Mercoledì, 25 Aprile 2018

i-150-anni-di-storia-del-ceGoverno di tecnici e lavoro. Economia e Industria. Questi i temi più attuali di questi giorni. Per tutti gli studenti interessati e non, per quelli che non studiano più ma amano la storia, o per gli appassionati, alla sede della Confindustria a Roma Eur, Giovedì 1 dicembre 2011 alle ore 15, Via dell’Astronomia 30 infatti verrà presentato il volume ‘150 anni di storia del cemento in Italia’, Gangemi Editore.

Presenti all’evento i curatori del libro, Alessandro Marzo Magno, giornalista e scrittore tra i più noti del momento, e Tullia Iori, professore a Tor Vergata di ‘Architettura Tecnica 2’ presso il corso di laurea magistrale a ciclo unico in Ingegneria Edile-Architettura nonchè curatrice di moltissimi testi e soprattutto della prima mostra di architettura su Pierluigi Nervi, che ha aperto il Maxxi esattamente un anno fa.

ConfindustriaLOGO150 anni di storia del cemento in Italia sono anche 150 anni di storia italiana. Il cemento accompagna la storia della costruzione ed è il materiale di elezione nel campo dell’edilizia e delle infrastrutture. La fama del Made in Italy è anche dovuta alle originalissime strutture in cemento così come ai momenti di crisi economica e politica corrispondono fasi critiche nello sviluppo delle costruzioni. Raccontato bene dagli imprenditori di una delle industrie più solide del Paese, protagonisti e testimoni di questa storia. Sfogliando il libro, pagina dopo pagina, si vede scorrere la vicenda del cemento italiano dall’Unità a oggi attraverso i suoi alti e bassi: l’avvio della produzione negli stessi anni dell’unificazione, la fulminea diffusione del cemento armato anche in chiave antisismica, l’involuzione durante l’autarchia fascista, il ritorno da protagonista durante la ricostruzione post-bellica, il boom nelle opere di ingegneria negli anni del miracolo economico; poi la recessione e la crisi ma anche la rapida diffusione dell’edilizia industrializzata, fino agli anni più recenti con le nuove ricerche sui cementi con prestazioni speciali, sostenibili, cui si appassionano anche le archistar internazionali.

CementeriaCementoITALIAQuesto il programma previsto, dopo la registrazione, infatti i lavori si apriranno alle 15,30 con:

Alvise Zillo Monte Xillo - Presidente AITEC (Associazione Italiana Tecnica Economica del Cemento)

Alle 15:45 seguiranno gli interventi di:

Valerio Castronovo - Professore di Storia Contemporanea all’Università di Torino

Francesco Karrer - Presidente del Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici

Beniamino Quintieri - Preside Facoltà di Economia all’Università di Roma Tor Vergata

E per finire, alle 17:00 conclusioni con:

Cesare Trevisani - Vice Presidente Confi ndustria per le Infrastrutture, logistica e mobilità

Moderatore sarà:

Salvatore Carrubba - Giornalista, Il Sole 24 Ore

Per informazioni e adesioni:

Tel. +39 06 54210237 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Sostieni i progetti di CESVI Onlus, combatti la fame e povertà nei paesi più poveri del mondo.
Ti preghiamo solo di ricordarlo nelle ricorrenze importanti scegliendo i regali solidali di CESVI, oppure le bomboniere CESVI, tra cui le bomboniere cresima solidali e i sacchetti portaconfetti per rendere l'evento ancora più speciale.

Info testata

Il portale EZ Rome e' una testata giornalistica di carattere generalista registrata al tribunale di Roma - Numero 389/2008
Direttore responsabile: Raffaella Roani - ISSN: 2036-783X
Questo Periodico è associato all'USPI - PI 09041871006

Info contenuti

Non si dà nessuna garanzia sulla correttezza delle informazioni e si invita esplicitamente a verificarne l'attendibilità con mezzi propri.
creative commons
This opera by Ez Romeis licensed under a Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 2.5 Italia License.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui (informativa estesa) Informativa estesa cookie.

Chiudi avviso