Giovedì, 18 Luglio 2019

amazon prime video

Comunicati

Informazioni e notizie degli Uffici stampa specializzati di Roma e del Lazio.

TEATRO IN PIAZZA con gli spettacoli di STRASSE, COLLETTIVO CINETICO, MOTUS e un incontro

In collaborazione con Santarcangelo Festival Internazionale del Teatro in Piazza

14, 16, 21 e 23 luglio 2015
Piazza del MAXXI | INGRESSO LIBERO

con tre spettacoli di teatro e un incontro su un progetto di editoria, TEATRO IN PIAZZA porta al MAXXI alcune delle compagnie protagoniste di Santarcangelo Festival Internazionale del Teatro in piazza.
A partire dal 14 luglio quindi nell’ambito di YAP FEST 2015 il programma di eventi estivi del museo, il pubblico del MAXXI potrà assistere ad alcuni tra i più interessanti spettacoli ospitati dal più antico festival italiano dedicato alle arti della scena contemporanea.

Si parte martedì 14 luglio 2015 alle ore 20.00 (Piazza del MAXXI INGRESSO LIBERO) con T-REX lo spettacolo del gruppo milanese Strasse che lavora sul linguaggio performativo legato all’espressione del corpo in relazione al paesaggio urbano. T - REX è una preparazione al ballo che, stando alle parole dello stesso gruppo, “(…) non è uno spettacolo. | T.REX non è una performance che prevede un'esibizione pubblica. | T.REX è un riscaldamento della durata di trenta minuti in apertura di una festa, e ha lo scopo di preparare il corpo al ballo.| E' un allenamento pubblico, aperto, ed esposto.| Durante questo allenamento io ti imito e tu mi imiti, sempre.| (Oppure ti fermi, che è lecito)”.
Strasse è un gruppo nato a Milano nel 2009 dall’incontro tra Francesca De Isabella e Sara Leghissa. Strasse lavora sul linguaggio performativo legato all’espressione del corpo in relazione al paesaggio urbano, e sul linguaggio cinematografico, come filtro di osservazione della realtà. Il progetto nasce dal desiderio di spostare il linguaggio teatrale e quello cinematografico negli spazi della città, attingendo e lasciandosi influenzare dai suoi ambienti, dalle temperature e dai segni, senza riqualificare o sconvolgere questi luoghi nel loro significato, ma sottraendoli al flusso del quotidiano e trasportandoli, per un momento, altrove.

Giovedì 16 luglio 2015 alle ore 20.00 (Piazza del MAXXI INGRESSO LIBERO) è la volta di COLLETTIVO CINETICO con Cinetico 4.4.
Cinetico 4.4 è un dispositivo ludico a cui il pubblico del MAXXI è invitato a partecipare come giocatore. Il gioco, diviso in tre fasi, permette di elaborare collettivamente le informazioni teoriche e pratiche per la creazione di una performance e ridiscutere i ruoli convenzionali del teatro. Nella prima fase, i ventiquattro giocatori si distribuiscono attorno a sei tavoli da gioco, in gruppi di quattro, in cui ciascuno negozia con gli altri le scelte registiche gestendo strategicamente priorità personali, decisioni altrui e casualità. La seconda fase consiste nella preparazione pratica della performance e la terza nella presentazione agli spettatori, anch’essi stabiliti dalle dinamiche del gioco.
Vista la modalità partecipativa le attività legate a questa performance cominceranno alle ore 17.00. per partecipare è necessario iscriversi all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Collettivo Cinetico nasce nel 2007 con la direzione artistica della coreografa Francesca Pennini (formatasi al Balletto di Toscana e al Laban Centre di Londra, danzatrice per Sasha Waltz & Guests) ed in collaborazione con oltre 50 artisti provenienti da discipline diverse. La ricerca del collettivo indaga la natura dell’evento performativo e ne discute i meccanismi con formati al contempo ludici e rigorosi che ibridano coreografia, teatro e arti visive. CollettivO CineticO è compagnia residente stabile presso il Teatro Comunale di Ferrara e all’oggi ha prodotto 29 creazioni ricevendo numerosi premi tra cui: Premio Giovani Danz’Autori 2008; "Jurislav Korenić" Award for Best Young Theatre Director al MESS Festival di Sarajevo, Premio Rete Critica come miglior artista/compagnia 2014.

Martedì 21 luglio 2015 alle ore 20.00 (Piazza del MAXXI INGRESSO LIBERO) si terrà la presentazione editoriale Santarcangelo 2015 How to Build a Manifesto for the Future of a Festival con Silvia Bottiroli, Marzia Dalfini e Giulia Polenta
How to Build a Manifesto for the Future of a Festival è un progetto editoriale che si sviluppa in quattro pubblicazioni, con testo bilingue italiano/inglese, in uscita con una cadenza mensile, che vede protagonista il Festival di Santarcangelo. L’idea, a cura di Silvia Bottiroli e Giulia Polenta, nasce con lo scopo di rispondere a domande del tipo: come si arriva alla realizzazione di un festival? Cosa accade prima di andare in scena? Quali sono gli attori coinvolti e in quale modo contribuiscono alla realizzazione?

Ultimo appuntamento giovedì 23 luglio 2015 alle ore 21.00 con lo spettacolo dei Motus Caliban Cannibal ispirato al nomadismo, il senso di sradicamento, i paradossi dell'integrazione.
Il lavoro che prende spunto dai testi di Shakespeare e di Césaire mette in scena una tenda bianca a rappresentare un ‘non luogo', ma anche un rifugio dopo una fuga immaginaria per Ariel e una rivoluzione reale per Dalì. Ai lati della tenda due schermi dove vengono proiettate le immagini che monitorano i movimenti e i dialoghi fra i due ‘rifugiati' nella tenda (in francese, italiano, arabo e inglese) e contemporaneamente anche immagini legate al loro passato e ai loro pensieri più intimi, in un continuo sovrapporsi. Carichi di tormentate esperienze, i protagonisti si parlano e si vedono senza confini e senza identità, in una tana temporanea che potrebbe essere spazzata via dalla prima tempesta.
MOTUS è una compagnia di carattere interdisciplinare e polimorfo fondata nel 1991 da Enrico Casagrande e Daniela Nicolò. Da allora è continuo il tentativo di espandere, dilatare, contaminare l'esperienza teatrale oltre i confini fra i generi. Motus ha sempre scolpito i propri progetti agendo e reagendo ai fatti del quotidiano, nutrendosi delle contraddizioni del contemporaneo, traducendole, facendone materia attiva di riflessione e provocazione anche attraverso il prolifico dialogo con alcuni grandi classici del teatro.

I quattro appuntamenti di TEATRO IN PIAZZA fanno parte di YAP FEST 2015, il programma di eventi estivi del museo, tutti a ingresso libero, all’insegna del dialogo tra cultura, divertimento e tempo libero.

Sullo sfondo, l’installazione Great Land (una angolo di campagna e relax nella piazza del museo) del gruppo romano Corte, vincitore di YAP MAXXI 2015 (Young Architects Program), il programma di promozione e sostegno alla giovane architettura, giunto alla sua quinta edizione italiana, organizzato dal MAXXI in collaborazione con il MoMA/MoMA PS1 di NY, Constructo di Santiago del Cile, Istanbul Modern (Turchia) e MMCA National Museum of Modern and Contemporary Art di Seoul (Corea).

YAP MAXXI 2015 è realizzato con il sostegno di Roma Capitale ed è inserito nel programmazione dell’Estate Romana 2015.

MAXXI - Museo nazionale delle arti del XXI secolo
info: 06.320.19.54;
email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
orario di apertura: 11.00-19.00 (martedì, mercoledì, giovedì, venerdì, domenica) 11.00-22.00 (sabato) giorni di chiusura: chiuso il lunedì, il 1° maggio e il 25 dicembre

La Medea di Seneca, con la regia di Paolo Magelli e le musiche di Arturo Annecchino, arriva al Colosseo, che torna a ospitare uno spettacolo teatrale dopo quindici anni, il 13, 14 e 15 luglio 2015.

Già in scena nella splendida cornice del Teatro Greco di Siracusa, la Medea nell’arena romana avrà inizio alle 20:30 e saranno disponibili 1300 posti a serata.
Il 2015 è un anno ricco di eventi per Arturo Annecchino che ha visto il suo brano “Elis”, presente nella colonna sonora di Nessuno si salva da solo di Sergio Castellitto, arrivare in “nomination” ai David di Donatello.

Annecchino aveva già accompagnato i lavori cinematografici di Sergio Castellitto ne “La Bellezza del Somaro” e in “Venuto al Mondo” . Ma ancor prima ha lavorato con importanti registi teatrali, in Italia e all’estero. Tra gli altri Peter Stein di cui è partner artistico da anni e poi ancora Alfredo Arias, Susan Sontag, Walter Pagliaro, Massimo Castri, Valerio Binasco, Giancarlo Sepe, Dino Mustafic, Janusz Kica, Giuseppe Patroni Griffi, Jean Claude Berutti, Renè de Ceccatty, Attilio Corsini, Lindsay Kemp, Glauco Mauri, Giorgio Ferrara, Paolo Magelli, Luca Zingaretti, per i quali ha composto le musiche non solo.

Arturo Annecchino ha da poco firmato un contratto discografico, editoriale e di management con iCompany e sta per lanciare il suo nuovo e ambizioso progetto: lo vedremo in tour con Missa Laika, un’opera rock in cui sarà accompagnato dalla Simphònia Band.

Arturo Annecchino - Biografia
Pianista e compositore romano nato a Caracas, residente ora nella campagna umbra, è fra i più prolifici ed apprezzati autori di musica per teatro e danza. Ha collaborato con autorevoli registi e artisti della scena teatrale italiana ed internazionale. Da diversi anni partner artistico di un genio della regia come Peter Stein, Annecchino ha composto le musiche non solo per gli spettacoli del maestro tedesco, ma anche, fra gli altri, per: Alfredo Arias, Susan Sontag, Walter Pagliaro, Massimo Castri, Valerio Binasco, Giancarlo Sepe, Dino Mustafic, Janusz Kica, Giuseppe Patroni Griffi, Jean Claude Berutti, Renè de Ceccatty, Attilio Corsini, Lindsay Kemp, Glauco Mauri, Giorgio Ferrara, Paolo Magelli, Luca Zingaretti, e molti ancora. Autore di opere radiofoniche pluripremiate, ideatore di performance originali dall’elevato impatto emozionale, dedito ad inesauribili sperimentazioni e ricerche, ha con gli album della serie Midnight Piano interpretato per la prima volta personalmente la propria musica. Di pari passo con la sua entrata in scena come pianista interprete, in questi ultimi anni Annecchino ha trovato nuove soddisfazioni anche nel grande cinema d’autore realizzando le musiche degli ultimi film di Sergio Castellitto, compreso il recente “Nessuno si salva da solo”. Il brano ELIS, contenuto proprio nella colonna sonora di “Nessuno si salva da solo”, ha ricevuto la nomination al David di Donatello nella sezione Migliore Canzone Originale.

Informazioni:
email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
tel: 06 902 74741

Produzione Coop Argot - CONCERTO PER ODYSSEO
progetto di Maurizio Panici dall’Iliade di Omero

voce recitante Maurizio Panici
suoni e canti Raffaello Simeoni
immagini Massimo Achilli
fondali dipinti Michele Ciacciofera

SABATO 11 LUGLIO 2015

Partendo dall’Iliade di Omero, Maurizio Panici affronta il tema della guerra con le sue tragiche e inevitabili conseguenze. Spettacolo originale e di grande impatto, affresco composito sulla guerra che coinvolge e commuove attraverso il racconto vocale di Maurizio Panici, accompagnato dalle suggestive sonorità di Raffaello Simeoni, che evocano visioni arcaiche.

I conflitti del presente sono rappresentati in uno spettacolo visionario, che mette in scena un’umanità alla deriva. La parola incontra la musica, e le immagini danno un volto alla violenza, al centro di una riflessione sulla necessità di una pietas per l’unica possibile riconciliazione.
“Cantare L’Iliade oggi – afferma Maurizio Panici - dopo secoli che questo poema continua ad affascinare e a interessare le giovani generazioni, è raccontare ancora una volta di uomini ed eroi, della guerra e della assoluta necessità della pace, di vendetta ma soprattutto di pietà, perché tutto quello che emerge da questo monumentale racconto di una guerra infinita è l’inevitabile e necessario bisogno di pace. Questa necessità, la racconta l’eroe per eccellenza, Achille, nel IX libro di fronte alla richiesta di combattere: Niente, per me, vale come la vita…non i tesori..non le ricchezze, i buoi si possono rubare, i cavalli si possono acquistare…ma la vita dell’uomo non torna indietro,non si può riprendere o rapire, quando ha passato la barriera dei denti. In questo suo passaggio l’eroe ci racconta dell’assoluto valore della vita umana. Ed è proprio oggi in questo enorme campo di battaglia che è il mondo, che le parole del grande poema omerico acquistano forza e ci spingono a riflettere sulla compassione per i vinti e sull’assoluta e inderogabile necessità di vivere in pace, di poter desiderare un’altra vita possibile che si nutra della bellezza e non dell’odio, di una vita che fondi la sua eroicità nei piccoli gesti quotidiani. Il racconto si fa concerto grazie alla voce magnifica e potente di Raffaele Simeoni, un artista in grado di risvegliare visioni arcaiche che ci riconnettono immediatamente con il nostro cuore antico. La parola attraverso il canto si fa paesaggio e torna a raccontare storie e a nutrire la nostra immaginazione”.

Nota Biografica

Raffaello Simeoni. Cantante, musicista, compositore, suona flauti moderni, antichi e tradizionali, cornamuse, organetto, ciaramelli, liuti arabi,ghironda. E’ il fondatore nel 1985 dei Novalia.
Ha collaborato con artisti o gruppi quali Giovanna Marini, Micrologus, Alexander Balanescu, Claudio Baglioni, Materiali Sonori Universiti, Antonello Ricci, Arnaldo Vacca, Ambrogio Sparagna, Arturo Stalteri, Paolo Modugno, Marcello Vento, Saleh Tawil, Kawa, Ganoub, Badu N’Dyaie, Marco Rosano, Alessandro Cercato, Abraham Afewerki, Nour Eddine, Pivio, Orchestra De S. Denis De Parigi, Kay McCarthy, Nando Citarella, Renè Zosso, Lucilla Galeazzi, Riccardo Tesi, Daniele Sepe Eugenio Bennato,Massimo Giuntini, Vincenzo Zitello, Rodolfo Maltese,Gavino Murgia,Hevia, Carlos Nunez,Indaco, Francesco di Giacomo,Noa, Stephane Durand, Avion Travel, Moni Ovadia, Simone Cristicchi, Ron . Nel 1995 vince il premio “Città di Recanati con il brano “rama e rosa”, vince come miglior voce e miglior arrangiamenti nel 2005 con il suo disco da solista "Controentu" il Festival di Mantova. Ha composto musica per il teatro, cinema, danza, televisione e poesia.
Dal 1997 collabora con varie scuole della provincia tenendo corsi di aggiornamento per insegnanti sulla musica e le tradizioni popolari, realizza una guida sulla conoscenza degli strumenti etnici, loro classificazione utilizzo e provenienza, la costruzione di essi con materiali di recupero con i bambini delle scuole elementari e un Cd di orientamento all’interno della musica del Novecento con i ragazzi delle scuole superiori. E' il cantante dell'Orchestra Popolare Italiana dell'Auditorium di Roma diretta da Ambrogio Sparagna.
Le sue tournèe toccano vari paesi: Francia, Spagna, Danimarca, Svezia, Germania, Romania, Egitto, ex Jugoslavia, Grecia, Austria,Tunisia, Stati Uniti, Cina, Messico.

TEATRI DI PIETRA LAZIO
Anfiteatro di Sutri
Via Cassia direzione Viterbo, Comune di Sutri

Inizio spettacoli: h 21,15
Biglietto: 12 euro intero – 10 euro ridotto
Biglietteria presso il sito/online

Per info e prenotazioni:
tel. whatsapp 327 9473893

Saperi e Sapori nel mare di Roma, l’appuntamento settimanale in programma sino ad ottobre per promuovere la biodiversità marina e la pesca sostenibile nell’Area Marina Protetta “Secche di Tor Paterno”, torna sabato 11 luglio sul tema dell’alimentazione a km 0 e la sua importanza per la sostenibilità ambientale e una gestione attenta delle risorse locali.

Nell’Area Marina Protetta “Secche di Tor Paterno”, grazie alle norme di gestione che favoriscono una pesca produttiva e compatibile con gli equilibri ambientali, la ricchezza di specie è favorita dall’ “effetto Riserva” che consente alle specie ittiche di prosperare e riprodursi rafforzando l’intero ecosistema marino.
Accanto alle risorse ittiche del “mare di Roma”, anche i prodotti agricoli locali costituiscono una risorsa fondamentale per l’alimentazione a km 0: un tipo di alimentazione più attento, attraverso il consumo di pesce e prodotti agricoli locali, oltre che generare benefici verso l’ambiente naturale, ci aiuta a rispettare i ritmi biologici delle specie e la loro stagionalità, a ridurre il consumo di C02 per il trasporto del cibo e la sua conservazione, e a garantirne il mantenimento delle caratteristiche organolettiche e i principi nutritivi, offrendoci dei prodotti di qualità e abbattendo i costi legati all’intermediazione, al trasporto e al packaging.
Potrete trovare tutto questo durante l’evento di sabato 11 luglio presso la Casa del Mare di Ostia al Borghetto dei Pescatori, durante il quale verranno offerti degli assaggi di cucina marinara a cura del Ristorante “Il Pescatore”; sarà inoltre possibile accedere alla vendita diretta del pescato locale a cura della Coop. di pescatori “Calafuria” e al mercato di prodotti agroalimentari a km 0 a cura di Campagna Amica.

Alla casa del Mare sarà inoltre possibile visitare la Mostra sulla pesca sostenibile dell’Area Marina Protetta in compagnia dell’illustratore Carlo Castellani che ci aiuterà attraverso i suo disegni ad approfondire le numerose specie ittiche che popolano le Secche di Tor Paterno. Inoltre sarà possibile assistere alla proiezione di un filmato 3D che ci consentirà di osservare le specie dell’Area Marina Protetta nel loro ambiente naturale.

Grazie alla Coop. CREA, i bambini potranno partecipare al laboratorio di educazione ambientale “Quanti pesci ci sono nel mare...di Roma" sull’alimentazione sostenibile, e imparare a riconoscere i pesci dell’Area Marina Protetta, osservando da vicino gli esemplari pescati esposti presso il banco del pesce della Coop. Calafuria.
L’attività di educazione ambientale è gratuita e non è necessaria la prenotazione.
La manifestazione “Saperi e sapori nel mare di Roma”, con eventi in programma ogni sabato sino al 24 ottobre, si terrà tra il Borghetto dei Pescatori (Ostia), Roma (Mercato di Campagna Amica al Circo Massimo) e la spiaggia di Capocotta (Mediterranea). La manifestazione è organizzata da RomaNatura in partenariato con Campagna Amica, C.R.E.A., Pesca Natura Turismo Soc. Cooperativa

Appuntamenti:
sabato 11 luglio ore 17.30 – 22.00
Casa del Mare, via del Canale di Castelfusano 11 – Borghetto dei Pescatori (Ostia).
Informazioni: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Sabato 11 luglio 2015, all'ANTIQUARIUM, Arco di Malborghetto (Roma)

MDA Produzioni Danza

ESECUZIONE/IFIGENIA
Testo e regia Lina Prosa
Composizione vocale e ritmica Miriam Palma

Secondo il Mito, l’uccisione da parte di Agamennone di una cerva avrebbe scatenato l’ira della Dea Artemide, che si sarebbe vendicata impedendo alla flotta del Re di salpare alla volta di Troia, per recuperare la Regina Elena, moglie del fratello Menelao. Per sbloccare la situazione determinata dalla mancanza di vento che impediva alle navi di prendere il largo, la Dea richiese il sacrificio della giovane e bella figlia di Agamennone: Ifigenia.
“Esecuzione/Ifigenia” nasce da una collaborazione tra Miriam Palma e Lina Prosa, che sperimentano i diversi linguaggi legati al testo, alla voce, al canto. Frutto di un ulteriore percorso di ricerca, la nuova tappa dello spettacolo valorizza la pluralità linguistica della trama drammaturgica.
Ifigenia, di ieri e di oggi, è tutta nell'ambiguità del titolo: esecuzione come atto musicale e come atto di condanna a morte. Il nodo di tale ambivalenza è racchiuso in una sola presenza scenica, che rappresenta allo stesso tempo l'esecutore e la vittima: Agamennone/padre e Ifigenia/figlia.
Miriam Palma, attrice/esecutrice, tiene insieme in un unico corpo scenico la duplicità creativa. Ne nasce una nuova tendenza in grado di cogliere la condizione umana odierna: allo stesso modo in cui la sorte dell'esercito greco è legata alle condizioni atmosferiche da cui dipende addirittura la spedizione contro Troia, così la nostra vita di contemporanei è condizionata dal responso meteorologico, nuovo oracolo capace di condizionare le scelte quotidiane. In un teatro che supera i confini tra corpo, parola, suono, voce, canto, questo diviene drammaturgicamente possibile.
Grazie al crollo di tali confini e fuori da ogni confronto con altre possibili Ifigenie, la materia artistica assume l’aria di Opera originale.
Nei testi di Lina Prosa, prima autrice italiana a entrare nel repertorio della Comedie-Francaise, è la parola che inventa la scena in cui prevale a volte il monologo corale, a volte il dialogo. La sua scrittura in movimento oltrepassa le zone d’ombra della contemporaneità, alla ricerca di una poesia della condizione umana che valichi confini, frontiere e omologazioni culturali. Attraverso questo percorso, l’autrice rivisita il Mito e interroga attualizzandole le figure femminili della mitologia greca.

Ideazione e Realizzazione
Circuito Danza Lazio e Pentagono Produzioni Associate
nell’ambito della Rete Teatrale dei Teatri di Pietra

Inizio spettacoli: h 21,15
Biglietto: 12 euro intero – 10 euro ridotto

Biglietteria presso il sito/online
Per info e prenotazioni
tel. whatsapp 327 9473893

CORPUS apre Quartieri dell’Arte. Il progetto rievoca la grande processione voluta da Pio II a Viterbo nel 1462 e come accadde secoli fa cambierà il volto della Città per un giorno

Sarà Corpus ad aprire il Festival Quartieri dell’Arte 2015 il prossimo 29 agosto. Il progetto speciale rievoca la grande processione teatrale voluta da Pio II a Viterbo nel 1462 che cambiò perfino a livello architettonico il volto della Città, smantellando architetture reali esistenti e installando architetture effimere.

Questa rivisitazione in chiave post-moderna, ibrido tra un party, uno spettacolo, un’istallazione e un dj-set, si snoda per un avvincente percorso di più di un chilometro e mezzo; coinvolge istituzioni di fama mondiale come il Dipartimento 20-21 del Museo di Stato dell'Hermitage di San Pietroburgo e vari festival internazionali; e mette in mostra per la prima volta al pubblico generale i reperti legati all'ultima notte di Pier Paolo Pasolini e pezzi di primaria importanza del patrimonio storico del territorio recentemente recuperati, soprattutto afferenti al Rinascimento.

Il progetto si associa una promozione intelligente delle eccellenze gastronomiche realizzata in collaborazione con Slow Food, tra sculture di cibo e altre spettacolari istallazioni realizzate con alimenti. La strutturazione e la narrazione sono realizzate secondo una avanzata tecnica polivocale fondata sul clash ragionato di registri linguistici, tecniche e prospettive.

Il percorso si potrà visitare liberamente in modalità casuale oppure seguendo l’iter compiuto dai cittadini viterbesi nel ‘400, con dei divertenti performer-guida.

Come per gli anni passati il Festival Quartieri dell’Arte, che proseguirà fino al 23 ottobre a Viterbo, ospiterà star internazionali impegnate in progetti di drammaturgia contemporanea e di intelligenti recuperi di testi antichi.

Teatro Lo Spazio 14 Luglio 2015 ore 21,00 unica data va in scena ORLANDO E MODESTA, scritto e diretto da Cinzia Monreale, con Cinzia Monreale, Morena Rastelli, Stefano Sparapano. Musiche di Francesco Verdinelli

Due sono i romanzi dai quali vengono estrapolati i brani che danno vita al reading al Teatro Lo Spazio : Orlando di Virginia Woolf del 1928 , e L’arte della gioia di Goliarda Sapienza del 1976.
Il rapporto e l'intercambiabilità tra i due sessi e la condizione della donna nel corso dei secoli, la conoscenza come spinta per ogni agire e la creatività, sono considerate dalle due grandi scrittrici, la forza propulsiva e condizioni essenziali nella ricerca della felicità.

Orlando è incarnazione dell'androginia, simbolo della libertà interiore e della completezza creativa propria dell'artista. Egli/ ella vive per tre secoli: dal regno di Elisabetta I, al diciannovesimo secolo. All’età di 30 anni vive l’esperienza inconsueta di svegliarsi nella pelle di una donna.
L’arte della gioia è un manifesto di indipendenza delle donne, la storia di una lotta per la libertà e per il diritto alla felicità. Narra la storia di Modesta, una donna nella Sicilia della prima metà del 900. La sua vita attraversa quattro generazioni in un arco temporale di circa 60 anni.
Dalle vite di Orlando e Modesta è stato tratto un dialogo immaginario e di ciò consiste lo spettacolo, una lettura di brani che si parlano attraversando epoche, culture, riflessioni esistenziali e sul potere dell’arte, dell’immaginazione e dell’amore.

Teatro Lo Spazio
Via Locri, 42 - 00183 Roma
(San Giovanni, una traversa di Via Sannio)
Prenotazioni:
0677076486 - 0677204149
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

ingresso 12 euro, ridotto 7 euro

Cerimonia di premiazione del MYllennium Award 2015
Il contest rivolto agli under 30 e ai loro progetti nelle sezioni Saggistica, Startup, Giornalismo d’inchiesta, Nuove opportunità di lavoro e Architettura, alla sua prima edizione.
Presso il Chiostro del Bramante in Via Arco della Pace, 5 – Roma

Saranno presenti anche gli atleti che concorreranno per l'Italia ai Giochi Mondiali Estivi Special Olympics 2015 di Los Angeles
Conducono la serata: Francesco Facchinetti e Anna Safroncik

Anche gli atleti che parteciperanno ai Giochi Mondiali Estivi Special Olympics 2015 di Los Angeles saranno presenti alla cerimonia di premiazione del MYllennium Award, il contest dedicato ai “Millennials” (i giovani nati tra gli anni Ottanta e i primi anni Duemila) con l’obiettivo di valorizzarne le eccellenze, in termini di creatività e innovazione, offrendo loro interessanti opportunità lavorative e formative.

Mercoledì 8 luglio, dalle ore 18,00 nella suggestiva cornice del Chiostro del Bramante, nell'ambito della serata condotta da Francesco Facchinetti e Anna Safroncik e alla presenza di tutti i prestigiosi giurati coinvolti nel contest, i giovani sportivi con disabilità intellettuale che concorreranno dal 25 luglio al 2 agosto al programma internazionale di allenamenti e competizioni atletiche per rappresentare l'Italia, riceveranno da Paolo Barletta, AD del Gruppo Barletta S.p.A., sostenitore della squadra ufficiale.

Presentato negli scorsi mesi attraverso un road-show all'interno dei più importanti atenei italiani, il Myllennium Award, che ha visto la partecipazione attiva di migliaia di giovani, giunge al termine della sua prima edizione con la proclamazione dei vincitori nelle diverse categorie. Di seguito l'elenco dei finalisti:

MyJOB

STAGE
LUISA DE SIMONE- INDUSTRIALE
SERENA LOMAGLIO - INDUSTRIALE
CRISTINA KETTY GAIA PENNISI - MODA
VANESSA CASCIANO - INDUSTRIALE
LORENZO ROBBE - INDUSTRIALE
VALENTINA VILLA - MODA
GABRIELE LANZANI - FINANZIARIO
LORENZO VETURI - FINANZIARIO
FEDERICA VETTORI - INDUSTRIALE
RICCARDO GIOIA - INDUSTRIALE
VINCENZO CERVONE - BANCARIO
LORENZA MESSINA - MODA
NICOLA LOTTO - INDUSTRIALE
SAMUEL BATTAGLIA - BANCARIO
EMANUELE SORRENTINO - FINANZIARIO
CHIARA PAVIA - INDUSTRIALE
MASTER
NIKY VENZA - DATA SCIENCE
CHIARA MASTROBERTI - GESTIONE D'IMPRESA - MADE IN ITALY
FEDERICO ANGELO SANTONOCITO - SALES&MARKETING MANAGEMENT
ILARIA CIPRESSI - SALES&MARKETING MANAGEMENT
ANDREA BORSARI - AMMINISTRAZIONE, FINANZA E CONTROLLO
MIRIAM BOUSSAIRI - GESTIONE D'IMPRESA - AMERICA LATINA
SIMONA PEDOTA - GESTIONE D'IMPRESA - MADE IN ITALY
IVAN LORUSSO - DATA SCIENCE
ELENA RONCARATI - GESTIONE D'IMPRESA - MADE IN ITALY
GIULIA VALENTI - GESTIONE D'IMPRESA - AMERICA LATINA

Pensato per investire sulla futura classe dirigente, MyJOB si rivolge agli under 30 assegnando otto stage presso prestigiose aziende italiane e internazionali e quattro master presso Bologna Business School.

In giuria: Max Bergami, Dean Bologna Business School, Antonio De Napoli, presidente Associazione ItaliaCamp, Mauro Loy, Marketing manager Methos, Francesco Tufarelli, direttore generale Presidenza del Consiglio dei Ministri.

******

MyCITY

DAVIDE CONTI
ANNA CARDI
BARBARA GNESSI

Il Premio MyCITY si rivolge ad architetti e designer italiani under 30. Sarà premiato il miglior progetto di arredo urbano consistente nella realizzazione di panchine nel Piazzale di Foceverde - Latina Lido.

In giuria: Giuseppe Bonifazi, direttore Ce.R.S.I.Te.S., Sapienza Università di Roma, Giorgio Ialongo, consigliere Comune di Latina, Grazia De Simone, Dirigente Servizio Ambiente - Comune di Latina, Carlo Maggini, architetto, docente di Storia, critica e metodologia Quasar Design University, Salvatore Torcellan, imprenditore.

******

MyBOOK

EUROPA
ELANIA ZITO
ALBERTO QUINTAVALLA
FEDERICA VETTORI
ANDREA VERTOLO
MARIA PIA DI NONNO
LAVORO
ANTONINO LANDRO
KATIA BIANCHIN
MARIO D’APICE
LUIGI CAPASSO
CAMILLA BELLEZZA
ECONOMIA
MICHELE BACINELLO
MARCO GUARNACCIA
ANNALISA TURI
MARCO PIETRO CONTE

Saranno premiati i saggi di nove giovani autori italiani under 30, su tre macro-temi: Economia, Europa e Lavoro.

In giuria: Matteo Giuliano Caroli, professore ordinario di gestione delle imprese internazionali e Direttore del Centro di ricerche internazionali sull'innovazione sociale, LUISS Guido Carli, Giuseppe Coppola, notaio, Michel Martone, professore di Diritto del Lavoro Università degli Studi di Teramo, Lucia Serena Rossi, professore di Diritto dell'Unione Europea Università degli Studi di Bologna, Francesco Tufarelli, direttore generale Presidenza del Consiglio dei Ministri.

******

MySTARTUP

DANILO MARZO - WINEAWAY SRLS | VINEWAY - MY STARTUP IMPRESE
DIEGO ARMANDO CAPPONI - NEXTAGORÀ S.R.L.S. | SALTY - MY STARTUP IMPRESE
LORENZO MODENA - LUCIAN S.R.L. | OPENMOVE - MY STARTUP IMPRESE
GIAMMARCO RENÉ CASANOVA | WASHERY - MY STARTUP PROGETTI

Il premio MySTARTUP ha il fine di scoprire e valorizzare le giovani realtà imprenditoriali italiane con la premiazione di due imprese ad elevato contenuto tecnologico e innovativo.

In giuria: Paolo Barberis, consigliere per l’Innovazione del Presidente del Consiglio dei Ministri, Luca De Biase, direttore Nòva24 Il Sole 24 Ore e presidente Centro Studi ImparaDigitale, Laura Mirabella, Managing Director uFirst, Riccardo Pozzoli, CEO The Blonde Salad-Chiara Ferragni.

******

MyREPORTAGE

Il Comitato Tecnico-Scientifico della sezione MyReportage ha ritenuto di non assegnare il Premio poiché nessuno dei lavori era in linea con i requisiti richiesti.
Per lo spirito d’iniziativa, l’impegno e la cura del lavoro svolto è stato deciso di assegnare una Menzione Speciale con relativo Premio in denaro, ad uno soltanto dei candidati.

In giuria: Barbara Carfagna, giornalista Tg1, Federico Garimberti, giornalista Ansa, Stella Pende, giornalista Mediaset, Gaia Tortora, giornalista La7.

La scelta dei finalisti - il cui elenco per ogni sezione è visibile sul sito www.myllenniumaward.org - è frutto della valutazione analitica e tecnica di un Comitato Tecnico-Scientifico ed un Comitato d’Onore composto, quest'ultimo, da autorevoli personalità istituzionali, accademiche e diplomatiche, da rappresentanti dell’industria e del mondo bancario italiani, quali: Umberto Vattani, presidente Venice International University, Andrea Monorchio, professore di Contabilità di Stato Università degli Studi di Siena, già Ragioniere Generale dello Stato, Paolo Barletta, amministratore delegato Gruppo Barletta S.p.a., Bernabò Bocca, senatore della Repubblica e imprenditore, Alberto Bombassei, presidente Brembo, Ernesto Carbone, parlamentare della Repubblica, Paolo Del Brocco, amministratore delegato Rai Cinema, Eugenio Gaudio, Magnifico Rettore Sapienza Università di Roma, Francesco Starace, amministratore delegato Enel, Francesco Tufarelli, direttore generale Presidenza del Consiglio dei Ministri.

INFOLINE: +39 06 5140003
email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Il melone, già amato dagli egizi sarà il re della tavola a Pescia Romana

Il re dell’estate torna protagonista a Pescia Romana con 4 giorni di festa: da ben 28 anni, infatti, questo piccolo paese della provincia di Viterbo al confine tra il Lazio e la Toscana saluta l’arrivo della bella stagione con la “Sagra del melone”. Un appuntamento che torna puntuale dal 16 al 19 luglio e che permetterà ai visitatori di gustare questo amatissimo frutto non solo come antipasto, magari insieme al prosciutto crudo, o per “pulirsi la bocca” alla fine delle portate, ma in tutte le sue molteplici varianti. Pochi lo sanno, ma da quando ha iniziato ad essere consumato nell’area del Mediterraneo grazie agli Egizi – nel lontano V Secolo a.C. – il melone è stato considerato a lungo una verdura e utilizzato all’interno dell’insalata, oppure come una particolare pietanza da condire con pepe e sale.
Per 4 giorni, nella piccola frazione del comune di Montalto di Castro, il frutto giallo sarà servito davvero in tutte le salse, dalle marmellate alle conserve arricchite al peperoncino, dai gelati fino ad originali piatti salati. Il melone - del quale molti conoscono le proprietà abbronzanti, mentre in pochi sanno che è consigliato anche per combattere lo stress - nobiliterà e accompagnerà tutte le altre pietanze proposte nei giorni della sagra, tutte tipiche della tradizione viterbese: penne alla buttera e gnocchi al ragù come primi piatti, stinco di maiale e cinghiale con polenta come secondi.
A fare da cornice alla manifestazione saranno come di consueto gli spettacoli musicali, pirotecnici e di cabaret, gli incontri culturali e i banchi della mostra mercato allestita nelle vie del Borgo Vecchio: un piccolo gioiello tutto da scoprire, sorto nel 1700 intorno ad una piccola chiesa edificata dai gesuiti ed intitolata al loro fondatore, Sant’Ignazio. Raggiungere Pescia Romana nei giorni della Sagra rappresenta anche un’ottima occasione per andare alla scoperta della terra dei butteri della Maremma Laziale, sospesa tra la tranquillità della campagna e il mare, con un grande arenile di sabbia fine lungo oltre 8 chilometri protetto da un tombolo naturale che è rimasto intatto nei secoli. Il paese, inoltre, costituisce un ottimo punto di partenza per chi vuole effettuare escursioni naturalistiche o culturali: nell’arco di pochi chilometri è infatti possibile raggiungere Capalbio, il Monte Argentario, Sovana, le Terme di Saturnia, e l’Oasi WWF di Burano; e ancora Vulci con il Castello dell’Abbadia e la Tomba François, Montalto di Castro e Tarquinia.

Info
Data – 16/19 Luglio
Località – Pescia Romana (fraz. Di Montalto di Castro) – Rieti
Tel – 3408505381
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Sagra della pecora a Fabrica di Roma ed è festa 16/19 luglio

Il profumo inconfondibile di più di 20mila arrosticini. Cento volontari pronti ad animare la festa e a mettersi a disposizione dei visitatori, ogni anno più numerosi. E ancora musica dal vivo, dimostrazioni sull’arte della lavorazione del formaggio e uno stand gastronomico dove poter assaggiare piatti gustosi e genuini. Dal 16 al 19 luglio Fabrica di Roma, antico paese a 26 chilometri di distanza da Viterbo, festeggia la quarta edizione della Sagra della Pecora: quattro giorni in cui questo borgo, che sorge a 300 metri sul livello del mare nelle vicinanze del Lago di Vico, celebra il suo passato contadino e al contempo la sua tradizione culinaria fatta di sapori forti, decisi e di materie prime di grandissima qualità.

In tavola verranno serviti l’antipasto del pecoraro, gli gnocchi all’amatriciana e al castrato, la pecora alla brace, la coratella, gli arrosticini, le salsicce e una specialità antica come la pecora “alla callara”, una ricetta che prevede una lunga cottura in un apposito paiolo di rame che rende la carne talmente morbida da sciogliersi in bocca; e ancora la cicoria ripassata, le patatine fritte, il cocomero e i tozzetti. La Sagra – organizzata in piazza Madre Teresa di Calcutta in località Vallette – prenderà il via giovedì 16 luglio con la serata arrosticini e la musica dal vivo; da venerdì fino a domenica, ogni sera alle 18 i visitatori potranno scoprire insieme al mastro formaggiaio le tecniche di lavorazione del formaggio e della ricotta di pecora, mentre lo stand gastronomico aprirà dalle 19 e ogni serata si concluderà all’insegna dell’allegria con tanta buona musica dal vivo, che vedrà alternarsi sul palco gli stornellatori toscani “Moto Folk”, la “Gianni Drudi Show Band” e la nota band romana dei “Wogiagia”.

Gli organizzatori hanno inoltre riservato un ampio parcheggio per camper e auto: chi vorrà fermarsi qualche ora di più da queste parti, infatti, non avrà che l’imbarazzo della scelta. A Fabrica di Roma meritano sicuramente una visita la Chiesa Collegiata di San Silvestro Papa, nota anche come il Duomo, risalente al 1.110, la Chiesa di Santa Maria della Pietà, il Castello La Rocca che sorge proprio al centro del paese e il medievale Palazzo Cencelli, che ora ospita il Comune; e ancora Falerii Novi, sito archeologico di una antica città romana e la Chiesa di Santa Maria in Falleri, senza dimenticare la via Amerina, un itinerario turistico di grande impatto storico-religioso poiché rappresentava già agli albori dell’Impero Romano una via molto trafficata che collegava gran parte del territorio falisco.

Info
Data – 16-19 luglio
Località – Fabrica di Roma – Viterbo
Tel – 3408505381
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Sabato 11 luglio Nepi si tinge di rosa per la quinta edizione di una notte speciale.
Un’intera serata dedicata alla cultura in tutte le sue possibili sfaccettature, dalle sfilate agli spettacoli musicali itineranti, dagli spazi artistici ai dj set, con gli splendidi monumenti della cittadina in provincia di Viterbo a fare da sfondo, anch’essi esaltati da spettacolari illuminazioni.
Organizzata dal Centro Commerciale Naturale “Borgiano” e dalla Pro Loco di Nepi, la “Notte Rosa” è un evento attraverso il quale le diverse anime della “città dell’acqua” – quella artistica, quella turistica e quella commerciale, con i negozi del centro storico aperti fino a tarda notte e pronti a stupire con le loro vetrine addobbate per l’occasione – mettono insieme le proprie risorse per offrire ai visitatori un ricco programma di iniziative e di intrattenimenti. “Per chi vuole sognare”, recita lo slogan della manifestazione, e in effetti la dimensione onirica è quella che caratterizza maggiormente questo evento: parcheggiata la propria automobile, ognuno potrà letteralmente tuffarsi in un fiume di iniziative che andranno avanti per tutta la notte.

Info
Data – 11 luglio
Località – Nepi - Viterbo
Tel – 3408505381
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo weekend, venerdì 10 il djset di Albertino e sabato 11 luglio la notte bianca e il concerto di Greta. E dal 4 luglio, saldi su migliaia di articoli di ogni genere.

Un weekend di grande musica a Romaest, con gli appuntamenti del Summer Festival, eventi gratuiti con i migliori cantanti, dj e cabarettisti ospitati nella terrazza esterna, all’ingresso nord, per un’estate al top anche per chi resta in città. La kermesse inizia alla grande con il weekend di venerdì 10 e sabato 11 luglio, tra musica e shopping folle, grazie ai saldi che da sabato 4 luglio hanno abbassato il prezzo di migliaia di articoli di ogni genere e per tutta la famiglia.

Il primo appuntamento è venerdì 10 luglio, con il djset di Albertino dj, che dalle ore 21 farà ballare i presenti con le migliori hit del momento. Una selezione musicale d’eccezione, fatta da uno dei disc jockey e gli speaker radiofonici più amati e competenti d’Italia. Albertino, infatti, dal 2009 è al timone di 50 Songs, il programma musicale del weekend di Radio Deejay che trasmette le cinquanta canzoni più passate dall'emittente.

Sabato 11 luglio il Centro Commerciale Romaest resterà aperto fino all’1 per la notte bianca dello shopping. Oltre a negozi, ristoranti, bar e cinema aperti fino a tardi, nella terrazza esterna alle ore 21 si terrà il concerto di Greta, una delle voci più amate della scorsa edizione di Amici. Nonostante la giovane età, la cantante ha già ottenuto diversi riconoscimenti, ottenendo ottimi piazzamenti nelle classifiche e un grande successo nelle tappe dei suoi concerti. Ha partecipato anche al Music Summer Festival, vincendo una delle serate.

Il Summer Festival proseguirà poi con una serata di cabaret venerdì 17 luglio, che vedrà esibirsi il trio comico composto da Paolo Migone, Sergio Sgrilli e Giovanni Cacioppo, e sabato 18 luglio con il concerto degli Zero Assoluto.

L’ingresso a tutti gli eventi è gratuito.

Romaest:

GRA uscita 14 - 15 - Autostrada A24 uscita Ponte di Nona - Roma Lunghezza

In occasione dell’apertura dell’area delle tigri di Sumatra, domenica 12 luglio dalle ore 11.00 alle ore 17.00 presso l’Exhibit operatori didattici, in compagnia di animatori, saranno a disposizione per rispondere a tutte le curiosità su questi magnifici felini. Sarà inoltre possibile partecipare ad attività interattive per capire l’importanza di avere unghie retrattili, un mantello che si confonde con l’ambiente e come fare acquisti sostenibili per contribuire alla salvaguardia della specie in natura.

Le attività sono comprese nel costo del biglietto di ingresso.

Le giornate si svolgono il collaborazione con la Presidenza dell’Assemblea capitolina di Roma Capitale.

BIOPARCO DI ROMA

ORARIO:
9.30 – 19.00 (ingresso consentito fino alle ore 18.00)

TARIFFE:
ingresso gratuito per bambini al di sotto di un metro

bambini di altezza superiore ad 1 metro e fino a 12 anni: € 12.00

biglietto adulti: € 15.00

Imperdibile evento birrario senza precedenti a Genzano di Roma, organizzato dall’associazione culturale Sibarita .

Una quattro giorni al Castelli Beer Festival, con birrifici nazionali, street Music, cibo di strada.

Inoltre laboratori, visite guidate con degustazioni, Mercato della Terra in collaborazione con Slow Food Marino e Castel Gandolfo.

Spazio ad artigiani in una fantastica cornice Green, con installazioni floreali che vi porteranno dentro un beer garden ricco di colori, profumi e sapori. Il festival nasce dalla collaborazione tra Marco Chiossi di Ebrius Brewing (Birroteca dei Castelli Romani a Marino), Marcello Pau del Beerbaccione (Beershop ad Albano Laziale) e Francesco Tornese (Arrosticini Tornese, tra le menti brillanti degli organizzatori degli scorso Spring Beer Festival e dell’Imperial Beer Party all’ex Mattatoio di Testaccio con Beer Style, Maltese Pub e Beerbaccione).

Il festival alternerà ai birrifici artigianali, stand di street food, di artigiani, di produttori gastronomici d’eccellenza del territorio e concerti ground floor in stile street music festival. Il caldo arriverà presto, cogliete l’occasione per rinfrescarvi e dissetarvi nel migliore dei modi!

Domenica 12 luglio, dalle 17 in poi, al BAUBEACH® di Maccarese scendono in spiaggia i migliori ristoratori vegan della Capitale a rappresentare la propria scelta. Un'iniziativa che si sposa perfettamente con la filosofia del “cruently free” sostenuta dalla prima e unica spiaggia d'Italia per cani liberi e felici ad avere un Ristoro vegan al 100%.

Così infatti proclama il Manifesto Veg del BAUBEACH®:

• desideriamo con tutto il nostro cuore, con la mente e con l'esperienza di una vita piena dell'energia positiva del vivere-vegan un mondo in cui lo sfruttamento e la sofferenza animale venga bandita;

• vogliamo nutrirci nel modo più sano possibile e questo non può essere garantito ingerendo prodotti frutto della sofferenza animale e della produzione intensiva;

• non accettiamo la mancanza di eticità di un mercato che si fonda sulla assenza del rispetto delle altre specie viventi, sulla mistificazione, che crea la malattia provvedendo poi a produrre la sua cura: per questo chiediamo consapevolezza;

• crediamo fortemente che ognuno abbia il dovere e il diritto di fare la sua parte per interrompere questa folle corsa verso l'annientamento delle più essenziali regole di tutela naturale, perché la vita degli animali di domani sia degna di questo nome;

• la scelta Vegan è una scelta di gran gusto e ci induce a riflettere di più sulla nostra salute, suggerendoci una modalità di vita attenta, consapevole, intelligente.

La scelta vegan deve essere fatta in consapevolezza e conoscenza e per questo è utile avere un referente che possa indirizzare nell’utilizzo degli alimenti necessari per vivere in piena energia e benessere. In tale ambito, all'interno del pomeriggio Vegan organizzato in spiaggia, Maria Victoria Tuan, naturopata ed esperta di Alimentazione Naturale, illustrerà un percorso all'interno dei sapori e degli ingredienti proposti da alcuni tra i più prestigiosi ristoratori di Roma e Provincia, tra i pionieri di questa innovativa scelta nutrizionale: Le Bistrot dal 1987, La Bio Maison, La Capra Campa Bistrot, I sapori di Liila, Animo basico e Podere Capanne, porteranno ognuno le proprie specialità, per degustazioni gratuite e guidate. Ci saranno inoltre anche un micro corso di cucina vegana e un mini aperivegan per i cani curato da “Energia e Materia”.

Presenti associazioni a carattere animalista con tavoli informativi e di sostegno alle attività che le stesse portano avanti, trovando in Baubeach® un utile punto di diffusione e visibilità.

Come disse il filosofo Feuerbach “Noi siamo quello che mangiamo”. Ciò che ingeriamo sviluppa ogni cellula del nostro corpo influenzando non solamente la nostra salute fisica ma anche il nostro modo di pensare. Recenti esperimenti hanno dimostrato che alcuni tipi di cibi influenzano direttamente il lavoro del cervello agendo sui neuro trasmettitori chimici che comportano differenti funzioni mentali e psichiche: come memoria, sonno, coordinamento motorio, dolore, depressione, capacità di apprendimento ed anche la nostra percezione della realtà. Mangiare cibo ricco di lecitina (contenuta nella soia) per esempio può aumentare il potere mnemonico. Una ricerca ha indicato che anche sintomi di schizofrenia, iperattività ed altri disordini mentali possono essere alleviati con una terapia basata su un’adeguata dieta correttiva. La scelta di alimenti vegetali permette di immagazzinare al nostro interno tutta l’energia solare che essi immagazzinano. Solo i ”cibi vivi” ci possono fornire l’energia vitale intatta rendendoci esseri sani pieni di vitalità.

BAUBEACH Via Praia a Mare snc – Maccarese (RM)

Infoline : 06 81902352 - 3492696461 – 333 8372200 – 339 3614861 -3337996267

Facebook (Gruppo): Amici del Baubeach

Nel cuore di Trastevere, sorge la chiesa di San Crisogono, uno dei più antichi luoghi di culto sorti in città, dall’altra parte del Tevere e che conserva ancora nei suoi sotterranei i resti del suo glorioso passato. La nostra visita guidata, condotta da un esperto archeologo, vi accompagnerà in un viaggio emozionante a ritroso nel tempo, scendendo nella Roma sotterranea, per scoprirne segreti e curiosità. Inoltre sarà possibile visitare la bella chiesa soprastante, con i suoi immensi tesori artistici, come le due colonne di porfido più grandi di Roma e le pregevoli opere di Pietro Cavallini e del Guercino.

Quando
Sabato 18 Luglio 2015 alle ore 10.30

Dove
piazza Sonnino 4, all’ingresso della Basilica

Costi
La visita guidata prevede una quota di partecipazione di euro 7 a persona, gratis per gli under 18. Biglietto d’ingresso ai sotterranei euro 3. La prenotazione è obbligatoria.

Per informazioni e prenotazioni
“L’Asino d’Oro” Associazione Culturale
cellulare: 346 5920077
e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Ci sono dei palazzi a Roma unici, perché con le loro decorazioni e che con le loro curiose facciate raccontano delle vere e proprie storie, dei palazzi che parlano! Il cuore della città infatti riserva sempre molte sorprese e sa stupire con le sue particolarità. Rimarrete stupiti dal vedere quanti monumenti conservano ancora le loro ricche decorazioni e quali storie celano dietro la loro facciata, decorata a stucco o ad affresco, incisa a monocromo o con bei colori vivaci. Roma non vi sembrerà più la stessa e comincerete a camminare con il naso all’insù per godervi ciò che di bello ha da offrire!

Quando
Sabato 18 Luglio 2015 alle ore 19:30

Dove
Piazza Capo di Ferro, davanti a Palazzo Spada

Quanto
Quota di partecipazione € 7 a persona. Prenotazione Obbligatoria.

Per informazioni e prenotazioni
“L’Asino d’Oro” Associazione Culturale
cellulare: 346 5920077
e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Tra i vicoli incantati e le piazze caratteristiche di Roma si trovano ancora molti edifici importanti, un tempo abitati dai grandi artisti che resero immortale la città con le loro opere. La nostra originale passeggiata vi vuole accompagnare non solo alla scoperta delle antiche dimore di personaggi illustri quali Michelangelo, Raffaello, Maderno e molti altri ancora, ma farvi rivivere momenti salienti della loro vita e delle loro produzione artistica. In più sarà l’occasione per scoprire una Roma insolita, molto spesso nascosta e poco conosciuta. Un itinerario tra arte e storia da non perdere!

Quando
Domenica 19 Luglio 2015 alle ore 21

Dove
Piazza di Ponte Sant’Angelo, all’inizio del Ponte, incrocio Lungotevere Tor di Nona

Costi
La visita guidata prevede una quota di partecipazione di euro 7 a persona, gratis per gli under 18. La prenotazione è obbligatoria.

Per informazioni e prenotazioni
“L’Asino d’Oro” Associazione Culturale
cellulare: 346 5920077
e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Apre un luogo solitamente chiuso al pubblico: l’Auditorium di Mecenate! Questo edificio semi sotterraneo si trova lungo via Merulana ed è una testimonianza unica di come dovevano essere le sontuose dimore degli illustri uomini dell’impero romano. Questa aula infatti è solo una piccola parte di quella che doveva essere la casa di Mecenate, uomo sapiente e molto ricco, amico e consigliere di Augusto, amante della cultura e delle arti. All’interno potremo ammirare gli affreschi che ancora oggi, dopo duemila anni, decorano parte delle pareti dell’Auditorium e ripercorrere un pezzo importante della nostra storia grazie ad un esperto archeologo che vi accompagnerà nella visita.

Quando
Domenica 19 Luglio 2015 alle ore 16.45

Dove
Largo Leopardi angolo via Merulana, all’ingresso del monumento

Costi
La visita guidata prevede un contributo di partecipazione di euro 7 a persona, gratis under 18 a cui va sommato il costo del biglietto d’ingresso: per i residenti a Roma: intero € 5; ridotto € 4; per i non residenti a Roma: intero € 6; ridotto € 5. La prenotazione è obbligatoria.

Per informazioni e prenotazioni
“L’Asino d’Oro” Associazione Culturale
cellulare: 346 5920077
e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Nell’ambito della XVI edizione della rassegna Teatri di Pietra Lazio, ideata da Circuito Danza Lazio e Pentagono Produzioni per la valorizzazione dei teatri antichi e dei siti monumentali attraverso lo spettacolo dal vivo, l’8 Luglio 2015, presso la suggestiva Area Archeologica di Malborghetto, andrà in scena in anteprima nazionale Medea del drammaturgo francese Jean Anouilh, con la traduzione di Giulio Cesare Castello e la regia di Francesco Branchetti.

Barbara De Rossi torna sul palcoscenico in uno dei ruoli più interessanti e controversi della mitologia greca.
Nella versione di Jean Anouilh, il personaggio di Medea è attualizzato nella passione totalizzante, vissuta con drammatica estremizzazione da una donna che rappresenta il controverso rapporto tra un femminile e un maschile prevaricante, sia in campo affettivo che sociale. Giasone oltre a essere l’uomo amato rappresenta un contesto culturale e sociale, che tiene in poca considerazione il sentimento, e anche nei rapporti personali scende a patti con il potere. Medea di contro è “l’altro da se”, la purezza e la schiettezza dei sentimenti che non scende a compromessi, in bilico tra la difficoltà e la consapevolezza di una solitudine, vissuta da “ospite e straniera”. Il gesto estremo di Medea nel dramma qui rappresentato è simbolico. Pur nella sua crudeltà, il gesto estremo di Medea è un atto di denuncia per la sofferenza estrema data dall’emarginazione.
Note di regia

“Mettere in scena oggi Medea di Jean Anouilh significa non solo rendere omaggio ad uno dei più grandi autori del teatro francese del Novecento, ma anche e soprattutto riscoprire un testo straordinario da ogni punto di vista, un testo in cui regna un personaggio come quello di Medea dalla enorme forza tragica, nella sua solitudine straziante, nella sua sensualità dolorosa, nella sua disperazione, nel suo essere travolta da un sentimento incontrollabile e nella sua rivolta alle regole. La Medea di Anouilh ha una struttura drammaturgica molto forte e caratteristiche specifiche ed originali che la rendono unica ed è stato questo ad affascinarmi. In pochi testi come in questo ho trovato la perfezione della drammaturgia unirsi alla costruzione di personaggi teatrali dalla potenza tragica strepitosa e ad un’indagine psicologica straordinaria, la regia e lo spettacolo tenteranno di restituire al testo questa forza e questa grandissima capacità di indagare l’animo umano e le sue complessità”.

MERCOLEDI’ 8 LUGLIO 2015

AREA ARCHEOLOGICA, PARCO DI MALBORGHETTO (Roma)
Via Flaminia km 19,4 in direzione Terni, altezza stazione RomaNord/Sacrofano

Anfiteatro di Sutri
Via Cassia direzione Viterbo, Comune di Sutri

Inizio spettacoli: h 21,15

Biglietto: 12 euro intero – 10 euro ridotto
Biglietteria presso il sito/online

Per info e prenotazioni:
tel. whatsapp 327 9473893

Info testata

Il portale EZ Rome e' una testata giornalistica di carattere generalista registrata al tribunale di Roma - Numero 389/2008
Direttore responsabile: Raffaella Roani - ISSN: 2036-783X
Questo Periodico è associato all'USPI - PI 09041871006

Info contenuti

Non si dà nessuna garanzia sulla correttezza delle informazioni e si invita esplicitamente a verificarne l'attendibilità con mezzi propri.
creative commons
This opera by Ez Romeis licensed under a Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 2.5 Italia License.