Mercoledì, 16 Gennaio 2019

amazon prime video

Comunicati

Informazioni e notizie degli Uffici stampa specializzati di Roma e del Lazio.

MOMENTO STORICO: ANCHE A ROMA, UNA PIAZZA INTITOLATA A MARTIN LUTERO

Inaugurazione dopodomani, 16 settembre alle ore 17, nel Parco del Colle Oppio

La Chiesa Evangelica Luterana in Italia (CELI), che riunisce le comunità luterane dell’intera penisola, annuncia che il 16 settembre alle ore 17 sarà inaugurata a Roma “Piazza Martin Lutero”, in una delle aree più suggestive del centro storico della Capitale: il Parco del Colle Oppio.

A due anni dal Giubileo della Riforma, previsto nel 2017 e a distanza di cinque anni dalla richiesta formale - formulata nel 2010 dalla Consulta delle Chiese Evangeliche del Territorio Romano, di cui i Luterani fanno parte insieme ad Avventisti, Battisti, Metodisti e Valdesi - anche la città di Roma avrà così una piazza intitolata al monaco e teologo tedesco, iniziatore della Riforma protestante: un traguardo raggiunto grazie al via libera pronunciato dalla giunta capitolina nello scorso marzo, dopo che - già nel giugno 2010 - la commissione toponomastica del comune aveva emesso un parere positivo al riguardo.

“L’intitolazione di una piazza a Lutero, in uno dei luoghi più importanti per la Cristianità, ha un alto valore simbolico e ci riempie di gioia – spiegano Heiner Bludau e Jakob Betz, rispettivamente Decano e Vicedecano della CELI – E riteniamo che costituisca anche una testimonianza ecumenica nella vita quotidiana dei cittadini della Capitale e dei suoi tanti visitatori”.

Durante la cerimonia di inaugurazione, verrà svelata la targa “Piazza Martin Lutero – teologo tedesco (1483-1546)” che, da qui in avanti, caratterizzerà uno spazio in Via della Domus Aurea (nel lato dell’incrocio tra Via Mecenate e Via Bonghi) nel Rione Monti del Municipio I: oltre a Jens-Martin Kruse, pastore della Comunità Luterana di Roma, e a Jakob Betz, vicedecano della CELI, all’evento presenzieranno anche prestigiosi rappresentanti di istituzioni civili e religiose: il Sindaco di Roma, Ignazio Marino; gli Assessori del Comune di Roma Giovanna Marinelli (Cultura e Sport) e Francesca Danese (Politiche Sociali); il Presidente del Municipio I Sabrina Alfonsi; il Prefetto Giovanna Iurato, Direttore centrale affari dei culti del Ministero dell’Interno; l’Ambasciatore tedesco in Italia, Dr. Susanne Marianne Wasum-Rainer, e quello presso la Santa Sede, Annette Schavan; il Sindaco di Eisleben (città natale di Martin Lutero) Jutta Fischer; il pastore Eric Noffke, Presidente della società biblica in Italia nonché rappresentanti delle diverse Chiese Evangeliche, della Chiesa Cattolica Romana e di movimenti religiosi quali Religions for Peace.

Le voci dei fedeli presenti, che intoneranno il cantico “Siamo grati a te, Signor” accompagnati dalle corali di chiesa, renderanno ancora più suggestivo questo momento storico.

CHIESA EVANGELICA LUTERANA IN ITALIA (CELI)
La Chiesa Evangelica Luterana in Italia, CELI, statutariamente bilingue, italiano e tedesco, è un ente ecclesiastico che attualmente raggruppa 7.000 luterani distribuiti in 15 comunità, dalla Sicilia all’Alto Adige. I suoi rapporti con la Repubblica Italiana sono regolati dalla legge n° 520 del 1995 (Intesa secondo l’art. 8 della Costituzione).

La più antica comunità luterana in Italia è quella di Venezia, risalente alla Riforma attuata dal monaco agostiniano Martin Lutero nel 1517.

Capace di evolvere con la società, oggi la CELI è fortemente impegnata non solo nella cura delle anime, ma anche in numerosi ambiti quali cultura, sanità, scuola, assistenza a poveri e immigrati, educazione ambientale, pari opportunità uomo-donna, difesa delle diversità e lotta alle discriminazioni, partecipazione al dibattito etico, religioso e politico.

Proprio per questo impegno, la Chiesa Luterana – una chiesa senza grandi patrimoni - riceve ogni anno la fiducia e il sostegno di tantissimi italiani che scelgono di destinarle l’otto per mille sulla dichiarazione dei redditi: così, nel 2014, sono state, più di 61.000 le firme a favore della CELI, cioè quasi 9 volte il numero dei luterani presenti in Italia.

“PARTIRÀ IL PROSSIMO OTTOBRE IL CROWDFUNDING DI REAL!, IL PRIMO FAN MOVIE DEDICATO ALLA SAGA DEGLI ACCHIAPPAFANTASMI. IL CAST È A LAVORO PER LE STRADE DI ROMA IN ATTESA DEL PRIMO CIACK”

I Ghostbusters stanno per tornare. Da alcuni mesi, la città di Roma è stata invasa dal cast & crew di un nuovo progetto cinematografico interamente italiano e dedicato ad uno dei grandi successi degli anni '80: Ghostubusters, appunto, il film del 1984 diretto da Ivan Reitman.

Real!, è questo il titolo del film ideato da Edoardo Stoppacciaro, attore e doppiatore da sempre appassionato della saga dedicata agli Acchiappafantasmi. Il progetto, senza scopo di lucro, sarà prodotto da e per i fan e verrà finanziato mediante una campagna di crowdfunding, prevista per il prossimo autunno, sulla piattaforma Kickstarter. Edoardo Stoppacciaro, che i fan de Il trono di spade ricorderanno come la voce di Robb Stark, nel film ricoprirà il ruolo di uno degli scalcinati ricercatori dell’occulto, al fianco di Fabio Cavalieri e Marco Fumarola. Il cast, che vedrà la partecipazione straordinaria di alcuni dei doppiatori dei personaggi originali della saga, può contare su attori professionisti e su una troupe professionale per le riprese.

Real! è ambientato nella Città Eterna dove tre studenti (fuoricorso?) di fisica si ritrovano inaspettatamente ad avere a che fare con problemi soprannaturali, quando scoprono che l’unico appartamento che possono permettersi è infestato da terribili presenze ultraterrene. Riusciranno le teorie elaborate oltre trent’anni prima a salvarli dagli indicibili orrori che li attendono?

Ad aiutarli ci saranno le attrezzature di scena utilizzate nei due capitoli ideati da Harold Ramis e Dan Aykroyd, fedelmente riprodotte: pericolosissimi acceleratori nucleari rigorosamente non autorizzati (i famosi zaini protonici), trappole e persino un’unità di contenimento che, auspicabilmente, questa volta non salterà in aria.

La troupe di Real! è già a lavoro per le strade di Roma.

Real!
Da un'idea di: Edoardo Stoppacciaro
Cast: Fabio Cavalieri, Edoardo Stoppacciaro, Marco Fumarola, Alessandro Budroni, Gianluca Machelli, Lidia Perrone, Barbara Castracane, Roberto Stocchi, Roberto Draghetti.

Con la partecipazione straordinaria di: Sergio Di Giulio, Mario Cordova e Cristiana Lionello

Sceneggiatura: Edoardo Stoppacciaro, Valerio Albasini Di Giorgio e Cristian Calabretta

Regia: Cristian Calabretta, Marco Benvenuto, Edoardo Stoppacciaro

Aiuto regia: Federico Frignani e Luca Benvenuto
Direttore della fotografia: Alessandro Mignacca
Operatori: VIDEOMATTI
Effetti speciali: JMMate

Il Brasile di Jim Porto dal vivo all’Elegance Cafè

Virtuoso del jazz samba, per questa occasione l’artista proporrà una selezione dei più importati brani della musica jazz, brasiliana e anche delle sue composizioni, citando autori come Caetano Veloso, Carlos Jobim, Maria Betania, Tania Marìa, Ivan Lins, Pat Metheny. Una chiave di lettura assolutamente originale, dotata di una forte identità, quella che caratterizza la carriera di Jim Porto, considerato oggi, uno dei massimi esponenti della musica brasiliana in Italia.

Sul palco Jim Porto (voce), Mauro salvatore (batteria), Daniele Basirico (basso) e Denis Fattori (tromba). Special Guest Gisela Oliverio (voce).

Giovedì 17 settembre
Ore 22.30

Elegance Café
Via Vittorio Veneto 83/87 - Roma

Consumazione minima Euro 10

Infoline 06 42016745

Sabato 19 settembre, dalle ore 10,00 al Baubeach® di Maccarese, si condenseranno, nella cornice della spiaggia per cani liberi e felici più famosa d'Europa, i colori del lavoro, dell'impegno e delle aspirazioni che si respirano dall'anno della sua nascita...

Partendo dalle emozioni di una intensa estate che è stata palcoscenico di incontri, eventi e importante palestra di ricerche armoniche, guidati dall'Artista Karen Thomas, che trasforma l'Arte in Ambasciatrice di Pace, di cui saranno esposte tre Opere – Pigmenti su Plexiglas trasparente - tratte dal Ciclo “Tra Cielo e Mare” 2014/2015, si potrà partecipare ad un singolare Workshop di Pittura Collettiva, per esprimere l'importanza dell'incontro e della comunicazione, nella aspirazione alla Bellezza: una tela vergine di cinque metri stesa su una pedana sull'acqua, barattoli dei colori fondamentali, pennelli e otto creatori tra i Soci che si proporranno e che, con il loro cane a fianco, andranno ad intercettare e seguire l'onda creativa fino a creare un'opera che verrà affissa il giorno stesso nell'insolita sala d'esposizione tra spiaggia e mare.

“L’Arte, attraverso la bellezza vuole dare risposte ed essere il luogo dell’ Incontro, dove è possibile trovare un Dialogo che conduce alla verità ed alla luce. Questa ricerca di verità, di luce, di conoscenza, è una ricerca dentro noi stessi, in relazione all’Altro e l’Empatia che nasce in questo Incontro, diventa elemento dell’esperienza più intima, cioè quella del sentire insieme, che produce ampliamento ed espansione verso ciò che è oltre, imprevisto. L’Empatia permette un accordo essenziale: entrare nell’orizzonte dello spirito, perché dare un senso è un’operazione terapeutica e l’Empatia è il luogo dell’anima in cui convivono le molteplici forme del sentire l’Altro: l’amicizia, l’amore, la compassione, l’attenzione, la cura, il rispetto, il riguardo”.(dall'invito alla Personale dell'Artista “AGORA. Il Dialogo e l’ Empatia nell' Arte” a Roma, Istituto Portoghese di Sant'Antonio, visibile fino al 30 settembre).

Il set della spiaggia ospiterà ancora:
- la Mostra di Fotografia di Claudia Candido “L'Ultimo Paradiso”, con Reportage dalle Galapagos, considerate dalla Fotografa un Luogo Unico assimilabile al contesto del Baubeach®, per la sua valenza empatica tra le Specie: le foto sono commentate da didascalie tratte dalla Tesi di Empatia Relazionale® di Patrizia Daffinà;
- la scrittrice Laura Grassi Guida, con il suo Libro BAUHAMAS, per avvicinare i bambini ad un approccio consapevole con gli Animali
- la Naturopata Maria Victoria Tuan alla quale sarà possibile chiedere consulenza per una Nutrizione Etica e Sana;
- l’insegnante di Yoga Flavia Ricordy, con cui si caricherà di energia positiva, ancora una volta, in un saluto al sole e all'estate trascorsa insieme.

Non mancheranno le Associazioni che da anni si battono per rendere migliore la vita dei cani abbandonati e reclusi, ai quali Baubeach® offre ospitalità e una speciale vetrina sia per reperire fondi che per le adozioni, che in un contesto così gioioso riescono spesso ad andare a buon fine...

La giornata servirà anche per ribadire la scelta Vegan Friendly del Baubeach®: un appetitoso menu ispirato al Mare cruelty free, in collaborazione con l'Associazione I Vegan e il Catering di Cucina Biologica “Le cuoche cuocarine”, sarà a disposizione dei Soci e degli Ospiti d'onore: primo tra tutti il Sindaco di Fiumicino, Esterino Montino, che verrà a visitare la spiaggia, da lui valorizzata nel corso degli ultimi anni.
Anche i Vip sono attesi, una dei quali è l'Assessore ai Diritti Animali dello stesso Comune: Daniela Poggi, da sempre sostenitrice del Baubeach® sarà presente per salutare i suoi amici.

BAUCOLORS, che è alla sua terza edizione, vuole inoltre dare il suo sostegno e partecipazione al grande evento ANIMAL DAY, la prima Giornata Internazionale per i diritti di Tutti gli Animali: un evento organizzato dagli Animalisti Italiani Onlus, in collaborazione con Legend Studio Italia e Labux con la partecipazione di ”Assovegan”. Nel corso di ANIMAL DAY si terrà il grande Concerto ANIMAL AID LIVE, totalmente gratuito, nella magnifica cornice di Piazza del Popolo a Roma. Per dimostrare la solidarietà ai principi a cui si ispira l'evento, si costruirà , assieme a tutti i partecipanti della giornata, con schizzi e autografi di chi sente nel cuore la causa della difesa dei diritti di tutte le Specie viventi, un grande striscione dove la parola BAUBEACH® sarà unita ai colori, ai nomi, alle emozioni, alla aspirazione alla Pace, alla Cura, al Rispetto e al Riguardo antispecista che da sempre è l'anima di questo Nome. Quindi si partirà insieme, alla volta di Roma, con siffatto striscione, per ribadire l'importanza della sinergia, del dialogo, della consapevolezza, come armi pacifiste contro l'arroganza umana, lo sfruttamento animale, la denigrazione dei diritti animali.

“La pianificazione antropocentrica dell'economia mondiale degli ultimi cento anni ha ridotto le Altre Specie in macchine al servizio dell'uomo: valori come la compassione, la pietà, l'amore, la comprensione, perdono il loro senso. Il nostro lavoro consiste nel recupero di questi valori e nella rinascita della fiducia in un domani armonico con le leggi universali, all'interno prima della nostra stessa anima e poi nel mondo esterno”
Patrizia Daffinà (dagli scritti di Empatia Relazionale®)

PROGRAMMA:

ORE 11,00 SALUTO AL SOLE - YOGA SESSION
ORE 12,00 WORK SHOP PITTURA COLLETTIVA

DALLE 13 ALLE 15 VEGAN PRIDE – SAPORI DI MARE, un particolare menu ispirato ai sapori marinari, senza uso di prodotti animali!

PRESENTI IN SPIAGGIA E A DISPOSIZIONE DEI SOCI:

EDUKARLO, EDUCATORE CINOFILO
ASSOCIAZIONI: ISOLA CHE NON C'E' – QUINTO MONDO – ADA
MARIA VICTORIA TUAN – NATUROPATA
LAURA GRASSI GUIDA, SCRITTRICE

BAUBEACH
Via Praia a Mare snc – Maccarese (RM)
Infoline: 06 81902352 - 3492696461 – 333 8372200 – 339 3614861 -3337996267

Andrà in onda a partire da domani sera - venerdì 11 settembre - su RAI3 in prima serata la fiction 'NON UCCIDERE'.
Regia di: Giuseppe Gagliardi
Serie creata da: Claudio Corbucci
Con: Miriam Leone, Monica Guerritore, Thomas Trabacchi, Gigio Alberti, Matteo Martari, Luca Terracciano

Una coproduzione: Rai Fiction - FremantleMedia Italia
In onda a partire dall'11 settembre su RAI3 in prima serata

“Non Uccidere” è una serie crime procedural che racconta con un linguaggio verosimile e moderno il nostro Paese attraverso il punto di vista privilegiato delle sue comunità fondative: prima fra tutte, la famiglia.

12 episodi, 12 casi ispirati alla cronaca nera più o meno recente, per esplorare 12 ecosistemi sentimentali che hanno attraversato – o stanno attraversando – il trauma di un delitto. Delitti tra persone che spesso si sono amate al punto da arrivare a odiarsi. Gelosie, vendette, rabbie represse o semplicemente raptus momentanei, in cui la verità insiste sempre a nascondersi. Protagonista del racconto, Valeria Ferro (Miriam Leone), Ispettore in forze alla Squadra Omicidi della Mobile di Torino - una poliziotta anagraficamente giovane ma estremamente abile, forte di un intuito fuori dal comune e soprattutto di un’ossessione che muove tutto il suo agire: l’ossessione per la verità. La serie è prodotta da FremantleMedia Italia e Rai Produzione Tv - Centro Produzione Rai di Torino, con il sostegno della Film Commission Torino Piemonte.

La mostra nazionale “Patchwork made in Lazio” a Bomarzo (Viterbo) nelle sale del Palazzo Orsini

dal 25-27 settembre
ore: 10 - 18,30

Torna, a Bomarzo, l’appuntamento con la creatività e la tradizione. Si terrà infatti, dal 25 al 27 settembre, l’evento nazionale “Patchwork Made in Lazio”, quest’anno alla terza edizione.

L’iniziativa, ad ingresso gratuito, è organizzata dalle delegate regionali Quilt Italia Lazio, Brunella Sciommari e Francesca Ciardi, in collaborazione con l’associazione “Bomarte” ed il patrocinio del comune di Bomarzo.
L’obiettivo della manifestazione, ospitata nelle prestigiose sale del Palazzo Orsini, è quello di promuovere e diffondere la passione e la conoscenza del Patchwork e del Quilting , finalità perseguita dalla Quilt Italia, anche in ambito internazionale, fin dal 1997, anno in cui diventa rappresentante ufficiale dell’Italia nell'associazione europea di quilting (Eqa).

La mostra “Patchwork made in Lazio” prevede, per tale motivo, tutta una serie di attività volte proprio alla diffusione di questa antica tecnica di cucito, nata nei secoli scorsi presso i pionieri americani che, come avevano appreso dai coloni inglesi, riciclavano le parti migliori dei capi ormai consunti per ripararne altri o realizzarne di nuovi, usando i materiali più disparati, dalle foglie di tabacco al cotone.
In Italia, l’arte di cucire insieme le pezze nasce sin dal Medioevo, anche se il patchwork, così com’è comunemente conosciuto, si diffonde a partire dalla metà degli anni Novanta e, da allora, ha conquistato un numero sempre crescente di appassionati ed estimatori.

La tre giorni di Bomarzo prevede un calendario con tantissime attività: saranno a disposizione, infatti, dieci insegnanti che terranno quattordici differenti corsi di cucito di varia difficoltà e con metodologie differenti aperti a tutti, anche ai semplici curiosi che vogliono avvicinarsi a questa creativa arte tessile.
L’associazione culturale Bomarte, inoltre, allieterà le serate con spettacoli ed animazione di vario genere, anche all’interno del caratteristico borgo.
Ospiti d’onore della manifestazione saranno le socie quilt delle regioni Toscana e Campania, che esporranno le loro opere nei locali di Palazzo Orsini.

Per info: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Dal 12 al 26 Settembre al Parco del Ninfeo il Gay Village proroga fino al 26 Settembre

Non c'è tregua per l'estate, il Villaggio Rainbow posticipa la chiusura di 2 settimane!

Una media di ingressi con un incremento tra i 1000 e 1500 in più rispetto alla scorsa stagione, ospiti illustri, (attesi ed inaspettati), party esclusivi e prime serate d'eccezione... un successo meritato (ma mai scontato), che convince la direzione a prorogare di due settimane, con il big closing party rinviato al 26 settembre.

Il Gay Village 2015 è sempre più centro nevralgico della movida romana, per volti più o meno noti e per la maggior parte di giovani che scelgono Roma e il Parco del Ninfeo, come punto di riferimento della loro estate... Estate che non accenna a diminuire, viste le temperature ancora sopra la media e la voglia di divertimento che anima le notti del Villaggio Rainbow, capeggiate dalla direttrice artistica Vladimir Luxuria, già all'opera per l'ultima quindicina di settembre...

Si "riparte" giovedì 17 settembre con il gala del talent show Gay Village Academy, a cui seguirà la presentazione del film Magic Mike XXL, con tanto di performance di stripmen, distribuito dalla Warner Bros Pictures e diretto da Gregory Jacobs, per un appuntamento all'insegna del cinema, che si ripeterà il giorno a seguire, venerdì 18 settembre, con la presentazione del trailer del lungometraggio "Io e Lei" e con l’intervista spettacolo alla regista Maria Sole Tognazzi e agli altri due sceneggiatori Ivan Cotroneo e Francesca Marciano.

Nella stessa sera del 18 spazio anche alla musica con Greg & The Frigidaires in concerto, per un live che promette sonorità mai tramontate ...
Sabato 19 settembre si continua con la musica dal vivo, con Velka e la sua band in concerto.

L'ultimo weekend si apre giovedì 24 settembre all'insegna della politica, con il dibattito dal titolo "Unioni Civili, quanta strada ancora da fare?", che vedrà protagonista Monica Cirinnà, accompagnata da Imma Battaglia e da rappresentanti delle associazioni LGBT.
A seguire sarà la volta del party dedicato all’Isola di Adamo ed Eva, il dating show condotto da Vladimir Luxuria che andrà in onda in autunno in prima serata su Deejay Tv (canale 9), prodotto da Endemol Italia.

Venerdì 25 settembre si conteranno le ore che anticipano il Big Closing Party, scandite dall'intervista spettacolo a Maurizia Paradiso e dal successivo live di Immanuel Casto, per una serata dal titolo Eroticopop Night, dai toni molto piccanti ...

Infine, sabato 26 settembre si aprirà il sipario sull'ultima notte del Gay Village, per un party con ospiti a sorpresa, i cui nomi verranno svelati solo a poche ore dall'inizio della serata...

Tanti i djset che si susseguiranno nell'arco di queste due settimane, tra cui ritroveremo l'ultimo appuntamento della saga The Seven Deadly Sins, il progetto di Emanuele Inglese che nel corso della manifestazione ha raccontato in note, i 7 peccati capitali.
Torna anche il fortunato Raw Power firmato Subbacultcha e poi Dj Osso, Mauro Mandolesi, Andrea Prezioso, Anne Cullen e Atrim Dj, che animeranno la sala hit al Parco del Ninfeo, mentre in pop si alterneranno tra gli altri Paola Dee e Brezet (colonne indiscusse del dancefloor pop), e poi Manuela Doriani from M2O, Fabrizio Marini, Mattia Matthew, Mr. Mads, Charlesgold, mentre in house ritroveremo Shana Dee, Georgia Lee, Gaia Logan, Diformation, Erik Loud e molti altri ancora... ad animare i luminosi palchi all'Eur ci saranno invece Giacinto Mozzetta, Ezio Cristo e Santa Barbara il giovedì con Heroes, e poi Terry G. e Miss Emily il venerdì con Koru, con i KarmaB e le meravigliose video performance del sabato notte. Voci incontrastate saranno Kevin Delite, Kristine VonTrois, La Pepa, David Bros e Cecile BlackSoul.

Per chi non avesse mai avuto modo di assistere all'appuntamento delle 02.30 con l'Italian Kitchen Academy, l'invito è sempre valido... anche nella proroga infatti, torna lo chef Giovanni Cappelli, presidente dell'accademia partner del Gay Village, che cucinerà in diretta dal set di cucina della pista pop.
Primi piatti d'eccezione, con ricette ogni volta differenti, offerti dall'animazione ai famelici nottambuli... Perchè allo spaghetto della notte non si può proprio rinunciarvi!

GAY VILLAGE 2015 –XIV Edizione
Dal 18 giugno al 26 settembre 2015

Dal giovedì al sabato - APERTURA h. 19.00
Ingresso gratuito dalle 19.00 alle 21.00

Giovedì: 10 € - Venerdì: 13 € - Sabato: 18 €
comprese consumazioni)

Roma Eur - Parco del Ninfeo
Via delle Tre Fontane angolo Via dell’Agricoltura
Tel. 349 9563014

SABATO 12 ALLA CASA DEL MARE DI OSTIA PROSEGUE LA MANIFESTAZIONE “SAPERI E SAPORI NEL MARE DI ROMA”

Alla Casa del Mare di Ostia (Borghetto dei Pescatori) prosegue il programma di eventi per conoscere “l’isola sotto il mare” di Roma. Nuovo appuntamento con l’educazione ambientale in spiaggia e con le attività di pescaturismo alle Secche di Tor Paterno.

Sabato 12 settembre alla Casa del Mare di Ostia proseguono le consuete attività di “Saperi e sapori nel mare di Roma” (27 giugno – 24 ottobre 2015) proposte al pubblico con storie di mare, assaggi di cucina marinara, vendita del pescato, mercato di prodotti agroalimentari a km 0, laboratori di educazione ambientale, una mostra sulla pesca sostenibile e il sottofondo delle immagini di un mare inaspettato proprio di fronte alla Capitale, a 5 miglia dalla costa tra Ostia e Torvaianica.
Sabato prossimo, inoltre, nuovo appuntamento in spiaggia con le attività di educazione ambientale per bambini: in alcuni stabilimenti di Ostia verranno proposti laboratori per scoprire i segreti del mare e del mondo delle conchiglie.

Sabato infine è in programma una nuova uscita di pescaturismo alle Secche di Tor Paterno. Sarà possibile assistere a una giornata di pesca a bordo di una barca da turismo imparando a conoscere tecniche e attrezzi della pesca sostenibile e le specie pescate. A bordo saranno offerti assaggi del pescato, per valorizzare le specie “povere” dell’AMP.

Il progetto “Saperi e sapori nel mare di Roma” per Expo 2015 è promosso da RomaNatura, con il contributo della Regione Lazio, in partenariato con Campagna Amica, C.R.E.A., Pesca Natura Turismo Soc. Cooperativa.

Appuntamenti di Sabato 12 settembre:

alle ore 9.30:
Pescaturismo alle Secche di Tor Paterno. L’imbarco è al Canale dei Pescatori dalla banchina del Canale, lungomare Duilio - incrocio via dei Pescatori, in prossimità della Lega Navale. Rientro previsto alle ore 15.00. L’attività è gratuita.
Solo su prenotazione
(Pesca Natura Turismo Soc. Cooperativa 339 2995366 – Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.).

Educazione ambientale in spiaggia presso alcuni stabilimenti di Ostia. Sul sito di RomaNatura è possibile consultare gli orari e l’elenco degli stabilimenti.

dalle ore 18.00:
apertura della Casa del Mare, via del Canale di Castelfusano 11 – Borghetto dei Pescatori (Ostia).

Info: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Sabo Roma Jewelry, bijoux e preziosi protagonisti dal 26 al 28 settembre alla Nuova Fiera di Roma L’area più scintillante della fiera è sicuramente Sabo Roma Jewelry: un intero padiglione che vede la presenza di aziende internazionali dell’industria dei bijoux e dei preziosi, dai grandi distributori ai piccoli artigiani, passando per i designer e gli stylist. Un ampio spazio in cui l’alta oreficeria vive accanto ad esposizioni di gioielli e bijoux di tendenza, realizzati con materiali innovativi e anallergici,pietre preziose, montature e accessori, per una grande vetrina di proposte sempre al passo con le nuove tendenze.

Sabo Jewelry rappresenta ormai un’opportunità per tutti i retailer determinati a incrementare il proprio business, ampliando e diversificando l’offerta. Per offrire uno scenario sulle ultime novità e tendenze di un settore sempre più in crescita, Sabo Roma riserva a bijoux e preziosi un intero padiglione per presentare tutto il meglio dell’artigianato e della creatività, confermandosi così, anche quest’anno, uno dei più importanti eventi fieristici. Tante le novità contrassegnate dal made in Italy, in un perfetto connubio di tradizione e innovazione, sia nelle forme che nei materiali utilizzati. Tra oro, argento, pietre preziose, alta bigiotteria, il punto di forza di ogni gioiello è la lavorazione artigianale, espressionedella personalità del designer e del produttore. Ne sono un esempio i preziosi in argento 925 realizzati a mano e sempre ricchi di particolari, che rendono ogni bijoux diverso e mai identico a un altro. Parure con ciondolo e orecchini in cristallo swarovski e coralli si alternano a bracciali realizzati con metallo allergenico galvanizzato.Moltissime anche le proposte di accessori più glamour e spiritosi che strizzano l’occhio al colore, restando perfettamente bilanciati nelle dimensioni e nell’eleganza. Tra i ciondoli più curiosi, catturano l’attenzione piccole fiale che promettono “pozioni d’incanto” con elisir dell’euforia o polvere di stelle. Sempre di moda le linee geometriche dei gioielli più futuristici: la costante sperimentazione delle forme converte il plexiglass in bracciali e anelli con strutture 3D che sembrano trovare ispirazione nell’architettura. E per rendere ancora più intensa l’esperienza in fiera, Sabo Roma ha organizzato dei momenti emozionali: dj set, sfilate e una scenografia da favola, in un percorso studiato per agevolare la visita e stimolare l’incontro tra domanda e offerta. L’Area Eventi al centro del padiglione jewelry sarà il luogo in cui le aziende valorizzeranno i propri prodotti e i visitatori riceveranno tanti spunti interessanti da riproporre in negozio. Nella magica scenografia di un bosco incantato, tra i sentieri segnati dagli alberi in un’ambientazione ispirata a Maleficent della Disney, si potrà assistere a quadri viventi e sfilate in costume. Si alterneranno infatti le ballerine della Sinergy Dance Accademy e le modelle della scuola A.C. Idas, Istituto delle Arti Sartoriali.

Quest’anno inoltre, il padiglione 2 ospiterà le telecamere di Preziosa Channel, che riporteranno la cronaca dell’evento.

 

Ingresso gratuito riservato agli operatori di settore Nuova Fiera di Roma Ingresso Est

Orari:

Sabato e Domenica dalle 9:30 alle 19:00

Lunedì dalle 9:30 alle 17:00

Nella splendida location della Limonaia di Villa Torlonia, cinque giorni per celebrare la tradizione brassicola (e culinaria) della nota regione tedesca
Storia e tradizione, paesaggi unici e suggestivi, fastosi e fiabeschi castelli, grandi città e minuscoli villaggi, buon cibo e birra a fiumi. La mente non può non ripercorrere le strade che portano alla Baviera, la più grande regione tedesca, nota per raccogliere in sé tutte queste innumerevoli bellezze. Perché, quindi, non celebrarla a dovere in queste giornate di settembre?

Ecco quindi in arrivo l’Herbstfest che dal 16 al 20 settembre animerà i suggestivi spazi della Limonaia di Villa Torlonia (via Spallanzani, 1A - Roma) con i sapori, i profumi e la tradizione brassicola e culinaria bavarese. Una vera e propria celebrazione della fine dell’estate, le cui radici affondano nella cultura tedesca.

Il “festival d’autunno” (questo letteralmente significa Herbstfest), infatti, nasce come contraltare dell’Oktoberfest di Monaco di Baviera, e per cinque giorni rivivrà con una grande protagonista: la Weissbier Erdinger, una birra di frumento dell’Alta Baviera da associare ai gustosi piatti tipici della regione che verranno preparati durante il festival.

L’Herbstfest seguirà i seguenti orari:
mer-gio-ven: 18-24
sab-dom: 12-01

Con 6 euro sarà possibile degustare una birra e portare a casa un piccolo pezzo di Baviera, un bicchiere celebrativo targato Erdinger!
La formula per bere e mangiare sarà quella dei gettoni (1 gettone = 1 euro).

dal 16 al 20 settembre
Limonaia di Villa Torlonia
via Spallanzani, 1A - Roma

Per informazioni e prenotazioni:
Tel: 06 44 04 21

11 e 12 settembre ore 21.00
"BUONE MANIERE"
testo e regia di Anna Ceravolo
allestimento e scene e costumi di Carla Ceravolo
con Domitilla Colombo e Gaetano Lizzio

Come si mangiano le olive? Cosa regalare all’amica che sposa il vostro ex? Come scoraggiare la suocera che si invita a Capodanno? Come affrontare il vicino che vi riga la portiera?

Ahimè sono infinite le situazioni incresciose in cui ci imbattiamo, e che richiedono ben più di un pizzico di savoir faire per essere trattate con eleganza.
Gli inappuntabili personaggi ve ne presenteranno una nutrita carrellata da cui trarre spunto per apprendere come fare ad uscire da qualsiasi impiccio a testa alta.
E allora, voilà che, grazie a questa improbabile lezione, apprenderete come districarvi con agghiacciante disinvoltura nelle situazioni più assurde che la vita di tutti i giorni ci apparecchia.
Signore e signori, bon ton è la parola d’ordine, il grimaldello che forza tutte le porte.
E dunque perfino sgomitare amabilmente tra i nostri simili, scalpitare con distinzione, profittare con cortesia sarà solo una questione di stile. Ça va sans dire…

Un utilissimo vademecum per orientarsi nella meravigliosa giungla delle buone maniere, un pratico galateo tutto da ridere.
E le figure di m-++a saranno solo un ricordo.

Note di Regia:
Lo spettacolo è immerso in una cornice che fa il verso agli anni Cinquanta, anni in cui i rotocalchi dettavano legge in materia di norme di comportamento su tutti i fronti: da come si apparecchiava una tavola a come si educavano i figli. E con il pretesto di rivolgersi all’alta e media borghesia, parlavano in realtà a tutti i ceti sociali. Ma quelle norme, qualche volta frivole e bizzarre, che oggi ci fanno sorridere, rilette in controluce, contenevano spesso dei riferimenti etici e delle indicazioni di buonsenso in cui si riconosceva un popolo che stava ricostruendo il Paese.
Di tutt’altro tenore le regole di comportamento che sciorinano i nostri due personaggi, un Lui e una Lei che, dietro ai modi chic, dietro una facciata di distinzione ed eleganza, incarnano una totale mancanza di scrupoli. Così, mentre scena dopo scena sfogliano i capitoli del loro Galateo, rivelano un cinismo del tutto naturale e inconsapevole, un senso d’opportunismo che sembra inciso nel loro dna, insomma si rivelano per quello che sono: due caterpillar dei sentimenti e diritti altrui che, a dispetto dello sfondo iconografico, sono proprio una specie che resiste a tutte le epoche e a tutte le latitudini.
E dal calembour al black humour, dal lazzo alla battuta, si passano in rassegna i tanti modi di ridere e far ridere. Buon divertimento!
(Anna Ceravolo)

Teatro di Documenti
via Nicola Zabaglia, 42
00153 Roma
tel. 06.5744034 - 06.5741622 - 328.8475891
email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Il Teatro di Documenti si raggiunge con i seguenti mezzi pubblici:
Treno: Stazione FS Ostiense, Stazione FS Lido
Metro: B Piramide
Bus: 3 - 23 - 30 - 75 - 83 - 170 - 280 - 673 -716 - 719 - 781

LA STRANA STORIA DELL'UOMO PINGUINO E DELLA PICCOLA BAMBOLA DI PEZZA - di MavenMar

DAL 15 AL 27 SETTEMBRE 2015
ore: 20.45 e dom. ore:17

Diverse figure si muovono nello spazio: l’Uomo Pinguino, il Vecchio con il Coniglio, l’Orco, la Dama Bianca, il Guerriero, il Narratore Muto, la Piccola Bambola di pezza.

Personaggi onirici intrisi di movimento e passioni. Suoni, maschere e colori danno corso ad una storia di forte impatto emotivo.
Diverse espressioni artistiche si mescolano: mimo concreto ed astratto, gestualità, teatro di figura,arti marziali, maschere, musica e giochi di luci.
Forse le parole che possono meglio definire la “strana storia” sono “ poesia visiva”.
“La Strana Storia” si muove nell’oscurità, nell’enigma dei volti, nella ricerca del linguaggio del corpo come espressione totalizzante ed emozionante. Le ombre e i bagliori di luce si aprono avvolti da musiche che accompagnano l’intero spettacolo esaltandone i movimenti ele maschere.

In scena MavenMar, mimo specializzato alla Civica Scuola del Piccolo Teatro di Milano esperto di arti marziali oltre che impegnato in attività come lo Zen Shiatsu ed il Butoh.

Rivisitando la poesia del teatro come danza antica, il respiro dell’hara delle arti orientali come via di incontro dell’energia, MavenMar ha messo in scena un nuovo spettacolo che racchiude i saperi e le esperienze fin qui maturate perseguendo la strada di un teatro che si fonde con la VISIONE e si fonda sull’EMOZIONE.
Da vedere con il cuore.

Teatro Lo Spazio
Via Locri, 42 Roma
Tel: 0677076486 0677204149
email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Biglietto intero: 12 euro
Biglietto ridotto: 9 euro
Tessera semestrale: 3 euro

Garbatella Jazz Festival (GJF) 2015 - XI appuntamento con la musica jazz nel noto quartiere capitolino

24-25-26 Settembre 2015

La Villetta – Via Francesco Passino n. 26, Roma
dalle ore 20,30
Ingresso gratuito – Bar e cucina

Il 24, il 25 e il 26 Settembre la Villetta si animerà con il Garbatella Jazz Festival, giunto alla sua XI edizione, dando spazio alla figura del sassofonista.

La rassegna, totalmente gratuita, si propone di diffondere il genere musicale del jazz e le sue eterogenee manifestazioni ad un pubblico ampio e variegato. Il progetto è nato dalla collaborazione delle associazioni culturali Cara Garbatella ed Altrevie, è patrocinato dall’VIII Municipio di Roma (ex XI). Da tre anni riceve il sostegno della Polisportiva G. Castello.

La direzione artistica è di Pino Sallusti, che commenta in questo modo l’attuale edizione: ”La scelta di dedicare il Festival 2015 ai sassofonisti parte dal fatto che il sax è un po' lo strumento simbolo del jazz, soprattutto per quello che riguarda l'immaginario collettivo. Se a questo aggiungiamo che i progetti che verranno presentati nella rassegna sono tutti estremamente interessanti, mi è sembrato giusto pensare a questa formula”.

Giovedì 24 Settembre salirà sul palco MARCO GUIDOLOTTI QUARTET
Venerdì 25 Settembre il gruppo di ELLINGTONIA
Sabato 26 Settembre PASQUALE INNARELLA QUARTET

I primi due concerti avranno come gruppo spalla LA SCUOLA POPOLARE DI MUSICA DI TESTACCIO, mentre il terzo, il gruppo IMPROGRESSIVE, che reinterpreta il progressive inglese.

Quest’anno, oltre agli spettacoli musicali, verrà presentato sabato 26 settembre, alle 21.30, il libro “Il tempo di un altro disco” di Fabio Ciminiera, giornalista ed editore di Jazzconvention.

La tre giorni ha come sponsor tecnici le società Pera&Mela ed Algoltour

Info tel. 3280580162 - 331 9496348 (per prenotazioni per la cena)

 

GIOVEDI' 24 SETTEMBRE
Ore 21:00
La Scuola Popolare di Musica di Testaccio presenta:
DOO BEE DUO

Giada Pietrini – voce
Carlos Fanelli – chitarra

Doo Bee Duo" è una formazione nata tra i "banchi" della SPMT è cresciuta con diverse esperienze musicali personali legate tra loro da una bella amicizia. Questo "datato" ma giovane progetto spazia dal jazz alla bossa nova, dal pezzo conosciuto a quello meno, ricercando nuove e vecchie sonorità per giocare con la musica.

Ore 22:00
MARCO GUIDOLOTTI QUARTET

Marco Guidolotti – sax baritono
Francesco Lento – tromba e flicorno
Marco Loddo – contrabbasso
Giovanni Campanella - batteria

Marco Guidolotti, eccellente sassofonista, già premio Massimo Urbani nel 2010, attivissimo solista in Rai, Mediaset e Sky, rende omaggio alla grande musica di Gerry Mulligan e nello specifico al quartetto con Chet Baker. Anni d’oro per il Jazz della West Coast. Tosky Records® presenta la nuova release discografica “’s Wonderful” del Marco Guidolotti Quartet. Un album pieno di gioia e di swing, mescola brani inediti del sassofonista Guidolotti a celebri composizioni dell’immortale Gerry Mulligan. Guidolotti ha avuto importanti collaborazioni internazionali con WOODY ALLEN, BOB BROOKMEYER, DAVE LIEBMAN, RANDY CRAWFORD, DEE DEE BRIDGWATER, WAYNE MARSHALL. E’ docente di Sax e Clarinetto in alcune scuole di musica tra cui il Saint Louis College of Music di Roma. E’ stato premiato dai lettori di JAZZ tra i primi 5 sax-baritonisti italiani.

VENERDI' 25 SETTEMBRE

Ore 21:00
La Scuola Popolare di Musica di Testaccio presenta:

ARIA JAZZ TRIO

Valeria Arienti – voce
Paolo Cintio – pianoforte
Leonardo De Rose – contrabbasso

Il trio propone un omaggio ai grandi standard della tradizione jazz, rivisitati in una chiave originale e creativa dagli arrangiamenti di Paolo Cintio. Da Davis a Shorter, un viaggio indietro nel tempo alla ricerca di atmosfere suggestive.

Ore 22:00
ELLINGTONIA

Alice Ricciardi – voce e tastiere
Daniele Tittarelli – sax alto e live electronics
Mario Raja – sax tenore e clarinetto
Luca Fattorini – contrabbasso
Pietro Lussu – pianoforte e tastiere
Armando Sciommeri – batteria

La musica di Duke Ellington a quarant’anni dalla sua scomparsa è più viva che mai. Compositore e pianista geniale, Ellington è stato un artista nel senso più ampio del termine, ma anche colui che ha indicato un modo di vivere e concepire la musica destinato a lasciare un segno indelebile per le generazioni future. I sei musicisti di “Ellingtonia” affrontano le partiture del “Duca” e del suo alter ego Billy Strayhorn con insieme rigore e estrema libertà. In alcuni pezzi si ascolta la ruvida sonorità dei tempi del “Cotton Club”, mentre in altri le partiture diventano uno spunto per un approccio assolutamente personale. La scrittura accorta e un uso sapiente delle tastiere danno al gruppo un suono quasi orchestrale, mentre è anche possibile apprezzare le elaborazioni della voce estremamente carismatica dell’Ellington narratore.

SABATO 26 SETTEMBRE

Ore 21:00
IMPROGRESSIVE

Alberto Popolla - clarinetti
Errico De Fabritiis – sassofoni

Il duo reinterpreta una serie di brani di gruppi della scena di Canterbury e del progressive inglese, integrandoli con brani originali. Sospesi tra libere improvvisazioni e suoni progressivi, le ance di Improgressive si fondono in un vortice di note solenni e spazi creativi. Musiche di Hatfield and the North, Soft Machine, Gong, Matching Mole, Caravan, Kevin Ayers, King Crimson.

Ore 21:30
FABIO CIMINIERA presenta “Il tempo di un altro disco”

“Il tempo di un altro disco” è un racconto autobiografico in musica, realizzato attraverso ascolti, riflessioni, passioni e condivisioni. Un viaggio avanti e indietro nel tempo per riportare alla luce aneddoti e acquisti di dischi, passare per pochi attimi dietro le quinte, scorrere le immagini dei grandi del rock e le copertine dei dischi, cercare il lato migliore, e quello meno accattivante, di ogni supporto. Una storia che riporta al centro il piacere per la musica, attraverso i brani e gli interpreti delle varie stagioni del rock e del jazz, una storia fatta di episodi, ricordi, ironia e tanta curiosita.

Ore 22:00
PASQUALE INNARELLA QUARTET

Pasquale Innarella – sassofoni
Francesco Lo Cascio – vibrafono
Pino Sallusti – contrabbasso
Roberto Altamura – batteria

“Il quartetto è una realtà attiva già da diversi anni. Pasquale Innarella unisce nel suono dei suoi sassofoni improvvisazione radicale e senso melodico in una fusione stretta e vivace, animata da un equilibrio tutto personale tra questi due poli. La costruzione del quartetto segue un principio analogo. Innanzitutto la scelta di accostarsi ad uno strumento eccentrico come il vibrafono e, in particolare, allo stile fluido e sempre efficace di Francesco Lo Cascio, capace da una parte di far coesistere anche nella sua voce melodia e radicalità e quindi di interpretare e rispondere alle stesse istanze del leader, dall'altra di far questo con grande senso estetico e una spiccata attenzione alle dinamiche del quartetto. La ritmica formata da Pino Sallusti e Roberto Altamura crea ulteriori sponde per le intenzioni del sassofonista e per la ricerca tra le diverse spinte che ne animano scrittura e assolo.” Da Jazz Convention. Al Garbatella Jazz Festival il quartetto presenterà anche dei brani dell'ultimo lavoro discografico, “Migrantes”, che verrà inciso a ottobre.

L’Associazione culturale e teatrale “Luce dell’Arte” indice la III^ Edizione del Premio di Narrativa, Teatro e Poesia “Il buon riso fa buon sangue” che ha lo scopo di mettere in risalto l’ironia ed il sarcasmo adoperato nella letteratura per trattare le più svariate tematiche. Possono partecipare al concorso scrittori, poeti, attori e registi di nazionalità italiana e straniera senza limiti di età. Introdotte, inoltre, le sezioni C e D per opere a tema libero. Il concorso prevede 4 sezioni. Età minima consentita per partecipare: 18 anni. Età massima: nessun limite. E’ aperta la partecipazione pure ad autori stranieri, purché con traduzione in italiano allegata ai testi in lingua originale. A)  Sezione Narrativa o Teatro a tema comico: si partecipa con un testo comico edito o inedito o raccolte edite ed inedite di Narrativa o Teatro (commedie, monologhi o testi di cabaret). Il numero massimo di opere per partecipare è di tre. Il tema su cui ironizzare è libero e non ci sono limiti di lunghezza. Si può partecipare con opere premiate o no in altri concorsi letterari (per il Teatro si accettano opere in italiano o vernacolo con traduzione allegata). Sezione aperta sia ad autori che attori e registi teatrali creatori di testi. Partecipazione anche per e-book.   B)  Sezione Poesia a tema comico: si partecipa con un massimo di tre opere poetiche altamente ironiche, comiche e sarcastiche edite o inedite. Non ci sono limiti di lunghezza per gli elaborati. Sezione aperta sia ad autori che attori. Si possono mandare poesie in italiano o vernacolo, queste ultime con traduzione allegata. Partecipazione anche per libri di poesie o e-book.   C)  Sezione Poesia a tema libero: si partecipa con un massimo di tre opere poetiche a tema libero edite o inedite. Non ci sono limiti di lunghezza per gli elaborati. Si possono mandare poesie in italiano o vernacolo, queste ultime con traduzione allegata. Partecipazione anche per libri di poesie o e-book.   D)  Sezione Narrativa o Teatro a tema libero: si partecipa con un testo a tema libero edito o inedito o raccolte edite ed inedite di Narrativa o Teatro (commedie o monologhi). Il numero massimo di opere per partecipare è di tre. Si può partecipare con opere premiate o no in altri concorsi letterari (per il Teatro si accettano opere in italiano o vernacolo con traduzione allegata). Sezione aperta sia ad autori che attori e registi teatrali creatori di testi. Partecipazione anche per e-book. Ogni concorrente può partecipare ad una o a tutte le sezioni. Prevista quota di partecipazione base di 10 euro. Scadenza bando: 12/01/2016.

Per richiesta bando completo, contattare il Presidente dell'associazione, la dott.ssa Carmela Gabriele, al seguente indirizzo e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.. Recapito: 3481184968. Il sito dell'associazione da visitare è: www.lucedellarte.altervista.org Pagina Facebook Ass: Associazione culturale e teatrale Luce dell’Arte E’ possibile seguire tutte le novità sul Premio alla Pagina Facebook: Premio di Narrativa, Teatro e Poesia “Il buon riso fa buon sangue”

R)evolution, al Palazzo Sforza Cesarini di Genzano (Roma) la mostra di Marta Czok
La personale dell’artista, curata da Diana Alessandrini, sarà inaugurata venerdì 11 settembre alle ore 18:00

Terminata con successo l’esposizione di Fosco Valentini e Luigi Puxeddu, il Palazzo Sforza Cesarini di Genzano si appresta ora ad ospitare le opere dell’artista inglese di origine polacca Marta Czok. (R)evolution è il titolo della mostra che sarà inaugurata venerdì 11 settembre alle ore 18:00 e che resterà esposta nelle sale del palazzo ducale della città fino al 18 ottobre 2015. (R)evolution, un gioco di parole a metà tra rivoluzione ed evoluzione: la rivoluzione, a riprendere i temi più forti dei dipinti di Marta Czok, quelli sulla guerra, sul potere e il suo abuso; evoluzione riferita invece alla società che cambia, ai suoi equilibri, alla famiglia come pure all’arte contemporanea.

«L’arte di Marta Czok – scrive Diana Alessandrini – serve a suonare la sveglia. Dietro un’estetica raffinata e gradevole e una pittura di grande sapienza, che oggi ha per protagonisti talvolta personaggi storici, le cui vite sono tuttora attuali, talaltra caricature di governanti sformati dall’abuso di potere, dice ciò che nessuno vuole ascoltare. Lo fa non perdendo mai il sorriso. Perché l’ironia è, insieme alla vis polemica, la forza di questa grande artista, europea ante litteram: inglese, libanese di nascita, polacca di origine, italiana di adozione. E la sua arte senza confini che respira della maestosità classica, del miniaturismo fiammingo, del caricaturismo espressionista e – provocatoriamente – del colorismo pop che “ravviva” la struggente monocromia del suo amato grigio, parla attraverso enigmi e rebus. Una volta risolti, non si può restare indifferenti”.

“Proseguiamo ormai a ritmo serrato – ha detto l’Assessore ai beni culturali Virginio Melaranci – il programma dell’offerta culturale del palazzo Sforza Cesarini, ospitando nel nostro complesso un’altra mostra d’arte contemporanea di livello. Le mostre che abbiamo programmato ci accompagneranno fino alla primavera inoltrata dell’anno prossimo, con una grande ricchezza di contributi capaci di consolidare una vocazione culturale ed espositiva che il monumento per eccellenza della nostra città sta guadagnandosi sul campo. Per tale ragione viene sempre più richiesto ed apprezzato, non soltanto per la qualità dell’offerta in sé ma anche per l’eccezionale contesto paesaggistico di cui senz’altro beneficia. Voglio anche ricordare che, insieme alle mostre d’arte, il complesso del palazzo e parco è sede di una crescente attività culturale che va dall’offerta musicale, con i corsi di perfezionamento estivo, alle conferenze, presentazione di libri, convegni ed altro ancora. Il percorso di valorizzazione è ancora agli inizi, ma crediamo di essere sulla strada giusta per cogliere le opportunità turistiche dell’immediato futuro, a cominciare dall’imminente Giubileo straordinario della misericordia”.

Informazioni
Inaugurazione: 11 settembre 2015 – ore 18:00
Durata della mostra: dall’11 settembre al 18 ottobre 2015
Sede espositiva: Palazzo Sforza Cesarini
Piazza Sforza Cesarini, 4
00045 Genzano di Roma (Roma)

Telefono: 06.93711358 – 339.4382094
Orari di apertura: venerdì dalle 16 alle 20. Sabato e domenica dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 20.

Il FAI – Fondo Ambiente Italiano presenta

“C’ERA UNA VOLTA”

Parco Villa Gregoriana – Tivoli (Roma)

Parco di Villa Gregoriana in pillole:
3 tappe in 30 minuti

domenica 13 settembre 2015
dalle ore 10 alle ore 17,15 (ultima visita)

Parco di Villa Gregoriana a Tivoli (RM) apre al pubblico in una piacevole formula: 3 tappe in 30 minuti. In un percorso introduttivo che si snoda tra mito, storia e natura i visitatori sono invitati a conoscere il bene del FAI – Fondo Ambiente Italiano per poi esplorarlo in piena autonomia, alla ricerca di grotte, cascate e vestigia romane.

Nella giornata di domenica 13 settembre, dalle ore 10 alle ore 17,15, si terranno delle speciali visite guidate della durata di trenta minuti per scoprire il parco come luogo capace di destare fascinazioni e meraviglia per tutti i visitatori che nel corso dei secoli si sono avvicendati tra i suoi sentieri: tre tappe che permetteranno di imparare a osservare con occhi nuovi la bellezza della natura, per poi proseguire la visita immersi nel silenzio del bosco al ritmo di cascate e cascatelle, alla ricerca di grotte e rovine romane.

Con il Patrocinio del Comune di Tivoli.
Il calendario “Eventi nei beni del FAI 2015”, è reso possibile grazie al significativo sostegno e all’energia di ENGIE, dal 2011 sostenitore del FAI, al prezioso contributo di PIRELLI che rinnova la consolidata amicizia con la Fondazione e Cedral Tassoni, marchio storico italiano che per il quarto anno consecutivo ha deciso di abbinare la tradizione, la storia e la naturalità del suo prodotto al FAI.

Giorni: domenica 13 settembre 2015
Orari: dalle ore 10 alle ore 17,15 (ultima visita)

Ingressi + visita:
Adulti: 8 €;
Ragazzi (4-14 anni): 5 €;
Iscritti FAI: 2 €;
Famiglia (2 Adulti + 2 Bambini): 17 €;
Residenti nel Comune di Tivoli: 4,5 €.

Per informazioni su Parco Villa Gregoriana:
tel. 0774/332650
email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

“PAESAGGI AD ARTE” Speciali visite guidate al Parco Villa Gregoriana – Tivoli (Roma)

sabato 12 settembre 2015, alle ore 11

Nove appuntamenti in compagnia di un architetto del paesaggio per conoscere storie e fascinazioni del Parco Villa Gregoriana a Tivoli (Roma) e scoprire l’immenso patrimonio arboreo e floreale in esso custodito: sabato 12 settembre, alle ore 11, i visitatori saranno invitati a partecipare a speciali visite botaniche in uno dei giardini più famosi del Grand Tour ottocentesco, nonché bene del FAI – Fondo Ambiente Italiano.

“Per schivar la monotona uniformità e far che non manchi tutto il largo possibile per ciò che alla grazia e novità pittorica può appartenere, si usino quelle piante che perpetue son dette perché non perdono nell’inverno le loro fronde”: queste le parole pronunciate dal cardinal Rivarola per l’inizio dei lavori nel giardino di Parco Villa Gregoriana. Tra rovine romane, dirupi vertiginosi e i balzi dell’Aniene, nove appuntamenti per ricostruire le vicende e la storia di uno dei giardini romantici più famosi sulle rotte del Grand Tour.

I prossimi appuntamenti con “Paesaggi ad arte” sono in programma per sabato 10 ottobre, 14 novembre e 12 dicembre 2015

Con il Patrocinio del Comune di Tivoli.
Il calendario “Eventi nei beni del FAI 2015”, è reso possibile grazie al significativo sostegno e all’energia di ENGIE, dal 2011 sostenitore del FAI, al prezioso contributo di PIRELLI che rinnova la consolidata amicizia con la Fondazione e Cedral Tassoni, marchio storico italiano che per il quarto anno consecutivo ha deciso di abbinare la tradizione, la storia e la naturalità del suo prodotto al FAI.

Giorni:
sabato 12 settembre, 10 ottobre, 14 novembre e 12 dicembre 2015

Orari: ore 11

Ingressi + visita:
Adulti: 10 €;
Ragazzi (4-14 anni): 5 €;
Iscritti FAI: 4 €;
Famiglia (2 Adulti + 2 Bambini): 25 €;
Residenti nel Comune di Tivoli: 6,5 €.

Per informazioni su Parco Villa Gregoriana:
tel. 0774/332650
email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

UNA STRADA, MILLE VOLTI
Serata-evento dedicata alla (ri)scoperta di una delle strade più belle di Roma

Chi è via Giulia? La strada dei commercianti, degli artisti o degli antiquari? O forse l’antica via degli affari? Oggi potrebbe essere il simbolo di una Roma sconosciuta ai più, un fantasma che ospita molti spettri adagiati sui suoi Sofà, un luogo sospeso nel tempo, tra un passato rinascimentale e il tentativo di stare al passo con il presente.

Via Giulia è tutte queste cose insieme, una strada nata come sogno e cresciuta come utopia. Voluta da Papa Giulio II, realizzata dal Bramante, abitata da famiglie nobili e amata da tanti artisti, fu ideata perché fosse la più bella e importante strada di Roma, fulcro di attività socio-economiche e artistiche legate al papato. E anche se nel corso della sua lunga storia hanno trasformato più volte la sua anima e i suoi intenti, nessuno è mai riuscito a farla diventare ciò per cui era stata pensata.

Via Giulia è il segno di un sogno mai concretizzato. Ma per una notte gli studenti del Corso di Specializzazione in “Progettazione Eventi” dell’Istituto Europeo di Design di Roma, potrebbero modificare il destino di questa strada, rendendo reale il sogno di Via Giulia.

Lunedì 21 Settembre dalle 8.00 alle 12.00, i ragazzi del corso IED, in associazione con Retake Roma e in collaborazione con i PICS, i docenti e gli alunni del Liceo Ginnasio Statale “Virgilio”, i residenti e commercianti dell’Associazione Via dei Banchi Vecchi e Strade Adiacenti e i dipendenti della Dentsu Aegis Network APAC, ripuliranno Via Giulia per ripristinare la bellezza della Strada in occasione della serata di venerdì.

Venerdì 25 settembre, infatti, a partire dalle 18.00, Via Giulia diventerà palcoscenico di tante attività di intrattenimento, promosse da questi ragazzi con il sostegno dell’Associazione Culturale “Il Sesterzio” e il patrocinio del Municipio I di Roma Capitale, e rese possibili anche grazie alla collaborazione con partner tecnici quali la società di service audio, luci, video e strutture Power Music Production s.r.l. e la tipografia Happy Service, e con RTR99 – Radio Ti Ricordi come radio partner.

Molteplici e variegati saranno gli eventi che animeranno la storica via di Roma. Mostre pittoriche e fotografiche, concerti e improvvisazioni teatrali ripercorreranno i mille volti della strada e contribuiranno ad accrescerne il fascino, coinvolgendo e intrattenendo un ampio pubblico sia di romani che di turisti.

I negozi, i musei, i cortili storici e le chiese apriranno le loro porte per visite straordinarie e per accogliere intrattenimenti di vario genere: il vernissage della galleria Officine Domus, la mostra fotografica curata dall’Associazione FotografiAmo, il concorso di pittura organizzato in collaborazione con l’artista Roberta Filippi, lo spettacolo “Teatro dei Piedi” con Laura Kibel, le performance teatrali degli allievi della Stage Academy e quelle musicali de I Cerchi Magici saranno solo alcuni degli eventi previsti sulla Via. Contemporaneamente, lungo il percorso, si potranno degustare semplici e sfiziosi cibi della tradizione romana.

Per una notte di fine estate Via Giulia non sarà deserta e solitaria, ma tutti potranno sognare e ammirare il suo splendore. E lei si mostrerà per ciò che è ed è sempre stata: la più affascinante, misteriosa e indimenticabile strada di Roma.

Ufficio stampa “Chi è Giulia? Una notte per scoprirlo”
email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

"Blue in the Face" presenta “E’ SENZA MENO DI PIU’”
Scritto e diretto da Enrico Maria Falconi

Sabato 12 settembre ’15 alle ore 21,00 nella splendida cornice della terrazza del Palazzo dei Congressi all’Eur, all’interno della seconda edizione della rassegna “LA TERRAZZA DELLE ARTI” andrà in scena un esilarante spettacolo dal titolo “E’ SENZA MENO DI PIU’” scritto e diretto da Enrico Maria Falconi .

A seguito di una storia d’amore finita, Luigi decide di
diventare frate missionario in Africa, mentre la sua ex riesce nel frattempo a trovare un nuovo amore. Ma quando torna a Roma gli amici, pur di non dargli l’ennesima delusione, preferiscono non raccontargli che la donna sta per sposarsi: gli fanno credere che non ha più trovato nessuno e che quindi ci sono ancora speranze per il loro sentimento. Da qui un susseguirsi di bugie a cui partecipa la stessa ex fidanzata di Luigi e da cui riemerge, a poco a poco, un passato mai esaurito. Una storia in cui, come nella vita, la menzogna nasconde sempre una sottile verità.

In scena Enrico Maria Falconi nel ruolo di Luigi, Claudia Crostella è Maria, Laura Monaco è Marinella, Valerio Colla Marcello, Diana Zagarella è Francesca, Ombretta Vitelli Mamoska, Claudia Mordanini è Laura, Francesco Giordano è Antonio, Patrizio De Paolis è Nicola, Simone Luciani Augusto, Riccardo Benedetti nel ruolo di Fra' Filippo.

Scritto e diretto da Enrico Maria Falconi, l’aiuto regia è Maria Chiara Trabberi, i costumi sono di Simone Luciani. Luci e fonica di Jessica Brancaccio. Lo spettacolo è stato prodotto dalla Blue in the Face.
Questa seconda edizione della rassegna “LA TERRAZZA DELLE ARTI” nasce dalla collaborazione fra Spazio Novecento e il Room 26, la programmazione artistica è stata curata da Alberto Tordi e da Carola Assumma.
Alla luce del grande successo dello scorso anno quest’edizione si fregia del particolare endorsment del IX Municipio e della SIAE, essendo infatti stata inserita tra le poche manifestazioni d’eccellenza oggetto del protocollo d’intesa “La Bella Estate”.

TERRAZZA DELLE ARTI
COMPAGNI DI BANCO
Venerdì 26 e sabato 27 giugno ’15 ore 21,00
PALAZZO DEI CONGRESSI Piazza J.F. Kennedy 1 – Roma tel . 338 5442344
PREZZO - 10,00 con lo stesso prezzo si potrà accedere alla discoteca Le Terrazze.

L’originale passeggiata che vi proponiamo vuole accompagnarvi alla scoperta di tutti i segreti legati alla bevanda più famosa al mondo, ma non solo. Tra le vie del centro storico di Roma potremo ammirare alcuni locali che furono tra i primi a servire la deliziosa bevanda e che ancora oggi si contraddistinguono per la loro storica particolarità. Vedremo anche i luoghi dove un tempo sorgevano famose locande che oggi non ci sono più e sarà un pretesto per guardare Roma sotto altri occhi, quelli del rito più diffuso in città, la buona tazza di caffè!

Martedì 15 Settembre alle ore 19.30
Piazza del Popolo, davanti alle scale della Chiesa di Santa Maria del Popolo

Costi:
La passeggiata prevede una quota di partecipazione di euro 7 a persona, gratis under 18. Prenotazione obbligatoria.

Per informazioni e prenotazioni
“L’Asino d’Oro” Associazione Culturale
cellulare: 346 5920077
e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Info testata

Il portale EZ Rome e' una testata giornalistica di carattere generalista registrata al tribunale di Roma - Numero 389/2008
Direttore responsabile: Raffaella Roani - ISSN: 2036-783X
Questo Periodico è associato all'USPI - PI 09041871006

Info contenuti

Non si dà nessuna garanzia sulla correttezza delle informazioni e si invita esplicitamente a verificarne l'attendibilità con mezzi propri.
creative commons
This opera by Ez Romeis licensed under a Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 2.5 Italia License.