Martedì, 16 Luglio 2019

amazon prime video

pellegrini2La vedi lì, a 2 metri da te, nella prima conferenza stampa dopo i 400 e non riesci a collegare la simpatia di questa ragazza sbarazzina coi capelli bagnati con l'aggressività e la determinazione della campionessa mondiale frantuma-record.
Quel mostro che riesce a staccare americane, canadesi e cinesi per imporre il suo ritmo sui 400 stile libero a soli 3'59"15.
Eppure mi garantiscono che è lei, è la stessa Federica Pellegrini che pochi minuti fa fendeva l'acqua con decisione nel boato dello stadio del nuoto. Siamo tutti un po' presi dal suo sorriso e dalla sua freschezza, tanto da non bombardarla subito di domande.

Per fortuna un collega rompe il ghiaccio ed ecco che Federica la Grande risponde con la sua solita aria sbarazzina. Ed è con grande semplicità che ammette che prima di entrare in vasca a frantumare il record dei 400 aveva la febbre.
Se la sentiva salire, ma si rifiutava di misurarla. Racconta che  dopo la semifinale è tornata in camera, per stare u n po' sola a concentrarsi. Si è messa a letto, sotto le coperte ed ha sentito che la febbre iniziava a salire. Accettiamo tutti senza battere ciglio questo racconto.
D'altra parte come dubitare che un atleta simile non abbia bisogno di coprirsi in una giornata di luglio in cui il termometro ha toccato i 38°.
E' lei, è su un altro pianeta, ma non ce lo fa pesare, sembra normale.

E così continua sotto il fuoco di fila dei colleghi della stampa estera, annunciando che dall'anno prossimo risponderà direttamente in inglese alle domande che adesso un'interprete le traduce. E neanche qui nessuno batte ciglio.
pellegrini_conferenzaE via a snocciolare quelli che sono i suoi obiettivi in questo mondiale fino a Londra 2012. Ha le idee chiare e fame di vincere. Le chiedono se possiamo aspettarci altro da lei e con sicurezza risponde di sì, che punta a vincere i 200 e vorrebbe anche fare una bella staffetta.
Ed ha ragione ad essere così sicura, perché neanche due giorni dopo siamo tutti di nuovo lì, davanti a lei. Cambiano solo le due ai gradini più bassi nel podio, ma lei è sempre la stessa. Stavolta forse un po' più stanca, ma sempre sicura di sé e proiettata in avanti.
A chi le chiede se oltre ad aver battuto anche il record dei 200 con uno strepitoso 1'52"98 voglia fare dell'altro, questa volta risponde di volersi fermare perché si sente troppo distrutta. Ultima competizione in cui darà tutta sé stessa è la staffetta, in cui crede molto, e nessuno si sente di darle torto. Tra lei e la Filippi le chances di fare bene ci sono tutte. Le chiedono come riesce a concentrarsi e se ascolta una musica particolare.
Niente da fare, è una normale ragazza di 21 anni col vizio del record: cosa c'è di strano che ascolti una sua compilation nel suo Ipod e che l'ultima canzone prima di partire sia stata Disturbia di Rihanna? Nulla.
E con la stessa normale sfrontatezza dei 22 anni ad agosto a chi le chiede se si sente la più grande atleta italiana di tutti i tempi risponde "ancora non lo avevate capito?".
Non riusciamo a non rimanere rapiti da tanta sincera sicurezza o sono sempre i suoi 21 anni che parlano? In bocca al lupo Federica!

Sostieni i progetti di CESVI Onlus, combatti la fame e povertà nei paesi più poveri del mondo.
Ti preghiamo solo di ricordarlo nelle ricorrenze importanti scegliendo i regali solidali di CESVI, oppure le bomboniere CESVI, tra cui le bomboniere cresima solidali e i sacchetti portaconfetti per rendere l'evento ancora più speciale.

Info testata

Il portale EZ Rome e' una testata giornalistica di carattere generalista registrata al tribunale di Roma - Numero 389/2008
Direttore responsabile: Raffaella Roani - ISSN: 2036-783X
Questo Periodico è associato all'USPI - PI 09041871006

Info contenuti

Non si dà nessuna garanzia sulla correttezza delle informazioni e si invita esplicitamente a verificarne l'attendibilità con mezzi propri.
creative commons
This opera by Ez Romeis licensed under a Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 2.5 Italia License.