Sabato, 23 Marzo 2019

amazon prime video

Sport

Calcio sì, ma non solo! La Capitale offre eventi sportivi per tutti i gusti e le passioni. Il tifo è ammesso, ma il fair play è d'obbligo!

mascotte-mondiali-2010-sud-africaIl Gruppo C si può definire quello delle papere. La seconda partita dopo quella di ieri dell'Inghilterra è stata decisa da un'altra papera del portiere, questa volta dell'Algeria. A 10 minuti dalla fine l'algerino Chaouchi tenta la presa su un tiro abbastanza semplice di Koren, ma va completamente a vuoto. Questo permette alla Slovenia di andare in testa al girone da sola. La partita, nel complesso, è stata piuttosto noiosa e il risultato più giusto sarebbe stato il pareggio.-

mascotte-mondiali-2010-sud-africaPartita strana in cui nel primo tempo c'è un pò di tutto, dal dominio iniziale di un'Inghilterra frenetica che poi dopo il gol di Gerrard al 4° si placa un pò, ma continua a dominare la partita fino al 40° in cui da un semplice tiro centrale di Dempsey scaturisce la rete del pareggio degli Stati Uniti per colpa del portiere dell'Inghilterra Green che si perde in una papera devastante. Da qui in poi e per tutto il secondo tempo domina più la paura di perdere piuttosto della voglia di vincere e ne viene fuori una partita sempre più lenta e noiosa, colpa anche, probabilmente, di un'Inghilterra che è la squadra più anziana del Mondiale e che quindi va scemando le forze prima della fine della partita. A recriminazione per gli Stati Uniti c'è anche un palo colpito al 20° del secondo tempo da Altindore.-

mascotte-mondiali-2010-sud-africaSeconda partita del Girone B e un'Argentina che prima domina, poi controlla e alla fine soffre il ritorno della Nigeria che ha anche le sue occasioni per ritornare in pareggio, ma se le mangia tutte. Quindi alla fine è uno striminzito 1-0 per L'Argentina sprecona e disattenta che però gli permette di mettersi alla pari con la Corea del Sud in testa al girone. Durante tutta la partita c'è una sfida personale tra Messi dell'Argentina e il Portiere della Nigeria Enyeama che poi risulterà il vincitore e il migliore della sua squadra negando tutti i possibili gol all'argentino.-

mascotte-mondiali-2010-sud-africaTerza partita in ordine cronologico, ma prima con un risultato definito. Gioco dominato totalmente dalla Corea del Sud che mette a segno 2 gol entrambi al 7° minuto dei due tempi. La Grecia continua la sua tradizione di zero reti nella fase finale dei Mondiali. I marcatori sono Lee Jung-Soo e Park Ji-Sung (che è anche il giocatore più famoso di Corea), mentre si contraddistingue in negativo per la Grecia Vyntra in difesa.-

mascotte-mondiali-2010-sud-africaSeconda partita, stesso girone, tutt'altra storia. Si incontrano Francia e Uruguay e sulla carta chiunque sarebbe autorizzato a pensare ad una bella partita, ma la realtà è tutt'altra cosa. Messico e South Africa non hanno le stesse capacità tecniche, ma ci hanno messo il cuore e la voglia ed alla fine gli spettatori si sono divertiti, che poi alla fine è quello che si chiede da una partita di calcio. Mentre Uruguay e soprattutto Francia che, se ben ricordiamo, è arrivata alla fase finale di questo Mondiale usurpando il posto all'Eire, non hanno onorato neanche il nome che hanno. Partita scialbissima con pochissime occasioni e ancor meno tiri in porta e neanche l'espulsione di Lodeiro dell'Uruguay al 36° del secondo tempo è riuscita a dare qualche spunto in più ad una Francia spenta. Alla fine uno 0-0 che è bene dimenticare quanto prima, ma che mette le due squadre, ingiustamente, sullo stesso piano di Messico e South Africa per quanto riguardo la classifica.-

mascotte-mondiali-2010-sud-africa11 giugno - ore 15,30 apertura ufficiale dei Mondiali di Calcio 2010, con cerimoniali delle 2 squadre che esordiscono vagamente scaramantici, stile danza HAKA dei Maori, con balletti e riunioni a mischia a centro campo. Tutto è utile per farsi coraggio e tutto fa spettacolo.- Ore 16,00 calcio di inizio e primo tempo della partita di apertura tra la squadra del South Africa (paese ospitante) e la squadra del Messico carico di tensione emotiva, ma con poche azioni pericolose e pochi tiri in porta. C'è una prevalenza territoriale e di possesso palla del Messico con solo 2 occasioni abbastanza pericolose e con un Gol annullato giustamente per Fuorigioco e 1 occasione buona ma non sfruttata quasi al termine del primo tempo per il South Africa.-

Secondo tempo completamente diverso dal primo con un gol bellissimo all'8° da parte di Chabalala del South Africa che sblocca la partita costringendo il Messico ad aumentare la pressione e la velocità, ma anche i rischi sbilanciandosi troppo in avanti e subendo varie volte le ripartenze veloci del South Africa, a cui viene negato anche un rigore per un fallo in area del Messico. Al 15° il portiere del South Africa Kune salva il risultato con una grande parata. Tra il 15° e il 30° del secondo tempo l'allenatore del Messico Aguirre effettua tre sostituzioni per rivoluzionare un pò la squadra, ma è ancora il South Africa a rendersi pericoloso. Poi al 34°, per un clamoroso errore della difesa del South Africa, il Messico riesce a pareggiare con un tiro in diagonale di Rafa Marquez, uno dei giocatori del Messico con più esperienza. Da qui in poi le due squadre tirano un pò i remi in barca, più per paura che per altro, ma c'è ancora tempo all'89° per un palo colpito da Mphela del South Africa giusto per recriminare un pò sull'occasione perduta di vincere. Ultima nota per i 93 minuti assordanti delle Vuvuzela di più di 65.000 spettatori.-

mascotte-mondiali-2010-sud-africaIl Mondiale di Calcio del Sudafrica si apre sotto tristi auspici. La pronipote di Nelson Mandela, di soli 13 anni, muore in un incidente stradale e di conseguenza il Presidente non presenzierà alla Cerimonia di Apertura in programma oggi alle ore 15,00.

acquagym_festivalGià da oltre un decennio, il magnifico ed efficiente villaggio del Foro Italico, ospita quasi ininterrottamente, soprattutto durante la bella stagione, festival e rassegne legate allo sport di ogni genere.
Dopo lo strepitoso successo dei mondiali di nuoto della scorsa estate, chiunque sia passato anche solo una volta per caso da quelle parti, non può fare a meno di rivivere la stessa indimenticabile atmosfera, un clima festoso e multiculturale, che il villaggio del Foro Italico proverà a ripetere dal 10 al 13 giugno con il 22° Festival del Fitness.

Leggi tutto...

APowellMercoledì 9 giugno al quartier generale del Golden Gala, ovvero nell’elegante cornice dell’Hotel Sheraton di Roma, si sono svolte le tradizionali conferenze stampa prima del meeting degli atleti. Erano presenti all’incontro alcuni degli atleti di maggior valore tra quelli che compongono il cast della trentesima edizione del meeting capitolino, che avrà luogo giovedì sera allo Stadio Olimpico. Nelle diverse fasi della conferenza hanno preso la parola alternativamente gli sprinter Asafa Powell e Shelly-Ann Fraser, la saltatrice in alto Blanka Vlasic, l’ostacolista e primatista del mondo Dayron Robles, e ancora Barbora Spotakova, Chaunté Howard-Lowe e la nostra Antonietta Di Martino, e infine Irving Saladino, Dwight Phillips, Christian Cantwell e Reese Hoffa. Si sono mostrati tutti molto carichi per questo meeting, e hanno dichiarato un entusiasmo, già evidente nei loro volti, per l’organizzazione dell’evento che apre la stagione outdoor in una cornice così calda. Prima degli incontri con gli atleti, ha avuto spazio un breve briefing tecnico con il Comitato Organizzatore, per fare il punto sulla partecipazione a 24 ore dal via. Questo perché l’occasione è rara e speciale: il Golden Gala festeggia infatti trent’anni dalla prima edizione. E per celebrare al meglio l’evento sono stati invitati alcuni grandi campioni del passato, italiani e stranieri, che saranno presenti allo Stadio Olimpico giovedì 10 giugno. Con la loro presenza onoreranno così simbolicamente i tre decenni di vita della manifestazione. Saranno a Roma, tra gli altri, Moses Kiptanui (Kenya, record del mondo a Roma sui 5000 nel 1995), Heike Drechsler (Germania, campionessa olimpica di salto in lungo), Colin Jackson (Gran Bretagna, ex primatista e campione del mondo dei 110hs), Javier Sotomayor (Cuba, primatista del mondo di alto in alto), Livio Berruti (campione olimpico dei 200 metri a Roma 1960), Gabriella Dorio (campionessa olimpica dei 1500 metri a Los Angeles 1984).

Leggi tutto...

Nelson_MandelaCi siamo! I tanto bramati Mondiali di Calcio 2010 sono arrivati. Dopo quattro anni di attesa ed entusiasmo quasi continuo dall’ultimo fantastico trofeo dell’Italia, torna l’evento calcistico più importante della Terra. Ed in quest’intrepida attesa tutti gli appassionati si stanno preparando con televisori giganti, videoproiettori casalinghi, bandiere enormi. I più scaramantici hanno tirato fuori dal cassetto la stessa bandiera del 2006 e l’hanno già esposta fuori dalla finestra. Locali e bar si stanno attrezzando con grandi schermi per accogliere i tifosi che amano vivere le emozioni in gruppo, invece che chiusi in casa. Persino aziende ed uffici hanno allestito sale apposite per permettere ai dipendenti di seguire le partite pomeridiane della nostra amatissima nazionale.

Leggi tutto...

yoga-futuro_verdeSi terrà i prossimi 4, 5 e 6 giugno nello splendido scenario di Villa Pamphili, la seconda edizione dello Yoga Festival di Roma.
Fu Berlino nel 2005 a lanciare la prima edizione dello Yoga Festival; da allora in molte città del mondo, incluse Roma e Milano, la kermesse ha avuto un successo inaspettato, tanto che è diventata un appuntamento imperdibile di fine primavera, anche nel nostro paese.

Il tema di questa edizione sarà Yoga e Futuro continuando  un discorso iniziato al festival di Milano, che ha riscosso tanta attenzione da parte del pubblico del mondo dello Yoga, sia tra i maestri, che tra i praticanti, ma anche tra i visitatori che approcciavano per la prima volta a questa disciplina.

Leggi tutto...

elecomsport-_finale_scudetto__2010Superata la prova della semifinale, con le due vittorie in gara 1 e 2 contro il Giulianova, la Lottomatica Elecom è ora a pieno diritto nella fase conclusiva di questo campionato 2009/2010.

Sabato 22 e domenica 23 maggio segneranno infatti l’inizio delle finali play-off con l’ennesimo derby capitolino, Lottomatica Elecom Roma vs CMB S. Lucia Roma.

Leggi tutto...

RanieriNon credo che ci sia bisogno di dire molto. L'Inter, decisamente la squadra più forte in Italia, ha vinto il quarto scudetto sul campo, il quinto considerando quello assegnato a tavolino. La Roma ha fatto il massimo che poteva. E' arrivata seconda, con merito. Trovandosi addirittura campione d'Italia per una frazione di tempo.

Leggi tutto...

rocchi_articoloL’ultimo atto del campionato si rivela dolce per i tifosi biancocelesti. La vittoria casalinga contro l’Udinese, in una gara quasi amichevole, è il miglior modo di dire addio a una stagione davvero negativa. La vittoria dell’Inter a Siena spegne il lungo sogno dei cugini che, per un’interminabile mezz’ora, hanno avuto lo scudetto cucito sulle maglie. Il campionato si conclude con l’Inter campione d’Italia, come ampiamente previsto a inizio stagione. Certo, il percorso dei nerazzurri non è stato facile e nessuno, all’inizio del girone di ritorno, immaginava che la lotta per il titolo si sarebbe conclusa solo all’ultima giornata. Merito della Roma, protagonista di una rincorsa prodigiosa.

Leggi tutto...

brighi2"Comunque vada sarà un successo". Non credo si possa dire altro riguardo alla stagione della Roma. Partita in modo disastroso si ritrova a "giocarsi" lo scudetto all'ultima giornata. E' vero che alcuni potrebbero recriminare sui punti persi in modo grossolano contro Cagliari, Napoli, e Livorno. Ma è anche vero che in altre occasioni la Roma ha portato a casa il bottino pieno in modo fortunoso o rocambolesco. Il derby di ritorno su tutte. Quindi pochi rimpianti e cuori protesi verso l'ultima giornata. Quella che da normale domenica di sport che consacra l'Inter Campione d'Italia potrebbe diventare la domenica delle meraviglie, dei pensieri felici che fanno volare.

Leggi tutto...

sslazio_tommaso_rocchiLa penultima giornata di campionato regala la salvezza alla Lazio. La vittoria, ottenuta sull’ormai storicamente ostile campo del Livorno, garantisce agli uomini di Reja la permanenza in serie A. Ininfluente la sconfitta dell’Atalanta sul campo del Napoli.

Leggi tutto...

partenza_Roma_2009-2Domenica 16 maggio si terrà a Roma l’undicesima edizione della Race for the Cure, una mini-maratona di raccolta fondi, della lunghezza di 5 km (con passeggiata di 2 km), che si svolgerà  parallelamente in altre tre importanti città italiane: Bari, Bologna e Napoli.

Evento simbolo della Susan G. Komen Italia, la Race for the Cure, nasce con l’intento di esprimere solidarietà alle donne che affrontano e si confrontano con il tumore del seno, e come campagna di sensibilizzazione per l’opinione pubblica sull’importanza della prevenzione.

Un appuntamento ormai imperdibile nella primavera romana, una manifestazione unica nel suo genere e che coinvolge tutti, sapendo coniugare sport, divertimento, emozioni ed impegno sociale.

Leggi tutto...

Lazio_Fernando_MusleraUn’altra giornata di campionato è passata. Lazio – Inter, l’ultimo incontro ritenuto a rischio per i nerazzurri sulla strada che porta al titolo, è finito come gran parte dei laziali speravano e tutti i giallorossi temevano. Duramente contestato l’atteggiamento dei tifosi laziali, colpevoli di aver incitato la squadra avversaria, festeggiandone la vittoria. Ma siamo sicuri che chi ha scagliato pietre sia senza peccato? 

Leggi tutto...

taddei_articoloInutile aggiungere altre parole alle tante che in questi giorni hanno sottolineato la brutta, bruttissima pagina di sport scritta dalla Lazio calcistica e dai suoi tifosi. Il limite della decenza è stato abbondantemente superato e la prova dei biancocelesti stride ancor di più se rapportata alla prova gagliarda del Parma contro la Roma. La squadra di Guidolin non aveva più traguardi nè paure di zona retrocessione. Partita neutra. Eppur se l'è giocata dando il massimo. E anche se rischiando di mettere la parola fine alla speranza tricolore, i giallorossi hanno invece legittimato la "pretesa" di giocarsela fino alla fine. Perchè con i parmigiani partita vera è stata. Fin oltre le più funeste aspettative. Il Parma sembrava stesse giocandosi la Coppa dei Campioni. Ma è stato fermato dalla tecnica di Totti e dal cuore di Taddei.

Leggi tutto...

stemmiQueste ultime giornate di calcio non sono state tra le più edificanti, ed uso un eufemismo, del Campionato di quest’anno … né di quelli precedenti … né di tutta la storia del calcio sportivo.

Abbiamo una rubrica dedicata allo sport in cui non si possono, e non si vogliono, evitare articoli sullo sport nazionale. E visto che questo settimanale parla di Roma e provincia, ci dobbiamo, e ancora vogliamo, occupare delle due squadre principali della capitale, peraltro tra le più importanti e determinanti del Campionato italiano (aggiungo per fortuna e … meno male).

Scrivo un articolo sull’argomento (in vista delle ultimissime giornate), perché mi sembra quasi d’obbligo visto come stanno andando le cose. Devo a questo punto, per correttezza, premettere che sono romanista, perciò impossibilitata ad essere al di sopra delle parti. Non me ne vogliano i laziali e tenetelo tutti in considerazione se volete continuare a leggere.

Il discorso che segue vuole esprimere un semplice concetto: “non mi è piaciuto e non mi piace!”. E mi rivolgo ad entrambe le parti in causa, Roma e Lazio.

Leggi tutto...

Sostieni i progetti di CESVI Onlus, combatti la fame e povertà nei paesi più poveri del mondo.
Ti preghiamo solo di ricordarlo nelle ricorrenze importanti scegliendo i regali solidali di CESVI, oppure le bomboniere CESVI, tra cui le bomboniere cresima solidali e i sacchetti portaconfetti per rendere l'evento ancora più speciale.

Info testata

Il portale EZ Rome e' una testata giornalistica di carattere generalista registrata al tribunale di Roma - Numero 389/2008
Direttore responsabile: Raffaella Roani - ISSN: 2036-783X
Questo Periodico è associato all'USPI - PI 09041871006

Info contenuti

Non si dà nessuna garanzia sulla correttezza delle informazioni e si invita esplicitamente a verificarne l'attendibilità con mezzi propri.
creative commons
This opera by Ez Romeis licensed under a Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 2.5 Italia License.