Domenica, 25 Agosto 2019

amazon prime video

Comunicati

Informazioni e notizie degli Uffici stampa specializzati di Roma e del Lazio.

Nel cuore di Trastevere, sorge la chiesa di San Crisogono, uno dei più antichi luoghi di culto sorti in città, dall’altra parte del Tevere e che conserva ancora nei suoi sotterranei i resti del suo glorioso passato. La nostra visita guidata, condotta da un esperto archeologo, vi accompagnerà in un viaggio emozionante a ritroso nel tempo, scendendo nella Roma sotterranea, per scoprirne segreti e curiosità. Inoltre sarà possibile visitare la bella chiesa soprastante, con i suoi immensi tesori artistici, come le due colonne di porfido più grandi di Roma e le pregevoli opere di Pietro Cavallini e del Guercino.

Quando
Sabato 18 Luglio 2015 alle ore 10.30

Dove
piazza Sonnino 4, all’ingresso della Basilica

Costi
La visita guidata prevede una quota di partecipazione di euro 7 a persona, gratis per gli under 18. Biglietto d’ingresso ai sotterranei euro 3. La prenotazione è obbligatoria.

Per informazioni e prenotazioni
“L’Asino d’Oro” Associazione Culturale
cellulare: 346 5920077
e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Ci sono dei palazzi a Roma unici, perché con le loro decorazioni e che con le loro curiose facciate raccontano delle vere e proprie storie, dei palazzi che parlano! Il cuore della città infatti riserva sempre molte sorprese e sa stupire con le sue particolarità. Rimarrete stupiti dal vedere quanti monumenti conservano ancora le loro ricche decorazioni e quali storie celano dietro la loro facciata, decorata a stucco o ad affresco, incisa a monocromo o con bei colori vivaci. Roma non vi sembrerà più la stessa e comincerete a camminare con il naso all’insù per godervi ciò che di bello ha da offrire!

Quando
Sabato 18 Luglio 2015 alle ore 19:30

Dove
Piazza Capo di Ferro, davanti a Palazzo Spada

Quanto
Quota di partecipazione € 7 a persona. Prenotazione Obbligatoria.

Per informazioni e prenotazioni
“L’Asino d’Oro” Associazione Culturale
cellulare: 346 5920077
e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Tra i vicoli incantati e le piazze caratteristiche di Roma si trovano ancora molti edifici importanti, un tempo abitati dai grandi artisti che resero immortale la città con le loro opere. La nostra originale passeggiata vi vuole accompagnare non solo alla scoperta delle antiche dimore di personaggi illustri quali Michelangelo, Raffaello, Maderno e molti altri ancora, ma farvi rivivere momenti salienti della loro vita e delle loro produzione artistica. In più sarà l’occasione per scoprire una Roma insolita, molto spesso nascosta e poco conosciuta. Un itinerario tra arte e storia da non perdere!

Quando
Domenica 19 Luglio 2015 alle ore 21

Dove
Piazza di Ponte Sant’Angelo, all’inizio del Ponte, incrocio Lungotevere Tor di Nona

Costi
La visita guidata prevede una quota di partecipazione di euro 7 a persona, gratis per gli under 18. La prenotazione è obbligatoria.

Per informazioni e prenotazioni
“L’Asino d’Oro” Associazione Culturale
cellulare: 346 5920077
e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Apre un luogo solitamente chiuso al pubblico: l’Auditorium di Mecenate! Questo edificio semi sotterraneo si trova lungo via Merulana ed è una testimonianza unica di come dovevano essere le sontuose dimore degli illustri uomini dell’impero romano. Questa aula infatti è solo una piccola parte di quella che doveva essere la casa di Mecenate, uomo sapiente e molto ricco, amico e consigliere di Augusto, amante della cultura e delle arti. All’interno potremo ammirare gli affreschi che ancora oggi, dopo duemila anni, decorano parte delle pareti dell’Auditorium e ripercorrere un pezzo importante della nostra storia grazie ad un esperto archeologo che vi accompagnerà nella visita.

Quando
Domenica 19 Luglio 2015 alle ore 16.45

Dove
Largo Leopardi angolo via Merulana, all’ingresso del monumento

Costi
La visita guidata prevede un contributo di partecipazione di euro 7 a persona, gratis under 18 a cui va sommato il costo del biglietto d’ingresso: per i residenti a Roma: intero € 5; ridotto € 4; per i non residenti a Roma: intero € 6; ridotto € 5. La prenotazione è obbligatoria.

Per informazioni e prenotazioni
“L’Asino d’Oro” Associazione Culturale
cellulare: 346 5920077
e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Nell’ambito della XVI edizione della rassegna Teatri di Pietra Lazio, ideata da Circuito Danza Lazio e Pentagono Produzioni per la valorizzazione dei teatri antichi e dei siti monumentali attraverso lo spettacolo dal vivo, l’8 Luglio 2015, presso la suggestiva Area Archeologica di Malborghetto, andrà in scena in anteprima nazionale Medea del drammaturgo francese Jean Anouilh, con la traduzione di Giulio Cesare Castello e la regia di Francesco Branchetti.

Barbara De Rossi torna sul palcoscenico in uno dei ruoli più interessanti e controversi della mitologia greca.
Nella versione di Jean Anouilh, il personaggio di Medea è attualizzato nella passione totalizzante, vissuta con drammatica estremizzazione da una donna che rappresenta il controverso rapporto tra un femminile e un maschile prevaricante, sia in campo affettivo che sociale. Giasone oltre a essere l’uomo amato rappresenta un contesto culturale e sociale, che tiene in poca considerazione il sentimento, e anche nei rapporti personali scende a patti con il potere. Medea di contro è “l’altro da se”, la purezza e la schiettezza dei sentimenti che non scende a compromessi, in bilico tra la difficoltà e la consapevolezza di una solitudine, vissuta da “ospite e straniera”. Il gesto estremo di Medea nel dramma qui rappresentato è simbolico. Pur nella sua crudeltà, il gesto estremo di Medea è un atto di denuncia per la sofferenza estrema data dall’emarginazione.
Note di regia

“Mettere in scena oggi Medea di Jean Anouilh significa non solo rendere omaggio ad uno dei più grandi autori del teatro francese del Novecento, ma anche e soprattutto riscoprire un testo straordinario da ogni punto di vista, un testo in cui regna un personaggio come quello di Medea dalla enorme forza tragica, nella sua solitudine straziante, nella sua sensualità dolorosa, nella sua disperazione, nel suo essere travolta da un sentimento incontrollabile e nella sua rivolta alle regole. La Medea di Anouilh ha una struttura drammaturgica molto forte e caratteristiche specifiche ed originali che la rendono unica ed è stato questo ad affascinarmi. In pochi testi come in questo ho trovato la perfezione della drammaturgia unirsi alla costruzione di personaggi teatrali dalla potenza tragica strepitosa e ad un’indagine psicologica straordinaria, la regia e lo spettacolo tenteranno di restituire al testo questa forza e questa grandissima capacità di indagare l’animo umano e le sue complessità”.

MERCOLEDI’ 8 LUGLIO 2015

AREA ARCHEOLOGICA, PARCO DI MALBORGHETTO (Roma)
Via Flaminia km 19,4 in direzione Terni, altezza stazione RomaNord/Sacrofano

Anfiteatro di Sutri
Via Cassia direzione Viterbo, Comune di Sutri

Inizio spettacoli: h 21,15

Biglietto: 12 euro intero – 10 euro ridotto
Biglietteria presso il sito/online

Per info e prenotazioni:
tel. whatsapp 327 9473893

L’Associazione culturale Imprenditori di sogni, in collaborazione con il Gruppo Storico Romano,
firma il Festival dell’Arena - suggestiva kermesse teatrale che accompagnerà il suo pubblico dal 27
giugno al 13 settembre 2015 con ben 30 spettacoli.

Compagnie provenienti da tutta Italia si esibiranno nell’affascinante Arena di Via Appia Antica 18, sita
all’interno del più ampio villaggio, ricostruzione della Roma antica e sede del Gruppo Storico Romano.
Una straordinaria location realizzata interamente in legno e dotata di un palco centrale che permette
una visione a tutto tondo dell’evento, in pieno stile ‘Globe Theatre’.

La terza settimana del Festival vede protagonista dell’Arena il grande William Shakespeare, la cui
drammaturgia rivive attraverso i lavori proposti dalle tre compagnie in scena questo weekend.
Si parte il 9 luglio con “Triolo e Cressida. Storia tragicomica di eroi e buffoni”, spettacolo realizzato dal
Collettivo Lunazione, impegnato in numerose attività culturali volte a dare spazio alla funzione
sociale del teatro.
La riscrittura di Alessandro Paschitto dell’opera shakespeariana m antiene t utte l e peculiarità che
fanno del “Triolo e Cressida” una tragedia fuori dal comune che dipana una trama continuamente oscillante tra il carattere drammatico e quello sarcastico più o meno raffinato, finanche sguaiato e urticante.

A seguire, venerdì 10 luglio, “Schegge di Shakespeare”; spettacolo lezione ad opera del famoso attore
e doppiatore italiano Stefano Mondini, voce di numerose serie animate e di star americane del calibro di Patrick Swayze e James Pickens.
Special guest della serata, Daniele Giuliani, anch’egli doppiatore di numerosissime celebrità
hollywoodiane, da Shia Saide LaBeouf, protagonista di “Transformers” e “Nymphomaniac”, a Christopher Catesby Harington, star de “Il Trono di Spade”.

A concludere questa ricca settimana, la Cooperativa AttivaMente. Sabato e domenica sarà, infatti, la volta di “Io non sono quel che sono” ad opera del duo Jacopo Boschini e Stefano Panzeri.
Non uno spettacolo, ma una riflessione a due voci i n cui ragionamento e narrazione s’intrecciano indissolubilmente.
In una realtà che ci rende sempre più disorientati, in un perenne stato di slittamento emotivo, i grandi
drammaturghi si presentano a noi come oracoli portatori di preziosa saggezza.

in collaborazione con il Gruppo Storico Romano Roma

L’Associazione culturale Gruppo Storico Romano - da vent’anni operativa nel campo della rievocazione storica e della divulgazione culturale del patrimonio nostrano - collabora attivamente con Imprenditori di Sogni che vanta la produzione e la promozione di numerosi progetti realizzati con artisti esordienti, performer di chiara fama nazionale e internazionale quale il compositore Adriano Aponte, ben due volte vincitore del Los Angeles Music Award e giovani attori provenienti dalle maggiori
accademie e compagnie italiane.

Via Appia Antica, 18 - 00179

0651607951 Segreteria
346 0882139 Andrea Buccolini
338 440035 Catia Olivieri

Ingresso: 10€
Ridotto (bambini under 10): 5€
Ampio parcheggio custodito: 1€

L’organizzazione metterà a disposizione, per ogni singolo spettacolo, u n servizio di ristorazione a partire da 5 euro e di navette da e per Piazza di Porta San Giovanni, con un supplemento di 2 euro sul costo dell’ingresso.
Possibilità di visita guidata gratuita all'interno del villaggio sede del Gruppo Storico Romano.

Dignità Autonome di Prostituzione, la "casa chiusa dell'arte" giunge negli Studi di Cinecittà in Via Tuscolana 1055, con il suo elettrizzante spettacolo itinerante. Il pubblico potrà scoprire storie esilaranti e commoventi negli "anfratti" più inediti e poetici di questo luogo "sacro" della storia del cinema.

Attrici e attori come "prostitute", rigorosamente in vestaglia o giacca da camera, si lasceranno scegliere e "abbordare" da spettatori/"clienti", muniti di "dollarini" il denaro locale del "Bordello". Una volta conclusa la contrattazione, gli artisti porteranno il cliente - uno, due, piccoli o grandi gruppi - in un luogo deputato (museo, giardini, bagni, camerini, ecc.) dove concedergli la "Pillola del Piacere Teatrale": una performance della durata di circa 15' che si tradurrà in un monologo, un balletto o un'istallazione ispirata dai classici del teatro o frutto di testi contemporanei. 

Una imperdibile e irripetibile "giostra delle emozioni" che ci permetterà di scoprire ed esplorare il dietro le quinte di Cinecittà, insieme ai quaranta protagonisti del DAdp.

Lo spettacolo di Luciano Melchionna, nato dal format di Betta Cianchini e Luciano Melchionna, è al suo ottavo anno di vita. Dal 2007 è in tour in giro per l'Italia e all'estero, dove viene richiesto e riconfermato di anno in anno, diventando un appuntamento fisso, raggiungendo sempre più successo.

Cinecittà si Mostra è l'iniziativa espositiva che dal 2011 rende possibile visitare, tutti i giorni, gli studi cinematografi di Cinecittà, attraverso visite guidate ai set e diversi percorsi di mostra dedicati alla storia del Cinema e dei suoi protagonisti, alla nascita degli Studios e ai mestieri che rendono possibile la realizzazione del film. Una proposta culturale permanente che permette di valorizzare anche il patrimonio storico e architettonico degli Studi di Cinecittà e viverne a pieno "il mito".

Date
Luglio: 14 -15 -18 - 22- 23 -24 -25 -30 -31
Agosto: 1

Orari
opre 21:00 (durate circa 4 ore)

Indirizzo:
Via Tuscolana 1055

Ristorazione:
Il Caffé di Cinecittà: all'interno degli Studi è aperto un elegante bistrot che per l'occasione rimarrà aperto durante le serate di spettacolo.

Metro: Linea A - fermata Cinecittà

A coronamento della settimana della moda capitolina sabato 11 luglio ’15 alle ore 21,00 all’OS club di Roma si terrà la sfilata di Paola Cipriani Couture.
La serata organizzata da Marco Scorza stylist di noti personaggi del mondo dello spettacolo, verrà presentata dalla giornalista radiofonica Alessia Pellegrino. Testimonial d’eccezione l’attrice Elena Russo.

Il sogno da bambina diventa realtà: il principe azzurro che ci aspetta all’altare. Paola Cipriani Couture in un’atmosfera da fiaba dove fantasia, creatività, abilità nel disegnare e confezionare abiti da sposa e cerimonia, nel suo atelier trasforma il giorno tanto atteso in indimenticabile.
La stilista ha iniziato la sua formazione conseguendo il diploma di professionista per abbigliamento e moda. Successivamente ha aggiunto il diploma accademico di modellista per l’alta moda. L’esperienza maturata presso alcune maison sposa capitoline, le ha dato la leva per realizzare gli abiti e far vivere a ogni donna la sua fiaba.
Nel 2008, ha ricevuto il Premio Moda Ninfa Egeria; ha partecipato a molti eventi nel settore moda wedding nazionale. Nel 2012, i suoi abiti sono stati protagonisti del Cortometraggio Fulgenzio-Cinefestival, successivamente del Reality Wedding Dreams con Nicolas Vaporidis, oltre ad aver organizzato numerose sfilate e partecipazioni alle edizioni di Roma Sposa.
Paola Cipriani Couture interpreta attraverso l’immagine di ogni sposa il suo stile iniziando dal disegno, dalle forme e per realizzarlo sceglie tessuti, colori inserendovi una serie di dettagli unici. Per la confezione degli abiti la stilista utilizza diverse tecniche sartoriali e materiali esclusivi. Ogni singola collezione è il frutto di originalità ed esperienza di Paola Cipriani Couture.
Il prestigioso atelier affaccia sullo storico mausoleo del Monte del Grano, qui la stilista insieme allo staff realizza i sogni di ogni sposa.
Nella cornice dell’Os Club, a via delle terme di Traiano Paola Cipriani Couture, il 14 luglio presenterà la collezione XXXX.

In occasione della sfilata le modelle indosseranno le preziose creazioni GIAMORE, queste arricchiranno gli abiti dando un tocco, unico, elegante che ogni sposa deve avere per il giorno del Sì.

Gli allestimenti della serata verranno curati da Tiziana Amorosi Ladda, il make up artist e l’hair stylist sono di Katia Simeoni e le modelle sono dell’agenzia CM Project. Media patner Eva 3000.

Sabato 11 luglio ore 21,00
Os Club
Via delle Terme di Traiano, 4A 00184 – Roma
tel 06 48930379
email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Una panoramica sullo scenario complesso in cui siamo immersi da qualche decennio: la globalizzazione delle reti sociali ed economiche, le organizzazioni che nascono dal basso, la produzione, memorizzazione e utilizzazione dei big data.

Questo ambiente ecologico nuovo richiede un altrettanto nuovo paradigma cognitivo e culturale, basato sui concetti di rete, di sistema e di complessità; e di conseguenza un nuovo modo di visualizzare e comunicare con efficacia, senza tradirne il significato, queste enormi masse di dati che descrivono e caratterizzano le nostre azioni e il nostro modo di essere.
Un viaggio insieme al pubblico tra le immagini che interpretano il nuovo ambiente complesso e globale in cui ci muoviamo: dalla razionalità delle mappe logiche al groviglio dei grafi delle reti sociali, dalle suggestioni delle nuvole di parole ai giochi visivi, spesso vintage, delle infographics, per imparare a individuare i trabocchetti e le ambiguità che possono essere sottese alle visualizzazioni delle reti e dei sistemi complessi.
A conclusione il pubblico è guidato a costruire una tag-cloud capace di descrivere i concetti condivisi della serata passata insieme.
Interviene Valerio Eletti Complexity Education Project con il supporto di Simona Carta WeMole – nuove tecnologie didattiche.

il 14 luglio 2015, ore 21:00

MAXXI - Museo nazionale delle arti del XXI secolo
Via Guido Reni 4/A - 00196 Roma
info: 06.320.19.54;
email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Arte emergente: parole, immagini e reti sociali - 7 luglio 2015 alle ore 21:00

Ogni immagine – come ci raccontano i più aggiornati metodi di ricerca artistica – è un nodo di una rete complessa e aperta, fatta di intrecci e tracce che coinvolgono il lontano passato, l’esperienza individuale presente, le reti sociali che continuamente si riconfigurano.
In una serata di conversazione e gioco partecipativo il pubblico è coinvolto nella creazione condivisa di una descrizione “dal basso” di immagini significative della storia dell’arte.
I curatori della serata, basandosi su studi teorici, su laboratori e sulle esperienze che hanno condotto alla realizzazione degli attuali software di riconoscimento delle immagini, lavorano con il pubblico sulla rete delle intelligenze e delle esperienze dei singoli individui.
Un percorso che dall’immagine porta alla sua descrizione e all’elaborazione grafica e semantica di una cloud (una nuvola di parole) che viene via via composta, durante la serata, grazie alle risonanze tra le esperienze intrecciate dei partecipanti.
Intervengono: Antonella Sbrilli docente di Storia dell’Arte Contemporanea, Università Sapienza Roma; Silvia Manca Pratiche di immagine ®; Nicolette Mandarano autrice de Il marketing culturale nell’era del web 2.0) e Marisa Orlando WeMole – nuove tecnologie didattiche.

MAXXI - Museo nazionale delle arti del XXI secolo
Via Guido Reni 4A - 00196 Roma
info: 06.320.19.54
email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Si apre il sipario sulla nuova edizione della rassegna Teatri di Pietra Lazio: la rete culturale per la valorizzazione dei teatri antichi e dei siti monumentali attraverso lo spettacolo dal vivo, con varie aree coinvolte in diverse regioni, dalla Toscana alla Sicilia, che ospiteranno gli appuntamenti di una programmazione dedicata ai temi del Mediterraneo e del Mito, ideata da Circuito Danza Lazio e Pentagono Produzioni, in collaborazione con la Soprintendenza Speciale per il Colosseo, il Museo Nazionale Romano e l’Area Archeologica di Roma per l’Arco di Malborghetto e con la Soprintendenza dell’Etruria Meridionale per l’Anfiteatro di Sutri, con il Patrocinio del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, la Regione Lazio e il Comune di Roma - XV Municipio.

In scena per la XVI edizione, opere in cui il tema Classico e del Mito diventano “materia sensibile” per approcciare il contemporaneo attraverso il rito del teatro. Un percorso che unisce arte, cultura, storia e paesaggio, con l’obiettivo di promuovere e valorizzare il patrimonio storico-paesaggistico italiano, grazie anche al contributo di enti pubblici e privati. La fruizione del luogo si accompagna ad una rinascita dell’idea di comunità, come rete di persone unite nella condivisione di pensieri e ideali. Una proposta diversificata e la presenza di alcune tra le compagnie più rappresentative e artisti di rilievo internazionale, confermano la rassegna come una tra le più propositive e interessanti della stagione. Tra gli ospiti della kermesse, diretta da Aurelio Gatti: Sebastiano Tringali, Maurizio Panici, Raffaello Simeoni, Galatea Ranzi, Barbara De Rossi, Tato Russo, Maria Rosaria Omaggio, Maurizio Donadoni, Hal Yamanouchi e Giancarlo Sammartano.

Ad inaugurare la nuova edizione, il 4 Luglio nell’Anfiteatro di Sutri e in replica il 5 Luglio nell’Area Archeologica di Malborghetto, in prima nazionale “Kiron Cafè” per la drammaturgia di Sebastiano Tringali e Aurelio Gatti. Ispirato al mito di Kirone il Centauro, metà cavallo e metà uomo, rappresenta la conciliazione tra la natura animale e quella umana. Giasone e Achille furono suoi allievi, a cui tra l’altro insegnò la saggezza, la bellezza e la medicina. Tuttavia la conoscenza di cui Kirone è Maestro, determina anche la consapevolezza del dolore, che accomuna i suoi allievi. Crudele sarà il destino che colpirà questo centauro buono, che per un errore di Ercole, sarà colpito da una freccia avvelenata, senza poter morire poiché immortale. La sincronicità mitologica e simbolica crea il parallelismo di questo Mito con quello di Prometeo, che si ritrova incatenato al Monte Caucaso, come punizione per aver donato il fuoco agli uomini. I due personaggi rappresentano entrambi la ribellione, la necessità di cambiamenti, l’innovazione e la libertà che si concretizza attraverso la partecipazione. Significativo in tal senso il gesto di Kirone, che chiede a Giove di graziare Prometeo in cambio della sua immortalità, per restituire all’umanità la possibilità di scegliere il proprio destino. Scintilla intelligente e dinamica del divino, destinata ad illuminare il buio dei diversi tempi che si susseguono nel percorso di vita dell’umanità e capace altresì di anticipare il sempre imminente ed incalzante futuro, quasi a trasformare la temporalità in eternità. Kirone è un essere saggio e autorevole, perfetto conoscitore della natura, delle sue leggi e della psiche umana, della quale si fa terapeuta, attraverso l’insegnamento e l’esempio, alla conoscenza di se stessi e della comunità. Ponte ideale tra il vecchio e il nuovo, Kirone è simile al momento in cui la luce e il buio creano l’attimo fermo, l’attimo in cui ciò che è invisibile appare e ciò che è visibile può scomparire. L’attimo in cui il cavallo Kirone diventa uomo ma anche il contrario.
Archetipo del guaritore ferito, rappresenta le nostre fragilità, fisiche, emozionali, spirituali e al contempo la nostra guarigione, sfida a un “sistema globale” anestetizzante e falsamente “rassicurante” che sta avanzando. Il processo di guarigione dovrà pertanto affondare in radici profonde che l’individuo non potrà demandare a un semplice farmaco.

Il caffè Kiron è simbolicamente ambientato in una striscia di confine tra Europa e Mediterraneo, tra Occidente e povertà, tra mondi senza transito e avventori, come Aiace, Achille, Aristeo, Asclepio, Atteone, Ceneo, Enea, Eracle, Fenice, Giasone, Oileo, Palamede, Peleo, Telamone, Teseo. Una commedia di danza, teatro e musica, un’ironia amara in cui Chirone, maestro di arti curative e saggezza, e Prometeo, colui che ha donato il fuoco agli uomini, riaprono il tema della scelta dell’Uomo e della sua volontà di vedere…ciò che non c’è.

TEATRI DI PIETRA LAZIO

Area Archeologica, Arco di Malborghetto
Via Flaminia km 19,4 in direzione Terni, altezza stazione RomaNord/Sacrofano

Anfiteatro di Sutri
Via Cassia direzione Viterbo, Comune di Sutri

Inizio spettacoli: h 21,15
Biglietto: 12 euro intero – 10 euro ridotto

Biglietteria presso il sito/online

Per info e prenotazioni:
tel. whatsapp 327 9473893

IED Moda nella cornice della mostra di David LaChapelle
apre le sfilate dell’alta moda di Roma.

In anteprima sulla settimana moda di Roma, una sfilata dedicata alla creatività dei più giovani con la cornice d’eccezione della mostra di David LaChapelle. Modelle, abiti e gioielli sfilano con organica armonia tra le opere del grande fotografo, tornato in mostra a Palazzo delle Esposizioni dopo ben 15 anni di assenza dalla città. Uno dei più noti artisti contemporanei, apprezzato per la sua vena surreale, barocca e al tempo stesso pop, tiene idealmente a battesimo le opere prime delle nuove leve del Made in Italy.
Le sale della mostra diventano uno spettacolare scenario dove 30 modelle presentano ad un parterre esclusivo di soli 140 ospiti un compendio della nuova dimensione della moda, creata dalle menti dei giovani designer. Come nelle foto di LaChapelle, i diversi temi si intrecciano nella commistione tra canoni tradizionali e innovazione, così la moda fa convivere le regole tradizionali dell’arte sartoriale e orafa con le tecniche più innovative. La stampa digitale, la lavorazione in 3D e l’uso dei materiali tecnologici sui tessuti rivisitano e rendono attualissimi i capi e i gioielli che hanno una solida impostazione artigianale.
FRAMES è un concentrato di accuratezza e innovazione, gioco e rigore, leggerezza e ispirazioni colte. Una sfilata che è un prodotto innovativo non solo per la ricerca che sta alla base del progetto, ma anche per la natura della presentazione che vuole unire moda, design e fotografia. Mai come in questo momento le creatività si intersecano, si contaminano, si ispirano a vicenda.
La fotografia insieme alla moda è protagonista dell’evento, e per questo il fashion magazine Lampoon.it ha voluto dedicare a IED Roma un contest d’eccezione: i giovani designer sono chiamati a realizzare uno scatto il più possibile artistico e creativo della propria creazione. L’editore Carlo Mazzoni e il suo team selezioneranno le opere migliori e decreteranno i vincitori. Un ulteriore e stimolante banco di prova per un ingresso dirompente nel magico mondo della moda. Accanto a Lampoon.it, anche la rivista TUStyle è media partner della sfilata FRAMES e, con il direttore Marina Bigi, ha deciso di affidare il reportage dell’evento alla nota blogger e scrittrice Valeria Di Napoli, meglio conosciuta con lo pseudonimo di Pulsatilla, molto amata e seguita dalle lettrici.
“Negli ultimi anni la moda sta dedicando attenzione al dialogo con il mondo dell’arte contemporanea; le maison di alta moda hanno creato Fondazioni che promuovono l’arte e la cultura con eventi e mostre di alto contenuto. IED Roma ha deciso di inserirsi in questo circuito virtuoso con la sfilata FRAMES, e anche quest’anno regala alla città di Roma uno spettacolo unico, offrendo ai propri giovani designer l’occasione di veder sfilare le proprie creazioni accanto alle opere fotografiche di un artista di così grande prestigio che alla moda ha dedicato numerosi anni della sua folgorante carriera”, ha dichiarato Antonio Venece, direttore IED Roma.
E per concludere una nota di colore: Roma è incubatrice e scenario naturale di creatività, non può mancare dunque un contributo da parte del magico mondo del cinema che di Roma è parte integrante: ad ammirare e giudicare il lavoro dei giovani ci sarà una delle attrici italiane più note, Isabella Ferrari, con la collega e amica Valentina Cervi. In prima fila ad applaudire la performance anche la giovane e già affermata Francesca Valtorta candidata al premio L’Oreal per il cinema, che ha deciso anche di indossare e di promuovere gli abiti di questi giovani talenti della moda.

FRAMES
IED Roma Fashion Show
Palazzo delle Esposizioni – Via Nazionale, 194
Lunedì 6 luglio 2015 ore 21,00

Nozze d’argento per Invito alla Danza, la più antica manifestazione romana dedicata a quest’arte che festeggia nel 2015 il suo XXV anniversario realizzando, com’è nel suo stile, spettacoli di innovazione culturale, grande danza e multidisciplinarietà secondo un cartellone variegato.
Per valorizzare questo importante anniversario, il Festival ha riconquistato il suo spazio storico a Villa Pamphilj.

Apre il cartellone, il 16 luglio, la Nueva Compañia de Tango Argentino di recente formazione e al suo debutto romano con lo spettacolo El ultimo Tango, dedicato alla musica di Piazzolla mirabilmente eseguita dall’Orquestra Minimal Flores del Alma.

A seguire il 21 luglio, in prima assoluta, lo spettacolo L’ultimo rifugio realizzato in collaborazione con la compagnia Egri Bianco Danza e il sito archeologico museale del Bunker del Soratte. Lo spettacolo interdisciplinare con musica live, testo recitato, video multimediale e filmati d’epoca, unico nel suo genere, realizza un’interessante innovazione teatrale. Dopo il debutto romano, la performance verrà riproposta il 26 luglio all’interno del Bunker del Soratte.
Il 23 luglio appuntamento stabile con la primaria compagnia di danza Aterballetto che presenterà lo spettacolo Certe notti su musiche e poesie di Luciano Ligabue e coreografia di Mauro Bigonzetti. La performance rappresenta un cammino nella notte intesa come rigeneratrice di una realtà intima personale.
Invito alla Danza apre quest’anno a un nuovo genere teatrale in cui si mescolano momenti di clownerie, cabaret , street-dance, mimo e proiezioni video. Tutto questo è lo spettacolo Scotch imBALLATI vivi che arriva a Villa Pamphilj il 28 e 29 luglio e coinvolge i Bandits Crew e i Falappa Project.

In questo momento è particolarmente fragile la situazione della danza classica che sempre meno viene rappresentata e che, per non sparire definitivamente dai palcoscenici italiani, ha bisogno di essere tutelata: nel cartellone 2015 l’appuntamento col balletto è il 31 luglio e viene rappresentato dal Gala Giuseppe Picone e i grandi della danza. Con l’étoile partenopea si esibiscono i migliori danzatori dello scenario internazionale, attualmente principals nei più importanti teatri e compagnie.
Chiude il cartellone, nell’ambito dell’Estate Romana, la Spellbound Contemporary Ballet con una serata a lei dedicata. Il 3 agosto la compagnia guidata da Mauro Astolfi si esibirà infatti nello spettacolo Serata Spellbound formato da tre diverse coreografie.
All’inizio dell’autunno, con date ancora da definire, Invito alla Danza proporrà due progetti realizzati in collaborazione con l’Accademia Nazionale di Danza. Il primo, Formidabili quegli anni, ricostruisce le performances dei grandi coreografi che hanno introdotto in Italia, e a Roma in particolare, la Modern Dance americana (Elsa Piperno, Joseph Fontano e Nicoletta Giavotto) e delle tecniche di riferimento per la conoscenza e la diffusione della danza contemporanea nei suoi linguaggi fondamentali (Graham, Limòn e Cunningham). Il progetto si articola in un triennio e ripropone nel 2015 le coreografie più significative degli anni ’70 e ’80.
Il secondo, Trenta e’ Bello (il titolo prende spunto dall’età dei partecipanti) è frutto di un programma ideato da Invito alla Danza nel 1996 atto a stimolare e supportare la creatività giovanile, promuovere i giovani coreografi e rinverdire la danza degli anni a venire.
Un giro di boa, questo venticinquesimo di Invito alla Danza, che conferma la passione, la determinazione e la qualità delle scelte per una proposta articolata e sempre allineata con i nuovi linguaggi della contemporaneità. Come afferma Marina Michetti, direttrice artistica della rassegna: “La freschezza, l’entusiasmo, l’ingenuità degli esordi hanno negli anni ceduto il passo ad una volontà ferrea e ad una professionalità a volte esasperata, grazie alla quale però siamo cresciuti e andati avanti. Grandi però le soddisfazioni, il piacere insostituibile di aver realizzato nella maggioranza dei casi qualcosa di bello o di unico, confortante l’accoglienza e la richiesta del pubblico. In tutti questi anni di lavoro non ci siamo mai allontanati dai nostri obiettivi: dare pari dignità ai diversi stili di danza, presentare nuove proposte, artisti e compagnie esordienti nel nostro paese, senza dimenticare i grandi eventi. In altre parole creare una ‘cultura della danza’.”
inizio spettacoli h. 21.30

Biglietti da 15,00 a 23,00 Euro
POSTI NUMERATI

INFO
+39 06 39738323
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

IL CALENDARIO IN SINTESI

16/07/15
NUEVA COMPANIA DE TANGO ARGENTNO
EL ULTIMO TANGO

21/07/15
COMPAGNIA EGRI BIANCO DANZA
L’ULTIMO RIFUGIO
Prima assoluta

23/07/15
COMPAGNIA ATERBALLETTO
CERTE NOTTI

26/07/15
COMPAGNIA EGRI BIANCO DANZA
L’ULTIMO RIFUGIO
Presso Bunker del Soratte (S. Oreste)

28/07/15
FALAPPA PROJECT e BANDITS CREW
SCOTCH im-BALLATI vivi
Prima assoluta

29/07/15
FALAPPA PROJECT e BANDITS CREW
SCOTCH im-BALLATI vivi
Prima assoluta

31/07/15
GALA INTERNAZIONALE
GIUSEPPE PICONE E I GRANDI DELLA DANZA

03/08/15
SPELLBOUND CONTEMPORARY BALLET
SERATA SPELLBOUND

Arriva l’estate ma Comedy Central, il canale satellitare di VIMNI dedicato alla comicità, non va in vacanza: è in arrivo il “Comedy Central Tour” per ridere sotto l’ombrellone.

La prima tappa si terrà a Ladispoli (Roma), Piazza R. Rossellini dove venerdì 3 e sabato 4 Luglio sono previste due grandi serate di comicità dal vivo.

Sul palco del Comedy Central Tour a Ladispoli si alterneranno:

venerdì sera Enzo Salvi, Marco Capretti, Paolo Migone, Rosalia Porcaro, Maurizio Battista; mentre sabato sera sarà la volta di Luciano Lembo, Maurizio Battista, Paolo Labati, Valentina Persia, Massimo Bagnato. Le serate avranno inizio alle ore 21.30.

In questa stagione del Comedy Central Tour 2015, ogni serata sarà una festa, grazie ai comici e alla conduttrice, la brillante attrice Flora Canto. Ma non è tutto, ci sarà anche il Dj Fabio De Vivo, che scalderà da subito il pubblico presente in piazza contagiandolo con un'atmosfera di spensieratezza e divertimento, tipica delle serate estive nei luoghi di villeggiatura sulle coste italiane.

Ogni serata vivrà, infatti, in tre ambienti ben definiti: un palco allestito per l'esibizione dei comici, un bar all'aperto e un vero red carpet. Il comico annunciato dalla conduttrice Flora Canto avrà a disposizione quindici minuti per scatenarsi sul palco a forza di battute!

I prossimi appuntamenti:

• 10 Luglio (Giulianova): Paolo Migone, Bruce Ketta, Beppe Braida, Barbara Foria, Ivan e Cristiano, puntata in onda il 29 luglio;

• 11 Luglio (Giulianova): Tirocchi e Paniconi, Mino Abbacuccio, Dario Cassini, Alessandra Ierse, Daniele Raco, puntata in onda il 5 agosto;

• 24 Luglio (Agerola): Antonio D’Ausilio, Marco Bazzoni (Baz), Gene Gnocchi, Maria Bolignano, Giobbe Covatta, puntata in onda il 12 agosto;

• 25 Luglio (Agerola): Enzo Paci, Alessandro Bolide, Antonio Giuliani, Barbara Foria, Giobbe Covatta, puntata in onda il 19 agosto.

A partire dal mese di Luglio per tutta l’estate, Explora, il Museo dei Bambini di Roma, in collaborazione con Giochi Uniti proporrà tornei con giochi da tavolo per i bambini del campus estivo, di età tra i 6 e gli 11 anni, attraverso diversi appuntamenti settimanali (tutti
i mercoledì, eccetto la settimana di Ferragosto). Punto di riferimento della città di Roma, Explora è un museo a misura di bambino: scienza, ambiente, comunicazione, società, economia e nuove tecnologie vengono qui presentate ai più piccoli attraverso il gioco.

Giochi Uniti, a sua volta, si prefissa da sempre l’obiettivo di accompagnare i bambini nel
processo di crescita e proprio per questo motivo ha in serbo tantissimi giochi divertenti per i piccoli exploratori. Ciò che li aspetta è un’estate ricca di divertimento ma anche di crescita, da affrontare grazie ai prodotti di Giochi Uniti volti a stimolare capacità importanti come l’abilità nel calcolo e l’intuito, a sviluppare la creatività e il senso dell’equilibrio, la
velocità e il colpo d’occhio.
Durante l’estate 2015, ogni settimana al museo Explora i bambini potranno provare un nuovo gioco Giochi Uniti e affrontare nuove avventure attraverso i diversi tornei
organizzati: con Dispettri i più coraggiosi potranno cacciare dispettosi fantasmi da case infestate mentre con Bicchieri Sprint i più piccoli potranno giocare a ritmo di bicchieri colorati. Chi ha mai desiderato fare amicizia con un piccolo vampiro? tra spaventosi corridoi e fantastici specchi, i bambini potranno aiutare il tetro Victor a ritrovare i suoi magici oggetti all’interno del Castello dei Mille Specchi. Non finisce qui, i piccoli giocatori potranno anche sfidarsi a colpi di frutta e campanelli con Halli Galli mentre con Passa la Bomba Junior dovranno evitare uno scoppio fragoroso solamente grazie al potere delle parole. Giocando a Zicke Zacke: ricci e bisticci potranno competere per le olimpiadi dei
giovani ricci mentre con Fantascatti si divertiranno ad inseguire un vecchio fantasma appassionato di fotografia. Infine in Occhio al lupo i bambini aiuteranno i piccoli capretti a sfuggire al lupo cattivo mentre con Villa Paletti potranno improvvisarsi architetti smontando e sistemando colonne di una grande villa.

Non resta che accorrere, Explora e Giochi Uniti vi aspettano per un’estate speciale e ricca
di divertimento alla scoperta del gioco da tavolo!

CHI E’ GIOCHI UNITI:
Giochi Uniti srl, fondata nel 2006, è leader di mercato per il gioco da tavolo specializzato. Rappresenta una realtà volta a soddisfare le esigenze di famiglie, ragazzi e bambini attraverso l’ideazione e la distribuzione di prodotti a loro dedicati. Giochi Uniti offre un’ampia gamma di giochi da tavolo, continuamente rinnovata, divertente e stimolante, che spazia dai memory games ai giochi in scatola di abilità ponendo attenzione agli aspetti educativi. Accompagna, infatti, i più piccoli nel processo di crescita e quelli più grandi, nello sviluppo, con attenzione anche all’interazione tra i giocatori.

Il geniale musicista e produttore di Richmond, Virginia, considerato tra i padri fondatori del movimento neo-soul, già vincitore con il precedente album “VOODOO” di 2 Grammy per “Miglior Album” R&B e “Best Male R&B Vocal
Performance” con il singolo “Untitled (How Does It Feel)”, arriva in Italia con una straordinaria line up composta da Chris Dave, Pino Palladino, Jesse Johnson, Isaiah Sharkey, Kendra Foster, Cleo "Pookie" Sample.

Ci sono voluti 15 anni di gestazione e attesa ma a dicembre è uscito all’improvviso il nuovo capolavoro di D’ANGELO: “Black Messiah”. I critici di mezzo mondo l'hanno paragonato a album immortali come “What’s Going On” di Marvin Gaye oppure “There’s a Riot Goin’ On” di Sly and The Family Stone. Di certo “Black Messiah” è un disco straordinario di contaminazione geniale tra generi: pop, jazz, R&B soul, rock. Uno degli album più importanti degli ultimi decenni. L’album contiene 12 brani di musica senza tempo, dai testi toccanti e provocatori: un disco che richiede ripetuti ascolti al massimo del volume. In “Black Messiah” D’Angelo è accompagnato da The Vanguard – la sua band – e, in diversi brani, anche da Pino Palladino, James Gadson e Questlove. D’Angelo firma i testi di tutte le canzoni, alcune realizzate insieme a Q-Tip e Kendra Foster. Con musicisti di questa caratura è importante precisare che “per la registrazione non sono stati utilizzati plug-in digitali. Tutta l’elaborazione, gli effetti, il missaggio e la registrazione sono stati effettuati in analogico, su nastro, prevalentemente con strumentazione vintage”.

A proposito di Black Messiah, scrive D’Angelo nelle note di copertina: “Black Messiah è un gran titolo. È facile fraintenderlo. Molti penseranno che parli di religione. Altri salteranno alla conclusione che io mi definisca un messia nero. Per me il titolo parla di noi. Del mondo intero. Di un ideale a cui ognuno si possa ispirare. Dovremmo tutti aspirare a essere un messia nero. Parla della gente che è insorta a Ferguson e in Egitto, di Occupy Wall Street, e in generale di una comunità che non ne può più e decide di cambiare le cose, ovunque si trovi. Più che lodare un unico leader carismatico, l’idea è quella di celebrarne migliaia. Molti brani – non tutti – hanno una connotazione politica, ma il titolo Black Messiah serve a includerli nel contesto più giusto. Il Black Messiah non è un uomo. È la sensazione che, collettivamente, siamo tutti quel leader”.

Nel 1995 l’artista originario di Richmond (Virginia) ha lasciato un segno indelebile nella storia della musica con l’album di debutto “Brown Sugar”, che ha fatto conoscere al mondo il sound nuovo e irresistibile di hit come la title track, “Lady” e “Cruisin’”, vendendo più di 2 milioni di copie. Nel 2000 D’Angelo è tornato con “Voodoo”, album che ha superato il traguardo del disco di platino. Il lavoro, acclamato dalla critica, gli è valso un Grammy come Best R&B Album, mentre il singolo “Untitled (How Does It Feel)” ha conquistato una statuetta nella categoria “Best Male R&B Vocal Performance”.

D’ANGELO AND THE VANGUARD

ROMA, CAVEA - AUDITORIUM PARCO DELLA MUSICA: 6 LUGLIO 2015

PARTERRE I° SETTORE € 70,00 + 10,50 d.p.
PARTERRE LATERALE I SETTORE € 55,00 + 8,25 d.p.
PARTERRE II SETTORE € 70,00 + 10,50 d.p.
PARTERRE LAT II SETTORE € 55,00 + 8,25 d.p.
TRIBUNA CENTRALE € 45,00 + 6,75 d.p.
TRIBUNA MEDIANA € 35,00 + 5,25 d.p.
TRIBUNA LATERALE € 25,00 + 3,75 d.p.
TRIBUNA ALTA € 25,00 + 3,75 d.p.

Apertura porte: h 20:00
Inizio show: h. 21:00

Prevendite: Ticketone e Listicket
Infoline /info div.abili: 06-54220870

I TOTO saranno all’Auditorium Parco della Musica di Roma il 5 luglio.

Con il nuovo tour mondiale - partito dopo l’uscita del nuovo, attesissimo album “TOTO XIV”, che sarà parte integrante della scaletta del concerto – torna a suonare nella rock band americana David Hungate, bassista storico che ha partecipato ai primi quattro album - tra i quali “Toto IV” - in una line-up sul palco che vedrà altri nuovi inserimenti.

Il gruppo musicale statunitense, membro della Hall of Fame, ha vissuto una leggendaria carriera che include 17 album, più di 35 milioni di copie vendute in tutto il mondo con molti dei loro brani in testa alle classifiche tra cui "Africa”, "Hold The Line", "Rosanna", "I Won't Hold You Back" e "I'll Be Over You", oltre al loro "Toto IV" che li ha fatti entrare nella storia rendendoli i primi artisti a vincere 6 Grammy Awards per un
album. Il nuovo disco “TOTO XIV” si è spinto fino ai vertici delle classifiche di mezzo mondo (in Italia è entrato direttamente nella TOP 20 – non accadeva dai tempi del pluripremiato “The Seventh One”).

Questa la formazione in tour: Steve Lukather (chitarre voce), David Paich (tastiere e voce), Steve Porcaro (tastiere), Joseph Williams (voce), David Hungate (basso), Shannon Forrest (batteria), Lenny Castro (percussioni), Jenny Douglas (vocals), Mabvuto (vocals).

TOTO
ROMA, CAVEA - AUDITORIUM PARCO DELLA MUSICA: 05 LUGLIO 2015

PREZZO BIGLIETTI:
PARTERRE I° SETTORE: 60,00 + 9,00 d.p.
PARTERRE LATERALE I SETTORE: 55,00 + 8,25 d.p.
PARTERRE II SETTORE: 60,00 + 9,00 d.p.
PARTERRE LAT II SETTORE: 55,00 + 8,25 d.p.
TRIBUNA CENTRALE: 60,00 + 9,00 d.p.
TRIBUNA MEDIANA: 50,00 + 7,50 d.p.
TRIBUNA LATERALE: 45,00 + 6,75 d.p.

Apertura porte: h. 20:00
Inizio show: h. 21:00

Prevendite: circuiti Ticketone e Listicket
Infoline /info div.abili: 06-54220870

COUNTING CROWS “Somewhere Under Wonderland Tour” si esibiranno il 4 luglio alla Cavea Auditorium Parco della Musica di Roma.

La band di San Francisco presentarà dal vivo non solo i brani dell’ultimo disco “Somewhere Under Wonderland” (Universal Music) ma anche i loro più grandi successi, da “Mr. Jones” a “Round here”, hit che li hanno resi uno dei gruppi simbolo degli Anni 90.
“Somewhere Under Wonderland”, settimo album dei COUNTING CROWS, ha debuttato alla posizione n.6 della classifica americana, ricevendo commenti entusiastici dalla critica. Il disco, composto da 9 tracce inedite (11 nella versione deluxe), è stato anticipato dai brani “Scarecrow” e “Palisades Park”.
I COUNTING CROWS sono Adam Duritz (voce), Jim Bogios (batteria), David Bryson (chitarra), Charlie Gillingham (piano), David Immergluck (chitarra), Millard Powers (basso) e Dan Vickrey (chitarra). La band nasce nel 1991 a San Francisco, facendosi subito notare con la pubblicazione dell’album “August and Everything After”, considerato uno dei migliori dischi alternative rock degli Anni Novanta.

COUNTING CROWS:

ROMA, CAVEA - AUDITORIUM PARCO DELLA MUSICA: 04 LUGLIO 2015

PREZZO BIGLIETTI:
PARTERRE I° SETTORE: 40,00 + 6,00 d.p.
PARTERRE LATERALE I SETTORE: 35,00 + 5,25 d.p.
PARTERRE II SETTORE: 40,00 + 6,00 d.p.
PARTERRE LAT II SETTORE: 35,00 + 5,25 d.p.
TRIBUNA CENTRALE: 35,00 + 5,25 d.p.
TRIBUNA MEDIANA: 30,00 + 4,50 d.p.
TRIBUNA LATERALE: 25,00 + 3,75 d.p.

Apertura porte: h 20:00
Inizio show: h. 21:00

Prevendite: Ticketone e Listicket
Infoline /info div.abili: 06-54220870

martedì 7 luglio 2015 – ore 19,30

Stadio di Domiziano – Via di Tor Sanguigna (P.zza Navona) - Roma

Giovanni Palombo & Gabriele Coen in un evento unico nella splendida cornice archeologica dello Stadio di Domiziano.
Un concerto in duo, jazz e musica etnica, melodia e improvvisazione, colori mediterranei e una dimensione acustica che esalta l’originalità di un suono trasversale ai generi.
Un altro grande evento Rapsodica. Da non mancare.

Al concerto è abbinata la visita guidata dell'area archeologica.

Giovanni Palombo è uno dei più noti chitarristi acustici della attuale scena musicale italiana. Nel suo approccio compositivo e chitarristico convivono diversi aspetti, dalla melodia mediterranea al jazz, richiami alla musica classica e sfumature blues, il tutto espresso come solista o in piccoli ensemble cameristici, dal duo al quartetto.

Sassofonista, clarinettista, compositore, Gabriele Coen si forma musicalmente prima alla Scuola di Musica Popolare di Testaccio, poi frequenta i seminari di Siena Jazz. Nel 2005 fonda il quintetto Gabriele Coen Jewish Experience (Lussu, Berg, Loddo, Caponi) con il quale Gabriele raggiunge una nuova maturità espressiva nel proporre il materiale musicale ebraico in chiave jazzistica fino al folgorante incontro con John Zorn a New York.

Posti limitati, si richiede la prenotazione: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Stadio di Domiziano: tel. 06.45686100
Ingresso: 15€ comprensivo di concerto, visita archeologica e tessera associativa Rapsodica.

Si terranno da venerdì 10 a domenica 12 luglio a Campoli Appennino (Frosinone) le semifinali del “Premio Fabrizio De Andrè 2015 – Parlare Musica”.

Sarà dunque la Valle di Comino a ospitare uno degli eventi musicali più importanti dell’estate italiana, dedicato alla figura di un artista da sempre punto di riferimento imprescindibile per i più giovani. Oltre che per il prestigio nel campo della poesia e della musica della figura di Fabrizio De Andrè, la scelta del “Gruppo azione locale (Gal) Versante Laziale del Pna” e dei Comuni è dettata dalla condivisa sensibilità verso le identità culturali dei luoghi.

La tre giorni di musica a Campoli avrà come sfondo piazza Marconi: si comincerà alle ore 21 con l’esibizione di 10 artisti a serata, per un totale di 30, presentati da Andrea Rivera. Venerdì 10, però, dalle 19 ci saranno i “Percorsi del gusto: il Tartufo di Campoli e… non solo”.
Le semifinali nazionali del “Premio Fabrizio De Andrè 2015 – Parlare Musica”, organizzate da Monna Lisa srl, sono promosse dal Gal Versante Laziale del Pna, sostenuto dal Comune di Campoli Appennino con la collaborazione dei Comuni di Alvito, Fontechiari e San Donato Val di Comino e il partenariato di “Borghi Artistici srl”.

In occasione della semifinale del “Premio” in alcuni comuni della Valle di Comino saranno promossi eventi culturali collaterali: venerdì 10, dalle 17 all’interno del Teatro del Palazzo Ducale di Alvito: conferenza “La Valle delle Storie e le Storie di Faber” che vedrà a confronto i giornalisti Vittorio Macioce e Massimo Cotto. Sabato 11, spazio al De Andrè “sovversivo” con l’incontro “In direzione ostinata e contraria. Storie di ordinaria persecuzione” che si terrà in piazza Libertà a San Donato Val di Comino (ore 17). “Dialetto, popoli, autenticità, contaminazione” è il tema che infine sarà trattato domenica 12, all’Eremo di S. Onofrio, a Fontechiari (ore 17). Protagonisti, Massimo Cotto, Paola Poetessa e il cantastorie Fulvio Cocuzzo.

Dalla “Fiera nazionale del Tartufo” di Campoli Appennino al “Festival delle Storie”, dall’”Atina Jazz Festival” al “Liri Blues Festival”: tanti gli appuntamenti che fanno della Valle di Comino sempre più un luogo di aggregazione, con eventi che crescono di anno in anno.
Comunicazione – “Premio de Andrè 2015”

PROGRAMMA
10, 11 e 12 LUGLIO 2015: SEMIFINALI PREMIO DE ANDRE’
CAMPOLI APPENNINO – PIAZZA MARCONI

10 LUGLIO
LEVIA GRAVIA
LE STRADE DEL MEDITERRANEO
LA SUONATA BALORDA
RENANERA
AGNESE VALLE
EUGENIO RODONDI
MARCO D'ANNA
DIEGO ESPOSITO
ELLEBI'
MEZZANIA

11 LUGLIO
FREQUENZE RETRO'
BOSCO
CARLO VALENTE
CINQUE UOMINI SULLA CASSA DEL MORTO
ALFREDO MARASTI
DAVIDE FINESI
BREVIDIVERBI
ANTONIO PIROZZI
LUCIANO D'ABBRUZZO
ALESSIO ARENA

12 LUGLIO
LORENZO MALVEZZI
BLANC NOIS
MARCO GRECO
BAH!
FRANCESCA PIGNATELLI
MARTA LUCCHESINI
ARUSPIKA
BLINDUR
VINCENZO RUSSO
GABRIELLA MARTINELLI

Info testata

Il portale EZ Rome e' una testata giornalistica di carattere generalista registrata al tribunale di Roma - Numero 389/2008
Direttore responsabile: Raffaella Roani - ISSN: 2036-783X

Info contenuti

Non si dà nessuna garanzia sulla correttezza delle informazioni e si invita esplicitamente a verificarne l'attendibilità con mezzi propri.
creative commons
This opera by Ez Romeis licensed under a Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 2.5 Italia License.