nostro paese.
In questi anni Saviano oltre ad aver scritto articoli di taglio giornalistico e civile, ha realizzato anche dei racconti dall’impatto emotivo e politico.
Questi racconti sono stati affidati all’Archivolto di Giorgio Gallione per verificarne l’efficacia teatrale.
Il 22 e il 23 Gennaio, i racconti di Saviano, sono in scena al Teatro Ambra Jovinelli di Roma.
La voce che narrerà questi racconti è quella del grande attore italiano Neri Marcorè.
Marcorè sarà la voce narrante di due storie e alcuni brevi appunti che a livello letterario riportano all’universo di Gomorra.
Lo scenario delle vicende narrative è sempre il Sud del nostro paese, dove vengono raccontate storie di ribellione e dolore, di un’umanità meschina ed eroica.
Due serate al Teatro Ambra Jovinelli, il 22 e il 23 gennaio che fanno riflettere.

Fino al 14 febbraio a Roma sarà possibile ammirare una mostra particolare, incentrata sulle parole d’amore del poeta novecentesco Alfonso Gatto, attraverso una costruzione visiva delle sue poesie ad opera dell’artista Giuseppe Caccavale.
Quest’ultimo ha realizzato il progetto in esclusiva per l'Istituto Nazionale per la Grafica di Roma, situato in via della Stamperia.
I testi sono trascritti sul soffitto del Salone della Calcografia detto “Sala delle Adunanze Artistiche” e su lastre di rame. Dunque, l’intero palazzo della Calcografia non è interpretato come luogo di esposizione bensì come luogo di accoglienza, come “un’architettura che suda pensiero”.
L’intervento di Caccavale consiste nella realizzazione di due poesie graffite direttamente sul soffitto, oltre che la realizzazione di una cartella con sei poesie incise a puntasecca, nella storica stamperia dell'Istituto. L’artista sviluppa un lavoro di incisione secondo la propria esperienza e sensibilità ritornando alle antiche tecniche artistiche e recuperando la Calcografia dell’800.

Nelle sale espositive della Calcografia saranno esposte anche otto lastre in vetro cammeo, incise dall'artista presso il CIRVA (Centro Internazionale per la Ricerca sul Vetro e le Arti Plastiche) di Marsiglia, tra il  1997 e il  2002, e i cartoni per lo spolvero utilizzati  per le poesie graffite sul soffitto.

Siete sempre stati fan dell’Impero Romano ma anche affascinati da quello Cinese? Bene ora i due più grandi imperi della storia sono messi a confronto in una mostra che sarà visitabile sino al 6 febbraio 2011.

Il 18 novembre 2010 è stata inaugurata una esposizione a Palazzo Venezia che è unica sotto diversi aspetti.Quello più importante è che per la prima volta vengono messi a confronto l’impero romano e quello cinese che nel passato hanno dominato il mondo. In mostra vi sono ben 400 capolavori italiani e cinesi che ricostruiscono lo sviluppo delle due antiche civiltà. Il periodo preso in considerazione è quello che va dal II secolo a. C. sino al IV secolo d. C, quando in Cina vi erano le dinastie Qin e Han. Il progetto è molto importante in quanto è una fruttuosa collaborazione tra il Ministero per i Beni e le Attività Culturali della Repubblica italiana e lo State Administration for Cultural Heritage della Repubblica Popolare Cinese.  Una vera e propria cooperazione che condurrà ad un partenariato pluriennale, che vedrà lo scambio di mostre, collezioni museali, o coproduzione di progetti espositivi.
In Cina nascerà un museo statale della cultura italiana, nelle sale del Museo Nazionale della Cina di Piazza Tien nan men, che riaprirà questa primavera dopo un importante restauro, mentre nel nostro paese, nelle Sale Monumentali del Palazzo Venezia vi sarà il museo statale della cultura cinese.
Una esposizione da non perdere, avete ancora tempo sino al 6 febbraio 2011.

Grazie ai volontari della Caritas e all’intervento del Comune di Roma, 100 posti letto sono stati messi a disposizione di chi non ha più una casa. La struttura ospitante è il Ferrhotel, in via del Mandrione, cui si aggiungono altri 50 posti letto presso lo stabilimento balneare L’Arca, sul lungomare di Ostia.
L’iniziativa Emergenza Freddo sarà attiva fino al 31 marzo 2011, e chi intendesse offrire il proprio contributo come volontario, può contattare la Caritas di Roma allo 06-888 15 150.
La collaborazione tra Caritas, Comunità di Sant’Egidio e il Municipio XII, ha inoltre reso possibile la collocazione di tre container nelle vicinanze dell’ingrosso alimentare Metro, in grado di ospitare 11 persone ogni notte.
Grazie al prezioso aiuto fornito dai volontari, chi non ha un posto dove ripararsi dal freddo, non troverà solo un letto, ma anche pasti caldi, vestiti, servizi igienici, e calore umano.
Dalla Comunità di Sant’Egidio fanno notare come, da quando quattro anni fa è partita questa iniziativa, circa il 40% delle persone ospitate non torna per strada, perchè “un momento passato insieme e con il giusto supporto, per molti è un grande cambiamento di vita”.

In soli 91 giorni dall’apertura i visitatori sono stati ben 340.000. Di cosa stiamo parlando?Di un evento sportivo? No della mostra al Vittoriano di Vincent Van Gogh.

Grande successo per Van Gogh al Vittoriano, che in soli tre mesi ha registrato un  boom di visite. Ecco perché l’esposizione, dedicata al grande pittore olandese, è stata prorogata sino al 20 febbraio.
Doveva terminare il 6 febbraio e ora tutti coloro che ancora non hanno avuto l’occasione di visitare la mostra dei record, avrà qualche settimana in più per poterlo fare.

È il caso di dire che la vita è veramente crudele, Van Gogh che è stato uno degli artisti che da vivo non è riuscito a guadagnare quasi nulla dai suoi dipinti ora è una star dell’arte. I suoi dipinti affascinano e incuriosiscono tanto che è riuscito a fare quello che l’anno scorso solo Caravaggio era riuscito a fare alle Scuderie del Quirinale, far durare in più la mostra, perché la gente lo vuole andare a visitare!
Ora un’altra mostra romana ha avuto successo o lo dimostra con i numeri, questo per sottolineare come nella cultura bisogna investire altro che tagliare come invece stanno tentando di fare.

Info testata

Il portale EZ Rome e' una testata giornalistica di carattere generalista registrata al tribunale di Roma - Numero 389/2008
Direttore responsabile: Raffaella Roani - ISSN: 2036-783X

Info contenuti

Non si dà nessuna garanzia sulla correttezza delle informazioni e si invita esplicitamente a verificarne l'attendibilità con mezzi propri.
creative commons
This opera by Ez Romeis licensed under a Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 2.5 Italia License.