Lunedì, 21 Ottobre 2019

amazon prime video

Comunicati

Informazioni e notizie degli Uffici stampa specializzati di Roma e del Lazio.

A Roma alla Fondazione ex Pastificio San Lorenzo, conosciuto anche come Pastificio Cerere, è  stata inaugurata già da febbraio (guarda caso nel giorno di San Valentino) la mostra 'Baci Postali' composta da 11 immagini, realizzate da altrettante fotografie dei primi del '900. Epoca d'oro per le cartoline quella!

Erano infatti il mezzo di comunicazione più in auge e più in voga allora! E ci si strugge nel guardarle ora, in fondo in fondo rievocazione storica non così lontana ma così diversa dall'era internettiana di moda adesso.

E proprio grazie alla tecnologia moderna le cartoline d'epoca si ravvivano qua di colori accesi e illuminati come se fossero ricavate da Photoshop, programma grafico attuale. Un dialogo cromatico sfondo e cartolina combinato per raccontare l'amore, quello vero dei baci, che moderno o antico che sia non tramonta mai...  Foto presentate a cura del critico e storia della fotografia Diego Mormorio, insieme con Ottavio Celestino ed Ileana Florescu.  Al

Ristorante Pastificio San Lorenzo di Via Tiburtina 196 a Roma tutti i giorni ad eccezione del lunedì.

Dal martedì al venerdì dalle 12,30 alle 15,00 e dalle 19 alle 2 di notte

Il sabato dalle 19 alle 2 di notte e la domenica dalle 12,30 alle 15,00 e dalle 19 alle 2 di notte

www.pastificiocerere.it

 

 

Paolo Rossi porta in scena al Teatro Vittoria ‘Mistero buffo ’, la celebre opera di Dario Fo, premio Nobel 1997 per la Letteratura. ‘Mistero buffo ’ ha avuto più di cinquemila rappresentazioni in tutto il mondo, ed è ormai  considerato un classico.
Scarna e essenziale, la scena lascia spazio al mistero, sia quando esso proviene dalla tradizione popolare sia quando nasce dalla sacralità dei Vangeli Apocrifi. Il linguaggio, è quello del grammelot, giostra di parole, talune prive di significato tradizionalmente inteso, e suoni onomatopeici.
Segue gli insegnamenti del maestro Fo, in questo, Paolo Rossi, facendo in modo che sia il linguaggio a dominare lo spazio e il tempo teatrali, non il contrario.
Tocco dell’interprete il sottotitolo ‘nell’umile versione pop‘, nel senso di interpretazione dello scontento popolare, anche se questo sembra un filo conduttore attraverso tutti i tempi .
Lo spettacolo rimarrà in cartellone per tutto il mese di marzo.

E’ iniziata, al DOOZO-Art books and sushi, sabato 26 febbraio e si concluderà domenica 6 marzo, la festa giapponese della Hinamatsuri o Festa delle Bambine. La festività, che risale al XII secolo, cade ogni anno il terzo giorno del terzo mese. Il giorno viene anche chiamato Festa dei Peschi per la stagione della fioritura dei peschi, secondo il vecchio calendario lunare.

Durante i festeggiamenti è consuetudine, per augurare salute e prosperità alle bambine, esporre in casa, su un tappeto rosso, delle antiche bambole ornamentali giapponesi, tramandate da madre in figlia, che  raffigurano l'imperatore, l'imperatrice, gli attendenti e i musicisti della corte imperiale con vestiti tipici  del periodo Heian.

Per l’evento romano, la DOOZO, ha organizzato una mostra di bambole giapponesi tradizionali e di oggetti di antiquariato. La settimana, inoltre, sarà caratterizzata dallo speciale Menù Hinamatsuri, opera dello chef Endō Kazuhiko.

I festeggiamenti che sabato 26 febbraio sono iniziati con l’inaugurazione della manifestazione, l’angolo origami per  i bambini, l’assaggio di dolci tipici giapponesi e l’esposizione e la vendita di bambole e oggettistica, si concluderanno, domenica 6 marzo quando, dalle ore 12:00 alle ore 16:00, verrà allestito un mercatino di artigianato giapponese. Altre informazioni sull’evento sono disponibili sul sito web:   www.doozo.it/home.html

Aleksandr Deineka (1899-1969) è riconosciuto dai maggiori critici come il più importante rappresentante del modernismo e del realismo nell’arte pittorica russa. Le oltre 100 opere in mostra al Palazzo delle Esposizioni fino al 1 maggio rappresentano la prima grande esposizione monografica organizzata al di fuori della Russia. L’evento inaugura inoltre il programma diplomatico del 2011 per uno scambio culturale tra Italia e Russia.

La produzione pittorica di Deineka, che fu a Roma nel 1935 per un viaggio studio durante il quale realizzò importantissime opere, abbraccia alcuni decenni del secolo scorso e rappresenta le faticose fasi dell’evoluzione sociale e culturale dell’Unione Sovietica. Per ciascun periodo storico compreso tra gli anni ’20 e gli anni ‘60, il pittore utilizza un differente linguaggio figurativo, capace di rappresentare con estrema veridicità le struggenti sofferenze del popolo russo.

La maggior parte delle opere proviene da diverse collezioni russe: la Galleria Tret’jakov, la Pinacoteca Statale Aleksandr Deineka di Kursk ed il Museo Statale Russo di San Pietroburgo. Oltre ai dipinti, sono esposte anche produzioni grafiche, plastiche e monumentali dell’artista.

Il Palazzo delle Esposizioni si trova in via Nazionale n.194. Per informazioni su orari e prezzi è possibile visitare il sito http://www.palazzoesposizioni.it/Mediacenter/FE/CategoriaMedia.aspx?idc=468&explicit=SI.

Chi lo ha detto che il rock è roba da duri? Di certo non la pensa così Gianluca Grignani che lo scorso anno ha pubblicato l’album “Romantico Rock Show”.

Ora, il cantante milanese, è in giro per l’Italia con un tour rock però romantico, che lo vedrà nella capitale il 12 marzo 2011 all’Auditorium della Conciliazione.
L’amore raccontato dal punto di vista rock, uno spettacolo che vedrà le sonorità tipiche di questo stile musicale unite però ai brani di Grignani che parlano della vita e del mondo che ci circonda.
Dopo il grande successo dell’ultimo album premiato con il disco d’oro, di cui ne è uscita una Deluxe Edition il 12 ottobre 2010, e i tre singoli estratti che sono trasmesse in tutte le radio, Gianluca Grignani delizierà i suoi fan con delle perfomance live da non perdere.
Era il 1995 quando Gianluca Grignani, giovanissimo partecipò al Festival di Sanremo con l’album “Destinazione Paradiso” che lo consacrò come uno dei più talentuosi cantanti del nostro panorama italiano.
Da allora non si è mai fermato, in un solo anno il suo disco vendette 2 milioni di copie nel mondo, che gli fece vincere anche il Telegatto come artista rivelazione dell’anno.
Da quell’anno ad oggi, le canzoni di Grignani sono diventate le colonne sonore della vita di moltissime persone, ognuna diversa dall’altra dalle sonorità rock più diverse.
Ora è pronto a raccontare l’amore in chiave rock, con il suo Romantico Rock Show Tour!
L’appuntamento a Roma è il 12 marzo all’Auditorium Conciliazione!

Novità dai Musei Vaticani! La multiforme offerta delle visite didattiche, studiate a seconda delle diverse fasce di età e scolastiche, quest’anno si arricchisce di nuove ulteriori proposte.

Oltre ai diversi laboratori creativi per bambini, sono state ideate le “Visite Didattiche Animate”: visite guidate che propongono una lettura tematica di alcuni settori dei Musei, con la proposta di alcune attività creative da svolgersi direttamente nelle sale museali. Due le più importanti novità nell’offerta didattica per quest’anno: da marzo, le ”Visite Didattiche per i Non vedenti” e le ”Visite Didattiche per i Sordi”. Il percorso sensoriale già in atto dagli anni Novanta per alcune sculture del Museo Gregoriano, è stato ampliato attraverso l'inserimento di tavole termoformate e bassorilievi prospettici realizzati ad hoc, corredati di legenda in Braille e/o in nero a caratteri ingranditi. Il mercoledì e il sabato, invece, operatori didattici sordi formati appositamente all'interno dei Musei, propongono visite nella Lingua Italiana dei Segni.

Una notizia positiva che denota, oltre al rispetto dell'accessibilità del più importante museo italiano, un incoraggiamento allo sviluppo professionale delle persone sorde.

Dopo il grande successo di Benvenuti Al Sud  l’attore comico, Alessandro Siani è in scena con uno spettacolo da non perdere al Gran Teatro di Roma.

Questa sera e domani sera al Gran Teatro vi è lo spettacolo dal titolo “Più di Prima…Benvenuti a Teatro” che vedrà protagonista uno degli attori comici più richiesti di questo periodo: Alessandro Siani.
Una comicità prorompente, una serie di monologhi irriverenti e coinvolgenti che toccano la vita di tutti i giorni.
Questo il segreto del comico campano Alessandro Siani che dopo essere diventato famoso prima nel Sud con le sue rappresentazioni e poi in tutta Italia grazie al film Benvenuti al Sud ora è in scena con questo spettacolo.

Lo spettacolo di Siani sarà un vero toccasana di grandi risate grazie alla sua capacità d’improvvisazione, la mimica corporea e alle sue “eloquenti” espressioni facciali.
Napoli è al centro di molti monologhi di Siani, che acconta in maniera paradossale la vita caotica, dimostrando una grande ironia e autoironia per sdrammatizzare l’attuale situazione del nostro paese.
Da non perdere al Gran Teatro.

Salute per i 50 e…oltre” è  il nome della nuova campagna di prevenzione della Regione Lazio che dal 28 febbraio al 2 aprile vedrà parcheggiati, davanti ai mercati rionali, di  Roma e di tutte le Provincie, i camper del progetto “Mi state a cuore”,  con a bordo medici specializzati dell'Azienda ospedaliera San Camillo-Forlanini e dell'Istituto San Gallicano, equipaggiati per effettuare esami e prestazioni mediche gratuite.

Il progetto, rivolto a uomini e donne “over 50” , è caratterizzato da numerose tipologie di visite: cardiologiche, urologiche, ginecologiche, controllo della glicemia, consulenza oculistica e counseling psicologico.

Per la nuova campagna, la Presidente del Lazio, Renata Polverini, ha spiegato che “abbiamo pensato che i mercati rionali fossero il luogo più idoneo per posizionare i camper perché specialmente di mattina sono molto frequentati da questa categoria di persone” e che sta già lavorando ad una terza campagna di prevenzione strutturata sullo stesso modello e rivolta agli adolescenti”.

I mercati rionali della Capitale interessati all’iniziativa sono quello: di Via Catania, di Via Giovanni Conti, di Piazza Iris, di Via Stefano Oberto, di Via Sapori, di Via dell'Appagliatore a Ostia, di Via Fauglia, di Via Aurelia 483, di Via Pasquale II e di Piazza Monteleone da Spoleto.

La “settimana della cultura peruviana” è in programma tra 5 e 14 marzo e rientra nell’ambito degli incontri organizzati per il 150° anniversario dell’Unità d’Italia. Il nostro paese ed il Perù hanno infatti diversi legami che passano attraverso i personaggi storici connessi ai fatti dell’Unità. Ad esempio, Giuseppe Garibaldi ebbe in vita la cittadinanza peruviana ed è tuttora considerato eroe popolare. Antonio Raimondi si batté per l’Unità e si dedicò poi allo sviluppo culturale, sociale ed economico del Perù.

Gli eventi sono orientati a promuovere la diffusione delle tradizioni e della cultura peruviane. Sono in programma manifestazioni di varia natura: filmati, danze, conferenze ed esibizioni musicali, tutte accompagnate dalla presentazione di una delle più tipiche produzioni peruviane, quella tessile. Attraverso l’esposizione scenografica di stupende produzioni artigianali, verranno affrontate e descritte le caratteristiche peculiari del paese andino, che con le sue produzioni antiche e moderne è testimone di una ricchissima varietà di rituali ed abitudini culturali.
Gli oggetti esposti sono in parte prestati temporaneamente dal “Museo degli Sguardi” della città di Rimini ed in parte selezionati da produzioni indigene delle comunità di Puno e della Isla Taquile.
Gli eventi si svolgeranno nel Teatro “I Dioscuri”, presso il Complesso di Sant’Andrea al Quirinale, via Piacenza n.1.

Questa è una notizia ghiotta per tutti gli amanti dello shopping della capitale!
Sono mesi che la domenica in centri commerciali sono chiusi.  Tranquilli manca ancora poco, la limitazione comunale durerà solo sino al 13 marzo.

Nel frattempo però c’è un grande centro commerciale di Roma che fa una eccezione.
Domenica 6 marzo il centro commerciale Euroma2 sarà aperto, in occasione della premiazione della prima edizione del concorso “Premio Commercio Roma”.
Già era accaduto il 13 febbraio e ora tutti gli amanti di questo centro commerciale avranno la possibilità di fare una bella passeggiata per i loro negozi preferiti.
Aperto da qualche anno nella capitale Euroma2 è diventato in breve tempo per tutti i romani che vengono dalle diverse zone della città, un punto di riferimento.
All’interno ci sono 240 negozi, 40 punti ristoro e ben 4000 parcheggi.
Caratteristica è la sua decorazione interna un po’ retrò, che ricorda gli elementi architettonici del passato.
Se Domenica non sapete cosa fare Euroma2 è aperto!

Tantissimi gli appuntamenti di Martedi 1 Marzo 2011 a Roma per festeggiare il Carnevale.

Dalle  16.00 in poi, in Piazza del Popolo ci saranno le grandi rappresentanze equestri militari e di Polizia italiane nell’ambito dell’iniziativa “La Grande Storia della Cavalleria Militare Italiana”.

Sempre in Piazza del Popolo, alle 18.30, “Amedeo Giullet- Omaggio alla cavalleria italiana”, un omaggio teatrale a questo grande italiano, dapprima eccellente cavaliere, poi eroico militare in Africa orientale ed infine importante diplomatico in medio oriente, morto nel 2010 all’età di 101 anni: una storia emblematica, ma ricca di grandi valori etici ed epici, tradizionali, umani, che si innesta nel grande scenario della seconda guerra mondiale.

Al mattino, dalle ore 9.00 alle ore 13.00, nella stessa location, Animazione equestre, laboratori manuali e didattica sul Carnevale per i bambini e le famiglie.
Tra le 15.00 e le 19.00, tra Piazza del Popolo, Piazza Navona, Piazza di Spagna e Via del Corso, vi saranno una serie di attività di animazione e teatro di strada, intrattenimento equestre, spettacoli di commedia dell'Arte e sfilate in costume.

Alla Galleria Alberto Sordi alle ore 17 l’Ensamble Barocco Musica in Maschera  (due violini, violoncello, oboe, e arpa) eseguirà il “Concerto Vivaldi per il Carnevale Romano”.
Al tramonto a Piazza del Popolo, si saluterà il materdi di Carnevale con la Proiezione Video Architetturale a Piazza del Popolo.

Domenica e lunedì sera milioni di italiani sono rimasti catturati da una storia che sembra una favola. In realtà è la storia vera di tre sorelle che hanno deciso di rischiare e partire per Roma per realizzare il loro sogno: aprire il loro atelier per fare alta moda.

Questa il sunto della’ultima fiction Rai che si è conclusa ieri sera.
La fiction sulle sorelle Fontana è stata girata quasi interamente a Roma e da uno spaccato della capitale dagli anni ‘30-‘50 senza eguali.
Roma era la città delle opportunità, della possibilità di riscatto sociale, dove chi nasceva in provincia o in un piccolo paesino, andava per trovare fortuna.
Così hanno fatto giovanissime le sorelle Fontana, Zoe, Micol, e Giovanna, che sono partite con 200 lire in tasca, e con un grande sogno: aprile il loro atelier.
La capitale fa da sfondo alle loro vicende, piazza di Spagna dove l’atelier è nato, la guerra, i bombardamenti, i primi cinema, i vicoli romani, e i divi di Hollywood che sono nella capitale e si vogliono vestire con i loro abiti.

Una storia avvincente che ha fatto conoscere al grande pubblico le vicende di queste fantastiche donne che diffusero la qualità del Made in Italy nel mondo.
Il pubblico ha premiato questa storia con uno share di 7 milioni per la prima puntata, ieri si è conclusa la serie, siamo curiosi di vedere come è andata.

Ritornano in pista martedì 1 marzo al Teatro Studio presso l’Auditorium parco della musica di Roma  i musicisti del Circo Diatonico questa volta con uno spettacolo dedicato alla Famiglia Maraviglia, un piccolo ensemble di artisti girovaghi che ha percorso instancabilmente le strade dell’Italia degli anni ’60.
Intorno a questa mitica storia di un tendone da circo a gestione familiare - con nonni, figli, nipoti e pochi animali da cortile - si svolge il racconto musicale di Clara Graziano e dei virtuosi del suo gruppo tra i quali spicca il tocco magico del giocoliere Gigi Capone, con i suoi numeri ad effetto.

Un viaggio musicale con tanti richiami alla musica popolare italiana, alla canzone napoletana, alla musica ‘di strada’, al jazz e alla grande tradizione della banda di paese, per evocare quella speciale magia propria del tendone da circo.
Un’occasione per mettersi in marcia con le emozioni seguendo una musica dall’effetto ammaliante!

Il Circo Diatonico, gruppo musicale della trasmissione televisiva La Banda condotto da Piero Dorfles su Raitre, fondato e diretto dalla compositrice Clara Graziano, si avvale di noti ed eccellenti artisti tra cui il giocoliere Gigi Capone, Gabriele Coen  (sax soprano e clarinetto), Giovanni Lo Cascio (batteria e percussioni), Rosario Liberti (basso tuba e trombone),  Andrea Pandolfo (tromba e flicorno) e, ovviamente, Clara Graziano (organetto e voce).

Una delle più talentuose cantautrici italiane, Elisa, inizia il suo nuovo tour da Roma.

Con un doppio appuntamento Elisa sarà in concerto all’Auditorium  della Conciliazione il 4 marzo e il 5 marzo 2011.
Dalla capitale comincia un tour che la vedrà nei più importanti teatri italiani, con ben 50 date.
Recentemente Elisa è uscita con il suo nuovo progetto discografico dal titolo “Ivy”, e ora tutti i suoi fan potranno ascoltare una sua strepitosa performance live romana.
Elisa è una di quelle cantautrici estremamente versatili, capace di regalare emozioni con la sua voce, sia in inglese che in italiano. Era il 1997 quando esordì con il suo disco Pipes & Flowers, passando per Sanremo nel 2001 da cui esce vincitrice, Elisa non si è mai fermata, rinnovando il suo repertorio musicale, con nuove sonorità e ispirazione.
Curerà diverse colonne sonore per alcune pellicole cinematografiche sia in Italia che all’estero, come dimenticare la struggente Dancig, del film A time for dancing. Nel 2003 Gabriele Muccino chiede alla cantautrice di Monfalcone, di fare una cover di Almeno tu Nell’Universo di Mia Martini, per il film Ricordarti di me.
Da qualche tempo Elisa è diventata anche mamma e ha continuato a fare ciò che ama di più: la musica.
I più fortunati potranno godere della sua splendida voce dal vivo il 4 e il 5 marzo alle ore 21 all’Auditorium Conciliazione di Roma.

Si apre il 26 febbraio alle 17.30, con una grande sfilata di inaugurazione a piazza del Popolo, il Carnevale Romano. La kermesse, giunta alla terza edizione, durerà fino all’8 marzo, e si svolgerà anche a piazza di Spagna e piazza Navona.
Grazie al gemellaggio con San Pietroburgo e Viareggio, saranno presenti artisti dalla Russia con lo spettacolo Il Carnevale secondo Maslenitsa, e le mascherine Ondina e Burlamacco. Madrina d’eccezione la cavallerizza Alizée Froment.
Ogni giorno a piazza del Popolo, in collaborazione con l’Istituzione Biblioteche, avranno luogo eventi e spettacoli equestri, e verranno proiettati spezzoni di film, nell’ambito dell’iniziativa Carnevale Romano … a teatro.
Per undici giorni il centro città sarà allegramente invaso da maschere, carri allegorici, trampolieri e cavallerizzi.
Nella giornata conclusiva dell’8 marzo, spettacolo con Arlecchino e Pulcinella, e suggestivi fuochi d’artificio dalla Terrazza del Pincio.  

Bici in metro dal 1° marzo. E’ questa la delibera firmata, a metà febbraio, dal neo Assessore alla Mobilità, Antonello Aurigemma. Dalle richieste, da parte dei cittadini, dei ciclisti e degli amanti delle due ruote, ad azioni concrete.

E adesso è ufficiale. Dal primo marzo, sulle metro A e B e Ferrovia Metropolitana Roma Lido, saranno garantite tre fasce orarie per l’accesso delle bici: dalle 5:30 alle 7:00, dalle 10:00 alle 16:00 e infine dalle 20:00 (anziché dalle 21:00) fino a fine servizio. Inoltre, il loro ingresso nei mezzi pubblici è esteso all'intera giornata del sabato e della domenica. Le bici pieghevoli, invece, potranno essere trasportate su tutti i mezzi pubblici, tutti i giorni e gratis.

E, infine, è allo studio la messa in opera di canalette, per facilitare l’ascesa e la discesa lungo le scale delle bici ecologiche nelle stazioni della metropolitana che non hanno l’ascensore.

Spostarsi in bicicletta per i romani e soprattutto per i pendolari che quotidianamente  arrivano nella Capitale, significa alleggerire il traffico veicolare e snellire gli spostamenti da e per i diversi quartieri della città.

Roma come Parigi, Madrid, Valencia e Barcellona. Sempre più vicina ai cittadini e all’Europa.

“Viaggi in Italia 2. Set del cinema italiano 1960-1989” è un appuntamento imperdibile per gli appassionati di cinema. Ospitato nella Casa del Cinema, l’evento costituisce la seconda tappa di un’iniziativa triennale cominciata con “Viaggi in Italia”, prima tappa che aveva proposto i palcoscenici del dopoguerra italiano.
“Viaggi in Italia 2” presenta una serie di 50 scatti in bianco e nero, raccontando 30 anni di filmografia italiana attraverso la riproduzione delle diverse ambientazioni regionali. Scatti rubati dal set di capolavori cinematografici come “L’avventura” (1960) del maestro Antonioni e “Che ora è?” (1989) del grande Scola, immortalando attori e registi del secolo scorso tra i ciak delle riprese. Immagini di strade, piazze e campagne provenienti da tutta Italia, dal Friuli alla Sicilia.

Tra gli altri grandi successi che hanno prestato il set agli scatti, “Il sorpasso” (1962) di Risi, “Per grazia ricevuta” (1971) di Manfredi, “Padre padrone” (1977) dei fratelli Taviani e “Non ci resta che piangere” (1985) dei mitici Benigni e Troisi.

La Casa del Cinema si trova in Largo Marcello Mastroianni n.1 (adiacente a Porta Pinciana e Via Veneto). L’ingresso alla mostra è libero, con orario 15.00-19.00 da lunedì a domenica. La struttura garantisce accesso ai disabili.

In questi giorni non si fa altro che vedere i bambini in maschera felice e allegri con i loro coriandoli e con i loro scherzi.

Carnevale è finalmente arrivato, se a Roma i festeggiamenti ufficiali cominceranno il 26 febbraio 2011, anche alcuni centri della provincia si stanno preparando alla festa più allegra dell’anno.

C’è chi ha già cominciato da tempo, come Tivoli che  dal 23 gennaio 2011 ha allestito il mercatino di Piazza Garibaldi, gli eventi però non finiscono qui.  Dagli spettacoli teatrali come Romeo e Giulietta, da non perdere le sfilate in maschera, e la Sagra della Castagnola.

Il 27 febbraio invece è la volta di Genzano la città dell’Infiorata. Colori, musica, maschere e tanto divertimento.  Domenica 27 febbraio alle 15 vi sarà la parata in maschera, ma i festeggiamenti dureranno sino all’8 marzo! Da non perdere è Mascherandoci 2011 il concorso della maschera  giunto alla quarta edizione, destinato sia ai grandi che ai piccoli.
Vicino Roma per Carnevale il divertimento è assicurato!

Oltre 10mila volumi consultabili, 40 postazioni computer, riviste specializzate, l'intero database dei documenti del MAXXI! Questo è il centro di ricerca dal MAXXI che sarà ufficialmente aperto al pubblico a partire dal 25 febbraio 2011.

MAXXI BASE si trova nella palazzina, ex caserma militare, che fronteggia l'imponente architettura di Zaha Hadid; la stessa struttura che si affaccia sulla piazza antistante il museo e che ospita il ristorante MAXXI 21 recentemente inaugurato e la libreria.

La biblioteca sarà aperta dal martedì al venerdì dalle 11 alle 18 con accesso libero e, oltre a documentare tutte le attività del museo, preseterà un ricco calendario di incontri con gli artisti, iniziative culturali, esposizioni. Con questa programmazione MAXXI BASE vuole presentarsi come un vero e proprio laboratorio di ricerca, volto ad offrire al pubblico e agli studiosi, tutti gli strumenti necessari per approfondire i movimenti artistici contemporanei. L'obiettivo è quello di raccogliere e diffondere la conoscenza dell'arte e dell'architettura contemporanee, divenendo un centro all'avanguardia europeo al pari dei grandi musei europei ed extraeuropei.

Mancano ancora più di due mesi, ma già si sta lavorando per uno degli eventi annuali, più attesi della capitale: il concertone del 1 maggio.

Sono già stati resi noti i primi nomi e se pensate ai beniamini della musica rock, vi sbagliate, quelli ancora non si sanno.Quest’anno il famoso concerto di Piazza San Giovanni, giunto alla sua ventiduesima edizione, organizzato dai sindacati CGIL, CISL e UIL, cambia veste.
Questo grazie alla richiesta di Napolitano, che ha chiesto di dedicare al concerto della festa dei lavoratori un momento particolare in occasione dei 150 anni dell’Unità d’Italia.
Ecco quindi, che viene confermato come ospite d’onore, Ennio Morricone, premio oscar che dirigerà un brano scritto appositamente per il grande evento del 1 maggio dal titolo: “Elegia per l’Italia”.
Sul palco vi sarà anche una orchestra di 72 elemento con un coro di 60 voci, diretta da Francesco Lanzillotta.
Quest’anno il tema è “La storia siamo noi” e sarà incentrato su tre concetti fondamentali: storia, patria e lavoro. Un momento per sentirci tutti uniti almeno in questo grande giorno.

Info testata

Il portale EZ Rome e' una testata giornalistica di carattere generalista registrata al tribunale di Roma - Numero 389/2008
Direttore responsabile: Raffaella Roani - ISSN: 2036-783X

Info contenuti

Non si dà nessuna garanzia sulla correttezza delle informazioni e si invita esplicitamente a verificarne l'attendibilità con mezzi propri.
creative commons
This opera by Ez Romeis licensed under a Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 2.5 Italia License.