Martedì, 22 Ottobre 2019

amazon prime video

Comunicati

Informazioni e notizie degli Uffici stampa specializzati di Roma e del Lazio.

Quando la morte diventa arte nascono capolavori insoliti come la cripta dei Cappuccini. Qui infatti in passato qualche artista ignoto ha voluto regalare l’immortalità ai padri cappuccini sepolti nel cimitero sotto la chiesa di Santa Maria della Concezione in Via Veneto, disponendo le ossa in modo tale da creare decorazioni assolutamente uniche nel loro genere. La visita alla cripta è assolutamente da non perdere, così come il percorso all’interno del museo dei cappuccini dove è custodito anche un quadro di Caravaggio!

Leggi tutto...

Vi proponiamo una speciale visita guidata serale a Castel Sant’Angelo per scoprire la storia millenaria di questo monumento che da Mausoleo dell’Imperatore Adriano divenne fortezza papale. Imperatori, papi, amori, potere, intrighi e lotte... tutto verrà raccontato grazie alla nostra visita guidata ancora più suggestiva grazie alle luci soffuse delle sere d’estate. Numerosi artisti sono stati convocati per la sua realizzazione e decorazione, come il Pinturicchio e Perin del Vega, trasformando la struttura da puro fortino in palazzina incantevole. La sua mole domina la città e il panorama dalla cima della sua terrazza, protetta dall’Angelo, è qualcosa di davvero straordinario. Non si può dire di conoscere Roma senza aver visitato almeno una volta il suo castello... magari di sera!

Leggi tutto...

Andiamo tutti insieme alla scoperta dei tesori nascosti dentro il Parco di Villa Torlonia! Qui infatti si nascondono tra prati, fiori e alberi, dei bellissimi edifici molto curiosi e particolari appartenuti a dei veri principi! Armati di macchina fotografica e mappa andremo alla ricerca della Casina delle Civette, della Torre Moresca, di un laghetto e di molto altro ancora. Ovviamente non mancheranno tantissimi giochi divertenti, così da diventare dei veri esploratori! Si ricorda di portare una macchina fotografica a famiglia!

Età consigliata
6-11 anni

Leggi tutto...

ME DEA - VARIAZIONE SUL MITO
di Maurizio Donadoni

con Maria Rosaria Omaggio, Maurizio Donadoni
e Hal Yamanouchi

scene Miae Kim
costumi Annalisa Di Piero
foto Gian Marco Chieregato
produzione associazione culturale TEATRO DI CASTALIA
organizzazione Aurelio Gatti

30 LUGLIO 2015 - ANFITEATRO DI SUTRI
31 LUGLIO 2015 - AREA ARCHEOLOGICA ARCO DI MALBORGHETTO

Leggi tutto...

Piotta dal vivo a Eutropia, nuova tappa del Nemici Tour assieme a Il Muro del Canto e Bestie Rare

A tre mesi dall’uscita dell’ultimo album Nemici, arriva finalmente a Roma la data del tour di Piotta, che sta portando in giro per l’Italia il suo spettacolo, con le canzoni dell’ultimo album e i grandi classici che caratterizzano la sua carriera.
Quello di #A.F.A. Capitale sarà un evento speciale che vedrà esibirsi sul palco anche i concittadini Il Muro del Canto con cui proprio Piotta ha recentemente collaborato nel singolo 7 Vizi Capitale.

Leggi tutto...

FALAPPA PROJECT e BANDITS CREW
SCOTCH im-BALLATI vivi
Spettacolo multidisciplinare ideato da Marina Michetti
Coreografia Froz e Bandits crew
Regia Alessio Tagliento e Walter Leonardi

Prima assoluta al Teatro Villa Pamphilj

Martedì 28 e Mercoledì 29 luglio 2015 – Ore 21,30

Leggi tutto...

L’indietronica dei The 2 Bears infiamma l’estate di Any Given Monday

Speciale edizione estiva per la serata disco più popolosa della Capitale, che anche d’estate non si ferma e propone le sue serate per ballare e divertirsi.

Leggi tutto...

In scena solo al Teatro Lo Spazio il concorso più divertente e atteso della stagione:
"AUTORI NEL CASSETTO, ATTORI SUL COMO' "
Tutte le sere dal 20 luglio al 1 agosto alle 20,45
Corti teatrali di 15 minuti ciascuno votati dal pubblico e dalla giuria, il pubblico e una giuria di artisti ed operatori dello spettacolo scelgono gli spettacoli che saranno in scena nella prossima stagione al Teatro Lo Spazio.
Ingresso gratuito, tessera associativa valida per tutte le serate e per tutti gli spettacoli dei prossimi sei mesi 3 euro, scheda voto (facoltativa) 5 euro - Aria condizionata, parcheggio

Il concorso dei corti teatrali del Teatro Lo Spazio,
per l'ottavo anno consecutivo, dal 20 Luglio al 1 agosto sarà in scena al Teatro Lo Spazio la rassegna: “AUTORI NEL CASSETTO, ATTORI SUL COMO’ ".
Questa rassegna è un’occasione per diverse Compagnie Teatrali per esibirsi su uno dei palcoscenici ‘off’ più apprezzati del panorama romano, di fronte al pubblico ed una Giuria di Artisti ed Operatori del settore altamente qualificati: registi, attori, autori, critici, giornalisti professionisti.

Leggi tutto...

Alle Serate Borgiane l’irresistibile comicità di Massimo Bagnato il 1 agosto 2015, ore 21: 30 a Nepi-Rocca dei Borgia (Viterbo)

Nuovo appuntamento con la comicità sabato 1 agosto alla Rocca Borgiana di Nepi.
Al centro della serata sarà il comico, di origini viterbesi, Massimo Bagnato, con il suo show “Quanti pensano”, uno spettacolo definito semplicemente demenziale, ma che in realtà rappresenta una vera e propria esperienza sensoriale.
All’apparenza, viene infatti gestito in maniera esclusiva dall’artista, ma in realtà è governato dal pubblico che interagisce attivamente e detta i tempi dell’improvvisazione.

Leggi tutto...

CINEFORUM S. PAOLO GAY ESTATE 2015, PROIEZIONE ALL'APERTO DI FILM INEDITI A TEMATICA GAY-LESBICA DAL MONDO SOTTOTITOLATI IN ITALIANO.
Tutti i mercoledí alle 21 all'ACROBAX (ex Cinodromo), via della Vasca Navale, 6 - ROMA (metro S. Paolo);
aperitivo-cena sul posto dalle 20,
ampio parcheggio - INGRESSO A OFFERTA LIBERA
In caso di maltempo o freddo, le proiezioni non avverranno fuori ma nei locali interni dell'Acrobax.

MERCOLEDÌ 29 LUGLIO 2015 ALLE 21 ALL'ACROBAX:
Film gay inedito: "Geography Club"
regista: Gary Entin - GENERE: Commedia - ANNO: 2013 - NAZIONE: USA
DURATA (min.): 83
LINGUA ORIGINALE: Inglese
SOTTOTITOLI: Italiano

TRAMA COMPLETA: Presentato come film evento alla chiusura del 28mo Festival gay di Torino, si tratta di una piacevole commedia adolescenziale, opera prima dei fratelli Entin, Gary alla regia ed Edmund alla sceneggiatura, ricavata da un romanzo di successo di Brent Hartinger, pubblicato nel 2003.
I temi affrontati sono l'omofobia, soprattutto quella interiorizzata, il bullismo, il coming out e, naturalmente, il primo amore gay. Russel (Cameron Deane Stewart) sa di essere gay ma esce ancora con Trish (Meaghan Jette Martin), una ragazza molto attraente. In una gita scolastica si avvicina troppo a Kevin (Justin Deeley), il capitano della squadra di football, così che scappa il primo bacio meraviglioso.
Decidono quindi di continuare a vedersi di nascosto, per paura di rivelare la propria omosessualità ai compagni di scuola; per semplificare le cose e stare più vicino a
Kevin, Russel entra nella squadra di football. Stranamente Kevin ha ancora molta paura dell'omosessualità, nonostante il padre si dimostri assai orgoglioso di suo fratello gay. Il problema dell'omofobia non è solo loro. Nella scuola esiste infatti un
"Geography Club", composto da tre persone, un ragazzo, Ike, dalla sessualità incerta (così dice lui) e due ragazze lesbiche, Min e Terese, che dicono a tutti di essere amiche, dove non si parla mai di geografia ma di come affrontare e nascondere l'omosessualità.
Un giorno Min scopre Russel e Kevin che si baciano, e decide di invitare Russel al club, che diventa così un gruppo di quattro persone. Succede poi che durante un doppio appuntamento, Russell con Trish, e l'amico Gunnar con la sua ragazza Kimberly, quest'ultima, davanti ad
un comportamento un po' freddo di Russell gli dia del 'frocio', cosa che il giorno dopo sa tutta la scuola...

Il film, assai fresco e spontaneo, richiama le tematiche, se non proprio lo stile, della serie Glee, divertendo e cercando di lanciare un costruttivo messaggio ai giovani gay ancora timorosi di manifestarsi.

Alla fine del film:
Discussione e riflessione post-film, tenuta dallo psicologo dr. Francesco Marzano.

Per contattare il dr. Marzano utilizzare la mail:
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Gusto e tradizione alla Sagra degli Strozzapreti di Soriano nel Cimino

24-25-26 luglio 31-1-2- agosto – Soriano nel Cimino (Viterbo)

Ci siamo. A Soriano preparativi in corso per l’imminente quarta Sagra degli Strozzapreti che delizierà il palato di tantissimi ospiti nei due fine settimana dal 24 al 26 luglio e dal 31 luglio al 2 agosto.

L’evento enogastronomico, uno dei di maggior successo nell’intera provincia, è organizzato dal comitato festeggiamenti Classe 1976, guidato dal presidente Angelo Ciavaglia, e si propone di promuovere e valorizzare le usanze locali, tenendo come punto di partenza proprio l’antica tradizione culinaria.
Gli gnocchi strozzapreti sono infatti una tipica pasta sorianese, fatta con un impasto di acqua e farina.
Durante i giorni della sagra saranno serviti con gustosissimi sughi, del Santo, al sugo, o della Classe, in bianco.
Tutte le sere si potranno assaporare, oltre ai deliziosi gnocchi strozzapreti anche altre specialità del posto.
Con l’occasione, infine, si potrà approfittare per assistere, in piazza Vittorio Emanuele II, alla quarta edizione del Festival “Risonando De André”, un tributo musicale al cantautore genovese assiduo frequentatore di Soriano che sarà omaggiato, dal 24 al 26 luglio, con tre serate di grande musica.

Per info e prenotazioni:
tel: 0761-746001
348-7450058

Arriva per la prima volta a Roma la “5.30”, la corsa-camminata all’alba

Venerdì 31 luglio è in programma la tappa della Capitale del “tour 5.30”.
Partenza alle 5.30 del mattino da Via dei Cerchi (Circo Massimo).
Evento a “Impatto 0” patrocinato da Expo

Finalmente anche Roma quest’anno avrà la sua prima “5.30”! La corsa-camminata all’alba sbarca nella capitale venerdì 31 luglio, dopo aver toccato le città di Verona, Palermo, Milano, Torino, Modena, Bologna, Ferrara, Bari, Nottingham, Venezia e Riva del Garda e aver fatto correre e camminare al sorgere del sole oltre 20.000 persone.

La 5.30 è un allenamento collettivo, di 5 chilometri, aperto a tutte le persone di ogni età e capacità che si corre, appunto, alle 5.30 della mattina. Una formula nata nel 2009 da un'idea della società sportiva modenese Ginger, con lo scopo di promuovere corretti stili di vita, come appunto quello di correre o passeggiare all’alba, in un giorno lavorativo e nel contesto in cui la gente vive e lavora. L’iniziativa ha avuto moltissimo successo, al punto da trasformarsi quest’anno in un “tour” di 14 tappe, sbarcato anche all’estero con la tappa britannica di Nottingham. Solo per citare alcune delle tappe già corse e i numeri realizzati: Milano 4.000 persone, Torino 5.000, Modena 7.000.

A Roma la 5.30 arriva per la prima volta e, grazie alla collaborazione con Maratona di Roma, A.S.D. Sport Planet e Amici e Alba Friends di Villa Pamphilj, punta a coinvolgere almeno 1.000 persone, per una “prima” di grande successo. Le iscrizioni sono aperte e ci si può iscrivere online sul sito www.run530.it oppure presso il negozio Footworks in via Carlo Felice, 13/15.
Il costo dell’iscrizione è di 10 euro per gli adulti, (che passeranno a 15 nei 2 giorni prima dell’evento) e 8 euro per bambini fino a 13 anni. L’iscrizione dà diritto al ristoro, all’assistenza, all’adesivo 5.30 e alla t-shirt celebrativa 5.30 color magenta, che potrà essere ritirata mercoledì 29 e giovedì 30 luglio dalle 10 alle 18 presso Footworks. Il 530° iscritto online vincerà un treno di gomme offerto da myGOM.

Il percorso sarà uno spettacolare anello di 4,5 km con partenza e arrivo in via dei Cerchi, zona Circo Massimo. Il primo chilometro si svilupperà lungo Viale delle Terme di Caracalla con giro di boa circa a metà, dopodiché i concorrenti imboccheranno via di S. Gregorio fino al Colosseo e da qui proseguiranno in via dei Fori Imperiali fino a Piazza Venezia per sfilare davanti all’Altare della Patria e per poi imboccare via Teatro di Marcello fino al traguardo posto in via dei Cerchi.

La peculiarità di 5.30, poi, è quella di essere una manifestazione a impatto zero: frutta fresca di stagione, bicchieri per le bevande e il ristoro totalmente ''green'', niente gonfiabili, staffette in bicicletta, niente musica, solo l’entusiasmo dei partecipanti e l’attenzione di tutti a rispettare l’ambiente, per lasciare il luogo di partenza e arrivo perfettamente in ordine pochi minuti dopo la fine dell’evento. Proprio per questo, gli organizzatori hanno ricevuto quest'anno il patrocinio di Expo.

Fanno parte del tour 5.30 sponsor importanti come MyGOM (il network dei migliori gommisti d’Italia), il Parmigiano Reggiano Bio Hombre, Arcese, Banco Popolare e, da quest’anno, anche Ferrero con il marchio Kinder a colazione.

L'appuntamento è quindi per tutti alle ore 5 di venerdì 31 mattina, orario di ritrovo, mentre la partenza della corsa camminata e fissata per le ore 5.30.

Il tour 5.30
8 maggio Verona - Piazza Bra
15 maggio Palermo - Piazza Politeama
22 maggio Milano - Giardini Indro Montanelli
29 maggio Torino - Piazza Castello
5 giugno Modena - Parco Novi Sad
12 giugno Bologna - Piazza Santo Stefano
19 giugno Ferrara - Largo Castello
26 giugno Bari - Piazza del Ferrarese
3 luglio Nottingham UK – Old Market Square
10 luglio Venezia - Fondamenta Le Zattere
17 luglio Riva del Garda - Via Rainer Maria Rilke
31 luglio Roma - Via dei Cerchi (Circo Massimo)
28 agosto Reggio Emilia - Piazza della Vittoria
11 settembre Mantova - Piazza Sordello

Early jazz, blues, le storie delle vocalist e dei musicisti americani ed europei dagli Anni ‘10 agli Anni ‘40, ma, soprattutto tanto swing sono gli ingredienti principali dello show dei Pepper and The Jellies. Nata nel 2013, la band ha già raccolto numerosi consensi in Italia, Belgio, Inghilterra e Svizzera dove ha partecipato a numerosi festival internazionali. Questo gruppo si presenta con un repertorio che affonda nel periodo cosiddetto tradizionale del jazz, che caratterizzò i primi decenni del secolo scorso, affermandosi nelle maggiori città degli Stati Uniti, Chicago, New Orleans, Kansas City, New York. Ilenia ci offre bellissime pagine della vocalità jazz, con una voce che non ci fa rimpiangere le più grandi interpreti del passato, una fra tutte “l’Imperatrice del blues” Bessie Smith".

Sul palco Ilenia Appicciafuoco (voce, washboard), Marco Galiffa (chitarra, banjo), Emiliano Macrini (contrabbasso) e Andrea Galiffa (batteria, percussioni).

venerdì 24 luglio
Ore 23

Elegance Café
Via Vittorio Veneto 83/87 - Roma

Ingresso libero con consumazione minima Euro 10
Infoline 0642016745

Sono ore di fremente attesa per la straordinaria esibizione che sarà ospitata alle Serate Borgiane venerdì 24 e sabato 25 luglio, alle ore 21:30.
In programma la “Tosca” che vedrà nomi eccezionali tra i protagonisti.
La regia, ad esempio, è affidata alla grande cantante lirica Katia Ricciarelli, una delle artiste italiane più apprezzate a livello internazionale che renderà sicuramente unica l’esecuzione dell’opera pucciniana.

Ad interpretare Mario Cavaradossi sarà invece il tenore nepesino Roberto Cresca, un eccezionale talento che porta il nome della Tuscia in giro nell’Italia e nel mondo.
Cresca , infatti, ha preso parte a tourneè in Cina, Turchia, Olanda, Russia, Sudafrica e Canada esibendosi, tra l’altro, presso l’Expo Universale di Shanghai come rappresentante dell’eccellenza italiana nel mondo.
Un ulteriore elemento di prestigio sarà la presenza dell’associazione Coro Lirico della Spezia di Kentaro Kitaya per le due rappresentazioni di “Tosca” .
L’Orchestra dell’Opera Ucraina, che accompagnerà l’opera nelle due edizioni, darà un taglio internazionale all’evento.
Il cast che già di per sé è preludio di grande successo vedrà, inoltre, Floria Tosca interpretata da Cristina Martufi/ Rossana Cardia, il Barone Scarpia da Sergio Bologna, Spoletta da Kentaro Kitaya, il Sagrestano da Romano Franceschetto, Angelotti da John Paul Hukle, Sciarrone/Carceriere da Alessandro della Morte, ed infine, nel ruolo del pastorello, un’altra nepesina giovanissima, Veronica Galligani di soli dodici anni.

Prevista la speciale partecipazione delle confraternite di Nepi.
La co/regia infine sarà affidata a Massimo Bonelli e la direzione a Gabriele Pezzone.
Venerdì 24 e sabato 25 luglio, nella suggestiva Rocca dei Borgia di Nepi andrà in scena uno spettacolo assolutamente straordinario da non perdere.

Ingresso € 25 poltronissime, € 20 Primo settore, € 15 Secondo settore.
Acquisto biglietti: direttamente in loco, subito prima degli eventi o, in prevendita, presso l’Edicola del Corso e la Cartolibreria Gregori di Nepi. Biglietti online; www. boxol.it.

Per maggiori informazioni:
Tel. 3395046609 o 3317162917

Sono ore di fremente attesa per la straordinaria esibizione che sarà ospitata alle Serate Borgiane venerdì 24 e sabato 25 luglio, alle ore 21:30.
In programma la “Tosca” che vedrà nomi eccezionali tra i protagonisti.
La regia, ad esempio, è affidata alla grande cantante lirica Katia Ricciarelli, una delle artiste italiane più apprezzate a livello internazionale che renderà sicuramente unica l’esecuzione dell’opera pucciniana.

Ad interpretare Mario Cavaradossi sarà invece il tenore nepesino Roberto Cresca, un eccezionale talento che porta il nome della Tuscia in giro nell’Italia e nel mondo.
Cresca , infatti, ha preso parte a tourneè in Cina, Turchia, Olanda, Russia, Sudafrica e Canada esibendosi, tra l’altro, presso l’Expo Universale di Shanghai come rappresentante dell’eccellenza italiana nel mondo.
Un ulteriore elemento di prestigio sarà la presenza dell’associazione Coro Lirico della Spezia di Kentaro Kitaya per le due rappresentazioni di “Tosca” .
L’Orchestra dell’Opera Ucraina, che accompagnerà l’opera nelle due edizioni, darà un taglio internazionale all’evento.
Il cast che già di per sé è preludio di grande successo vedrà, inoltre, Floria Tosca interpretata da Cristina Martufi/ Rossana Cardia, il Barone Scarpia da Sergio Bologna, Spoletta da Kentaro Kitaya, il Sagrestano da Romano Franceschetto, Angelotti da John Paul Hukle, Sciarrone/Carceriere da Alessandro della Morte, ed infine, nel ruolo del pastorello, un’altra nepesina giovanissima, Veronica Galligani di soli dodici anni.

Prevista la speciale partecipazione delle confraternite di Nepi.
La co/regia infine sarà affidata a Massimo Bonelli e la direzione a Gabriele Pezzone.
Venerdì 24 e sabato 25 luglio, nella suggestiva Rocca dei Borgia di Nepi andrà in scena uno spettacolo assolutamente straordinario da non perdere.

Ingresso € 25 poltronissime, € 20 Primo settore, € 15 Secondo settore.
Acquisto biglietti: direttamente in loco, subito prima degli eventi o, in prevendita, presso l’Edicola del Corso e la Cartolibreria Gregori di Nepi. Biglietti online; www. boxol.it.

Per maggiori informazioni:
Tel. 3395046609 o 3317162917

Le Capitanerie di porto - Guardia Costiera celebrano i 150 anni con una grande esposizione a Euroma2, giovedì 23 luglio 2015.

Le Capitanerie di porto - Guardia Costiera, in occasione del 150esimo anniversario della loro istituzione, saranno presenti dal 23 al 26 luglio in contemporanea nei centri commerciali di Euroma2 (Roma), Aprilia2 (Aprilia), Adriatico2 (Portogruaro) e San Martino2 (Novara). Un’importante occasione per raccontare un secolo e mezzo di storia, di tradizioni, di cultura, di umanità e professionalità vissuto da sempre al servizio dell’utenza marittima e del mare oggi più che mai un bene fondamentale per lo sviluppo dell’economia e per il benessere del paese. Negli spazi del centro commerciale Euroma2 la Guardia Costiera sarà presente con una grande mostra fotografica e una serie di attività dimostrative che ripercorreranno la vita del Corpo e i numerosi compiti istituzionali che quotidianamente svolge.
Giovedì 23 luglio, alle ore 12:00, si inaugura a Euroma2 nell'area d'ingresso principale “Boulevard” (piano terra), la quattro giorni dal titolo “Vivi il mare con la Guardia Costiera”, alla presenza del Comandante Generale del Corpo delle Capitanerie di Porto – Guardia costiera, Ammiraglio Ispettore Capo Felicio Angrisano, del Presidente del Municipio IX Roma Eur Andrea Santoro e del Direttivo di Euroma2.

Nell’occasione il Presidente Andrea Santoro annuncerà la prossima intitolazione alla Guardia Costiera di un’area verde nel quartiere Eur di Roma.
Vivere il mare in sicurezza prendendosene cura: questo il messaggio racchiuso in una mostra che ha l’obiettivo di far incontrare i clienti del centro commerciale con gli uomini e le donne delle Capitanerie, per conoscerne i compiti e le attività operative, contribuendo in questo modo a diffondere insieme la cultura del mare e dell’ambiente.

Nella Galleria del centro verranno esposti gli scatti più significativi che illustrano le molteplici attività svolte dalla Guardia Costiera a salvaguardia della vita umana in mare, a garanzia della sicurezza della navigazione e del trasporto marittimo e a tutela dell’ecosistema marino e delle risorse ittiche. Un evento pensato soprattutto per i più giovani che permetterà, attraverso una grande postazione all’interno del Boulevard e una postazione gioco per i più piccoli, di educare alla legalità e alla sicurezza sulle spiagge, spiegando l’importanza di tutelare l’ambiente marino e i suoi preziosi ecosistemi.

All’ingresso di Euroma2 verrà allestito uno stand dove il personale della Guardia Costiera accoglierà i visitatori fornendo tutte le informazioni sulla propria attività e sulle buone regole da adottare in mare e sulle spiagge.
Inoltre, per il divertimento dei più piccoli, al piano terra verrà allestita una piscina dove i bambini potranno cimentarsi nel ruolo di “Comandanti” di motovedette radiocomandate della Guardia Costiera.

EUROMA2
Via Cristoforo Colombo, angolo Viale dell'Oceano Pacifico (Roma)
Tel: 06 5262161

DANIELA POGGI in ANIMA ANIMALE
(READING)
Drammaturgia e allestimento a cura di LUCA DE BEI
Musiche originali di FRANCESCO VERDINELLI

Un viaggio nel sorprendente mondo dei sentimenti ed emozioni degli animali attraverso racconti, testimonianze, storie di vita.

I Solisti del Teatro 2015 – XXII Edizione
Giardini della Filarmonica Romana
via Flaminia, 118 – ore 21,30
info spettacoli: 06 3240098

Prezzi: € 15 (intero) - € 13 (ridotto) - € 10 (gruppi di almeno 10 persone)

"Se per anima intendiamo la parte incorporea dell'essere, sede della sensibilità, del giudizio e della volontà, fonte dei pensieri, dei desideri e delle passioni, ebbene sì, gli animali hanno un'anima. Se per anima intendiamo il coraggio, i sentimenti nobili, gli istinti generosi di un essere considerato dal punto di vista morale, ebbene sì, gli animali hanno un'anima. Se per anima intendiamo un'entità immateriale, ma pur tuttavia sottile e sostanziale, che si separa dal corpo nel momento della morte; se per anima s'intende una copia conforme dell'essere, che riproduce fedelmente ciò che egli fu nella sua vita e che gli consente di continuare a vivere in un altro mondo, ebbene sì, gli animali hanno un'anima." (JEAN PRIEUR)

Sono sempre più numerose le voci che si levano a difesa degli abitanti non umani che condividono con noi la vita sulla Terra. Come Monsignor Mario Canciani il parroco di San Giovanni dei Fiorentini a Roma, il “prete che non scaccia i cani dalla chiesa”. Sempre più numerosi sono anche coloro che sostengono che gli animali abbiano un’anima. Papa Giovanni Paolo II tempo fa invitò i teologi a studiare un nuovo tipo di rapporto uomo-animale, fino ad arrivare a sostenere che “anche gli animali hanno un soffio divino” mentre Papa Paolo VI rispose così ad un signore che raccontava del dolore per la morte del suo cane: “lassù lo ritroverai.” Del resto chi vive quotidianamente con un cane o un gatto può tranquillamente testimoniare che questi animali hanno oltre all’intelligenza, all’istinto, a un loro linguaggio, alla capacità di rapportarsi a noi umani, anche una profonda sensibilità, una memoria inossidabile, la capacità di discernere tra bene e male, e poi il coraggio, la generosità, l’attitudine a prendersi cura, alla fedeltà, all’abnegazione. Di cosa altro dovrebbe essere dotato un essere vivente per poter affermare che possiede un’anima? Ma degli altri animali, quelli meno fortunati, quelli che vengono trattati come oggetti, stipati negli allevamenti intensivi prima di essere uccisi per finire sulla nostra tavola, cosa sappiamo? E di quelli selvaggi che vivono lontani da noi? Ebbene, attraverso storie di mucche coraggiose, galline caparbie, maiali innamorati, elefanti che si commuovono (oltre naturalmente a storie dei nostri amici cani e gatti) entreremo nel meraviglioso mondo della sensibilità animale. Storie di vita condivisa tra umani e animali.

Nell'ambito della manifestazione I SOLISTI DEL TEATRO, venerdì 7 agosto alle ore 21,30 Daniela Poggi darà voce alle vite di queste creature identificandosi con i loro sentimenti fino a diventare essa stessa quella creatura e fino a farci vivere (anche attraverso immagini, suoni, musiche) ciò che gli animali provano, sentono, temono ed amano. A conferma che l’uomo non è l’unico depositario di emozioni, sentimenti, passioni, ma che ciò appartiene ad ogni creatura di questo pianeta.

Roma, 22 luglio 2015 - I 4 esemplari di alligatore cinesi sono arrivati al Bioparco di Roma nel 2011, vittime di un sequestro avvenuto in Olanda nel 2009. Dopo essersi ambientati e cresciuti all’interno del Rettilario, è stata creata per loro un’area all’aperto di circa 56mq, con vasche piene d’acqua circondate da bamboo, piante acquatiche e dalla Nandina, un arbusto originario dell’Asia. Al momento i 4 alligatori condividono la stessa vasca ma nel caso si formassero delle coppie (attualmente non sappiamo il sesso), sono presenti nell’area altre vasche che verranno utilizzate per gestire in maniera corretta le eventuali nascite.

L’alligatore cinese è tra i coccodrilli più minacciati al mondo. In natura se ne contano oggi solo circa 120 contro i mille del 1980, un declino del 90% in poco più di 30 anni!

Il Ministero dell’Ambiente Olandese ha affidato al Bioparco di Roma questi alligatori poiché il clima temperato di Roma è simile a quello della zona da cui provengono originariamente, ovvero il fiume Yangtse, nel sud-est della Cina.

“E’ importante sottolineare che il Bioparco partecipa all’EEP, programma europeo di riproduzione per le specie minacciate di estinzione, e per questa specie, che conta solo 120 individui suddivisi in piccole zone frammentate- spiega il Presidente della Fondazione Bioparco di Roma, Federico Coccìa - le principali minacce sono la distruzione dell’habitat ed il conflitto con le popolazioni locali”.

L’alligatore cinese, infatti, è inserito in un programma europeo di riproduzione in cattività per le specie minacciate di estinzione denominato EEP (European Endangered Species Programme) coordinato dall’EAZA, l’Associazione Europea Zoo e Acquari. L’obiettivo è la reintroduzione degli alligatori in natura in aree in cui le condizioni ambientali siano nuovamente favorevoli alla loro sopravvivenza.

Curiosità:
IL MITO DEL DRAGONE
In suo nome locale, Tu-lung, significa Drago di terra. In effetti l’alligatore cinese compare nella letteratura del paese già dal 1300 a.C. e molti ritengono che sia stato d’ispirazione alla figura del mitologico dragone simbolo dell’imperatore e portatore di pioggia.

L’ALLIGATORE CINESE - Alligator sinensis
Un tempo ampiamente distribuito in tutto il bacino inferiore del fiume Yangtse, nel sud-est della Cina, è oggi ristretto a poche zone umide nella provincia di Anhui. L’area di origine del coccodrillo cinese lungo il fiume Yangtze è tra le più antropizzate al mondo.
Questo piccolo coccodrillo, che non supera generalmente i 2 metri di lunghezza e i 40 kg di peso, ha un’indole schiva e trascorre gran parte della giornata al riparo fra la vegetazione acquatica.
Solitario, vive lungo gli argini dei corsi d’acqua scavando, con le potenti zampe dagli artigli robusti, complesse gallerie sotterranee dove trascorre non solo le ore più calde del giorno ma anche il lungo periodo di ibernazione (unico tra i coccodrilli) durante i mesi più freddi dell’anno. Al risveglio primaverile emerge di giorno per termoregolarsi per poi adottare abitudini prevalentemente notturne. Carnivoro, si nutre soprattutto di invertebrati e pesci ma anche di piccoli mammiferi e uccelli acquatici. Dopo il periodo degli accoppiamenti primaverili la femmina depone da 10 a 40 uova in un nido rialzato di vegetazione e fango, che sorveglia dai predatori. Continua a prendersi cura dei piccoli anche dopo la schiusa trasportandoli nella bocca fino all’acqua e condividendo con essi la tana durante il loro primo inverno.

Oggi 22 luglio, alle ore 18.00 presso la Riserva Naturale della Marcigliana sarà inaugurato il sentiero natura di circa 2.200 metri, oggetto di intervento di riqualificazione e messa in sicurezza al fine di renderlo nuovamente fruibile per i visitatori. Il progetto dell’intervento, presentato alla Regione Lazio dall’Ente RomaNatura insieme al Municipio Roma III per il rilancio e la promozione della conoscenza del patrimonio storico, paesaggistico e ambientale della riserva è stato finanziato con fondi PSR 2007-2013. Le opere sono state realizzate anche con il contributo di TERNA SPA che ha una sede operativa nella riserva.
Il sentiero, realizzato alla fine degli anni 90 dall’Ente RomaNatura in prossimità della Casa del Parco (Casale Lucernari) per le attività di educazione ambientale, da tempo in stato di abbandono, viene così restituito ai cittadini. Gli interventi effettuati hanno riguardato tra l’altro l’allestimento di aree sosta per l’osservazione del paesaggio e la didattica ambientale per grandi e bambini, prevedendo anche opere di consolidamento di alcuni tratti del percorso per permettere il passaggio anche a carrozzine di disabili e bambini. Il progetto di riqualificazione ha previsto anche l’impianto di un frutteto di antichi cultivar laziali e di piante aromatiche tipiche della nostra macchia mediterranea, a scopo didattico sul tema della conservazione della biodiversità.
Il sentiero è stato attrezzato con nuova segnaletica illustrativa didattica collegata tramite QR CODE al sito di RomaNatura e del Municipio Roma III.
Ci riempie di soddisfazione - dichiara Maurizio Gubbiotti Commissario Straordinario dell’Ente RomaNatura - poter finalmente restituire ai cittadini un percorso più accessibile e fruibile dal punto di vista didattico e ricreativo. Potranno riprendere così a pieno ritmo anche le attività di educazione ambientale svolte da RomaNatura alla scoperta dei tesori di questa splendida riserva, che pur avendo una vocazione decisamente agricola, conserva un alto grado di biodiversità. La realizzazione di questo progetto conferma l’importanza della sinergia fra soggetti pubblici e privati che, grazie alle competenze di ciascuno, consente di raggiungere risultati importanti nella promozione e conservazione del territorio.

La Riserva Naturale della Marcigliana, estesa per circa 4.696 ettari, ha una vocazione prevalentemente agricola (il 75% della superficie) anche grazie ad un ricco sistema idrografico che rende il terreno particolarmente fertile; la morfologia del territorio è abbastanza variabile con zone rilevate, aree pianeggianti, valli molto incise e terrazzi fluviali, tale da creare degli scorci paesaggistici di particolare bellezza. Importanti sono gli insediamenti archeologici fra cui spiccano i resti della città di Crustumerium, una delle più antiche del Lazio protostorico. Il territorio della riserva è caratterizzato dalla presenza di un sistema di casali, spesso costruiti su nuclei di ville romane, che insieme ad un sistema di torri di avvistamento tipiche di molti tratti dell’Agro romano, controllavano il territorio.
La fauna della riserva è costituita da oltre 350 specie. Tra i mammiferi da segnalare il tasso, l’istrice, la donnola, l’arvicola e il moscardino. L’avifauna è caratterizzata da rapaci diurni e notturni come il gheppio, la poiana, il barbagianni, l’allocco e la civetta. Altre specie presenti sono il picchio rosso maggiore e il picchio verde, la calandrella, la rondine, l’upupa e il gruccione. Tra gli anfibi la rana italica e il rospo smeraldino. Il cerro è la specie dominante nei boschi della riserva, nei quali troviamo anche il leccio, l’olmo, l’acero oppio. Nelle zone umide dominano il nocciolo e la roverella e tra le specie erbacee numerose sono le felci.

Per partecipare alla passeggiata inaugurale del sentiero: appuntamento alle ore 18.00 presso la Casa del Parco in via di Tor S. Giovanni 301.

Da molto tempo la fontanella, oggi proprietà del Grand Hotel Palace, non funzionava più.
Per iniziativa del Management dell’hotel è stata recentemente riattivata per regalare ristoro ai cani frequentatori di una delle strade più celebri al mondo.

Nella città delle fontane, in una delle estati più torride degli ultimi anni, la fontanella del cane di Via Veneto ritorna ad offrire refrigerio agli amici a quattro zampe. Si può definire senz’altro la più piccola fontana romana, non destinata propriamente ai romani, e per questo motivo è una delle più curiose. Situata lungo via Veneto,non è facile trovarla, non soltanto per le sue piccole dimensioni, ma soprattutto per la sua inconsueta posizione, praticamente raso terra. Peraltro, per l’uso cui è destinata, non potrebbe essere collocata in modo più consono.
Sembrerebbe che a volere il piccolo abbeveratoio negli anni della “Dolce Vita” romana sia stato un tale Mister Charlie, il proprietario (in altre versioni il frequentatore) di uno dei più rinomati locali, il Gui Bar. Egli possedeva due cani di taglia piuttosto grossa, i quali avevano la necessità di bere. Non potendoli portare altrove, regalò loro questa fonte,soddisfacendo anche l’esigenza di tutti gli altri cani di passaggio. In una nicchia di travertino lavorato a fasce orizzontali, una piccola vasca raccoglie l’acqua versata da una cannella seminascosta da un elemento sempre in travertino lavorato a scaglie. Una specie di stemma nobile compare sulla chiave della nicchia. Una testa di cane in bassorilievo si solleva sulle zampe anteriori, sormontata dalla la sigla ABC (soprannome del ritrovo).
“ Veder zampillare di nuovo l’acqua dalla piccola fontanella è stato motivo di grande soddisfazione per tutti noi” sottolinea Andrea Fiorentini, General Manager dell’hotel. “Da tempo desideravamo riportarla in vita e non potevamo scegliere momento migliore per farlo, visto il caldo torrido di questa estate romana! Ora anche i nostri piccoli amici possono contare su acqua fresca 24 ore su 24 ”.

Info testata

Il portale EZ Rome e' una testata giornalistica di carattere generalista registrata al tribunale di Roma - Numero 389/2008
Direttore responsabile: Raffaella Roani - ISSN: 2036-783X

Info contenuti

Non si dà nessuna garanzia sulla correttezza delle informazioni e si invita esplicitamente a verificarne l'attendibilità con mezzi propri.
creative commons
This opera by Ez Romeis licensed under a Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 2.5 Italia License.